Seleziona una pagina

ERRORE 500

Cos’è, cause e soluzioni

 

errore-500L’errore 500 è comparso almeno una volta a chiunque si sia trovato di fronte ad una pagina bianca che comunica l’impossibilità di raggiungere un sito web.

Per capire bene cosa sia questo errore, è bene spiegare brevemente come funziona il web. La rete internet non è altro che la comunicazione tra un dispositivo, ad esempio computer, smartphone o tablet (client) e un server sul quale risiede la risorsa che si cerca, ad esempio un sito web. Questa operazione di comunicazione tra client e server avviene utilizzando un protocollo chiamato http. Il server contattato restituisce dei codici denominati codici di stato http, ovvero dei messaggi di risposta che identificano lo stato della comunicazione. Di seguito ti spiegherò meglio come funziona l’errore 500.

Se stai cercando un corso completo per diventare un esperto SEO, ti consiglio di dare un’occhiata a questa Certificazione SEO Specialist.

 

Clicca il bottone qui sotto per richiedere una consulenza strategica gratuita con un coach che ti aiuterà a risolvere problemi come questo!

 

RICHIEDI UNA CONSULENZA STRATEGICA GRATUITA

 

Tipi di codici di stato ed errori 

I codici di stato http si dividono in cinque famiglie e in una di esse rientra l’errore 500.

  • 1xx: informativi (dal numero 100 al 199).
  • 2xx: conferma (dal numero 200 al 299).
  • 3xx: redirezione (dal numero 300 al 399).
  • 4xx: errori del client (dal numero 400 al 499, al quale appartiene anche il famoso errore 404).
  • 5xx: errori del server.

Ogni famiglia contiene un elenco più o meno lungo di codici che identificano in modo ancora più dettagliato il problema o l’informazione da trasmettere.

Cosa vuol dire errore del server? Continua a leggere e ne saprai di più.

 

Vorresti intraprendere una carriera come SEO Manager? Clicca il bottone qui sotto e scopri il corso SEO Manager.

 

SCOPRI IL CORSO SEO MANAGER

 

Cos’è un errore 500

Dunque, il 500 internal server error fa parte dei codici di stato http e appartiene alla quinta famiglia dei problemi riguardanti il server, ovvero la macchina sul quale risiede la risorsa che si desidera raggiungere.

Spesso si fa confusione nel distinguere gli errori 500 da quelli 400 poiché il risultato è lo stesso (impossibile visualizzare il sito o la risorsa desiderata), ma la differenza è sostanziale. Infatti, gli errori 400 riguardano il dispositivo che effettua la richiesta mentre i 500 sono relativi solo ai server.

Quando compare questo errore significa che qualcosa è andato storto. Il browser ci comunica il problema in diversi modi, a seconda di quello che si utilizza. Quindi, è possibile incappare, ad esempio, in un http error 500 chrome oppure http error 500 opera

Ecco gli errori più comuni.

  • Errore 500 Internal Server Error
  • HTTP 500 Internal Error.
  • 500. That’s an error.
  • HTTP Error 500.
  • Internal Server Error.
  • The website cannot display the page.
  • HTTP 500 – Internal Server Error.
  • 500 Internal Server Error.
  • 500 Error.
  • 500 server error.
  • Internal server error 500.

Gli errori 500 influenzano negativamente la SEO e, pertanto, dovrebbero essere risolti il prima possibile. Se il sito risulta irraggiungibile per pochi minuti non ci sarà nessun effetto negativo, al contrario un sito colpito da errore 500 per qualche ora potrebbe essere penalizzato in quanto “problematico”.

 

Il SEO Specialist è la professione adatta a te? Scoprilo facendo questo breve test!

 

Test-SEO-Specialist

 

Possibili cause dell’errore 500

Le cause che possono portare ad un errore 500 possono essere molteplici e, nei casi più sfortunati, può presentarsi anche una combinazione di esse.

Spesso il problema è dovuto ad interventi programmati e controllati del server, come ad esempio degli aggiornamenti o una semplice manutenzione. In questi casi la problematica si risolve da sé e non è necessario alcun intervento specifico, basta attendere qualche minuto o qualche ora per ritrovare la risorsa cercata.

Purtroppo, di tanto in tanto questo errore è il risultato di veri e propri problemi che richiedono interventi specifici eseguiti da personale competente che sa dove intervenire. È molto facile, infatti, fare danni mentre si tenta di risolvere il problema principale, per questo si consiglia vivamente di rivolgersi a professionisti competenti per la risoluzione delle problematiche legate ai server.

