Seleziona una pagina

COME AUMENTARE LE VISUALIZZAZIONI SU YOUTUBE

Scopri tutti i trucchi per ottenere più views

Stai cercando di capire come aumentare le visualizzazioni su YouTube? I tuoi video ottengono poche views e hai bisogno di qualcuno che ti spieghi come fare?

Grazie a questa guida avrai la possibilità di sciogliere i tuoi dubbi e di scoprire tutti i segreti su come aumentare le visualizzazioni su YouTube per portare il tuo canale verso il successo.

Se vuoi far crescere la tua rete sulla piattaforma di video più famosa al mondo e, in generale, sei interessato al mondo social, scopri il Master Web Marketing & Social Media di Digital Coach, che ti aiuterà a progettare tutte quelle strategie necessarie ad operare in questi nuovi settori emergenti.

È arrivato ora il momento di partire, sei pronto? Allaccia le cinture e leggi attentamente tutti i consigli che ho da darti!

 

come aumentare le visualizzazioni su YouTube

 

8 passi semplici e veloci per avere più visualizzazioni su YouTube

Se sei approdato in questa pagina è perché hai sicuramente avviato un canale YouTube ma nonostante i tuoi sforzi, non riesci ad ottenere le visualizzazioni che i tuoi video meriterebbero. Probabilmente c’è qualcosa di sbagliato in quello che stai facendo, per cui prova a seguire le indicazioni che ti darò di seguito su come aumentare le visualizzazioni su YouTube.

 

Crea contenuti accattivanti

Per quanto possa essere scontato, la prima regola fondamentale per avere più visualizzazioni su YouTube è proprio quella di creare video che possano essere utili e interessanti agli utenti che li visionano. Impara a focalizzare la tua nicchia specifica di riferimento e sbizzarrisciti creando, ad esempio, video tutorial, guide e recensioni che riescano a tenere i tuoi seguaci incollati allo schermo. È importantissimo, inoltre, avere una qualità dei video molto alta e che i contenuti creati non siano né troppo lunghi né troppo corti. Fondamentali sono anche la qualità e il taglio del video: una buona luce e una lunghezza media possono davvero fare la differenza, soprattutto se accompagnati da una descrizione efficace per l’aumento del CTR.

 

Utilizza la giusta immagine per l’anteprima

È risaputo che l’occhio vuole la sua parte, quindi scegliere la giusta immagine in miniatura è uno dei trucchi per aumentare le visualizzazioni su YouTube. La piattaforma offre la possibilità di inserire un’immagine miniatura di default, tuttavia è consigliabile crearne una personalizzata che abbia:

  •  una risoluzione di 1280 x 720 con proporzioni 16:9
  •  un formato JPG – GIF – PNG – BMP
  •  un limite entro i 2 MB
  • dei colori vivaci e contrastanti che possano catturare l’attenzione
  • il primo piano di almeno un volto
  • testi sovrapposti e a caratteri cubitali che possano far capire di cosa si tratta e suscitare maggiore curiosità
  • un piccolo logo personalizzato e riconoscibile

 

Crea il video secondo il metodo APP (agree-promise-preview)

Questo metodo, ideato da Brian Dean, viene utilizzato per suscitare maggiore interesse nell’utente e si divide in 3 fasi:

  • agree: individua con l’utente un problema
  • promise: prometti che grazie al tuo video l’utente riuscirà a risolverlo
  • preview: anticipa come farai a risolvere il problema durante il video

 

Fai iscrivere gli utenti al tuo canale

È importante, all’inizio e alla fine di ogni video, incoraggiare l’utente ad iscriversi al tuo canale e mettere un like al video che sta visionando. Così facendo riuscirai ad ottenere visualizzazioni YouTube molto più facilmente. Inoltre, specifica ai tuoi seguaci che attivando il campanello di notifica possono ricevere alert per ogni nuovo video o aggiornamento che inserirai sul tuo canale. Non trascurare il fatto di dover promuovere altri video del tuo canale nella parte conclusiva e nelle schede per cercare di mantenere sempre viva l’attenzione del tuo pubblico.

come fare aumentare le visualizzazioni su youtube

Utilizza gli altri social per pubblicizzare il tuo canale

Grazie alla presenza degli altri social (e di un tuo eventuale blog), hai la possibilità di far conoscere i tuoi video ad un pubblico sicuramente più vasto. Pubblicizzarli, ad esempio, attraverso un breve video di presentazione, ti aiuterebbe a promuoverli meglio. Provare per credere!

