Seleziona una pagina

QUALE FACOLTÀ SCEGLIERE

I consigli per la scelta della facoltà giusta

quale facoltà scegliereHai appena affrontato e superato con successo l’esame di stato? Credi di poter finalmente pensare alle vacanze? E invece no, il pensiero di quale facoltà scegliere ti attanaglia! Non preoccuparti ecco qui una piccola guida pratica e alcuni suggerimenti utili

 

Proseguire gli studi sì o no? Se sì, quale facoltà scegliere?

State pensando di proseguire gli studi e iscrivervi ad una facoltà universitaria? Valutare se continuare gli studi è una scelta che probabilmente cambierà il vostro futuro ed è la prima decisione da prendere prima di capire che facoltà scegliere. A volte si è spinti a scegliere di continuare a studiare perché influenzati dalla propria famiglia o dagli amici o semplicemente perché non si sa bene cosa fare. I dati infatti parlano chiaro, 1 studente su 5 cambia facoltà dopo un anno di studi. L’unico modo per ovviare a questo è riflettere bene su quale facoltà scegliere. Studiare è impegnativo anche più di andare a lavorare perché alle lezioni e alla preparazione per gli esami ci si deve dedicare molto tempo. Siete quindi sicuri di proseguire? Alcuni hanno le idee chiare, altri invece sono indecisi e hanno bisogno di una guida. Visto che le scadenze per le iscrizioni, continuate a leggere e scoprirete meglio quale facoltà scegliere.

Quale facoltà scegliere? Ecco alcuni consigli

Quale facoltà scegliere tra i numerosi corsi di laurea presenti in Italia? Sicuramente è una delle domande che ti starai facendo in questo momento o che ti sarai fatto nei mesi precedenti l’esame di stato. Immatricolarsi alla facoltà giusta significa tenere in considerazione diversi fattori. Quali sono i miei sogni e le mie ambizioni? Quale preparazione mi ha dato la scuola superiore che ho frequentato? Per essere realisti e rimanere con i piedi per terra bisogna sapere valutare se si è in grado di sopportare il carico di lavoro. 

test di orientamento universitario

  • Prima di tutto, qual è il tuo obiettivo? Definire il proprio obiettivo è il primo passo. Se proprio non sai cosa vuoi diventare nella vita, allora rifletti sui tuoi interessi, analizza quelle che sono le tue inclinazioni, pensa a quale preparazione hai. Esistono in circolazione anche test di orientamento universitario psicoattitudinale giusto per capire le potenzialità.
  • Secondo, studia il mondo del lavoro. Quali sono le offerte? Quali figure vengono ricercate maggiormente? Se stai pensando ad uno specifico corso di laurea informati su quali opportunità lavorative offre. Gli sbocchi professionali sono numerosi? oppure sono limitati? E’ importante avere più possibilità così da scegliere e da poter valutare un maggior numero di offerte lavorative in futuro. 
  • Fai poi una selezione dei corsi di laurea che ti interessano maggiormente. In questo modo potrai poi più facilmente analizzare i pro e i contro di ognuno di essi e fare la tua scelta. Sul sito nel ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca si può trovare l’intera offerta formativa del territorio nazionale e la lista delle facoltà universitarie. Individua le facoltà che offrono i corsi di laurea che più ti interessano per fare una scrematura e poi visita i siti web delle singole facoltà per avere maggiori informazioni. 
  • Partecipa agli open day delle facoltà che ti interessano. Questi incontri sono molto utili per chiarirsi le idee, potersi confrontare con altri studenti e vedere da vicino la facoltà. Alcune facoltà offrono anche un servizio di orientamento universitario individuale. Basta prendere appuntamento e un tutor vi guiderà per orientare la scelta universitaria. 
  • Analizza attentamente il piano di studi e le materie incluse per capire se possono piacerti ed interessarti. Confronta gli esami fondamentali e le materie più importanti con il tipo di preparazione che hai per capire quali potrebbero essere le difficoltà nel percorso di studi. 
  • Controlla anche il percorso di studi successivo alla laurea triennale. Quale specialistica, magistrale, master potrai fare scegliendo questa facoltà? Bisogna essere lungimiranti per non farsi trovare impreparati in futuro.
  • Nella decisione di quale facoltà scegliere anche i servizi che vengono offerti sono importanti. Verifica che ci sia un campus universitario, la mensa, le postazioni internet, lo spazio per studiare, i laboratori ecc. Considera che dovrai passare i prossimi 3-5 anni in questa struttura. Una visita di persona è il modo migliore per verificare ogni cosa. 
  • Scopri tutte le  opportunità che la facoltà ti può offrire. Ad esempio è possibile svolgere stage, tirocini, scambi internazionali? Sono tutti aspetti che influenzano la decisione su quale facoltà scegliere in quanto aspetti formativi importanti. 
  • Una volta selezionata la facoltà di interesse, informati sui test d’ingresso. Ormai quasi tutte le facoltà lo prevedono, alcuni sono selettivi nel caso dei corsi di laurea a numero chiuso, in altri casi servono solo per valutare la preparazione degli studenti. Informati su come si svolgono e comincia a prepararti per sostenere il quiz. 

