Seleziona una pagina

Lavoro Digital Advertising Manager

Le nuove professioni del lavoro digitale

Lavoro Digital Advertising ManagerLavoro Digital Advertising Manager; una nuova figura professionale legata all’ambito pubblicitario. 
Vediamo nel dettaglio di cosa si occupa.

È un professionista che ha come principali obbiettivi:

  • Intercettare la domanda latente del mercato di riferimento; 
  • Incrementare le vendite e la brand awareness dell’azienda, o ente, per cui lavora;
  • Portare l’utente ad avere consapevolezza del brand fino ad arrivare alla fase finale dell’acquisto e, magari, alla fidelizzazione.

Il lavoro Digital Advertising Manager non è semplice, perché implica la conoscenza delle più avanzate tecniche di marketing e l’utilizzo di diversi strumenti. Alcuni di questi ultimi, proprio in virtù della loro natura social, sono l’ideale per favorire la conoscenza di prodotti, servizi e brand.

Se pensi, però, che il Digital Advertising Manager sia una sorta di guru pubblicitario, sei in errore. Mettiamo subito in chiaro una cosa: si tratta di un professionista che ti farà spendere dei soldi, non solo per la sua legittima parcella, ma sopratutto per permettere alle le tue campagne di advertising di essere attive on line. Per questo, e per evitare che i denari dell’impresa vengano usati inutilmente, sarà suo compito fare una stima del rapporto tra l’investimento previsto e i benefici da ottenere.
In altre parole, dovrà calcolare il budget per ogni obbiettivo specifico proposto dall’erogatore del servizio, o dal produttore, e stimare il guadagno percepito.

Dovrà quindi conoscere a fondo il soggetto per cui lavora e ottimizzare al massimo i contenuti da promuovere per migliorarne il posizionamento sul web. Parte del suo lavoro, inoltre, consisterà nel pianificare e coordinare il processo di promozione, senza tralasciare l’analisi dei competitor e le ricerche di mercato.

Lavoro Digital Advertising Manager: quali sono le sue competenze?

Il Lavoro del Digital Advertising Manager Come già detto, il Digital Advertising Manager si occupa di sviluppare strategie pubblicitarie a seconda delle diverse esigenze del cliente. Per farlo, però, ha bisogno di essere un vero professionista nell’utilizzo di alcuni strumenti digitali, fondamentali per dare la giusta cassa di risonanza alla tua campagna.

Sono soprattutto due i settori che non potrà fare a meno di conoscere: Facebook Advertising e Sem. Nel primo caso si tratta degli spazi che il social network in questione mette a disposizione per gli inserzionisti. I formati da sfruttare sono molti e solo con l’esperienza si arriverà ad avere una panoramica completa dei posizionamenti e delle combinazioni su cui è più opportuno investire. Importantissimi in tal senso saranno i video. Dovranno essere brevi, coinvolgenti, possibilmente spiritosi e comprensibili anche senza l’ausilio dell’audio. 

Inutile sottolineare che attivare campagne pubblicitarie anche su altri social network, può essere utile; tuttavia non dimenticare mai la questione del budget. Se è limitato, è meglio concentrarlo sulla piattaforma più utilizzata dal tuo target di riferimento, piuttosto che disperderlo tra vari siti.

Quando si parla di Sem, invece, si intende la possibilità che Google ti offre di posizionare il tuo messaggio pubblicitario nelle prime posizioni della Serp (Search Engine Results Page). Il meccanismo è di facile comprensione, ma di difficile attuazione. Per creare una campagna in grado di raggiungere gli obbiettivi prefissati, dovrai conoscere alla perfezione il funzionamento delle keywords e gli strumenti Adwords e Analytics di Google. 

Lavoro Digital Advertising Manager: 4 step prima di dare il via a una campagna

  • CONOSCI L’AZIENDA: fai domande, studia la loro storia e analizza il loro sito fino a sapere dove porta ogni link. Solo così sarai in grado di creare il messaggio più corretto e di comprendere le loro aspettative. A proposito di quest’ultimo punto, poi, c’è una cosa che dovresti tener presente; la percezione che un’azienda ha di se stessa non sempre corrisponde alla realtà. Sarà un tuo compito far intendere loro come sono effettivamente percepiti dal pubblico e quali obbiettivi possono, o non possono, raggiungere
  • PROFILA IL TARGET: un buon Digital Advertising Manager conosce alla perfezione il suo pubblico di riferimento. Questo ti servirà per creare una campagna on line che sia il più mirata possibile e, di conseguenza, eviterà di disperdere l’investimento pubblicitario su un target non interessato. Più la tua profilazione sarà accurata e più l’azienda sarà contenta di pagare la tua parcella.
  • IMPARA A LEGGERE I GRAFICI: a differenza delle campagne off line, quelle sul web hanno il vantaggio indiscusso di poter monitorare visite, conversioni, tempi di permanenza e provenienza. Saprai se il cliente prima di comprare sul tuo e-commerce è passato per un social network o per la tua home page, potrai capire quando ha impiegato a compiere la registrazione sul tuo sito, quanti articoli ha comprato o se ha richiesto un appuntamento dopo aver visto la campagna. Questi dati, fondamentali per capire l’andamento di una campagna, li potrai trovare sui grafici di Google Anlytics o su altri tool on line. Probabilmente impiegherai qualche ora per capire come funzionano, ma scoprirai che sono più che necessari per fare un buon lavoro.
  • SFRUTTA IL REMARKETING:  costruisci la tua campagna in modo da intercettare gli utenti che hanno già dimostrato interesse per il tuo prodotto. Fai in modo che il messaggio compaia alle persone che hanno lasciato a metà la registrazione sul tuo sito o che avevano iniziato a fare acquisti ma non hanno portato a termine l’acquisto. Sarà più facile ottenere delle conversioni da questo tipo di utenti.

Leggi le offerte di lavoro che prevedono le competenze del Digital Advertising Manager 

     

    CONTATTACI PER ULTERIORI INFORMAZIONI!

    • Rating Lettori
    • Votato 5 stelle
      5 / 5 (1 )
    • Vota!