Seleziona una pagina

Come scegliere l'università

Orientarsi nel modo giusto

 

Alla fine delle scuole superiori moltissimi studenti si ritrovano davanti alla prima scelta veramente importante della loro vita: cosa fare dopo? Per molti la scelta cade sul percorso universitario. Come scegliere l’università diventa un pensiero fisso per molti giovani che spesso si trovano molto disorientati: quale facoltà scegliere? Bisogna seguire solo le passioni? Quali professioni sono richieste dal mercato del lavoro oggi? E tra cinque anni cosa cambierà?Come scegliere l'università

Queste sono solo alcune delle domande e dubbi che passano per la testa di chi deve scegliere una facoltà universitaria. Spesso l’orientamento fornito dalle scuole superiori non è sufficiente, mentre gli open day delle università non forniscono molto di più rispetto alle informazioni presenti online. Esistono anche moltissimi test attitudinali per l’orientamento, ma spesso i risultati sono molto vaghi e non aiutano a prendere una direzione precisa.

Quanto contano le proprie passioni nello scegliere l’università giusta?

Seguire le passioni o pensare solo alla possibilità di trovare un lavoro ben pagato in futuro? Ovviamente la risposta a questa domanda non è semplice e non è uguale per tutti.

Le proprie passioni sono preziose ed è sempre importante coltivarle, perché potrebbero davvero dare la spinta per affrontare un percorso di studi o trasformarsi in futuro in un lavoro. La cosa importante è cercare di rimanere oggettivi e flessibili. Non tutte le passioni possono trovare spazio nel mondo del lavoro e per molte i posti disponibili sono pochissimi e la concorrenza molto alta e agguerrita.

Bisogna essere estremamente motivati per poter seguire determinate strade e rendersi conto di non essere adatti o di non farcela non è da vedere come una sconfitta. Anche la paura di “rovinare” la propria passione trasformandola in un lavoro è assolutamente legittima.

Da che parte si può iniziare per schiarirsi le idee?

  • Inizia a guardare quale sia il percorso di studi e corsi per la tua passione. Quanto tempo dura? Quali sono i requisiti richiesti? Quali sacrifici dovrai fare?
  • Puoi già iniziare a fare un po’ di pratica. Chiedi ad amici e parenti se le tue capacità possono servire, anche gratuitamente o a basso prezzo. In questo modo potrai iniziare a farti un’idea del mondo del lavoro e anche accumulare un po’ di esperienza per il tuo primo curriculum.
  • Quanta richiesta c’è nel mercato del lavoro per questa professione? C’è molta concorrenza? Sei motivato ad affrontare le difficoltà per riuscire ad emergere?

Confrontarsi con il mondo del lavoro è necessario quando si sta pensando di trasformare una passione in una professione. Bisogna chiedersi se le aziende abbiano bisogno di queste competenze. Intraprendere la strada del libero professionista può essere una possibilità, ma le difficoltà non sono poche, soprattutto in questo momento e pensando di svolgere la professione in Italia.

Guardare cosa cerca il mondo del lavoro potrebbe anche essere un modo per trovare una professione che ti piace o che magari ha qualche punto in comune con le tue passioni. Spesso la soluzione migliore sarà trasformare il proprio lavoro in una passione e non viceversa.

Lavorare e frequentare l’università insieme si può?

Il percorso universitario non è breve e spesso molto costoso. Pensare di trovare un lavoro per potersi pagare gli studi mentre si frequenta l’università è una scelta che fanno molti ragazzi.Come scegliere in cosa laurearsi

Riuscire ad incastrare i tempi del lavoro, quelli delle lezioni e le ore necessarie allo studio spesso non è facile. Ci possono essere lezioni con presenza obbligatoria, esercitazioni, esami particolarmente impegnativi e molto altro. Per questo motivo negli ultimi anni le università che offrono corsi completamente online dando così la possibilità anche a chi sarebbe stato impossibile frequentare il corso in aula.

Poter seguire il corso online è molto comodo perché consente di organizzarsi meglio e rende molto più compatibile lo studio con il lavoro. Senza contare che in questo modo non è necessario fare il pendolare o trasferirsi vicino all’università, con un grande risparmio di tempo e denaro.

Chiaramente non tutti i corsi offrono questa possibilità e orientarsi tra le varie possibilità non è facile. Ai due link qui sotto potrai trovare due pagine per aiutarti a capire meglio cosa sia l’università telematica, capire meglio cosa voglia dire studiare e laurearsi da casa e come scegliere l’università online giusta.

Università telematica Studiare da casa

 

Cosa cerca il mondo del lavoro?

Per decidere come scegliere l’università è importante anche guardare il mercato del lavoro e capire di cosa hanno bisogno le aziende.

