Seleziona una pagina

SOCIAL WALL

cos'è e come usarlo in modo efficace

Se sei atterrato in questa pagina, con molta probabilità ti interessa capire meglio cos’è un social wall e per quali scopi viene utilizzato. Ti dico subito che si tratta di uno strumento che fa parte della sfera del social media marketing e che i motivi per cui lo si utilizza possono essere davvero svariati.

Se per l’attività che svolgi credi di averne bisogno, allora sei sulla giusta via: nei prossimi paragrafi ti spiegherò esattamente cos’è un social wall, per quali scopi potresti farne uso e come realizzarne uno efficace. Ti mostrerò, inoltre, qualche esempio pratico di aziende che hanno usufruito di questo strumento nella maniera giusta e quali tool potresti utilizzare per i tuoi scopi. Segui con attenzione questa guida!

 

Social wall cos’è?

Con social wall si intende, in parole povere, una qualunque superficie piana che sia adibita a schermo (muro, display, monitor, telo, ecc). Il suo scopo è quello di raccogliere, in una sola schermata, qualunque contenuto filtrato proveniente dai social. Questo viene utilizzato molto spesso negli eventi (compresi quelli dal vivo), per strada, all’interno di uffici su schermi digitali e addirittura anche nelle homepage di alcuni siti aziendali. Ma a quale proposito? Il suo scopo, ovviamente, è quello di semplificare il monitoraggio delle attività del pubblico, mettendo tutto il contenuto di cui hai bisogno all’interno di una sola schermata, che si aggiorna e riordina i contenuti in maniera automatica.

Come funziona esattamente questo aggregatore social? Te lo spiego nel prossimo paragrafo.

 

Social wall come funziona?

Un social wall si basa su una tecnologia chiamata “digital signage” dove il contenuto degli utenti viene mandato allo schermo da un lettore multimediale configurato tramite una dashboard online. Se pensi sia qualcosa di molto complicato, non temere! Ci sono dei tool online che sono in grado di farlo per te in maniera automatica, ma te ne parlerò meglio qualche paragrafo più in basso.

Esistono principalmente due tipologie di feed che possono essere trasmesse su un social media wall:

  • Hashtag feed, dove viene scelto un hashtag e nel feed dello schermo verranno visualizzati tutti i post pubblici che lo utilizzano;
  • Account feed, dove vengono mostrati tutti i post provenienti da uno specifico account. In alcuni casi possono essere mostrati anche i contenuti di chiunque menzioni o tagghi l’account in questione.

In base alle tue esigenze, sarà compito tuo decidere quale dei due tipi di feed è più adatto per il tuo brand. Tieni presente che più utilizzerai questo strumento, più facile sarà per te determinarlo.

 

social-wall-cover

 

Perché creare un social wall?

Ti stai chiedendo perché creare un social wall potrebbe essere fondamentale per il tuo brand? Ti riassumo tutti i benefici principali di questo strumento innovativo in 3 parole: engagement, visibilità, vendite. In realtà, ci sarebbe da dire molto più di 3 parole, quindi nei prossimi paragrafi ti spiego nel dettaglio modi intelligenti di sfruttare la tecnologia del social stream wall e come ottenerne dei vantaggi.

 

8 i modi intelligenti di utilizzare un social wall

 

Aumenta la credibilità del tuo brand

Nel mondo dei social la reputazione è una componente fondamentale. Più alta sarà la reputazione del tuo brand, più alta sarà la possibilità di avere successo. Un social wall può diventare il mezzo per aumentare la tua credibilità!

Immagina, ad esempio, di creare un hashtag con il nome del tuo marchio e di inserirlo all’interno del feed: le persone che lo seguiranno avranno davanti ai loro occhi tutti i post scritti da altri che riguardino il tuo brand. Inoltre, seguendo gli altri utenti, potrebbero avere voglia di scrivere a loro volta qualcosa su di te, contribuendo al miglioramento della tua reputazione, come in una reazione a catena.

 

Aumenta follower ed engagement

Puoi sfruttare questo mezzo anche per ottenere più coinvolgimento e, perché no, anche più follower. Se decidi di utilizzare un social wall per questo scopo, applica le stesse regole che applichi nell’online per “elevare” il tuo marchio: i contenuti devono essere di qualità, pertinenti con il tema scelto, condivisibili e fruibili dal tuo pubblico.