 

Fai advertisement

Se sei in possesso anche solo di una piccola somma di denaro, pubblicizza il tuo canale: questa tecnica ti aiuterà a farti conoscere più in fretta e ad  un pubblico sempre più ampio di visitatori. Promuovi i tuoi video attraverso Google AdWords testando con budget e pubblico sempre diversi.

 

Crea e coltiva la tua community

La scheda community può farti ottenere dei vantaggi non indifferenti in termini di visibilità e coinvolgimento degli utenti. L’interazione con il pubblico può avvenire attraverso GIF, video, testi, immagini, playlist e sondaggi. Mi raccomando, rispondi ai commenti e ascolta ciò che hanno da dire i tuoi spettatori.

Per poter parlare della creazione di una community devi avere un minimo di 1000 iscritti al tuo canale: rimboccati le maniche e cerca di raggiungere al più presto questo primo obiettivo.

 

Pubblica video regolarmente

È fondamentale essere costanti e mantenere sempre viva l’attenzione del pubblico in riferimento ai tuoi video: per questo motivo, pubblica un video ogni settimana. Non scoraggiarti se inizialmente non otterrai dei grandi risultati, con costanza e pazienza, tutto arriva!

Questi sono i consigli più importanti da effettuare per capire come aumentare le visualizzazioni su YouTube gratis (o quasi). Prima di continuare a svelarti altri segreti, se sei alla ricerca di altri trucchi da attuare sui social e su come scrivere contenuti accattivanti che possano far crescere le tue pagine, ti consiglio di scaricare la risorsa gratuita che ti propongo qui di seguito:

 

 

 

 

Come funzionano le visualizzazioni su YouTube

Prima di parlarti di come funzionano le views su YouTube, vorrei partire spiegandoti in maniera sintetica cos’è, quando è stato creato e che impatto ha avuto a livello mondiale sugli utenti della rete. Ti propongo un estratto della pagina di  Wikipedia dedicata a YouTube:

” …è una piattaforma web 2.0, fondata il 14 febbraio 2005, che consente la condivisione e visualizzazione in rete di contenuti multimediali (video sharing): sul sito è possibile vedere videoclip, trailer, cortometraggi, notizie, live streaming, slide show e altri contenuti come video blog, brevi video originali, video didattici e altro ancora, con gli utenti che possono anche votare, aggiungere ai preferiti, segnalare e commentare i video. Acquistato nell’ottobre 2006 dall’azienda statunitense Google per circa 1,65 miliardi di dollari, con l’azienda che ha sede a San Bruno, in California, secondo Alexa, è il secondo sito web più visitato al mondo, alle spalle solamente di Google, guadagnando entrate pubblicitarie da Google AdSense, un programma che indirizza gli annunci in base al contenuto del sito e al pubblico.”

Possiamo tranquillamente affermare quindi che YouTube è diventato a tutti gli effetti un potente strumento di digital marketing che, se utilizzato in maniera intelligente, può portare grandi risultati sia in termini di visibilità, che monetari. Creare dei video su YouTube è semplice, basta aver effettuato un’iscrizione alla piattaforma e, dopo aver creato il tuo canale, caricare i contenuti da te creati. Logicamente, il fulcro centrale di tutto il social network sono i video, perciò è importante perciò realizzare contenuti che catturino l’attenzione dei tuoi seguaci e facciano aumentare le visualizzazioni.

Ma cosa sono le visualizzazioni su YouTube? Le views rappresentano il numero di volte che ogni singolo utente visiona un video, in base al loro numero viene quindi decretata la popolarità del contenuto pubblicato. Per verificare la veridicità delle views, YouTube si avvale di un sistema che non permette di mostrare tutte le visualizzazioni nelle prime ore di pubblicazione del video. Grazie ai suoi algoritmi, qualora dovessero esserci delle incongruenze, provvederà a sottrarle dal numero totale delle views. Per monitorare l’andamento di un video puoi sempre avvalerti di strumenti come YouTube Analytics che permette di rilevare la stima delle potenziali attività di visualizzazione. Questo, però, non sempre coincide con i dati presenti sulla pagina stessa.

