Seleziona una pagina

STRATEGIA SEO

COME MIGLIORARE IL POSIZIONAMENTO SUI MOTORI DI RICERCA

Strategia Seo 

Curioso di scoprire qual è la strategia seo migliore per il tuo sito web? Stai facendo fatica con il tuo sito o con i siti dei tuoi clienti a ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca? Vuoi capire se la tua agenzia seo o il tuo consulente seo hanno messo in atto le tecniche seo più efficaci per il tuo sito ? Anche se essere primi su Google non deve diventare la tua ossessione, è innegabile che un buon posizionamento seo aiuta eccome a incrementare il traffico al tuo sito e, di conseguenza, il fatturato del tuo business. Chiariamo subito le cose: non esiste una strategia seo valida per tutti i i siti e per tutti i business. Tuttavia, ci sono quattro fasi tipiche di qualunque strategia seo: scelta delle keyword, ottimizzazione dei fattori onsite, seo copywriting e ottimizzazione dei contenuti, ottimizzazione dei fattori offsite, analisi dei risultati. Vediamole insieme!

 

Scelta delle keyword

Il primo passo di una strategia seo vincente è la scelta delle keyword, ovvero la parola o l’insieme di parole chiave che gli utenti digitano nella barra di ricerca di Google per trovare contenuti sul web. In una prima fase di ottimizzazione seo è importante definire le keyword per le quali vuoi che gli utenti trovino il tuo sito web. Più le keyword rispettano i contenuti del tuo sito, più alto sarà il convertion rate e una visita al sito si trasformerà con maggior facilità in una vendita o in una lead. Su quali keyword conviene focalizzare l’attività seo? Si sente spesso dire che la seo è gratis, ma questo non è vero. Certo con la seo non paghi per avere in cambio un buon posizionamento sui motori di ricerca, ma pagherai un consulente seo o un’agenzia seo per le loro prestazioni. Oppure, se lavori in prima persona all’ottimizzazione del tuo sito web, spenderai non denaro ma tempo. Per tutti questi motivi è importante scegliere le keyword più proficue per gli obiettivi del tuo business.

Il consiglio è di selezionare una serie di long tail, cioè keyword “di nicchia” specifiche e articolate che rispondano perfettamente ai bisogni dell’utente. Rispetto alle keyword generiche, le long tail hanno una competitività più bassa e un tasso di conversione più alto. L’utente che le digita, infatti, ha già le idee molto chiare su ciò che sta cercando. Se riesci a posizionarti ai primi posti di Google per un set di long tail performante, nel medio lungo periodo raccoglierai ottimi frutti per il tuo business. Per scegliere le keyword tuo prezioso alleato sarà lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google Adwords. Questo strumento offre statistiche sui volumi di di ricerca mensili delle keyword e ti suggerisce le keyword “correlate”. Le correlate sono parole chiave simili appartenenti allo stesso campo semantico della focus keyword, che potrebbe aver senso inserire all’interno della strategia seo del tuo sito.

 

Ottimizzazione seo. I fattori on-site

 

All’interno di una strategia seo il secondo aspetto che devi prendere in considerazione è l’ottimizzazione seo dei fattori on-site, ovvero l’attività seo all’interno delle pagine di un sito. Vediamo alcuni aspetti che devi tenere a mente: 

  • Ottimizzare l’URL. Per indicizzare un sito il primo fattore che l’algoritmo di Google valuta è l’URL cioè l’indirizzo del sito web. Importantissimo ai fini di un buon posizionamento sui motori di ricerca è che l’URL contenga la keyword di riferimento. Per esempio l’url di questa pagina è https://www.digital-coach.it/strategia-seo/ perché la pagina parla di questo argomento ed è ottimizzata per questa keyword.
  • Creare una sitemap. La sitemap è secondo la definizione di Google “un file in cui è possibile elencare le pagine web del vostro sito per comunicare a Google e altri motori di ricerca l’organizzazione dei contenuti del sito. I cosiddetti web “Crawler” dei motori di ricerca come Googlebot leggono questi file per scansionare meglio il vostro sito.” Puoi crearla in autonomia con un editor testuale oppure utilizzando un plugin come XML Sitemap generator o un tool come Google Search Console.
  • Velocità di caricamento del sito. Grazie a tool come Google PageSpeed insight e GTMetrics tieni sempre d’occhio la velocità del tuo sito web e ottieni consigli so come migliorarla.
  • Errori di codice HTML. Gli errori di codice più frequenti che incontrerai nelle pagine del tuo sito sono la duplicazione o l’assenza del tag title, i broken links cioè i link che puntano verso una risorsa non disponibile link rotti, immagini prive del testo alternativo, Pagine bloccate dai robots.text, redirect di tipo 302 che dovrebbero essere di tipo 301.

