Seleziona una pagina

CONTENUTI OTTIMIZZATI SEO

Cosa sono, a cosa servono, come crearli

Hai già sentito parlare di contenuti ottimizzati SEO, ma non ti è ben chiaro come creare contenuti di qualità?contenuti-ottimizzati-seo Questo è il posto giusto per capire come fare!

Che tu sia entrato da poco nel business online o che tu voglia far conoscere la tua attività online a più persone possibili ed ottenere più clienti, ti serve imparare come posizionarti nelle prime posizioni sui motori di ricerca. Devi solo conoscere come creare contenuti ottimizzati SEO e le relative strategie di ottimizzazione, con il fine di aumentare la visibilità del tuo sito e migliorarne il posizionamento tra i risultati organici dei motori di ricerca. In questo articolo ti spiegherò i motivi per i quali è così importante per te e per la tua attività la SEO.

Vuoi scoprire se la professione del SEO Specialist può fare al caso tuo? Scopri la Certificazione SEO Specialist!

 

Desideri scoprire come acquisire le competenze per ottimizzare i contenuti in ottica SEO possa aiutarti a riqualificarti professionalmente?

SCOPRI LA CONSULENZA DI CARRIERA

 

Cosa sono i contenuti ottimizzati SEO?

Scrivere i contenuti in ottica SEO significa creare dei contenuti web utili che apportino valore all’utente, andando a rispondere ad una esigenza o ad una problematica.

Innanzitutto bisogna dare il tempo al motore di ricerca di trovare quella pagina, analizzarla, studiarla e far si che la tua pagina venga letta correttamente da Google. I contenuti SEO sono quei contenuti ritenuti il più pertinente possibile per l’utente e al tempo stesso ottimizzati al meglio per Google e gli altri motori di ricerca.

Elaborare contenuti ottimizzati in ottica SEO permette quindi di essere compresi dai motori di ricerca, permette di soddisfare i bisogni delle persone che cercano online ed infine influisce positivamente sulle tue prestazioni a lungo termine in termini di visibilità e fatturato.

 

 

Specializzati nella SEO con la nostra certificazione!

ISCRIVITI E CONSEGUI LA TUA CERTIFICAZIONE SEO SPECIALIST

 

 

I contenuti SEO friendly

Il contenuto SEO friendly è un contenuto espresso in maniera tale da favorire i motori di ricerca a comprendere principalmente 2 aspetti:

  • l”argomento che si tratta.
  • a quali domande l’utente troverà risposte leggendo l’articolo.

Ora che ti è chiaro che avere conoscenze di SEO influisce sulle tue prestazioni a lunga mandata, consentendoti una buona visibilità e quindi di incrementare il tuo profitto, procediamo con la spiegazione di come creare contenuti di qualità ottimizzati in ottica SEO.

 

Vorresti scoprire come aumentare le tue vendite o il tuo posizionamento online utilizzando strategie SEO?

SCOPRI I NOSTRI CORSI SEO ONLINE!

 

Come scrivere contenuti SEO: guida alla creazione

Esistono delle frasi che hanno la capacità di racchiudere l’essenza di concetti importanti, in questo caso te ne riporto due da ricordare:

Scrivi per le persone, non per i motori di ricerca

e

Offri contenuti di qualità, contenuti come quelli che cerchi tu quando interroghi il motore di ricerca.

Molti blog autorevoli consigliano di analizzare chi oggi viene premiato da Google per quella data keyword o keyphrase. Partendo quindi dall’osservazione dei contenuti che si posizionano tra i primi risultati nella SERP, creando successivamente i propri contenuti di qualità che raggiungano il loro livello di approfondimento.

Poi poniti queste domande per conoscere il tuo target.

  • Che problemi desiderano risolvere cercando nel web?
  • Che linguaggio e che termini usano?
  • Chi sono i tuoi competitor e come agiscono?

 

 

Keyword research: individua le parole chiavi

La keyword scelta per creare contenuti SEO deve essere precisa, pertinente e rilevante per l’utente.

Ci sono 3 parametri da seguire per scegliere le parole chiave più adatte ai tuoi obiettivi di posizionamento:

  • Volumi di ricerca: il numero di volte su base mensile che quella parola viene digitata.
  • Rilevanza: quanto è utile utilizzare una keyword con alto volume di ricerca se non è pertinente al tuo tema?
  • Concorrenza: le parole chiave con alti volumi di ricerche potenzialmente possono attrarre più utenti ma sono molto competitive, vanno scelte con attenzione, valuta anche cosa fanno i tuoi competitor attraverso un analisi del testo online delle loro pagine.

 

Hai un animo da Specialista SEO? Scoprilo in pochi minuti con questo Test attitudinale!

seo-specialist-test-attitudinale

 

Tool per la ricerca di parole chiave

Tra i molti tool reperibili online, uno tra i più utilizzati è lo strumento di pianificazione delle parole chiave o Keyword Planner di Google Ads. Altri strumenti utili e molto utilizzati per le attività SEO sono Ubersugget, SEO ZOOM, Answer The Public e Seo Hero.

