Seleziona una pagina

Psicologia dei colori

L'impatto cromatico nella comunicazione non verbale

La psicologia dei colori prende in considerazione fenomeni psichici associati al contatto sensoriale con la pluralità dei colori. L’attenzione del consumatore può dirigersi verso certi tipi di contenuti piuttosto che su altri; i posizionamenti su pagina sono infatti diversi dagli scopi commerciali coinvolti. La dinamica intrapsichica difatti si interpone nella comunicazione non verbale prodotto/consumatore. In maniera analoga a quanto avviene nei punti di vendita fisici, la scelta di un determinato colore influisce sulla user experience e porta ad obiettivi differenti in ambito commerciale. Con questa breve guida imparerai a conoscere il significato dei colori e organizzare una strategia mirata per il tuo business digitale.

Psicologia dei colori e comunicazione non verbale

Se il tuo scopo è quello di promuovere un contenuto o un prodotto ad un utente è importante che la user experience sul sito web sia ben curata. La user experience è parte della comunicazione non verbale che viene vissuta dall’utente quando si presenta in un ristorante, in un negozio di abbigliamento o in una concessionaria di automobili. Come curare la fase di scelta dei colori per migliorare la user experience dell’utente? Puoi seguire 3 semplici regole per la tua scelta

focalizzarti su un “core” color più adatto ai prodotti che vendi
cercare di differenziarti dalla concorrenza
credere nel tuo colore quindi riproporlo nel tempo

Credere nel tuo colore vuol dire credere in un linguaggio. Molti brand basano la loro esistenza sul linguaggio del colore e perseguono una vera e propria strategia basandosi sulla psicologia dei colori.

Il significato dei colori

I colori sono generati dalla nostra percezione visiva, che elabora le lunghezze d’onda provenienti dalla luce e li trasforma nei diversi colori che vediamo. La tesi newtoniana parla del colore come di fenomeno naturale generato dall’attività di rifrazione della luce.  Ma perché allora tendiamo a preferire un colore rispetto ad un altro, sviluppiamo attrazione o addirittura repulsione verso determinate tonalità di colore? La nostra preferenza rivela molto della nostra personalità. Perché il colore è processo di elaborazione della mente umana e portatore di significato psicologico emotivo capace di generare differenti sensazioni come parte di un processo di comunicazione non verbale. Le nostre scelte volontarie ma anche quelle involontarie come l’appetito o l’umore sono influenzate dalla vista di un determinato colore o da una combinazione di colori. Ognuno di essi ha un preciso significato.

Il significato del colore rosso

Il colore rosso simboleggia la passione e richiama alla mente sensazioni più disparate come fuoco, pericolo, violenza ma anche cuore, movimento e istinto primordiale di calore. Nell’ arte paleocristiana è stato associato, insieme al nero, ai colori demoniaci di Lucifero. Nella psicologia dei colori ha un carattere molto forte. Nelle raffigurazioni antiche è invece collegato al concetto di lussuria. Il rosso è colore della forza: stimola il flusso di energia, aumenta i battiti cardiaci e stimola il rilascio di adrenalina. Non per nulla molte catene di fast food utilizzano questo colore per l’arredamento dei propri punti vendita e per veicolare l’immagine del brand. La funzione principale del colore rosso nel marketing e nella psicologia dei colori è di creare stimolo, di aumentare il coinvolgimento dei possibili consumatori perché comunica movimento e dinamicità.

Il significato del colore giallo

Il giallo ci riporta alla mente l’allegria, lo slancio emotivo e la curiosità. E’ spesso definito il colore della felicità. In senso negativo evoca gelosia, falsità e mancanza di stabilità emotiva. E’ il colore preferito da personalità estroverse, di chi cerca visibilità ed approvazione. Chi sceglie il giallo ama fare nuove esperienze ed è in cerca di un perenne rinnovamento. Nello studio della psicologia dei colori legata al colore giallo troviamo un brand che vuole considerarsi fuori dalle righe, ottimista e creativo, che parla un linguaggio scurrile e non teme le critiche.

Il significato del colore verde

Il verde che parla di vita, gioventù e ambiente e natura ma riporta alla mente anche sensazioni statiche con risvolti negativi in ambito finanziario ed emozionale. Chi non hai sentito parlare dell’erba più verde del vicino? Scherzi a parte il colore verde nell’ esperienza mentale dell’utente comune è associato a stabilità emotiva e valori che vengono portati avanti con fermezza. Per molti è sintomo di valori saldi che non mutano e trasmette affidabilità. E’ spesso usato nei palinsesti delle pubblicità dei servizi e dove si vuole puntare ad innalzare il livello di credibilità e di immagine aziendale. Caratterizza la user experience di chi cerca servizi dominanti su cui si può fare affidamento certo. Riporta alla mente la natura, l’ eco-sostenibilità e l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente. 