L’errore 500 è generato anche nel caso in cui il problema non sia proprio il server in sé ma derivato dall’installazione in esso contenuto, ovvero il sito: in questo caso potresti ottenere ad esempio un errore 500 di wordpress o un errore 500 di joomla.

Se sul server è installato il Microsoft Information Service (Microsoft IIS), i codici di errori saranno molto più specifici e dettagliati, permettendo una risoluzione rapida del problema, in caso contrario bisogna procedere con una vera e propria indagine.

Di seguito le cause più diffuse che è bene verificare prima di ogni altra cosa.

  • Plugin e temi del CMS (WordPress, Joomla ecc): se non aggiornati possono creare problemi di compatibilità e stabilità.
  • La memoria impostata del PhP: spesso il sito richiede più risorse di quelle disponibili ed una memoria sottodimensionata può causare un errore 500.
  • Il file .htaccess: è un file nascosto, seppur presente, sul server che contiene al suo interno delle istruzioni di “comportamento”. Un uso improprio può far letteralmente bloccare tutto il sito.
  • Errori nei permessi: sul server qualsiasi cosa è regolata da permessi e non tutti possono accedere a tutte le risorse. Di conseguenza, delle impostazioni sbagliate possono rendere il sito irraggiungibile.
  • Errori di sintassi o errori nel codice negli script presenti nel sito possono avere lo stesso effetto.

 

Vuoi imparare a creare siti web con WordPress? Clicca il bottone qui sotto per iscriverti al corso dedicato a WordPress & website creation.

 

SCOPRI IL CORSO WORDPRESS & WEBSITE CREATION

 

Come risolvere il 500 internal server error

Il più delle volte un errore 500 si risolve da solo. Come detto in precedenza, è una probabile risultante di interventi di manutenzione o aggiornamento del server.

Quando, invece, il problema non è derivato da interventi programmati e controllati le cose si complicano non poco. Trovare la causa di questo problema è una vera e propria indagine che dovrebbe eseguire solo chi ha competenze tecniche di un certo livello e le autorizzazioni necessarie per connettersi all’area amministrativa e gestionale del server.

Se il sito è stato creato con un CMS come WordPress o Joomla, puoi provare a risolvere il problema intervenendo a “ritroso” sulle ultime modifiche.

In questo caso basta accedere al server e dal pannello di amministrazione raggiungere la sezione per la gestione dei file. Una volta in questo punto puoi:

  • controllare i plugin, disattivandolo e rinominando le cartelle degli ultimi plugin installati o aggiornati in modo da disabilitarne l’esecuzione;
  • verificare il file .htaccess, rinominandolo in modo che il sistema ne crei uno nuovo e funzionante in automatico;
  • esaminare il file function .php, verificando l’ultimo codice personalizzato inserito nel sito.

I siti internet richiedono manutenzione e devono essere curati ed aggiornati in modo da essere sempre efficienti e funzionanti, per questo è importante affidarsi a personale esperto o, in alternativa, seguire dei corsi specifici e mirati ad espandere le proprie competenze nel settore.

 

Come l’errore 500 influenza la SEO di un sito

La presenza di questo errore può decisamente influenzare negativamente la SEO del tuo sito web. Infatti, se l’errore 500 dovesse continuare a persistere per diverso tempo, i motori di ricerca come Google potrebbero penalizzare il tuo sito.

Se questo dovesse verificarsi, il tuo ranking nella SERP (Search Engine Results Page), ovvero la pagina dei risultati di Google, potrebbe peggiorare per qualsiasi query. In questo caso, potresti cominciare a perdere sempre più posizioni su Google e, di conseguenza, anche il traffico al tuo sito potrebbe subire un ingente calo.

Dunque, è importante monitorare la salute del tuo sito per evitare l’errore 500.

Per avere sempre sotto controllo il funzionamento e la salute SEO del tuo sito web puoi utilizzare Google Search Console. Nel caso in cui il tuo sito web dovesse essere soggetto ad un errore inaspettato, nel giro di poco tempo Google Search Console ti notificherà prontamente con una email spedita all’account associato.

Una volta trovata la causa e risolto il problema, si potrà chiedere a Google Search Console di fare una nuova scansione, così da eliminare lo stato di errore ed evitare potenziali penalizzazioni da parte del motore di ricerca.

 

Vuoi diventare un SEO Specialist? Scopri in questa guida quali competenze servono e come acquisirle.

 

 

Come hai potuto leggere in questa pagina, l’errore 500 è un problema comune che, seppur ostico, può essere tranquillamente risolto facendo alcune verifiche al proprio sito web.