Seleziona una pagina

LAVORO NEOLAUREATI

Come trovarlo in pochi e semplici passi

Come trovare lavoro da neolaureati? Come farsi notare dalle aziende e dai recruiter? Questo tipo di informazioni purtroppo non vengono insegnate all’interno dei corsi universitari con il risultato finale che, conseguita la laurea, è molto difficile orientarsi nel mondo del lavoro.

In questa pagina troverai la risposta a queste domande ed in particolare scoprirai:

  • Quali sono le diverse possibilità a tua disposizione dopo la laurea
  • Gli step fondamentali per massimizzare le possibilità di trovare lavoro
  • I migliori portali per la ricerca del lavoro
  • Le opportunità nelle professioni digitali

Prima di cominciare ti svelo subito un segreto che farà, sin da subito, la differenza nel trovare lavoro da neolaureati: il marketing. Dovrai pubblicizzare te stesso come se fossi un prodotto e le tue competenze specifiche ed uniche saranno la ragione fondamentale che spingeranno le aziende a comprare il tuo tempo, ad assicurarsi i vantaggi derivanti da quelle caratteristiche che possiedi.

Scopri il master con stage retribuito di Digital Coach con il quale potrai imparare le strategie di digital marketing più innovative e prender parte ad un’esperienza lavorativa in un’azienda di alto livello!

 

lavoro-neolaureati

 

Cercare lavoro da neolaureati o continuare gli studi?

Rispondere a questa domanda sarà il primo passo da compiere. Per farlo dovrai eseguire un’analisi preliminare del mercato del lavoro in cui vorrai inserirti. Ti spiegherò più avanti come definire il tuo posizionamento professionale, ma in questa fase specifica è importante che tu compia uno studio di ciò che viene richiesto dai tuoi potenziali datori di lavoro. Potrai trovarti davanti tre possibili scenari:

1) È richiesta la laurea di primo livello: in tale circostanza potrai decidere di cercare fin da subito delle opportunità di lavoro per neolaureati e e di applicare gli step necessari per trovarle con più facilità.

2) È richiesta la specialistica (laurea di secondo livello): se ne sei appena entrato in possesso non avrai problemi a poter accedere a quelle posizioni di impiego che la richiedono. Invece, nel caso in cui tu ancora non l’avessi, non disperare poiché c’è una soluzione. Certamente puoi decidere di continuare gli studi per raggiungere il livello di competenze che viene richiesto, ma ciò non toglie che puoi comunque cercare quelle opportunità di lavoro che sviluppano le skill trasversali o soft skill utili alla tua futura professione.

Mi spiego meglio con un esempio. Ad i laureati di primo livello in psicologia non è permesso svolgere la professione di psicologo poiché è obbligatorio essere in possesso della specialistica. Per tale ragione è molto frequente incontrare studenti di tale disciplina che lavorano nei contesti più disparati per imparare quelle abilità trasversali che gli torneranno utili in futuro come: saper stare a contatto con le persone, organizzare il proprio tempo e sviluppare competenze digitali.

3) Sfruttare un Master per inserirti nel mondo del lavoro: in questo ultimo caso le cose si fanno ancor più interessati. Con il master potrai ottenere delle competenze specifiche ed altamente professionalizzanti che ti renderanno più appetibile agli occhi dei recruiter tuttavia, non è questo l’unico vantaggio. Molti master offrono la possibilità di poter partecipare a degli stage in azienda, retribuiti e non, che sono un ottimo trampolino di lancio sia perché ti permettono di acquisire un primo bagaglio esperienziale, molto apprezzato nel mondo del lavoro, sia perché in alcuni casi queste stesse aziende potrebbero rimanere colpite dalle tue capacità e decidere di tenerti con sé.

Una volta che avrai chiarito quale sia la situazione in cui andrai ad agire e quale sia l’obiettivo primario che vorrai raggiungere attraverso il tuo primo lavoro da neolaureato puoi mettere in campo tutti i passi che vedrai di seguito.

 

test professioni digitali

 

7 step di Personal Branding per lavorare con la laurea

Se seguirai in modo corretto questi semplici passaggi sarai in grado di aumentare in modo considerevole le tue probabilità di trovare lavoro. Ti consiglio di metterli in pratica sin da subito e nell’ordine in cui te li mostrerò per ottenere il loro massimo da ognuno di essi.

