Seleziona una pagina

SEO analysis: come usare Google Analytics ai fini SEO

 47,00 IVA 22% esclusa

Votato 5 stelle5

Vota!

Google Analytics è sicuramente uno dei tools più utilizzati per analizzare i nostri siti/ blog, sia perché è uno strumento di Google e sia perché la versione free ci permette di analizzare una mole di dati da essere più che sufficiente per ottimizzare le nostre strategie di business online ed ottimizzazione Seo. La Search engine optimization (Seo) analysis cioè l’analisi seo di un sito web serve soprattutto per testare a che livello è quel determinato sito. Inoltre fare un analisi seo gratis del proprio sito web offre spunti su come impostare una strategia per l’ottimizzazione seo per portare più traffico e riuscire a convertire il traffico per i goals stabiliti.

Se vuoi capire i bisogni dell'utente, se vuoi tenere traccia di quello che succede sul tuo sito, se vuoi ottimizzare la seo analysis, l'utilizzo di questo strumento gratis di analisi diventa fondamentale perché ti mostra i dati in tempo reale della performance del sito e ti offre anche degli spunti su cosa bisogna fare per poter migliorare la situazione attuale.

Categoria:

Product Description

 

SEO analysis: come usare Google Analytics ai fini SEO

In questo Tutorial SEO analysis: come usare Google Analytics ai fini SEO, vengono approfondite le due tematiche principali per utilizzare questo strumento: come impostare Google Analytics e come analizzare i dati forniti da esso.

Il tutorial è diviso in due parti:

1) Come impostare Google Analytics

  • Come inserire il codice di Google Analytics dentro al proprio sito;
  • Come ottenere l'ID di monitoraggio;
  • Implementare il codice di monitoraggio di Google Analytics in Wordpress.

2) Come analizzare i dati forniti da Google Analytics

  • Sezione Pubblico;
  • Sezione Acquisizione;
  • Sezione Comportamento;
  • Sezione Conversioni.

 

Come impostare Google Analytics

Come inserire il codice di Google Analytics dentro al proprio sito

Prima di poter utilizzare Google Analytics Seo, bisogna creare il codice da inserire nel nostro sito per riuscire a tracciare tutti i dati che provengono dal sito per poter vedere come utilizzare i dati che tale strumento ci fornisce.
Se hai già effettuato l'accesso a Google tramite l'account Gmail, verrai indirizzato direttamente all'interfaccia utente di Analytics altrimenti dovrai inserire il tuo account Google e la relativa password. Nel tutorial scoprirai come farlo.

 

Come ottenere l'ID di monitoraggio

Se è la prima volta che accedi ad Google Analytics, dovrai andare nella sezione "Amministratore" e creare  l'account da utilizzare per il proprio sito. Nella stessa schermata puoi scegliere anche la categoria di settore del tuo sito e impostare il fuso orario.
Una volta creato l'ID, nella stessa pagina troverai anche il codice di monitoraggio.

 

Implementare il codice di monitoraggio di Google Analytics in Wordpress

La maggior parte dei siti sono fatti in Wordpress e quindi il docente spiegherà e farà riferimento a questo CMS. Anche nel caso di siti statici realizzati con codici proprietari si deve copiare il codice di monitoraggio e inserirlo solitamente nella parte "header" del sito o anche nella parte "footer". Il consiglio è quello di inserirlo nella parte header perché viene letto prima, subito all'inizio di caricamento della pagina, e va inserito prima della chiusura del tag .

  • Per inserire il codice di monitoraggio in Wordpress si possono scegliere due opzioni:
    Installare dei plugin che ti consentono di inserire semplicemente l'ID di monitoraggio;
  • Farlo manualmente, copiando il codice di monitoraggio.
    Il primo metodo è sicuramente il più semplice, ma alla lunga avere troppi plugin installati potrebbero rallentare il sito web, quindi si consiglia di inserire manualmente il codice di monitoraggio in Wordpress. Ill docente spiegherà proprio quest'ultimo metodo.

 

Come analizzare i dati forniti da Google Analytics

Nella Dashboard di Google Analytics vi sono diverse sezioni:

  • Pubblico
  • Acquisizione
  • Comportamento
  • Conversioni

Adesso vediamo in dettaglio ognuna di esse.

