Seleziona una pagina

Google URL Builder: Cos'è e come si usa

Mini Guida

 

 

Per riuscire a spiegarti meglio la funzionalità di Google URL Builder ti farò un esempio:

Immaginiamo che tu abbia appena iniziato una campagna promozionale.

Hai creato un sito Web accattivante e realizzato una campagna di email marketing seducente. Naturalmente hai condiviso questo link sui canali di social media e per renderla ancora più efficace hai comprato alcuni annunci online.

La campagna si rivela essere un grande successo e ottiene un sacco di nuovi clienti. Ma il problema è che non hai idea del perché si è rivelato un tale successo.

 

google url builder

 

È stato il pluripremiato design del tuo sito Web? È stata la accattivante campagna di email marketing? Forse il tuo post su Linkedin e stato condiviso da un personaggio rispettabile nel mondo di marketing digitale ed è stato visto da migliaia di persone? O forse è l’efficacia degli annunci online

Per rispondere a tutte queste domande è necessario sapere da quale canale arriva la maggior parte del traffico al tuo sito Web.

Potresti pensare che una volta collegato Google Analytics al tuo sito Web le visite cominciano a essere monitorate e hai tutte le informazioni che ti servono, però , in questo modo, tre visite che arrivano da Likedin, una dalla tua landing page e l’altra da una campagna a pagamento risulteranno semplicemente provenienti da un “Referrer”, ovvero, Linkedin.

Questo ti farà perdere un informazione fondamentale: che resa ha avuto (o sta avendo) la tua campagna? E vero anche il fatto che queste informazioni li puoi vedere sul pannello di Google o nell Linkedin campaign manager ma vuoi mettere quanto sia comodo un unico punto da cui controllare i risultati ? E questa cosa lo fa Google URL Builder

 

Cos’è Google URL Builder?

Google URL Builder è uno strumento gratis messo a disposizione di Google che consente di tracciare in un modo più dettagliato le tue campagne pubblicitarie in Google Analytics inserendo dei parametri UTM nelle URL delle tue campagne.

 

Cosa sono i parametri UTM?

I parametri UTM (Urchin Tracking Module) sono tag univoci che vengono aggiunti all’URL nel Google URL builder. Quando gli utenti cliccano su uno dei link personalizzati, questi parametri vengono inviati al tuo account di Analytics in modo da poter identificare gli URL più efficaci della tua campagna.

 

Come si usa Google URL Builder?

Per poter tracciare correttamente la campagna devi impostare correttamente le seguenti informazioni (parametri UTM):

 

Campaign URL Builder

 

Sembra difficile ma ti spiegherò come devi compilare tutti i campi:

  • Website URL: indirizzo dell tuo sito web.
  • Campaign Source: sito\strumento utilizzato per la campagna.
  • Campaign Medium: in questo campo devi specificare il tipo di campagna. CPC (cost per click), email etc.
  • Campaign Name: E’ il nome che decidi di dare alla tua campagna per poter identificarla nell Google Analytics.
  • Campaign term:  In questo campo vanno inserite le parole chiave legate all’annuncio. Si usa di solito per le campagne di Google Ads.
  • Campaign Content: Utilizzato nei A/B test, ovvero quando voi mettere a confronto diverse campagne

 

I primi due campi sono obbligatori, però è consigliato di usare più parametri UTM possibili per avere risultati migliori.

Dove e come monitorare i risultati delle campagne In Google Analytics?

Adesso che sai come configurare Google URL Builder, ti farò vedere dove puoi trovare i risultati. Entra nel tuo account di Google Analytics

 Clicca su Acquisition Acquisizione 

Statistiche Analytics

 

 Clicca su Campaigns o Campagne

menu campaings analytics

 

 Clicca su All Campaigns o Tutte le campagne

menu all campaings analytics

 

Poi notare che nel sezione Campaign viene visualizzato il nome che hai assegnato alla tua campagna quando hai compilato il campo “campaign name” nel Google URL Builder.

nomi campagne url builder

 

Come per gli altri report del Google Analytics, anche in questo caso puoi impostare lo strumento di mandarti una mail periodica che contiene questi dati.

Adesso che sai come usare Google URL Builder, ti darò 4 consigli per usarlo ancora meglio

 

Non utilizzare Google URL Builder per gli link interni

Il motivo per cui non si dovrebbe mai usare questo strumento su i link interni dell tuo sito Web è semplice: perché Google Analytics terrà traccia di questi link comunque. Ma se si sovrascrivono, si sovrascriveranno anche i dati originali e non sarà in grado di ripristinarlo.

 

Accorcia il link se ti sembra troppo lungo

Uno dei motivi per cui alla gente non piace usare il Google URL Builder è che il link è ovviamente più lungo e coloro che sanno come funziona, saprà immediatamente che stanno facendo clic su un link commerciale. Se non ti piace la lunghezza dell URL, si può sempre accorciare con il Google URL Shortener

 

Non usare “/” nei nomi delle tue campagne

 Se vuoi dare alla tua campagna un nome come “gennaio/febbraio newsletter,” dovresti riconsiderare. Lo slash viene utilizzato per separare i percorsi, e usandolo può causare problemi. Potresti sottolinearlo invece, diventando: “gennaio_febbraio newsletter”.

 

Non è necessario utilizzare il Google Url Builder solo nelle campagne a pagamento

Essendo gratis, questo strumento si può usare quante volte vuoi. Una volta che hai generato il link con degli parametri UTM puoi condividerlo sui tuoi siti di social media, nelle tue campagne email, aggiungerlo ai post degli ospiti o alla firma dei e-mail.

È possibile utilizzare tale URL ovunque si desidera, come l’obiettivo è quello di monitorare le azioni che ti portano la maggior parte delle visite sul sito Web.

Anche se l’intera faccenda potrebbe sembrare complicato vale ogni sforzo. Google Analytics è un ottimo strumento, ma non è perfetto e non sarà in grado di monitorare tutto il traffico. Se vuoi avere un business di successo la segmentazione del traffico e fondamentale per capire quali canali performano al meglio. Per sapere di più su come creare campagne efficaci, clicca qui.

Voresti sapere quali sone le leve che i web e social media marketers utilizzano per portare traffico su un sito?
[wprs-box]

Valutazione Digital Coach su Google