 

Stabilisci un obiettivo professionale

Come in ogni buona strategia di marketing, prima di tracciare il percorso, vanno stabili gli obiettivi. Ciò ti sarà utile per impostare delle solide basi per la tua carriera professionale. Infatti, cercando lavoro da neolaureati si ha la tendenza a candidarsi per qualsiasi posizione lavorativa risulti libera e raggiungibile. Facendo questo, da un lato velocizzi il tuo inserimento nel mondo del lavoro, ma dall’altro lato corri il rischio di sviluppare competenze che ti caratterizzeranno per un settore specifico in cui in realtà non vorrai lavorare a lungo.

Ad esempio, uno psicologo che fa la sua prima esperienza nel reparto delle risorse umane avrà poi molte più difficoltà a farsi assumere come psicologo per l’infanzia in una scuola perché le sue esperienze lo classificano come HR e non come esperto in psicologia dello sviluppo. In sintesi, definisci il settore in cui vorrai lavorare e la posizione che vorrai ricoprire, ponili come obiettivi e sulla base di questi agisci in modo strategico seguendo gli step successivi.

 

Analizza il settore in cui hai deciso di lavorare

Una volta stabilito l’obiettivo è il momento di avventurarsi nell’analisi di mercato. Se vuoi lavorare in un determinato settore devi conoscerlo in ogni singolo aspetto. Indaga quali sono le sue prospettive attuali e future, quali figure professionali e aziende lo caratterizzano e con quante persone sei in concorrenza. In questa fase ti consiglio di non soffermarti solo sugli aspetti più evidenti e di facile intuizione, ma di scavare a fondo andando a scovare anche le strade, le informazioni e le possibilità poco conosciute ed intraprese. Infatti, queste ultime, se sfruttate a dovere sono un ottimo terreno per trovare lavoro dopo la laurea. E il bello è che tutte queste informazioni per te varranno oro e le puoi ottenere semplicemente navigando in rete.

 

Crea un profilo ed un network professionale su LinkedIn

lavoro-neolaureati-linkedinQuesta fase, come la successiva, è assimilabile a quell’attività definita Brand Awareness. Per massimizzare le probabilità di essere assunto devi farti conoscere, devi fare rumore. Così come le persone non comprano un prodotto se non ne conoscono l’esistenza così nessuno assumerà una persona se non sa che è lì pronta per lavorare. Per farsi notare non c’è modo migliore che usare LinkedIn, il social network dedicato al lavoro più famoso al mondo. Questo strumento, non solo è un ottimo posto dove costruire una propria rete, ma serve anche per mostrare tutto quello che hai da offrire in ambito di competenze, anche se non hai alcuna esperienza lavorativa. Quindi, al suo interno avrai tre possibilità:

  1. Candidarti per posizioni di lavoro aperte
  2. Essere contattato dai recruiter
  3. Crea un network professionale ovvero una rete di contatti professionali che potrebbero essere il mezzo attraverso il quale trovare lavoro da laureato.

Infine, ti consiglio di leggere questo articolo su come trovare lavoro con LinkedIn se vuoi conoscere tutti i segreti della piattaforma e sfruttare il suo massimo potenziale.

 

Realizza un professional website

Il sito web professionale non è altro che uno spazio di tua proprietà in cui puoi esprimere la tua personalità, mostrare le tue attitudini con un portfolio di esperienze personali. Durante la ricerca di offerte di lavoro per neolaureati, potrebbe esserti utile mostrare ai recruiter le tue conoscenze attraverso un contenuto web creato e personalizzato da te. Secondo Forbes, la maggior parte dei reclutatori rimangono più colpiti dal professional website dei candidati rispetto a qualunque altro strumento di personal branding. La soluzione principale è quella di acquistare un dominio in uno dei tanti siti di hosting e utilizzare uno strumento come WordPress o Wix.

 

Ottimizza la lettera di presentazione ed il Curriculum Vitae

Cercare lavoro da neolaureati comporta una grande difficolta: è quella di non avere valide esperienze pregresse alle spalle che rafforzino il tuo curriculum. Per questo motivo dovrai puntare tutto sulla tua carriera universitaria e sulle tue competenze. Ripensa a tutto ciò che i tuoi anni di studio ti hanno portato di buono e cosa hai imparato da questi: ricerche, gruppi di lavoro, tirocini, e tesi. Cerca di trasformare ogni singola esperienza in un possibile vantaggio che il reclutatore otterrebbe portandoti in azienda. Infine, ti consiglio di personalizzare il tuo CV a seconda dell’offerta di lavoro a cui ti stai interessando, focalizzando il suo contenuto proprio sulle qualità e competenze richieste per quella posizione aperta.