Il significato del colore blu

Il blu evoca stabilità, saggezza e ordine. E’ utilizzato spesso nel contesto della propaganda politica per suggerire un’idea di affidabilità generale. Aumenta le chances di catturare l’attenzione della platea e degli interessati. Evoca anche sensazione di solitudine e per la sua natura di colore freddo viene considerato come il colore dell’edonismo e dell’individualismo. Si prende la rivincita nelle situazioni ad alta tensione emotiva: nei colloqui di lavoro funge da calmante ed è quindi associato a fedeltà e sensazione che la persona che ci sta di fronte sia pronta a stare con noi tanto tempo. L’acqua blu è spesso utilizzata nella psicologia dei colori nella pubblicità di piscine termali e centri di benessere e risulta ben vista in tutte le situazioni commerciali usate nella comunicazione non verbale. Per la sua caratteristica di indurre il corpo a produrre sostanze chimiche calmanti viene spesso utilizzato nelle aziende che producono materiali per camere da letto. 

Il significato del colore viola

Il colore viola, ottenuto mescolando rosso e blu, è il colore della trasformazione, della metamorfosi, del passaggio da uno stato ad un altro; simboleggia regalità, spiritualità e ha funzione di evocare immagini separate dalla realtà ed immerse di mistero e fantasia. Il colore viola nella psicologia dei colori funge da elemento di attrazione per l’universo generale del femminile. E’ un colore che descrive al meglio la psicologia dei colori nell’abbigliamento. Molti brand del lusso utilizzano il colore viola per attrarre e lo combinano con il nero. Tutto ciò conferisce un’immagine complessiva di eleganza all’esperienza dell’utente. Il colore viola viene utilizzato, per promuovere il settore tessile, per via della sua eleganza, dei profumi (in particolare quelli femminili), delle creme anti age e dell’igiene.

Il significato del colore grigio

Il colore grigio è il colore neutro di chi prende le distanze dai sentimenti e dalla vita, simboleggiando intelligenza, solidità, pulizia e qualcosa di moderno. La sua scarsa propensione al coinvolgimento emotivo ha portato ad assegnarli la definizione di colore della tristezza. Il colore grigio assume tuttavia significati positivi come la neutralità e l’oggettività che porta alla conoscenza e alla saggezza.  Richiama il colore dell’acciaio e dell’argento che esprimono modernità, design e durevolezza. È un colore elegante utilizzato per promuovere tecnologia e prodotti dell’industria automobilistica.

Il significato del colore nero

il nero è il ‘non colore’, la negazione, l’opposizione dietro la quale può nascondersi un desiderio di rivendicazione di potere. E’ associato a potere, eleganza, magia, mistero e notte. Simboleggia anche lutto e morte (culture occidentali) ed è considerato spesso il colore del ricordo, ma anche del rimorso e dell’infelicità. Per il colore nero i prodotti commercializzati sono spesso di tipo luxury dove è ricercata eleganza, resistenza al cambiamento e distacco dalla vita comune. Spesso il colore oro viene accostato al nero quando oltre all’eleganza vogliamo richiamare alla mente l’esclusività di un prodotto.

Il significato del colore arancione

il colore arancione, colore ricorrente nella meditazione e famoso per la sua tonalità vibrante. Indica ricercatezza, attenzione e capacità di astrazione dal mondo terreno. E’ ottenuto tramite la fusione dei colori primari giallo e rosso ed è una tonalità calda. Di fatto diventa importante in campo artistico e nei contesti dove è richiesta un’alta percentuale di trasporto energetico. Per i servizi innovativi diventa fondamentale con la sua tonalità brillante che comunica subito un senso di effervescenza e di originalità. E’ gradito da un soggetto coraggioso e bisognoso di avventura, non per nulla viene spesso scelto da brand sportivi e dinamici.

Uso dei colori nella comunicazione

Come avviene per i canali di vendita tradizionali anche online la relazione colori e marketing vale ed è provato che, adottando il colore giusto per la nostra nicchia di mercato otteniamo una precisa reazione da parte dell’utente. Nella creazione di un sito online dobbiamo fare una distinzione tra soggetti maschili e femminili in merito alla psicologia dei colori. I primi privilegiano i colori blu e verde, i secondi invece blu e viola. Il successo del colore blu nel marketing è dovuto al suo carattere freddo, lineare, capace di creare e alimentare il cerchio della fiducia. Per i servizi che vendono sulla base della fiducia e che fanno leva su bisogni di prevenzione e sicurezza come i servizi assicurativi troviamo inserimenti massicci di colore blu.