 

google ads volumi di ricerca keyword

 

Puoi approfondire l’argomento con la nostra mini guida i 5 migliori SEO tools a confronto.

 

Scegli le keyword secondarie o correlate

Spesso i termini keyword correlate e keyword secondarie vengono confuse tra loro, quindi facciamo chiarezza in modo che tu possa fare un’efficace keyword strategy!

  • Le parole chiave secondarie sono delle varianti della cosiddetta keyword principale. Nella maggior parte dei casi, si tratta della parola chiave principale con l’aggiunta di uno o più termini utilizzati come prefisso o suffisso.
  • Le parole chiave correlate sono sempre pertinenti con l’oggetto ma senza necessariamente contenere al loro interno la parola chiave principale. Principalmente sono i sinonimi.

 

Determina l’intento di ricerca

Google, e tutti i motori di ricerca, investono molte energie e denaro per elaborare strategie ed algoritmi sempre più “preparati”, analizzatori di leggibilità, che comprendano sempre meglio e sempre più velocemente la necessità e l’intenzione che muove l’interrogazione dell’utente sul web. Comprenderla fa la differenza perché l’utente troverà rapidamente ciò che cerca e avrà vissuto un’esperienza positiva e piacevole.

Esistono 4 tipi diversi di intenti di ricerca (o search intent) che sono: informazionale, navigazionale, commerciale e transazionale.

Va da sé che per ogni intento di ricerca esiste una tipologia di risposta differente, quindi comprendere quale sia la finalità dell’utente fa la differenza tra dargli ciò che cerca oppure no.

 

Vuoi orientare il tuo profilo e le tue competenze verso una delle professioni digitali più richieste del momento?

AVVIA LA TUA CARRIERA CON LA CERTIFICAZIONE DI SEO MANAGER

 

Inserisci i meta-tag

I Meta Tag sono elementi fondamentali per la scrittura di contenuti ottimizzati in chiave SEO, compaiono nel codice HTML di un sito web e mostrano al motore di ricerca di cosa tratta quella pagina.

Corrisponde al linguaggio che sta alla base dei motori di ricerca e che permette al sito di comunicare informazioni comprensibili e necessarie a Google, affinché comprenda come classificare e strutturare il contenuto. I metatag sono quindi il mezzo comunicativo fra motore di ricerca e sito.

È prevedibile quindi pensare che più il codice sia pulito e più si faciliti il lavoro di ispezione del motore di ricerca. I metatag più rilevanti sono Il Tag title e la descrizione che risultano essere le parti più importanti per il motore di ricerca, perché tramite questi due elementi facilmente accede ad un riassunto della tematica trattata.

Strategicamente, al fine di elaborare contenuti SEO oriented, sono importanti anche l’alternative text tag, che è fondamentale per descrivere le immagini inserite all’interno del sito e il metatag robots, necessario per indirizzare i crawler sul tuo sito durante la loro ispezione.

 

Cura la SEO on-page e la UX del contenuto

La SEO On page consiste nell’ ottimizzazione di tutti i contenuti SEO della pagina, è quindi un’operazione complessa da ripetere costantemente. Si passa dal controllo del titolo, i meta-tag, i link interni ed esterni, le immagini, l’URL fino ad arrivare al controllo della usabilità e della leggibilità della pagina da parte dell’utente.

Ad oggi si sa che Google per strutturare al meglio le sue SERP e per offrire i migliori risultati in vetta prende in considerazione 200 fattori di ranking. Naturalmente non è mai stato espresso dai portavoce del colosso quali siano questi fattori ne quali siano i più importanti. Tuttavia è stata stilata una classifica dei potenziali elementi più importanti per la SEO On Page, sui quali è consigliato di concentrarsi maggiormente.

  • Contenuto
  • User Engagement
  • Struttura tecnica
  • Link interni
  • Mobile Responsive

 

Scopri quale professione digitale è ideale per te. Fai il test!

test-sulle-professioni-digitali

 

Perché è importante creare contenuti SEO oriented

Creare contenuti SEO friendly è importante perché non è semplice combinare la SEO con una buona e soddisfacente User Experience, la difficoltà sta nel trovare il giusto equilibrio tra un testo piacevole per il lettore ed uno ottimizzato per il motore di ricerca. Permettendo una buona leggibilità al lettore ed al motore di ricerca, una piacevole esperienza all’utente e contenuti che siano ritenuti interessanti e validi.

Quali best-practices si possono adottare per scrivere pagine per il tuo blog, che siano gradite sia agli utenti che a Google?

Ricordarsi per esempio che la lettura su schermo, sia su desktop o da mobile, risulta più faticosa ed impegnativa rispetto a quella su carta e inoltre occorre catturare e mantenere attiva l’attenzione dell’utente, che spesso è vittima di distrazioni esterne che distolgono il focus. Queste riflessioni e questi consigli possono certamente aiutarti nella creazione dei contenuti SEO di qualità per la tua attività online!

 

Non esitare a contattarci per qualsiasi chiarimento e per saperne  di più!

SCRIVICI PER SAPERNE DI PIÙ