 

Seo copywriting. Ottimizzazione dei contenuti seo

 

Una strategia seo vincente non può prescindere da un lavoro certosino di seo copywriting. Il seo copywriting è la tecnica di scrittura per il web che mira a produrre contenuti che soddisfino i bisogni di ricerca degli utenti e che siano ottimizzati per essere indicizzati dall’algoritmo di Google e scalare la SERP.  Cosa deve fare un bravo seo copywriter in chiave di posizionamento sui motori di ricerca?

  • Seo title. E’ la stringa di testo che comunica a Google l’argomento principale della pagina web, ha un’importanza cruciale per il posizionamento seo. Il seo title deve contenere la focus keyword e al contempo essere persuasivo e indurre gli utenti a cliccare.
  • Meta-description. Stringa di testo inferiore ai 155 caratteri che descrive in modo sintetico e accattivante il contenuto della pagina web. Nella SERP si trova sotto il seo title e insieme a questo forma lo snippet che deve essere ben ottimizzato per garantire un buon CTR (click-through-rate) della pagina.
  • Tag Heading (h1, h2, h3). I titoli e sottotitoli che dividono il testo in paragrafi e sottoparagrafi sono importantissimi per facilitare la lettura degli utenti e per l’ottimizzazione seo. In una strategia seo efficace bisogna utilizzare h1 per il titolo principale della pagina, che dovrà contenere la focus keyword e gli h2 e gli h3 per i sottotitoli che dovranno contenere parole chiave correlate. 
  • Testo alternativo. E’ un attributo da aggiungere nelle immagini della pagina web e deve contenere la focus keyword per comunicare a Google che cosa quell’immagine rappresenta. 

La materia del seo copywriting è molto vasta. Se ti interessa imparare a scrivere per il web e padroneggiare le tecniche seo iscriviti al Corso WordPress for Blogging and SEO Copywriting di Digital Coach.

ISCRIVITI

 

Ottimizzazione seo. I fattori off-site

 

La strategia seo non riguarda soltanto le pagine interne del tuo sito, ma anche ciò che succede sul web al di fuori del tuo sito. L’ottimizzazione seo off-site concerne la gestione dei link su altri siti che puntano al nostro. E’ un fattore di ranking il numero di link in ingresso ponderati in base all’importanza della pagina web di provenienza del link. Per l’algoritmo di Google conterà di più un link in ingresso da un sito autorevole invece che cinque link in ingresso da siti di dubbia qualità. La strategia seo off-site è più complicata di quella on-site, in quanto non hai il controllo diretto sui link degli altri siti. Tuttavia, è evidente come per ottenere una buona link popularity la chiave sia offrire contenuti di valore per gli utenti. Alla fine di tutto vale sempre la frase “Content is the king”. Per approfondire la tematica del link building ti rimando alla guida apposita! 

 

Seo analisi. Il monitoraggio dei risultati

 

strategia-seoL’ultima fase, non per importanza, di una strategia seo di successo è quella del monitoraggio dei risultati. La seo analisi ti permette di scoprire se stai ottenendo gli obiettivi di posizionamento sui motori di ricerca che ti eri prefissato, correggere il tiro e migliorare le pagine del tuo sito in ottica di ottimizzazione seo. I KPI da tenere monitorati saranno il ranking generale del sito per il set di keyword che hai scelto, il traffico derivante dai motori di ricerca, il CTR e il tasso di conversione. L’obiettivo ultimo di ogni strategia seo e più in generale di ogni strategia di web marketing è sempre ottenere conversioni, che siano lead o vendite. Esistono tutta una serie di seo tool che ti aiuteranno a effettuare la seo analisi del tuo sito web. Ti consiglio di utilizzare Google Search Console in particolare la dashboard “Traffico di ricerca” dove potrai misurare il numero di click per parola chiave, le impression e il CTR, la posizione media in SERP di una pagina web per una determinata parola chiave ecc.

 

Strategia Seo. In conclusione

 

Come abbiamo visto non esiste una strategia seo universale, valida per tutti i siti web e per tutti i business. Se però sceglierai con cura le keyword per cui vuoi posizionarti, ottimizzerai i fattori on-site e quelli off-site, produrrai contenuti di qualità e farai un’attenta seo analisi, i risultati in termini di visibilità del tuo sito non tarderanno ad arrivare. 

Vuoi diventare seo specialist? Digital Coach ha il Corso Seo Specialist fatto apposta per te, frequentabile in aula a Milano, online o on demand. 

Non dimentichiamo che la seo è solo uno dei canali di web marketing che dovrai presidiare. Per imparare a costruire una strategia di digital marketing integrata tra seo, sem, social, email marketing…il consiglio è di iscriverti al Master in Digital Marketing e diventare un professionista del digitale! 

RICHIEDI INFORMAZIONI

Save

  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (3 )
  • Vota!


[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]