 

Sezione Pubblico

Nella sezione "pubblico" vi sono diverse categorie e sotto-categorie che verranno affrontate:

  • Pubblico: panoramica
  • Pubblico: Dati demografici
  • Pubblico: Interessi
  • Pubblico: Dati geografici
  • Pubblico: Dispositivo mobile

 

Pubblico: panoramica

La prima su cui ci concentriamo è quella della "Panoramica" dei dati a disposizione. Fare attenzione all'intervallo di tempo selezionato in quanto quello dato da Google Analytics è di default 7 giorni, ma noi possiamo cambiarlo in funzione dell’intervallo di tempo che dobbiamo analizzare.

In questa panoramica del pubblico abbiamo le:

  • Sessioni - sono le visite al nostro sito/blog, cioè un gruppo di interazioni come la visualizzazione di una pagina web, un evento o altre azioni di un utente registrate in un determinato periodo di tempo;
  • Utenti - il numero di utenti è diverso dal numero di sessioni; in generale il numero di utenti è inferiore rispetto al numero di sessioni, in quanto un utente può tornare anche più volte sul nostro sito;
  • Visualizzazioni di pagina - quante pagine visualizzate del tuo sito;
  • Pagine/sessione - mediamente quante pagine un utente visita sul nostro sito in una sola sessione;
  • Durata media della sessione - mediamente quanto tempo le persone restano sul nostro sito;
  • Frequenza di rimbalzo - valore che indica quando un utente arriva sulla nostra pagina e non compie nessuna azione, non fa nessun clic e va via. Dipende dalla durata media e dalla tipologia di atterraggio della pagina. Se la frequenza di rimbalzo è alta allora è un dato preoccupante;
  • Visitatori nuovi - persone che visitano per la prima volta il nostro sito;
  • Visitatori di ritorno - cioè quanti visitatori sono ritornati al nostro sito dopo una prima visita;

Da tutti questi dati possiamo capire la crescita della visibilità del nostro sito, il grado di coinvolgimento degli utenti, il tempo che trascorrono sulle pagine e il grado di fidelizzazione. Tramite questa seo analysis possiamo capire a quali argomenti sono interessati gli utenti quando visitano il nostro sito e possiamo concentrarci su quei argomenti per ottimizzare la seo e portare più traffico in modo organico.

 

Pubblico - Dati demografici

I dati demografici sono utili per capire l'età, il sesso e gli interessi delle persone che frequentano il nostro sito.

 

Pubblico - Interessi

Questa categoria ci mostra se gli utenti sono interessati al lavoro, shopping, sport ecc.

 

Pubblico - Dati geografici

Dati che riguardano le diverse dimensioni geografiche come Città, Regione, Paese, Continente.

 

Pubblico - Dispositivo mobile

Categoria utile per vedere se utenti visitano il sito da desktop, mobile o tablet. Saperlo aiuta anche per la user experience in quanto sai su quali piattaforme ti devi concentrare e su quali call to action fare a/b test.

 

Sezione Acquisizione

Nella sezione Acquisizione si può capire da dove arriva il traffico.

 

Acquisizione - Panoramica

Nella panoramica si può vedere se gli utenti che arrivano sul nostro sito provengono da una ricerca:

  • Organica - cioè ricerca fatta dagli utenti sui motori di ricerca e hanno trovato il nostro sito nella Serp
  • Diretta - tutte le persone che conoscono il nostro sito e lo digitano nella barra del browser oppure l'hanno messo tra gli preferiti;
  • Social - quante visite arrivano dai social e anche da quali social;
  • Referral - sono i siti che hanno un link verso il nostro sito;
  • Email - visite che arrivano da provider di indirizzi email.

 

Sezione Comportamento

Nella sezione Comportamento si tratteranno le seguenti categorie:

  • Comportamento: flusso di comportamento;
  • Comportamento: contenuti del sito;
  • Comportamento: ricerca sul sito.

 

Comportamento - flusso di comportamento

In questa sezione si può notare il percorso che gli utenti fanno sul nostro sito, su quale pagina arrivano, quali altre pagine visitano e da quali pagine escono ed abbandonano il sito.

 

Comportamento -Contenuti del sito

Si possono vedere le pagine che portano più traffico al tuo sito e notare quante visite in generale vi sono per ogni singola pagina, quante le visite di ritorno e la durata media di ogni visita su una specifica pagina e fare la correlazione con la frequenza di rimbalzo.

 

Comportamento - ricerca sul sito

La funzione di ricerca sul sito, ossia la barra di ricerca dove gli utenti digitano per cercare qualcosa sul tuo sito, serve perché si può vedere se c'è qualche ricerca inerente a un argomento che non hai ancora trattato nel sito e puoi ottimizzare il tuo piano editoriale ai fini seo per scrivere argomenti sulle keywords che il tuo pubblico cerca.
Tuttavia bisogna capire sia come implementare tale analisi seo sul nostro sito e sia come configurare Analytics affinché legga questi dati e poi poterli analizzare. Nel tutorial sarà spiegato passo per passo come implementarlo.