Una valida alternativa all’università classica che sta prendendo sempre più piede è l’università telematica online. Nelle università telematiche si possono trovare quasi tutte le facoltà classiche ma si possono seguire le lezioni comodamente da casa. 

Premettendo che non è detto che il liceo o la scuola superiore che avete frequentato debba per forza di cose influenzare anche la decisione su quale facoltà scegliere, vediamo ora sulla base del tipo di liceo frequentato quale orientamento universitario avere.

 

Quale facoltà scegliere dopo il liceo scientifico

Con un diploma del liceo scientifico le facoltà che si possono scegliere sono diverse.

Se avete una forte vocazione scientifica e vi piace la matematica allora potete orientarvi verso facoltà come ingegneria, fisica, chimica o matematica.

Se invece siete più interessati all’area medico-sanitaria, corsi come Medicina, Biologia, Chimica e Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (CTF), Farmacia, Biotecnologie o tutti i corsi di laurea triennale delle professioni sanitarie sono aree di studio che molto spesso suscitano interesse. Anche in questo caso una pregressa formazioni delle aree scientifiche con il liceo aiuta gli studenti sia nel superare il test d’ingresso sia per affrontare gli esami. 

Un’altra area nella quale la matematica può essere d’aiuto è quella economica. Nei corsi di laurea di economia ci sono esami come matematica generale, finanziaria o statistica. 

Una volta che avrete capito quale università scegliere dopo il liceo scientifico non dovrete dimenticare che la maggioranza dei corsi di laurea sopra suggeriti è a numero chiuso. Per potervi iscrivere, avrete un test di accesso da superare: meglio cominciare a studiare il prima possibile.

 

Quale facoltà scegliere dopo il liceo classico

Il naturale proseguimento del liceo classico sembrano essere le lauree umanistiche ma non è così scontato. Certo affrontare corsi di studi come Lettere classiche o Lettere moderne con una formazioni da liceo classico può essere più semplice. Ma anche la Laurea in Giurisprudenza ad esempio è molto gettonata da chi esce dal liceo classico. Questo perché si acquisisce un metodo di studio utile ed efficace per affrontare molte lauree universitarie. 

 

Quale facoltà scegliere dopo il liceo linguistico

Anche un diplomato del liceo linguistico non è vincolato a scegliere la laurea in Lingue. Conoscere le lingue può aiutare per 3 tipologie di corsi di laurea: 

  • Lingue e culture moderne: ha lo scopo di dare allo studente delle solide basi di lingua e cultura italiana e di due lingue straniere;
  • Mediazione linguistica: l’obiettivo è quello di formare i futuri professionisti che si occuperanno di mediazione linguistica e culturale, di interpretariato e traduzione;
  • Scienze del turismo: corso di laurea che ha l’obiettivo di preparare lo studente nell’ambito del turismo.

 

Quale facoltà scegliere dopo il liceo artistico

Di solito con il liceo artistico è possibile proseguire con le seguenti università:

Accademia delle belle arti: rappresenta la prospettiva privilegiata dei diplomati al liceo artistico. Ovviamente bisogna avere una vera vocazione artistica! Infatti spesso per accedervi non ci sono dei classici test d’ingresso ma vengono valutati i lavori precedentemente fatti.

Architettura: Molto iscritti al liceo artistico sognano di diventare architetti. L’architettura è un settore che si allarga a diversi ambiti: dall’urbanistica al restauro, dal disegno industriale all’architettura del paesaggio quindi è possibile spaziare. Si tratta di un corso di laurea a numero chiuso quindi è previsto il test d’ingresso. 

Design: Un altro sbocco interessante e sicuramente più recente è quello del design. 

Ma non solo, se non sei convinto di queste possibilità “classiche” valuta anche:

  • il settore audiovisivo (cinema, teatro, televisione, ecc.)
  • comunicazione
  • grafica
  • editoria
  • conservazione e restauro dei beni culturali.

