Seleziona una pagina

COME FUNZIONA IL REMARKETING DINAMICO

Cos’è il remarketing dinamico

Prima di vedere come funziona remarketing dinamico cerchiamo di capire che cos’è. I dati ci dicono che sono pochissimi gli utenti che convertono o acquistano alla prima visita. Questo dato ci aiuta a capire quanto può essere utile il remarketing dinamico. Il remarketing dinamico è un particolare tipo di remarketing che garantisce una maggior personalizzazione delle pubblicità che vengono fatte agli utenti. Si tratta di uno strumento in grado di aumentare le probabilità che una conversione si generi in un momento successivo. In che modo? E’ molto semplice.

Il remarketing dinamico permette di “inseguire” gli utenti che hanno visitato in nostro sito (e che hanno quindi dimostrato un interesse nei confronti dei prodotti o servizi che vendiamo) senza però compiere alcuna conversione stimolandoli a tornare sul nostro sito per concludere ciò che avrebbero dovuto fin dalla prima visita, ovvero quello che noi consideriamo conversione.

Cosa intendiamo per conversione? La conversione può essere l’acquisto di un prodotto o servizio che offriamo, ma anche la semplice compilazione di un form per richiedere un preventivo o l’iscrizione alla newsletter della nostra azienda.

Come funziona il remarketing dinamico

come funziona remarketing dinamicoVediamo ora come funziona il remarketing dinamico. Una volta che l’utente entrerà nel vostro sito web e inizierà a navigare e a guardare i prodotti e servizi che voi offrite il suo browser riceverà un cookie ovvero un file in cui rimane registrato il passaggio di quell’utente sul vostro sito. Quando il cliente abbandonerà il sito, senza magari compiere alcuna azione, avrete la possibilità di “inseguirlo” con dei banner (delle pubblicità mirate che mostreranno i prodotti da lui visti o cercati in precedenza completi di prezzo, foto, ecc) su diversi portali che ospitano banner, su Facebook, su Youtube o Gmail ma anche sulle App.
Il remarketing con un determinato utente può essere effettuato per un periodo che va da 1 a 90 giorni.

remarketing dinamico: come funzionaCome si fa a decidere? E’ molto semplice: si possono creare profilazioni diverse! Ad esempio: all’utente che è rimasto tanto tempo sul vostro sito potrete fare un’attività di remarketing dinamico più aggressiva. Coloro che, invece, sono rimasti pochi secondi sul vostro sito potrete decidere di non inseguirli o di fare un attività di remarketing dinamico molto meno aggressiva. Si può quindi impostare il remarketing dinamico in funzione dell’interesse che l’utente ha dimostrato nei nostri confronti.

Remarketing dinamico ed e-commerce

Il remarketing dinamico è particolarmente consigliato per i siti che si occupano di e-commerce e che hanno un catalogo di prodotti e/o servizi particolarmente ampio. Si tratta, inoltre, di uno strumento utile a ottimizzare le conversioni di un sito e-commerce perchè da la possibilità di “recuperare” l’interesse di un utente. Viene riaccesa l’attenzione dell’utente sul prodotto/servizio di suo interesse.

I vantaggi

Per capire come funziona remarketing dinamico è utile analizzarne i vantaggi. Il remarketing dinamico è un sistema di advertising PPC (Pay Per Click): non si paga quindi per visualizzazioni. Questo genera un effetto secondario di immagine abbastanza rilevante e, tutto ciò, è totalmente a costo zero. La personalizzazione e targettizzazione del messaggio in base all’utente e alla sua navigazione aiuta a generare lead e vendite.
E’ efficace perché si tratta di un’azione nei confronti di utenti che conoscono già il tuo brand ed i prodotti e servizi che mostri loro.
Permette di creare delle offerte personalizzate per diversi segmenti di pubblico.

Se vuoi più informazioni sul remarketing più in generale ti consigliamo questo articolo.

Come funziona remarketing dinamico AdWords

AdWords remarketing dinamicoLe campagne di remarketing dinamico AdWords ti permettono, come già detto in precedenza,  di mostrare ai visitatori del tuo sito o della tua app annunci contenenti prodotti e servizi da loro già cercati o visualizzati.