 

Mostra contenuti generati dagli utenti

L’utilizzo sempre più frequente dei social media, sia da parte dei singoli che da parte delle aziende, ha portato il marketing della comunicazione ad un altro livello. In passato la comunicazione verticale, quella che andava dall’azienda all’utente, era quella predominante. Oggi, invece, ad avere la meglio è quella orizzontale, quella che va dall’utente all’utente per intenderci. L’idea del social wall nasce proprio dal concetto dello user-generated content, ovvero il contenuto generato dagli utenti.

Se ci pensi, gli user-generated content sono una miniera d’oro e portano benefici a chiunque. È gratificante per gli utenti, i cui post vengono visualizzati sullo schermo, è divertente per chiunque guardi il feed leggere i contenuti originali degli altri, e soprattutto è fantastico per i brand che ricevono una grande visibilità senza alcuno sforzo.

 

Promuovi eventi e genera vendite

I social sono uno spazio molto efficace per promuovere vendite ed eventi, scommetto che utilizzi già questi mezzi per la tua attività. Perché non utilizzare anche un social wall per ampliare il tuo raggio di azione? Ad esempio, inserendo uno schermo in un luogo pubblico e trasmettendo nel feed alcuni post promozionali, i passanti potrebbero vederlo e sentirsi attratti dal loro contenuto. Equivarrebbe a raddoppiare la pubblicità in un solo colpo: sui social media e nei luoghi fisici. Ovviamente, se non ti è possibile farlo in un luogo fisico, puoi sempre farlo online creando uno spazio apposito per il feed dei social.

Vuoi migliorare le tue abilità nel promuovere il tuo brand sui social? Scarica questo ebook e scopri tutti i segreti per diventare un perfetto social media strategist.

 

 

Promuovi maggiore utilizzo di un determinato hashtag

Come abbiamo già detto è gratificante per gli utenti vedere i loro contenuti su un social wall, quindi se creerai un nuovo hashtag per canalizzare il feed, le persone saranno invogliate ad utilizzarlo. Infatti, gli utenti che leggono il feed e che vogliono entrare in azione, sicuramente lo faranno attraverso l’utilizzo del tipico cancelletto. Inconsciamente la tua campagna potrebbe diventare virale e il tuo hashtag potrebbe finire nei trend del momento!

 

Ascolta il tuo pubblico

Come ben sai, ascoltare il proprio pubblico è un aspetto fondamentale del social media marketing. Serve principalmente per capire cosa pensa il pubblico del tuo brand, quali sono le sue criticità oppure semplicemente per prendere spunti riguardo nuove idee per il futuro.

Nonostante uno schermo con dei contenuti social non sia esattamente lo strumento di monitoraggio per eccellenza, può essere comunque una componente preziosa e sfruttabile. Presta attenzione ai post che compaiono sullo schermo e utilizza tutte le informazioni che recepisci. Le persone si lamentano di qualcosa? Il social wall hashtag che stai utilizzando non riceve molta attenzione? Ce ne sono altri che potresti prendere in considerazione?

 

Genera un passaparola

Generalmente i social wall vanno alla grande nelle fiere e nei convegni, questo perché danno un tocco di unicità agli eventi, facendo sì che i partecipanti si sentano attirati, lo ricordino e ne parlino con gli altri. È importante trovare qualcosa di cui gli altri possano parlare e che possano citare nei loro post. In poche parole rendi le persone protagoniste del tuo feed: si sentiranno parte di qualcosa di interessante e saranno felici di vedere i loro contenuti sul “muro”.

 

social-wall-passaparola

 

Utilizza il social wall per comunicazioni aziendali interne

Puoi utilizzare un social media wall non solo per il pubblico finale, ma anche come sostegno per i dipendenti della tua azienda. Infatti, questo strumento può essere utile per monitorare cosa dicono gli altri su di te, per tenersi informati sulle novità del momento, per sentirsi più coinvolti nel team work e, ovviamente, per ricevere comunicazioni interne dell’azienda. Ciò che ti consiglio di fare, in questi casi, è di posizionare gli schermi in aree visibili e molto frequentate degli uffici, affinché sia alla portata di tutti i dipendenti.

Visto che sei così interessato a portare la tua azienda ad un livello più alto, ti piacerebbe accrescere le tue competenze digitali? Un master è quello di cui hai bisogno: ti permetterà di evolvere in maniera radicale e tempestiva il tuo business!