 

come mandare un video in tendenza

 

Come aumentare le visualizzazioni di YouTube attraverso la SEO

Come in ogni attività che si rispetti nell’ambito del marketing digitale, è impensabile non attuare una strategia a livello organico essendo anche YouTube un motore di ricerca. Fare SEO su YouTube, quindi, è diventata oggi più che mai un’attività estremamente importante per chiunque voglia posizionarsi nei primi risultati per specifiche parole chiave e mandare un video in tendenza. Dopo aver deciso su quali focus keyword hai intenzione di posizionarti, è fondamentale attuare una serie di accorgimenti per ottimizzare canale e video. Per quando riguarda l’ottimizzazione dei video, le fasi che la compongono sono diverse, andiamo a scoprire insieme quelle principali!

  • Titolo del video: per comunicare a YouTube e Google di cosa si parla nel tuo video, è importante inserire la focus keyword all’interno del titolo.
  • Descrizione: inserisci più di una volta all’interno della descrizione la focus keyword per la quale ti vuoi posizionare e le sue correlate. Utilizzare le giuste parole chiave è un infallibile trucco per aumentare le visualizzazioni su YouTube.
  • Focus Keyword: nomina diverse volte la parola chiave all’interno del tuo video.
  • Hashtag: inseriscili all’interno della descrizione. È importante che siano pertinenti, attenzione a non esagerare però perché potresti incorrere in una penalizzazione da parte di YouTube.
  • Tag: inserisci dei tag che si colleghino all’argomento per favorire il posizionamento nei video correlati.
  • Miniatura del video: insieme al titolo è la principale responsabile dell’aumento del CTR.

Se ti interessa l’argomento potresti approfondire leggendo questo interessante articolo su come ottimizzare video per YouTube.

L’ottimizzazione del canale, che mira anch’essa ad offrire maggiore visibilità, è composta a sua volta da molte altre fasi. Andiamo ad analizzare le più importanti!

video-che-vanno-di-moda-su-YouTube

  • Copertina e descrizione canale: crea una foto di copertina della giusta dimensione, aggiungi una foto del profilo e fai una descrizione dettagliata del canale che sia ottimizzata in ottica SEO.
  • Playlist: costruisci delle playlist in modo da tematizzare il canale per argomenti.
  • Gestione delle sezioni: le sezioni fungono da principale strumento organizzativo per i canali.
  • Link: è importante la presenza dei link che rimandino al sito web e ai social media nella scheda informazioni.
  • Trailer: crea un trailer del canale che possa, in pochi secondi, invogliare l’utente ad iscriversi, dove descrivi chi sei e qual è il tuo obiettivo. 

Per ottenere maggiori informazioni a riguardo, ti consiglio di dare un’occhiata all’articolo su come ottimizzare un canale YouTube che ti aiuterà a scoprire tutte le fasi dell’ottimizzazione per il tuo canale. A tal proposito, dal momento che i video rappresentano sempre di più una risorsa estremamente potente in ogni ambito, ti invito a visionare qui sotto il video di Luca Papa riguardante l’importanza che hanno in un contesto aziendale.

 

 

 

Tool per ottimizzazione SEO YouTube: quali sono?

Per ottimizzare canale e video, bisogna avvalersi di vari strumenti. I tool da poter utilizzare per permettere ai contenuti di scalare le SERP di YouTube sono tantissimi, si dividono in base alle diverse esigenze e sono indispensabili per aumentare le visualizzazioni.

 

Tool per le keyword

  • Completamento automatico: ti sarai sicuramente accorto che quando digiti una keyword, YouTube completa il testo con diverse correlate; quelle (così come accade con Google), sono le parole chiave più ricercate dagli utenti, fanne tesoro perché potrebbero rivelarsi molto utili!
  • KeywordTool.io: presenta tantissime variazioni della stessa keyword e permette anche di vedere degli esempi di tag e di descrizioni per ottenere più visualizzazioni. Ha una versione free e una a pagamento.
  • Kparser: è un tool a pagamento che permette la possibilità di vedere migliaia di keyword long tail.