E’ importante ricordare che:
– Display remarketing: è possibile fare remarketing dinamico Adwords solo con le campagne di tipo “Rete Display”.
– Il tag remarketing dinamico non può essere associato a informazioni personali e/o a dati sensibili degli utenti.

Vantaggi remarketing dinamico AdWords

  • Creando un feed di base AdWords sarà in grado di determinare, per ciascun annuncio, quella che è la combinazione ottimale di prodotti/servizi tenendo conto della popolarità e delle precedenti visualizzazioni dell’utente sul tuo sito o app.
  • AdWords è in grado di prevedere il layout dell’annuncio che, con molta probabilità, avrà un maggior rendimento per l’utente.
  • AdWords è in grado di calcolare l’offerta ottimale per ogni impression grazie al CPC ottimizzato e allo strumento per ottimizzare le conversioni.

N.B. Se possiedi un’attività di vendita al dettaglio devi collegare i tuoi account AdWords e Google Merchant Center. Questo permetterà alla tua campagna di remarketing dinamico di usare i dati dei prodotti che invii all’account Merchant Center.

Pre requisiti:

Feed AdWords

E’ necessario creare un feed che includa: tutti i prodotti/servizi, le informazioni e i dettagli di ciascun prodotto/servizio. Le informazioni contenute nel feed verranno poi estrapolate ed inserite all’interno degli annunci.

  • Se sei un rivenditore ti basterà caricare il feed da Google Merchant Center
  • Se non sei un rivenditore, devi caricare il feed nella sezione dei dati aziendali della Libreria condivisa.

Scopri qui come crearlo.

Tag remarketing dinamico

E’ necessario inoltre codificare il tuo sito aggiungendo il tag remarketing dinamico a tutte le pagine presenti sul tuo sito perché questo garantisce che tutti i visitatori vengano aggiunti agli elenchi per il remarketing. Fa sì, inoltre, che tali visitatori vengano associati agli elementi presenti nel feed (ovvero ai prodotti e servizi visti dagli utenti).Il tag si trova all’interno della sezione “Segmenti di pubblico” della Libreria condivisa.
Questa procedura può essere eseguita integralmente con Tag Manager.

Scopri qui come codificare il tuo sito.

Come creare campagna remarketing dinamico:

–              Innanzitutto accedi ad AdWords creando un account.

–              Seleziona la voce “Campagne” in alto al centro.

–              Fai clic su “+Campagna” e seleziona la voce “Solo Rete Display”.

Campagna AdWords remarketing

–              Verifica che sia selezionata la voce “Obiettivi di marketing” e seleziona “Acquista sul sito web” sotto il box verde “Incentiva le azioni”.

–              A questo punto dai un nome alla campagna, scegli la strategia di offe e il budget.

–              Espandi la voce “Mostra impostazioni aggiuntive” e seleziona la voce “Utilizza annunci dinamici”.

–              Seleziona un valore del “Tipo di società” scegliendo l’opzione che rappresenta i prodotti o i servizi che offri.

annunci dinamici remarketing

N.B. Se si tratta di un’attività di vendita al dettaglio, seleziona l’apposita voce e collega il tuo account Google Merchant Center. Se il tuo tipo di attività non è in elenco, seleziona “Altro”.

–             Seleziona “Imposta il remarketing”.

A questo punto inizierai la procedura (di tre passaggi) per creare i feed, i tag e gli elenchi.  

Passaggio 1: AdWords crea, in automatico, un feed vuoto. Le informazioni e istruzioni dettagliate su come completare il caricamento del feed potrai decidere se auto inviartele via mail o mandarle direttamente all’esperto che se ne occuperà direttamente.

Feed remarketing

Passaggio 2: AdWords crea, sempre in automatico, il tag di remarketing. Anche in questo caso, il tag e le istruzioni per aggiungerlo sul tuo sito, potrai decidere se auto inviartele via mail o mandarle direttamente all’esperto di tag.

Passaggio 3: AdWords crea in automatico una serie di elenchi per darti la possibilità di iniziare subito senza doverne creare manualmente uno. Gli elenchi includono: tutti gli utenti che hanno visitato il sito, gli utenti che hanno visitato il sito ma non hanno posto l’attenzione su un particolare prodotto o servizio, gli utenti che hanno visionato un determinato prodotto o servizio, gli utenti che hanno abbandonato il carrello dopo aver inserito dei prodotti e gli utenti che hanno precedentemente concluso degli acquisti sul sito.