 

Sezione Conversioni

Questa sezione riguarda soprattutto l'ottimizzazione dal punto di vista del web marketing, cioè si focalizza su strategie e conversioni. Gli obiettivi di conversione sono impostati solitamente su pagine che gli utenti visualizzano. Un esempio potrebbe essere di un utente che visita il tuo sito e decide di compilare un modulo di contatto, di chiederti delle informazioni o un preventivo per dei servizi. Nel momento in cui compila il modulo e arriva sulla pagina di ringraziamento, quella è considerata una conversione. Quindi imposteremo in Google Analytics che quella pagina di conversione per noi è un obiettivo.

Quest'ultimo procedimento insieme a tutti gli altri descritti fino ad adesso saranno spiegati nel tutorial Seo Analysis: Come usare Google Analytics ai fini Seo.

 

seo analysis

Anteprima dell'Area Riservata contenente il Video Tutorial dopo aver effettuato l'acquisto

 

PROGRAMMA

 

VIDEO TUTORIAL SEO ANALYSIS: COME USARE GOOGLE ANALYTICS AI FINI SEO

 

Come impostare Google Analytics

  • Come inserire il codice di Google Analytics dentro al proprio sito;
  • Come ottenere l'ID di monitoraggio;
  • Implementare il codice di monitoraggio di Google Analytics in Wordpress

 

Come analizzare i dati forniti da Google Analytics

  • Sezione Pubblico
  • Pubblico:panoramica
  • Pubblico: Dati demografici
  • Pubblico: Interessi
  • Pubblico: Dati geografici
  • Pubblico: Dispositivo mobile
  • Sezione Acquisizione;

 

  • Sezione Comportamento
  • Comportamento: flusso di comportamento;
  • Comportamento: contenuti del sito;
  • Comportamento: ricerca sul sito.
  • Sezione Conversioni.

 

Per avere accesso al video tutorial "SEO analysis: come usare Google Analytics ai fini SEO" effettua l’acquisto cliccando il pulsante ACQUISTA ad inizio pagina, dopo aver inserito il prodotto nel carrello verrai reindirizzato nel sistema di pagamento di Paypal (da cui potrai pagare anche con carta di credito se non possiedi un conto Paypal).

Effettuato il pagamento vedrai la pagina di conferma dell’ordine, dalla quale potrai accedere alla tua Area Riservata cliccando su “ACCEDI alla tua Area Riservata” oppure cliccando su “Accesso Studenti” visibile in alto a destra in ogni pagina del sito dopo aver effettuato l’accesso.

Vedrai il video tutorial che hai acquistato sotto la sezione "I miei Corsi".

Additional Info

Descrizione

 

SEO analysis: come usare Google Analytics ai fini SEO

In questo Tutorial SEO analysis: come usare Google Analytics ai fini SEO, vengono approfondite le due tematiche principali per utilizzare questo strumento: come impostare Google Analytics e come analizzare i dati forniti da esso.

Il tutorial è diviso in due parti:

1) Come impostare Google Analytics

  • Come inserire il codice di Google Analytics dentro al proprio sito;
  • Come ottenere l’ID di monitoraggio;
  • Implementare il codice di monitoraggio di Google Analytics in WordPress.

2) Come analizzare i dati forniti da Google Analytics

  • Sezione Pubblico;
  • Sezione Acquisizione;
  • Sezione Comportamento;
  • Sezione Conversioni.

 

Come impostare Google Analytics

Come inserire il codice di Google Analytics dentro al proprio sito

Prima di poter utilizzare Google Analytics Seo, bisogna creare il codice da inserire nel nostro sito per riuscire a tracciare tutti i dati che provengono dal sito per poter vedere come utilizzare i dati che tale strumento ci fornisce.
Se hai già effettuato l’accesso a Google tramite l’account Gmail, verrai indirizzato direttamente all’interfaccia utente di Analytics altrimenti dovrai inserire il tuo account Google e la relativa password. Nel tutorial scoprirai come farlo.

 

Come ottenere l’ID di monitoraggio

Se è la prima volta che accedi ad Google Analytics, dovrai andare nella sezione “Amministratore” e creare  l’account da utilizzare per il proprio sito. Nella stessa schermata puoi scegliere anche la categoria di settore del tuo sito e impostare il fuso orario.
Una volta creato l’ID, nella stessa pagina troverai anche il codice di monitoraggio.