Troppo spesso una volta finita l’università i neolaureati si devono confrontare con un lavoro di cui sanno poco e l’azienda deve formarli quasi da zero. Questo perché spesso molti corsi di laurea sono molto teorici oppure molto lenti nell’aggiornarsi.

Tolte alcune professioni molto specifiche che richiedono per forza un percorso di studi ben preciso in generale il mondo del lavoro preferisce persone con una conoscenza più pratica che teorica. Avere un bagaglio teorico e sapersi tenere aggiornati è importante, ma questo deve essere sempre accompagnato anche dalla messa in pratica, altrimenti non si sarà mai in grado di fare un determinato lavoro.

La rivoluzione digitale e le nuove professioni

Dalla nascita di internet, nel giro di pochissimo tempo, il mondo del lavoro è stato rivoluzionato e i cambiamenti continueranno ad avvenire grazie all’avvento di nuove tecnologie.

Il digitale si è inserito all’interno di aziende e interi settori creando la richiesta per nuovi professionisti che sappiano lavorare in questo ambito. Tutte le aziende vendono un prodotto o servizio e questo spesso può essere promosso, migliorato e venduto completamente su internet.

Per fare tutto questo servono persone con le conoscenze dei tool e software necessari per entrare nel mondo digitale.

Quali sono i settori del mondo del lavoro che sono stati più coinvolti dalla rivoluzione digitale?

  • Vendite: conosciamo tutti grandi e-commerce come Amazon o ebay, ma anche realtà più piccole hanno deciso di espandere le loro vendite online per poter raggiungere un pubblico più vasto.
  • Pubblicità: banner e link sponsorizzati ti seguono ovunque, dalla pagina di ricerca di Google a tutti i vari social. La possibilità di veicolare le campagne pubblicitarie ad un pubblico estremamente targettizzato ha cambiato completamente il mondo dell’advertising.
  • Comunicazione e PR: questo è un settore molto legato a quello della pubblicità. Il digitale ha accorciato la distanza tra brand e cliente ed è necessario saper comunicare e gestire le situazioni difficili nel modo giusto.

Le nuove professioni digitali che sono nate sono veramente molte e varie:

  • E-commerce Specialist: è il professionista che si occupa della gestione dei negozi online.
  • Social Media Manager: i social sono diventati fondamentali per la comunicazione e per la pubblicità, ma serve una persona in grado di sapere quali social sia meglio utilizzare e soprattutto che ne conosca le funzioni e le dinamiche.
  • SEO Specialist: si occupa di ottimizzare i contenuti in modo tale che siano apprezzati dall’algoritmo dei motori di ricerca per fare in modo che risultino tra i primi risultati per specifiche ricerche.
  • Web Analytics Specialist: mondo digitale è una fonte infinita di dati preziosissimi per le aziende. Il web analytics specialist si occupa di leggerli, confrontarli e sfruttarli al massimo.
  • Digital PR: si occupa dell’immagine e della reputazione digitale di un’azienda.
  • Web Designer: i contenuti online non possono essere solo ottimizzati e ricchi di informazioni utili, ma devono essere anche presentati nel modo giusto ed essere organizzati in maniera chiara e semplice.

Queste sono solo alcuni dei professionisti che le aziende cercano per sfruttare il mondo digitale. Puoi approfondire l’argomento e scoprire i nuovi lavori del futuro nell’articolo qui sotto.

 

I lavori del futuro

 

Alternative alla laurea

Seguire un percorso universitario e ottenere una laurea non deve essere una scelta obbligatoria. Ci sono molte alternative all’università per chi non volesse questo titolo di studio.

Molti ragazzi decidono di passare un periodo all’estero lavorando e facendo esperienze per decidere cosa fare in futuro. Altri decidono di iniziare a lavorare fin da subito, magari sfruttando le varie opportunità di lavoro d’ufficio che molte aziende richiedono.

Ci sono anche tutte le professioni del mondo digitale che spesso non richiedono una laurea, ma un corso o master post diploma per avere le conoscenze necessarie, iniziare a fare pratica e costruirsi un curriculum adatto a queste posizioni. Digital Coach offre una vasta scelta di corsi per specializzarsi nei vari settori, work experience per fare pratica e possibilità di fare uno stage retribuito in azienda. Questi corsi hanno l’obbiettivo di dare le conoscenze, ma soprattutto di concludere il percorso sapendo fare ciò che viene richiesto dalle aziende.

Per maggiori informazioni puoi consultare l’offerta formativa di Digital Coach o leggere uno degli ebook gratuiti presenti sul sito.

Corsi post diploma Digital Coach

 

 

 

 

  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (1 )
  • Vota!


Valutazione Digital Coach su Google