Infine, la lettera di presentazione è un breve testo che introduce il tuo Curriculum ai recruiter. È il tuo bigliettino da visita, quindi evita lettere di presentazione troppo generiche. È opportuno che tu personalizzi ogni tua candidatura affinché questa sia mirata per il lavoro per cui ti stai candidando. Come? Fai riferimenti specifici all’annuncio di lavoro e dimostra reale interesse per la posizione da ricoprire e per l’azienda.

 

 

Monitora la tua Digital Reputation

Ogni brand che si rispetti monitora costantemente la propria reputazione online. Crea e condivide contenuti strategici facendo sì che le altre persone li apprezzino e allo stesso modo dovrai fare anche tu. Considera il fatto che i recruiter controlleranno chi sei attraverso i tuoi profili online e perciò ti consiglio di creare dei profili social professionali da mostrare loro, nei quali la vita privata non interferisce con la sfera professionale. Quindi, è preferibile che i tuoi account social non lavorativi siano in modalità privata e se c’è qualcosa di sgradevole alla portata di chiunque trova un modo per eliminarla. Nel complesso, cura la tua immagine professionale anche nell’online, mantenendo un tono ed un aspetto formale e professionale. Scarica l’e-book gratuito per saperne di più!

 

 

L’ingrediente segreto per trovare lavoro

In realtà sono due: pazienza e ottimizzazione costante. Tutte le strategie di vendita richiedono queste caratteristiche e la pubblicità che farai per te stesso non ne è esente. Testa ogni singolo passaggio dei precedenti: crea diverse versioni del CV e della lettera di presentazione, condividi contenuti social variando il contenuto, lo stile e il tono di voce, candidati e inserisciti in diverse nicchie del tuo settore. Registra i risultati che ottieni da ogni azione, individua quelle dove hai ottenuto risultati maggiori e ottimizzale concentrando lì i tuoi sforzi. Ed è qui che interviene il secondo ingrediente segreto: la pazienza. Un po’ come il whisky che diventa più buono invecchiando così anche la tua presenza sul mercato del lavoro diventerà tanto più efficace quanto più tempo ed energie vi avrai impiegato per migliorarla.

 

I migliori portali per cercare lavoro

I motori di ricerca lavoro sono un potente alleato a tua disposizione perché ti permettono di cercare tutte le posizioni aperte disponibili e di capire quali sono quelle che possono fare per te. Attraverso questi strumenti potrai ordinare le offerte di lavoro per professione o per località e potrai inviare le tue candidature direttamente online. Ti consiglio di attivare gli aggiornamenti automatici fornendo il tuo indirizzo email perché ti servirà per rimanere sempre aggiornato sulle ultime proposte lavorative. Inoltre, quando vieni informato sulle nuove offerte, cerca di inviare la tua candidatura il prima possibile aumentando così, le probabilità di essere contattato.

 

AlmaLaurea

Portale per eccellenza per il lavoro dei neolaureati, AlmaLaurea si auto-definisce “un ponte tra l’università ed il mondo del lavoro”. Dopo aver compilato attentamente il tuo profilo, è possibile accedere alla sezione delle proposte disponibili filtrate per settore, titolo di studio e molto altro. Se non hai esperienze lavorative è il primo sito di ricerca che dovresti consultare.

lavoro-neolaureati-almalaurea

 

Indeed

Cercare lavoro con Indeed è davvero molto semplice: una volta digitate le parole chiave, il motore rimanda ai diversi siti dove le aziende pubblicano i loro annunci. Ogni utente può anche salvare le ricerche e inserire degli alert per essere contattati nel caso in cui ci fossero nuovi annunci in linea con le proprie preferenze.

 

Infojobs

Anche questa è un’ottima piattaforma di ricerca lavori, dove le aziende possono pubblicare al suo interno i vari annunci. A differenza di Indeed, Infojobs richiede l’iscrizione e la creazione di un profilo personale (creazione del curriculum e della lettera di presentazione). Se non lo farai, non potrai accedere alle varie offerte lavorative per candidarti alle posizioni aperte.

 

Monster

Sito molto attendibile per cercare offerte di lavoro, Monster è presente nel mercato già da diversi anni ed ha più o meno le stesse caratteristiche di Infojobs. Uno dei suoi punti di forza è la presenza di una sezione in cui è possibile trovare consigli dedicati a chi è in cerca di lavoro. Qui potresti effettuare una ricerca su “offerte lavoro neolaureati” per ottenere informazioni utili al riguardo.