 

Quale facoltà scegliere dopo il liceo delle scienze umane

Dopo il conseguimento del diploma al liceo delle scienze umane (ex liceo socio psico pedagogico) ci sono diverse facoltà che si possono scegliere. Ad esempio psicologia, sociologia, scienze della formazione, antropologia. Ma anche scienze politiche ad esempio può essere un’opzione. Un laureato in scienze politiche ha una preparazione trasversale che va dalla sociologia all’economia e al diritto. 

 

Il post laurea: le nuove professioni digitali

Vi chiederete anche: quale facoltà scegliere per trovare lavoro? Certo tutti noi desideriamo studiare e trovare poi il lavoro dei nostri sogni sulla base di quello che abbiamo faticosamente studiato in 3/5 anni di università. A prescindere dalla decisione su quale facoltà scegliere c’è un dato sempre più imprescindibile che caratterizza gli ultimi anni: le nuove professioni digitali sono molto richieste e quindi dovrai anche occuparti di sviluppare adeguate competenze digitali oltre a conseguire una laurea. Nell’era della cosiddetta rivoluzione digitale, un’importanza sempre crescente viene data alle attività digitali svolte da figure professionali come i Social Media Manager, i Digital Project Manager, i Digital Marketers etc. Quotidianamente ci imbattiamo in lavori realizzati da queste figure essendo tutti fruitori di social network, siti web e piattaforme online in generale. La rivoluzione digitale ha invaso tutti i campi della vita sociale. L’economia, le imprese, la scuola, le città, la cultura, la politica: niente è rimasto escluso dal cambiamento. Ma, soprattutto, è cambiato il mondo del lavoro modificando alcune professioni o creando profili completamente nuovi.

Accade spesso però che le università tradizionali e i corsi di laurea classici non sono al passo con i tempi e non sono in grado di fornire allo studente “i ferri del mestiere” per affacciarsi al mondo digitale e cercare poi occupazione in questo ambito. 

Allora perché non scegliere di frequentare un corso o un master già durante l’università ma anche post-laurea? E’ importante non farsi trovare impreparati dalle richieste del mondo del lavoro e cavalcare l’onda dei nuovi mestieri come quelli digitali.

Per i neo-diplomati che vogliono un rapido inserimento nel mondo del lavoro, la scuola Digital Coach offre corsi dedicati agli under 30 con la garanzia di uno stage retribuito nelle migliori aziende italiane. Lo stage può essere svolto in 3 aree principali: area web marketing, social media e e-commerce. Quindi sapere ma anche saper fare e mettere in pratica ciò che si impara nel mondo reale. 

Il programma del master con stage Digital Certification program prevede in particolare:

  • 227 ore di lezione suddivise nelle diverse aree (web marketing, social media, e-commerce)
  • 1 work experience: un’esperienza/attività operativa reale che dà l’opportunità di fare pratica sul campo diretti e supervisionati da professionisti del settore, che potrai inserire come esperienza lavorativa ( per i task realmente svolti ) nel tuo CV-profilo professionale e che dà vita ad attività che vanno online realmente e che come tali lasciano le tracce e sono utilizzabili per dimostrare cosa si è fatto
  • 4 mesi di stage garantito e retribuito

Come puoi frequentare il corso?

  • in aula a Milano
  • in diretta online
  • in on demand grazie alle videoregistrazioni
  • in modalità mista

Cosa riceverai a fine corso?

  • 1 attestato di frequenza
  • 1 certificazione delle competenze acquisite (previo il superamento di un esame finale)

4 vantaggi principali:

  1. possibilità di fare pratica e specializzarsi nel digitale
  2. il master comprende il programma più completo d’Italia
  3. puoi prepararti e certificarti per una nuova professione nel digitale
  4. il corso è costantemente aggiornato e orientato al business

Vuoi saperne di più?

Ma non finisce qui, in Digital Coach trovi corsi di formazione per tutti i gusti. Ti piacciono i social network, hai già il tuo canale youtube e vorresti imparare tutti i segreti dei social media? Scopri il master social media marketing.

Il tuo sogno è aprire un negozio online e hai già provato a mettere in vendita i tuoi prodotti su facebook o ebay? Allora scopri il master E-commerce.

Se sempre stato con piacere a contatto con le persone, sei estroverso e ami creare relazioni? Ancora non sai che oltre al PR in discoteca esiste anche il Digital PR che si occupa di monitorare, gestire e migliorare la reputazione di un’azienda. Forse la certificazione Digital PR fa per te.

Save

  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (2 )
  • Vota!


[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]