 

Implementare il codice di monitoraggio di Google Analytics in WordPress

La maggior parte dei siti sono fatti in WordPress e quindi il docente spiegherà e farà riferimento a questo CMS. Anche nel caso di siti statici realizzati con codici proprietari si deve copiare il codice di monitoraggio e inserirlo solitamente nella parte “header” del sito o anche nella parte “footer”. Il consiglio è quello di inserirlo nella parte header perché viene letto prima, subito all’inizio di caricamento della pagina, e va inserito prima della chiusura del tag .

  • Per inserire il codice di monitoraggio in WordPress si possono scegliere due opzioni:
    Installare dei plugin che ti consentono di inserire semplicemente l’ID di monitoraggio;
  • Farlo manualmente, copiando il codice di monitoraggio.
    Il primo metodo è sicuramente il più semplice, ma alla lunga avere troppi plugin installati potrebbero rallentare il sito web, quindi si consiglia di inserire manualmente il codice di monitoraggio in WordPress. Ill docente spiegherà proprio quest’ultimo metodo.

 

Come analizzare i dati forniti da Google Analytics

Nella Dashboard di Google Analytics vi sono diverse sezioni:

  • Pubblico
  • Acquisizione
  • Comportamento
  • Conversioni

Adesso vediamo in dettaglio ognuna di esse.

 

Sezione Pubblico

Nella sezione “pubblico” vi sono diverse categorie e sotto-categorie che verranno affrontate:

  • Pubblico: panoramica
  • Pubblico: Dati demografici
  • Pubblico: Interessi
  • Pubblico: Dati geografici
  • Pubblico: Dispositivo mobile

 

Pubblico: panoramica

La prima su cui ci concentriamo è quella della “Panoramica” dei dati a disposizione. Fare attenzione all’intervallo di tempo selezionato in quanto quello dato da Google Analytics è di default 7 giorni, ma noi possiamo cambiarlo in funzione dell’intervallo di tempo che dobbiamo analizzare.

In questa panoramica del pubblico abbiamo le:

  • Sessioni – sono le visite al nostro sito/blog, cioè un gruppo di interazioni come la visualizzazione di una pagina web, un evento o altre azioni di un utente registrate in un determinato periodo di tempo;
  • Utenti – il numero di utenti è diverso dal numero di sessioni; in generale il numero di utenti è inferiore rispetto al numero di sessioni, in quanto un utente può tornare anche più volte sul nostro sito;
  • Visualizzazioni di pagina – quante pagine visualizzate del tuo sito;
  • Pagine/sessione – mediamente quante pagine un utente visita sul nostro sito in una sola sessione;
  • Durata media della sessione – mediamente quanto tempo le persone restano sul nostro sito;
  • Frequenza di rimbalzo – valore che indica quando un utente arriva sulla nostra pagina e non compie nessuna azione, non fa nessun clic e va via. Dipende dalla durata media e dalla tipologia di atterraggio della pagina. Se la frequenza di rimbalzo è alta allora è un dato preoccupante;
  • Visitatori nuovi – persone che visitano per la prima volta il nostro sito;
  • Visitatori di ritorno – cioè quanti visitatori sono ritornati al nostro sito dopo una prima visita;

Da tutti questi dati possiamo capire la crescita della visibilità del nostro sito, il grado di coinvolgimento degli utenti, il tempo che trascorrono sulle pagine e il grado di fidelizzazione. Tramite questa seo analysis possiamo capire a quali argomenti sono interessati gli utenti quando visitano il nostro sito e possiamo concentrarci su quei argomenti per ottimizzare la seo e portare più traffico in modo organico.

 

Pubblico – Dati demografici

I dati demografici sono utili per capire l’età, il sesso e gli interessi delle persone che frequentano il nostro sito.

 

Pubblico – Interessi

Questa categoria ci mostra se gli utenti sono interessati al lavoro, shopping, sport ecc.

 

Pubblico – Dati geografici

Dati che riguardano le diverse dimensioni geografiche come Città, Regione, Paese, Continente.

 

Pubblico – Dispositivo mobile

Categoria utile per vedere se utenti visitano il sito da desktop, mobile o tablet. Saperlo aiuta anche per la user experience in quanto sai su quali piattaforme ti devi concentrare e su quali call to action fare a/b test.

 

Sezione Acquisizione

Nella sezione Acquisizione si può capire da dove arriva il traffico.