 

Tool per analizzare i competitor

  • Quintly: è a pagamento e serve ad integrare i propri dati con quelli degli altri social permettendoti di monitorare gli iscritti, i video pubblicati e il livello di coinvolgimento degli utenti sia a livello dei singoli video, sia a livello di canale in generale.
  • VidlQ: offre una stratregia di videomarketing totale; oltre a mostrarti una panoramica completa del tuo canale, ti permette la possibilità di poter analizzare e confrontare gratuitamente quello di altri 4 competitor, in modo da capire meglio come fare per aumentare il numero di visualizzazioni e ottenere delle prestazioni migliori.
  • Rival IQ: con questo tool hai l’opportunità di poter avere una panoramica completa sia sul tuo canale che sulla concorrenza mostrandoti i video che hanno ottenuto più successo, il tasso di coinvolgimento e i commenti.

 

Tool per controllare i tag dei competitor

  • RapidTags: permette di generare tag in maniera rapida e in più lingue differenti.
  • YouTube tag generator: estrae tag dai video inserendo l’URL di YouTube.
  • TagsForYouTube: permette di mostrare i tag dei video dei competitor in maniera pubblica.

 

Tool per ottimizzare le immagini

  • Canva: offre la possibilità di creare thumbnail YouTube (immagine di anteprima dei video) e tutto ciò che riguarda contenuti visual. Le immagini sono un fattore importantissimo per invogliare l’utente a visionare i nostri contenuti e aumentare le visualizzazioni di YouTube.
  • Crello: con questo tool si possono creare una miriade di contenuti per i social media, in particolare per quanto riguarda YouTube possiamo creare miniature, banner, loghi, copertine e molto altro ancora!
  • Snappa: ti consente di creare miniature personalizzate offrendoti la possibilità di realizzarle con dei modelli YouTube già predefiniti.

Come hai ben potuto notare gli strumenti che servono per avere un canale completamente ottimizzato sono tanti e variegati e sono indispensabili per capire meglio come aumentare le visualizzazioni su YouTube. Il digital marketing sta diventando pane quotidiano per migliaia di giovani e aziende in tutto il mondo, è opportuno quindi formarsi e non farsi trovare impreparati qualora si voglia intraprendere un’attività in questo mondo. Perché non approfittarne seguendo, ad esempio, un Corso Social Media Manager con Digital Coach?

Se hai delle incertezze a riguardo, ti consiglio di fare il test che troverai di seguito per capire se il Social Media Manager potrebbe essere la professione che fa al tuo caso.

 

test social media manager

 

Corso per scoprire i segreti di YouTube

I video hanno un ruolo sempre più importante nella comunicazione moderna di aziende e liberi professionisti. La piattaforma di video più famosa al mondo, offre a chiunque la possibilità di reinventarsi e potersi creare delle entrate diventando, ad esempio, uno Youtuber. Per poter intraprendere questa strada è fondamentale dare informazioni interessanti e proporre soluzioni per dare risposte agli utenti. E siccome stiamo parlando di video, è necessario essere così bravi da farlo nei primi 15 secondi. Se si vogliono aumentare le visualizzazioni bisogna rapire immediatamente la mente del pubblico all’inizio del filmato. Questo aiuterà a coltivare il suo coinvolgimento per l’intera durata del video. Se vuoi saperne di più, cogli al volo l’opportunità per capire come fare un bel video su YouTube e imparare tutte le attività strategiche che vengono utilizzate con il corso YouTube and online Video Marketing di Digital Coach.

 

SCOPRI IL CORSO YOUTUBE AND ONLINE VIDEO MARKETING

 

In conclusione, per capire come aumentare le visualizzazioni su YouTube, basta seguire questi semplici accorgimenti. YouTube ha rivoluzionato il modo di fare marketing e, grazie a questo strumento, milioni di aziende, giovani e freelance hanno la possibilità di promuovere i propri prodotti e servizi in maniera semplice ed efficace. 

Non esitare a contattarci per qualunque chiarimento sui nostri corsi innovativi utilizzando il form sottostante:

 

 

RICHIEDI INFORMAZIONI

 

Valutazione Digital Coach su Google
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[i]
[i]
[index]
[index]