 

Strumenti per il tuo social wall

Dopo averti spiegato di cosa si tratta e quali sono i suoi benefici, ora è il momento di mostrarti qualche tool per realizzare un “muro social” tutto tuo. Qui sotto ti elenco alcuni dei più validi strumenti per realizzare social wall gratis o a pagamento.

 

Walls.io

Come da nome, questo tool è strettamente dedicato alla creazione di social wall ed è considerabile davvero un ottimo strumento: semplice, intuitivo ed altamente personalizzabile. Sì, perché è possibile inserire il proprio logo, decidere la dimensione dei font ed i colori del feed. Inoltre, è possibile inserire un moderatore automatico dei contenuti ed evidenziare i post più pertinenti.

Mette a disposizione un piano gratuito con aggiornamento dei contenuti ogni 15 minuti, oppure diversi piani a pagamento a seconda delle tue esigenze. Dagli uno sguardo qui: https://walls.io

 

Taggbox

Taggbox nasce come aggregatore di contenuti social, quindi serve a mostrare al tuo pubblico i contenuti che desideri. Anche in questo caso è possibile customizzare un’infinità di elementi: font, colori, sfondo, i social da coinvolgere e i contenuti da mettere in evidenza. Sfortunatamente, rispetto alla grande velocità di Walls.io, nella versione gratuita, Taggbox aggiorna i contenuti della tua social wall una volta ogni 12 ore. In alternativa, puoi aderire ad un piano a pagamento. Trovi tutto qui: https://taggbox.com

 

Wallin one

Questo tool nasce per le esigenze di piccole attività, quindi se questo è il tuo caso, ti consiglio di prenderlo in considerazione. Per questo strumento è disponibile un periodo di prova gratuita di 1 settimana. Non ci sono piani gratuiti, quindi al termine del free trial dovrai sottoscrivere ad un abbonamento per poter continuare ad utilizzarlo. Puoi dargli un’occhiata qui: http://wallinone.tv/social-wall/

 

Social wall esempi: campagne di successo

Prima di concludere, desidero mostrarti alcuni esempi di social media wall che si sono rivelati un successo durante alcune social campaign. Lasciati ispirare!

 

Il global wall di Cisco per la campagna #CiscoBeat

Cisco ha sfruttato una tipologia di social wall molto innovativa: consiste in una mappa del mondo dove i post spuntano in corrispondenza dei luoghi in cui vengono pubblicati. Questo serve a sottolineare il fatto che i contributi della campagna provengono da ovunque. In particolare, la CiscoBeat, è una campagna hashtag nata per unire i dipendenti dell’azienda sparsi in tutto il mondo. Questa campagna è tutt’ora attiva e puoi verificarlo con i tuoi occhi (https://walls.io/ciscobeat?_ga=2.230025428.910189432.1576330984-1731509131.1576330984).

 

aggregatore-social-cisco

 

La campagna #WePlayStrong della UEFA

La UEFA (Unione delle Associazioni Calcistiche Europee) ha lanciato una campagna, WePlayStrong, per sensibilizzare le ragazze allo sport calcistico. Per aumentare il coinvolgimento ha creato un sito web apposito, e sotto la voce “Your Stories” (http://www.weplaystrong.org/#!/socialwall) ha messo a disposizione un social media wall per mettere in risalto i contenuti degli utenti. La mossa di pubblicare contenuti con un hashtag brandizzato, è servito a UEFA per aumentare l’engagement e per raggiungere nuovi segmenti di pubblico.

 

social-media-wall-uefa

 

Il social stream wall dei Black Caps per la campagna #CricketNation

La nazionale neozelandese di cricket ha deciso di inserire un social wall all’interno della homepage del suo sito, mostrando a chiunque i contenuti pubblicati sui social. La loro idea mette insieme tutti i tipi di contenuti: quelli ufficiali del team, quelli dei giocatori e quelli degli spettatori. Per guardarla puoi andare sulla homepage del sito ufficiale dei Black Caps (https://www.nzc.nz/cricketnation).

 

aggregatore-social-cricketnation

 

Spero che i miei consigli ti siano stati utili per avere le idee più chiare. Adesso sta a te sfruttarli al massimo per migliorare la tua attività!

[wprs-box]

Valutazione Digital Coach su Google