N.B. Avrai la possibilità di creare altri elenchi per i vari gruppi di visitatori del tuo sito web in un momento successivo.

–              Seleziona “Torna alla campagna”.

–              Clicca su “Feed” e seleziona il nuovo valore.

Feed per il remarketing

–              Fai clic su “Salva e continua” se vuoi creare i gruppi di annunci oppure su “Salta creazione annuncio” se vuoi crearli successivamente.

Come creare gruppi di annunci:

–              Scegli il nome del gruppo di annunci e l’offerta e seleziona “Interessi e remarketing”.

–            Scegli “Elenchi per il remarketing”. Qui troverai gli elenchi sopracitati.

elenchi remarketing

–            Aggiungi alla colonna di destra con le due freccette >> gli elenchi che ti interessano.

–            Fai clic su “Salva e continua” per creare gli annunci display remarketing dinamici.

Come creare annunci display remarketing dinamici:

  • Accedi ad AdWords
  • Seleziona la campagna di remarketing nella colonna di sinistra e clicca su “Annunci” nel menù in alto.

  • Fai clic sul pulsante rosso “+ Annuncio”

  • Seleziona “Galleria annunci” e poi seleziona “Annunci dinamici”.

  • Scegli tra “annunci di testo” o “annunci illustrati” e poi seleziona “Crea”. A questo punto, a seconda del modello scelto, dovrai inserire alcuni elementi quali: il layout, il logo, il titolo, l’URL di visualizzazione e finale, il nome dell’annuncio ecc.

    N.B. Se hai scelto “annunci illustrati”, vai in “Layout” e scegli “Lascia che AdWords effettui una selezione automatica tra i tuoi layout preferiti”. Perché farlo? Perché AdWords è in grado di prevede quali saranno i layout in grado di garantire un rendimento migliore in funzione degli utenti a cui verranno mostrati e dei posizionamenti e piattaforme su cui verranno pubblicati. Selezionare tale opzione, quindi, può rendere i tuoi annunci molto più efficaci!

Per maggiori informazioni visita il Centro Assistenza di Google AdWords oppure il forum di supporto della Community di AdWords.

Come funziona remarketing dinamico Facebook

Facebook remarketing dinamicoIl remarketing dinamico di Facebook consente di intercettare l’utente su un Social che, in quanto tale, risulta essere più familiare. Inoltre, oggi, gli utenti spendono molto del loro tempo online su Facebook accedendo a questo social almeno una volta al giorno. Risulta quindi facile capire come sia facile raggiungerli su questo canale. Il remarketing dinamico su Facebook è un’attività abbastanza complessa da gestire: sono necessarie competenze ed esperienza tecniche ma anche di digital marketing. E’ utile quindi fare sempre riferimento ad esperti del settore.

Per fare remarketing su Facebook e gestire campagne e annunci devi accedere a Facebook Business.

Vantaggi remarketing dinamico Facebook

  • Facebook dà la possibilità di lavorare sulla lista di remarketing per ottimizzare la campagna che si sta facendo e puntare su un target specifico.
  • Facebook è in grado di costruire una lista di utenti che abbia le stesse caratteristiche di quelli che hanno visitato il nostro sito/app o pagine specifiche.
  • E’ possibile valutare le performance delle campagne segmentando anche il target
  • Gli annunci vengono mandati agli utenti su mobile anche se questi avevano visualizzato o cercato un prodotto o servizio da pc fisso o tablet.

Pre requisiti:

E’ utile fare una premessa: per creare un’inserzione dinamica, servono tre cose fondamentali:

1) un account Pubblicitario: tale account ti permetterà di gestire le campagne advertising e quindi anche quelle di remarketing.