 

Mio job di La Repubblica

Intuitivo come i precedenti, ma con una qualità in più proprio per gli junior: il portale dedicato ai neolaureati, una sezione interamente dedicata a stage, corsi di formazione ed eventuali suggerimenti per chi, come te, sta cercando lavoro. Inoltre, un ulteriore servizio dal nome “pubblica la tesi”, ti permetterà di pubblicare la tua tesi di laurea, dandoti la possibilità di mettere in piazza le tue capacità e di ottenere più facilmente l’attenzione dei recruiter.

 

Digital Jobs

È il primo portale di ricerca lavoro dedicato alle professioni digitali. Potrai iscriverti in modo gratuito e caricare il tuo curriculum all’interno della piattaforma. Completata la registrazione potrai fin da subito candidarti per le posizioni aperte, filtrabili per tipologia di impiego e città, o attivare gli job alert che ti avviseranno quando ci sono nuovi annunci in linea con le tue preferenze. Digital jobs è molto utilizzato e apprezzato dalle aziende di tutta Italia perché permette di verificare le competenze dei candidati e di poter scegliere quelle figure che rispecchiano il più possibile il profilo ricercato. Di conseguenza, se vuoi lavorare nel digitale, questo è sicuramente il portale più efficace ed organizzato che puoi trovare in circolazione.

 

Agenzie per il lavoro

Oltre a questi strumenti web, esistono anche le cosiddette agenzie per il lavoro, presenti sia online che offline. Sono delle agenzie che mettono in comunicazione aziende che hanno delle posizioni aperte ed utenti che sono alla ricerca di lavoro. Ce ne sono moltissime, ma tra le più famose sul territorio italiano troviamo: Adecco, Ranstad, Manpower e Synergie. In questo ultimo caso, una volta completata la registrazione, saranno le agenzie stesse a comunicarti, principalmente via e-mail, le candidature che potrebbero fare al caso tuo, scelte sulla base delle informazioni da te inserite in precedenza.

 

Professioni digital e aziende che cercano neolaureati

Se tutto ciò che ti ho detto non ti fosse ancora bastato e sei ancora nella situazione del “dopo la laurea non so che fare” ti mostro le basi di una carriera che in molti stanno intraprendendo: il digitale. Non c’è da stupirsi se tra le figure più ricercate degli ultimi anni (le stesse che sembrerebbero avere la meglio anche in futuro) troviamo quelle legate alle competenze di digital marketing e della online communication. Infatti, moltissime aziende, per rimanere al passo con i tempi, si sono rese conto di quanto sia importante la presenza sul web e sui social. Per tale motivo, queste ultime hanno sentito l’esigenza di inserire nell’organico aziendale delle figure professionali che si occupino di marketing digitale. Questo fenomeno è in rapida ascesa ed è per questo che le professioni digitali sembrano dare le maggiori garanzie e le migliori prospettive. Quindi, trovare lavoro da neolaureati in aziende digital è sempre più facile.

Tieni però ben chiaro in mente che per lavorare in questo campo devi possedere, o sviluppare, le seguenti soft skill:

  • Passione per la tecnologia e per il digitale;
  • Essere pronto a fare formazione continua: immagino che tu non ne possa più di studiare, ma nel mondo del lavoro odierno, rimanere costantemente aggiornati è fondamentale. E questo è vero soprattutto per il digital perché viaggia alla velocità della luce ed ogni cosa è in continuo mutamento;
  • Avere una buona creatività;
  • Avere capacità di adattamento e saper gestire lo stress: il digital è tutt’altro che statico. Bisogna saper lavorare su più fronti ed essere pronti a gestire lo stress che tutto questo comporta.

 

Conclusioni

Al termine di questa guida ti sarà chiara la filosofia di Digital Coach in merito alla ricerca del lavoro. Gli step che ti ho descritto rappresentano la base da cui partire per essere un passo avanti rispetto ai tuoi concorrenti, ma ci sono molte altre tecniche di marketing che si adattano benissimo anche alla ricerca del lavoro. L’importante è che tu ti faccia notare e, soprattutto, che tu ti faccia notare nel modo giusto. Non aver paura di esporti o di sentirti in difetto se non hai ancora delle esperienze lavorative, ricorda che tutti sono partiti da zero e che nessuno è nato con tre anni di esperienze alle spalle.

Infine, se le professioni digitali ti appassionano e hai intravisto delle grandi opportunità di lavoro per neolaureati, clicca qui sotto e richiedi una consulenza gratuita in cui sarai guidato passo passo, da un coach esperto, nella scelta del digital job più adatto a te!

 

RICHIEDI LA TUA CONSULENZA DI CARRIERA GRATUITA

 

Valutazione Digital Coach su Google