 

Acquisizione – Panoramica

Nella panoramica si può vedere se gli utenti che arrivano sul nostro sito provengono da una ricerca:

  • Organica – cioè ricerca fatta dagli utenti sui motori di ricerca e hanno trovato il nostro sito nella Serp
  • Diretta – tutte le persone che conoscono il nostro sito e lo digitano nella barra del browser oppure l’hanno messo tra gli preferiti;
  • Social – quante visite arrivano dai social e anche da quali social;
  • Referral – sono i siti che hanno un link verso il nostro sito;
  • Email – visite che arrivano da provider di indirizzi email.

 

Sezione Comportamento

Nella sezione Comportamento si tratteranno le seguenti categorie:

  • Comportamento: flusso di comportamento;
  • Comportamento: contenuti del sito;
  • Comportamento: ricerca sul sito.

 

Comportamento – flusso di comportamento

In questa sezione si può notare il percorso che gli utenti fanno sul nostro sito, su quale pagina arrivano, quali altre pagine visitano e da quali pagine escono ed abbandonano il sito.

 

Comportamento -Contenuti del sito

Si possono vedere le pagine che portano più traffico al tuo sito e notare quante visite in generale vi sono per ogni singola pagina, quante le visite di ritorno e la durata media di ogni visita su una specifica pagina e fare la correlazione con la frequenza di rimbalzo.

 

Comportamento – ricerca sul sito

La funzione di ricerca sul sito, ossia la barra di ricerca dove gli utenti digitano per cercare qualcosa sul tuo sito, serve perché si può vedere se c’è qualche ricerca inerente a un argomento che non hai ancora trattato nel sito e puoi ottimizzare il tuo piano editoriale ai fini seo per scrivere argomenti sulle keywords che il tuo pubblico cerca.
Tuttavia bisogna capire sia come implementare tale analisi seo sul nostro sito e sia come configurare Analytics affinché legga questi dati e poi poterli analizzare. Nel tutorial sarà spiegato passo per passo come implementarlo.

 

Sezione Conversioni

Questa sezione riguarda soprattutto l’ottimizzazione dal punto di vista del web marketing, cioè si focalizza su strategie e conversioni. Gli obiettivi di conversione sono impostati solitamente su pagine che gli utenti visualizzano. Un esempio potrebbe essere di un utente che visita il tuo sito e decide di compilare un modulo di contatto, di chiederti delle informazioni o un preventivo per dei servizi. Nel momento in cui compila il modulo e arriva sulla pagina di ringraziamento, quella è considerata una conversione. Quindi imposteremo in Google Analytics che quella pagina di conversione per noi è un obiettivo.

Quest’ultimo procedimento insieme a tutti gli altri descritti fino ad adesso saranno spiegati nel tutorial Seo Analysis: Come usare Google Analytics ai fini Seo.

 

seo analysis

Anteprima dell’Area Riservata contenente il Video Tutorial dopo aver effettuato l’acquisto

 

PROGRAMMA

 

VIDEO TUTORIAL SEO ANALYSIS: COME USARE GOOGLE ANALYTICS AI FINI SEO

 

Come impostare Google Analytics

  • Come inserire il codice di Google Analytics dentro al proprio sito;
  • Come ottenere l’ID di monitoraggio;
  • Implementare il codice di monitoraggio di Google Analytics in WordPress

 

Come analizzare i dati forniti da Google Analytics

  • Sezione Pubblico
  • Pubblico:panoramica
  • Pubblico: Dati demografici
  • Pubblico: Interessi
  • Pubblico: Dati geografici
  • Pubblico: Dispositivo mobile
  • Sezione Acquisizione;

 

  • Sezione Comportamento
  • Comportamento: flusso di comportamento;
  • Comportamento: contenuti del sito;
  • Comportamento: ricerca sul sito.
  • Sezione Conversioni.

 

Per avere accesso al video tutorial “SEO analysis: come usare Google Analytics ai fini SEO” effettua l’acquisto cliccando il pulsante ACQUISTA ad inizio pagina, dopo aver inserito il prodotto nel carrello verrai reindirizzato nel sistema di pagamento di Paypal (da cui potrai pagare anche con carta di credito se non possiedi un conto Paypal).

Effettuato il pagamento vedrai la pagina di conferma dell’ordine, dalla quale potrai accedere alla tua Area Riservata cliccando su “ACCEDI alla tua Area Riservata” oppure cliccando su “Accesso Studenti” visibile in alto a destra in ogni pagina del sito dopo aver effettuato l’accesso.

Vedrai il video tutorial che hai acquistato sotto la sezione “I miei Corsi.

[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]