Account pubblicitario remarketing dinamio

2)  un Catalogo Prodotti: questo ti permetterà di importare l’elenco completo (contenente tutte le informazioni dettagliate) dei prodotti e servizi del tuo e-commerce. Informazioni quali nome, immagine, prezzo e descrizione del prodotto. Il catalogo verrà generato in un file .xml e potrà, a questo punto, essere dato in pasto a Facebook.
Facebook conserverà il vostro catalogo all’interno del suo database. Nel momento in cui un utente entra all’interno del vostro sito e va a visionare un prodotto o lo aggiunge al carello (ma non lo acquista) Facebook memorizza questa info (l’account facebook dell’utente e il vostro prodotto)  e gli fa comparire l’inserzione dinamica.

3)un Pixel di Facebook: che andrà poi inserito sul vostro sito. Si tratta di uno strumento che si occupa di raccogliere i dati e che ti consente, quindi, di capire che azioni svolgono gli utenti sul tuo sito e valutare l’efficacia delle pubblicità che andrai a fare. Il Pixel si attiva e registra ogni qual volta un utente visita il tuo sito e compie un’azione.

Come creare un catalogo in Business Manager

  • Accedi a Facebook Business Manager e seleziona il menù in alto a sinistra
  • Clicca su “Cataloghi” nella sezione “Risorse”.
  • Seleziona il pulsante blu “Crea catalogo”
  • Seleziona il tipo di catalogo e dai un nome al catalogo

come funziona remarketing dinamico internet

Ora devi aggiungere l’elenco prodotti. Per farlo devi:

  • Seleziona il catalogo prodotti appena creato e selezionare “Aggiungi elenco prodotti”.
  • Dai un nome all’elenco prodotti e scegli la valuta.
  • Scegli tra i due tipi di caricamento possibili per il tuo elenco (Ricorrenti programmati o singolo)
  • Crea il file dell’elenco prodotti aggiungendo tutti i campi necessari
  • Salva il file in formato CSV o TSV. Puoi anche utilizzare il provider di terzi per caricare il tuo elenco come file RSS XML, ATOM XML o file compresso zip, gzip o bz2.
  • Clicca infine su “Avanti” per concludere la creazione del tuo catalogo.

Come creare il Pixel Facebook

Questo pezzo di codice permette di misurare, ottimizzare e definire il pubblico nelle campagne pubblicitarie.
Ma vediamo come crearlo:

  • Accedi a Facebook Business Manager e seleziona il menù in alto a sinistra
  • Clicca su “Pixel” nella sezione “Misurazione e report”
  • Seleziona Crea un pixel.
  • Ora dovrai dare un nome al pixel. Ricorda che potrai avere un solo pixel per ogni account pubblicitario, quindi ti consiglio di scegliere un nome che rappresenti la tua azienda.
  • Accettare le condizioni e seleziona “Crea pixel”.

Come aggiungere il Pixel Facebook al sito

  • Se non sei tu ad aggiorna il codice del tuo sito potrai inviare via mail le istruzioni per la configurazione del pixel Facebook.
  • Se aggiorni tu il codice del tuo sito ti basterà accedere al codice del tuo sito e, lì, copiare e incollare il codice del pixel nella parte inferiore dell’intestazione del tuo sito appena prima di </head>.
    Pixel Facebook remarketing dinamico

    Seleziona “Invia traffico di prova”. Se lo stato risulterà “Attivo” vorrà dire che il codice di base è stato installato nel modo corretto.

Come creare un’inserzione dinamica 

  • Dopo aver configurato il catalogo prodotti crea una nuova campagna selezionando l’obiettivo “vendita dei prodotti del catalogo”
  • A questo punto crea un nuovo gruppo di inserzioni selezionando il tipo di evento per cui intendi ottimizzare le inserzioni
  • Scegli un budget
  • Scegli il target delle inserzioni

Remarketing dinamico prodotti facebookOra è arrivato finalmente il momento di creare l’inserzione dinamica!

  • Potrai scegliere alcune informazioni quali: titolo, descrizione e prezzo. L’immagine verrà selezionata in automatico.
  • Dovrai impostare alcuni parametri quali: budget, pubblico, posizionamenti, modalità di ottimizzazione, ecc
  • Infine Facebook ti dà la possibilità dii impostare, come nelle altre campagne, un testo introduttivo e il testo del pulsante.

 

 

 

  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (9 )
  • Vota!


TI POSSONO INTERESSARE QUESTI E-BOOK GRATUITI… 

[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]