Psicologia dei colori user experience

Sulla homepage del sito Allianz abbiamo uno sfondo blu per la pagina di lead generation e che richiama il colore utilizzato per il logo generale Allianz. Il colore blu contraddistingue il footer e lo ritroviamo per quasi tutti i prodotti assicurativi. La sezione del footer presenta sfondo di colore blu e si completa con una scrittura a rilievo bianca. Stessa procedura per le immagini riguardanti i prodotti. Lo schema di colore adottato da Allianz è ripreso da altri partner del mondo assicurativo come Zurich che sceglie di inserire le icone dei vari servizi previdenziali e assicurativi. La compagnia svizzera adotta una tonalità più chiara rispetto ad Allianz e associa al testo immagini di bottiglie blu, ambienti marini e lacustri rimarcando il concetto di attenzione e previdenza nella sezione sinistri: un’immagine di giubbotti salvagente di colore blu, una similitudine usata per introdurre il suo modulo di costatazione amichevole detto “Modulo Blu”.

 

Per i servizi bancari ed assicurativi la predominanza del colore blu accompagna la user experience durante tutto il funnel di marketing. Sfondo blu per la pagina di lead generation e per il brand. Il colore blu interessa la parte dell’ header e del footer e viene utilizzato per le immagini dei prodotti.  Vi sono immagini di bottiglie blu, ambienti marini e lacustri, giubbotti salvagente di colore blu ed infine il “Modulo Blu” di gestione dei sinistri per alcuni brand assicurativi. Le icone interattive dei vari servizi bancari, assicurativi o previdenziali sono spesso accostati al bianco. E’ un binomio che rassicura l’utente on line e fornisce un’idea di servizio pulito e senza costi accessori. L’uso del blu avviene anche nelle sezioni destinate alla call to action.

Il colore nero colpisce per la sua varietà d’uso all’interno del funnel di marketing. Genera fidelizzazione intorno ai pulsanti della call to action e funziona molto bene per mettere in risalto la brand awareness dei prodotti luxury. Chanel utilizza un header sottile, un footer consistente e il font rigorosamente in colore nero.

Il colore rosso fa da padrone nelle aziende che commercializzano beni di largo consumo. Il suo carattere forte non lo rende indicato per prodotti o servizi dove l’utente non acquista d’impulso ma deve riflettere. Per questi tipi di servizi la predominanza di colore rosso nelle zone delle call to action o del carrello può sortire un effetto contrario. L’utente non converte perché sente la necessità di maggior tempo. E’ un colore che ben si adatta solo a bisogni di urgenza spesso di tipo alimentare dove la comunicazione non verbale gioca un ruolo istintivo. KFC, famosa in tutto il mondo per la sua originale preparazione del pollo fritto, riporta il colore rosso nell’ header e nella sezione “cerca un ristorante”. Per altre finalità commerciali non è raro vederlo abbinato al bianco o al grigio.

Forte è il legame che lega colori e personalità. Molti brand aziendali utilizzano il colore giallo. Il giallo identifica la dinamicità e giovinezza del brand, la sua originalità, la voglia di libertà e di crescita. Nelle zone della Call to action il giallo è presente in larga parte così come per evidenziare il prezzo scontato delle varie offerte. Frequente è la  combinazione con colori per natura definiti più stabili come il verde e il blu. E’ usato molto nelle fasi che precedono le transazioni commerciali e funge da colore guida per la user experience.

Il colore grigio si utilizza per trasmettere maturità e creare un senso di composizione (rendere più armonioso il design). Il colore grigio lo ritroviamo disperso in alcune sezioni delle pagine di un sito e quasi mai nelle zone delle call to action. E’ un colore di supporto alla user experience ma ha poco valore transazionale. Non viene quindi impiegato per generare conversioni.

Il colore arancione diventa il colore più usato nelle call to action. Pochi brand lo adottano in fase di awareness e molti lo utilizzano nella fase finale del funnel quando serve convertire o generare click. Sottolinea una situazione di urgenza per l’utente e ben si adatta per molti prodotti e servizi. La sua versatilità è il suo punto di forza.

Partendo dalla psicologia dei colori puoi creare il tuo web design di successo. Ricorda però che conversioni e le visite sono generate anche dall’usabilità, dall’interazione grafica e da come viene “mappata” l’informazione. Per creare la perfetta User experience puoi iniziare ad usare i più richiesti User experience Tools o scegliere un corso digital coach per diventare un professionista della UX experience Corso user experience

CONTATTACI!
  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (1 )
  • Vota!


Valutazione Digital Coach su Google