Seleziona una pagina

COME AUMENTARE LE VISUALIZZAZIONI SU YOUTUBE

Cosa fare e cosa non fare prima di pubblicare un video su YouTube

Il video PERFETTO per far CRESCERE le VISUALIZZAZIONI

Dopo tanta fatica per creare il tuo video lo hai pubblicato su YouTube, ma dopo alcune settimane le visualizzazioni sono ancora ferme a poche decine. Se vuoi capire come aumentare le visualizzazioni su YouTube qui di seguito troverai alcuni pratici consigli su come agire.

Prima di caricare il proprio video su YouTube si dovrebbero tenere in considerazione alcuni fattori che saranno determinanti affinché si possa raggiungere il successo su una piattaforma dove vengono caricate 100 ore di video ogni minuto.

 

CONTENT is the KING ( il contenuto è sovrano )

visualizzazioni youtube…e, aggiungiamo noi, deve essere chiaro fin da subito.

Al fine di distinguersi dalla massa e raggiungere il proprio pubblico target che è bombardato da messaggi e informazioni, l’unica arma che si ha a disposizione è creare contenuti di qualità che siano utili. 

È fondamentale dare informazioni interessanti e proporre soluzioni per dare risposte agli utenti. E siccome stiamo parlando di video, è necessario essere così bravi da farlo nei primi 15 secondi. Se si vogliono aumentare le visualizzazioni bisogna rapire immediatamente la mente del pubblico all’inizio del filmato. Questo aiuterà a coltivare il suo coinvolgimento per l’intera durata del video. 

 

Quale TITOLO devo dare al mio video?

Fondamentale è decidere un titolo che abbia le seguenti caratteristiche:

  • Chiaro: chi lo legge deve capire facilmente ed immediatamente di cosa parla il video
  • Ricercato: importante è trattare un argomento che sia richiesto dagli utenti sul web
  • Attraente: vanno inserite parole e aggettivi che attirino l’attenzione e spingano l’utente ad aprire il video

Un’altra caratteristica alla quale prestare attenzione per aumentare le visualizzazioni è l’immagine di anteprima. Si consiglia di dedicare alla sua creazione tutto il tempo necessario affinché risulti efficace, intuitiva ed attrattiva. E NON usare MAI immagini che non c’entrano nulla con l’argomento del video.

Oltre al titolo, molto importante è anche la compilazione della descrizione. Questa è uno spazio prezioso che permette al pubblico e ai sistemi di rilevazione di YouTube di comprendere di cosa trattano i contenuti. Da curare con altrettanta attenzione la compilazione dei “TAG”. Questi sono parole chiave descrittive che fanno sì che YouTube mostri il video a nuovi segmenti di pubblico interessati a certi argomenti. È quindi consigliabile inserire tutte le parole chiave presenti nel titolo o nella descrizione nella sezione “TAG”.

 

Quanto deve durare il filmato IDEALE?

Questa è la prima domanda che tutti si pongono. Ma è anche la prima domanda a non avere una risposta univoca. Molto dipende dal prodotto e dal messaggio che avete da comunicare. Vediamo innanzitutto di approfondire la tematica grazie ad alcune ricerche condotte negli Stati Uniti da società specializzate. Un’ indagine che ha analizzato i video di 300 canali riguardanti differenti ambiti ha rilevato come i filmati della durata compresa tra 16″ e 120″ facciano il 50% delle visualizzazioni totali. 

durata video

Generalmente le percentuali più alte vengono registrate per i video con una durata inferiore ai due minuti che risultano efficaci per l’utente collegato da smartphone. Vi è poi un certo equilibrio per quanto riguarda i filmati dai due ai dieci minuti ed oltre. Come detto questo non ci detta la regola aurea per la durata perfetta, ma può essere un’informazione utile. Il suggerimento più valido che ci sentiamo di dare per accrescere le visualizzazioni è quello di adattare la lunghezza del filmato al pubblico ideale di riferimento.

Quindi se pensiamo ad un video divertente, accattivante, incisivo, pubblicitario dove l’unico scopo è fare breccia nella mente dell’utente che naviga prevalentemente da smartphone, in questo caso la durata ideale potrebbe essere dai 30 secondi ai due minuti. Se invece la intenzione è realizzare un filmato informativo, didattico, illustrativo che sia utile per chi lo guarda nella maggior parte dai casi su desktop o smart TV, si può esser certi che una lunghezza di dieci minuti ed oltre sarà più che apprezzata dal pubblico.

 

CALL to ACTION

Innanzitutto si consiglia di inserire SEMPRE nel video una chiamata all’azione che inviti lo spettatore ad intraprendere condotte utili ai risultati che si vogliono raggiungere. Il successo del video è favorito dalla successiva azione dello spettatore che si sentirà maggiormente coinvolto. 

Per una strategia digitale che utilizzi video è fondamentale rimandare ad altri contenuti ( sito internet, pagina social, altri video in playlist ) oppure stimolare chi guarda a replicare o condividere.

 

Come ottimizzare il tuo CANALE YouTube

Molto importante per accrescere la propria presenza su YouTube è la creazione e conseguente ottimizzazione del proprio canale. Vediamo di seguito i migliori suggerimenti per un canale che sia chiaro ed efficace:

  • Grafica personalizzata ed accattivante, in linea con la propria personalità ed i video pubblicati
  • Utilizzo di parole chiave pertinenti nella descrizione
  • Presenza di link che rimandino al sito web e ai social media nella scheda informazioni
  • Gestione delle sezioni: le sezioni fungono da principale strumento organizzativo per i canali
  • Playlist: costruire playlist per tematizzare il canale per argomenti

Ora sei pronto per chiedere allo spettatore di iscriversi al tuo canale !!!

 

Ora è il momento di PUBBLICIZZARE il video

Adesso che il video è pubblicato su YouTube bisogna pensare immediatamente a condividerlo con più contatti possibili. Per aumentare il numero di visualizzazioni dei propri video è infatti fondamentale agire con tempestività. Si può inviare il filmato via e-mail a colleghi ed amici invitandoli a commentarlo e dare un loro riscontro. Si consiglia inoltre di pubblicare poi il video su tutti i social network ai quali si è iscritti, sul blog o sito web.

Se si dispone di un budget da investire per promuovere il proprio canale YouTube, la soluzione ideale è proposta da Google tramite le campagne Adwords. Due possono essere i principali obiettivi di una campagna: Brand Awereness e Reach oppure Brand Reputation e Prodotto. La prima consente di raggiungere molte persone con un investimento minimo, ma l’annuncio non comparirà nei motori di ricerca. La seconda farà in modo che l’inserzione compaia nei risultati della ricerca. 

 

SCARICA LE RISORSE GRATUITE

 

Qualche informazione UTILE su YouTube

aumenta le visualizzazioni

Nel giugno 2017 la piattaforma ha raggiunto il traguardo di un miliardo e mezzo di visitatori al mese. Ad oggi YouTube è il secondo sito web più visitato al mondo, alle spalle di Google.

Per approfondire ulteriormente l’argomento invitiamo a scoprire il nostro Corso YouTube and Online Video Marketing.

 

CONTATTACI!

Save

 

 

  • Rating Lettori
  • Votato 4.9 stelle
    4.9 / 5 (5 )
  • Vota!


[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]