Seleziona una pagina

Mobile first: cos'è e come funziona

Sempre più persone negli ultimi anni preferiscono l’accesso ad internet tramite dispositivo mobile piuttosto che da desktop. Questo è un aspetto incontrovertibile e fondamentale, che riguarda non solo chi si occupa della gestione dei siti e del design ma anche chi fa parte del mondo del Digital Marketing. E’ infatti sempre più necessario creare dei siti in stile mobile friendly che si occupino di attirare nuovi visitatori. La visualizzazione mobile oggi è diventata più importante rispetto al desktop. La sempre più crescente richiesta di accessi ai siti in versione mobile ha portato Google ad effettuare un aggiornamento del suo algoritmo. Nel panorama web, questo aggiornamento ha preso il nome di mobile first index.

Mobile First index: cos’è esattamente?

Mobile First index è un recente cambiamento dell’algoritmo di indicizzazione di Google atto ad adeguarsi alla tendenza del collegamento sempre più frequente dagli smartphone rispetto ai desktop. L’algoritmo effettua, per prima, la scansione della versione mobile di un sito. Questo non significa che verrà letta solo la versione per smartphone, ma essa sarà la scelta primaria. Gli effetti sono evidenti: ottimizzazione di contenuti, layout, velocità di caricamento ed esperienza utente devono avvenire prima di tutto in relazione a come gli utenti interagiscono via smartphone. Ciò significa che il webmaster o web  designer, in ogni caso il programmatore dovrà lavorare attentamente sulle versioni mobile o responsive di siti e blog.

 

Come notiamo dal grafico, gli individui in possesso di un dispositivo mobile, eseguono numerose sessioni e toccano il loro smartphone circa 2.617 volte al giorno. I possessori di iPhone sbloccano i loro telefoni in media da sei a sette volte all’ora, per un totale di oltre 80 volte al giorno. Con un tale livello di interazione iniziamo a capire perché il cellulare è così importante, e verrà sempre di più preso in considerazione. Ma a che scopo?

I dispositivi mobili sono ora il mezzo principale con cui gli utenti accedono ai siti Web e si prevede che il numero di persone che utilizzano siti su dispositivi mobili triplicherà entro il prossimo anno.”

A tal proposito notiamo come l’ascesa inarrestabile del Mobile dovuta anche alle continue release di smartphone top di gamma che poco hanno da invidiare ai computer desktop, emerge netta nelle preferenze dei consumatori. Partiamo dal dato principale: nel 2017 secondo i dati riportati da We Are Social è stata superata la quota di 4 miliardi di utenti che utilizzano internet (+7% in un anno), praticamente oltre la metà della popolazione mondiale risulta ad oggi connessa in rete. Questo è un fattore importantissimo, non solo perché si verifica un incremento della percentuale annua ma perchè è un dato destinato ad aumentare sensibilmente nei prossimi anni, grazie anche alla repentina crescita (+20%) di utenti attivi in rete nel continente africano che stanno espandendosi a macchia d’olio. Nel dettaglio, quasi la metà della popolazione mondiale si connette ormai da mobile (+4%), con lo smartphone, ovviamente, come piattaforma preferita per collegarsi alla rete. Nel frattempo è aumentato anche il tempo trascorso online (6 ore al giorno.) con più del 70% di traffico generato da dispositivi mobili.

In Italia il 73% della popolazione è online, con una presenza molto forte sui social media.

 

Dicevamo dei dispositivi smartphone che d’ora in avanti avranno un ruolo predominante in diversi ambiti. Uno di questi è senz’altro il lato e-commerce. E’ ormai appurato che lo shopping online supera gli acquisti in negozio, complici anche i Millenials che preferiscono che lo smartphone li guidi all’interno del sito web per completare il loro acquisto. Nel contempo cresce del 16% in un anno il valore totale del mercato eCommerce, con una spesa annuale nel 2017 che sfiora 1,5 trilioni di Dollari, trascinato dal settore Moda e Fashion. A livello globale aumenta dell’8% anche il numero di persone che utilizzano piattaforme eCommerce per l’acquisto di prodotti (fashion, food, giocattoli ed elettronica in testa): ormai quasi 1,8 miliardi di utenti comprano online. Ecco perché come si vede nel grafico:

Dopo la ricerca mobile, il 55% dei clienti desidera acquistare entro un’ora. L’83% desidera acquistare entro un giorno.

 

Inoltre, il 77% degli utenti Mobile utilizza uno Smartphone per prendere decisioni di acquisto.
Il 41% di questi si trasforma da Mobile Surfer in Mobile Shopper come vediamo nel grafico sottostante.

Questo fa capire come uno store online punti molto sull’espansione del fenomeno tecnologico del piccolo schermo ma anche come è diventato ormai indispensabile con il Mobile First disporre di un sito che sia in linea con le nuove regole. Tramite accorgimenti che vedremo più avanti, un sito internet mobile friendly deve essere accessibile per facilitare la navigazione e l’acquisto.

Un trend facilmente riscontrabile anche in ambito SEO dato che i contenuti, sono il primo criterio che Google usa per decidere il posizionamento di un sito web. Le pagine web prive di versioni mobile o scarsamente fruibili da mobile, saranno penalizzate a livello di posizionamento su Google. Chi non avrà versioni responsive o mobile potrà comunque vedere il proprio sito nei risultati di ricerca tramite device mobili, ma sarà probabilmente penalizzato rispetto a chi ha lavorato bene in tal senso. Coloro i quali hanno scelto di avere una versione mobile ricca di contenuti come quella desktop sono svantaggiati rispetto a chi ha sviluppato una versione mobile o desktop più leggera.

Abbiamo visto finora, andando ovviamente nello specifico, come questo nuovo upgrade di Google abbia un po’ “scombussolato” le carte in tavola soprattutto per coloro i quali si sono visti arrivare addosso questa marea di aggiornamenti come uno tsunami. Il consiglio è quello di non allarmarsi e di prendere accorgimenti quali avviare un restyling del sito per non restare indietro.

  • Quando lavori sul tuo sito web assicurati di seguire i principi dell’user experience da mobile. Innanzitutto evita banner pubblicitari che invadono lo schermo e usa un menu solido. Se il tuo sito ha una versione mobile e una desktop, prendi in considerazione l’idea di contattare dei webmaster per avere una unica URL. Assicurati che la velocità di caricamento sia efficiente, cercando di non appesantire il sito con codice “sporco” o altri elementi che potrebbero rallentarlo. La velocità prima di tutto: Ricorda che:

“Diversi studi hanno evidenziato che un tempo di caricamento di una pagina web superiore ai 3 secondi porta ad un abbandono di circa il 40% degli utenti.”

Esiste inoltre un metodo semplice ed efficace per testare la velocità del tuo sito mobile, vale a dire: https://testmysite.withgoogle.com/intl/it-it

  • Verifica che i contenuti siano attinenti e strutturati a livello di layout. Essere a conoscenza dell’argomento trattato, in modo da esprimere correttamente ciò di cui si vuole scrivere. I contenuti mobile devono essere di qualità non inferiore rispetto a quelli da desktop. Questo è l’aspetto da prendere maggiormente in considerazione.
  • Per quanto riguarda lo schermo, di solito i browser adattano automaticamente le pagine dei siti in base al dispositivo sul quale vengono visualizzati. Se la finestra in questione è piccola, come nel caso di smartphone e tablet, è però necessario impostare la viewport, suggerendo al browser come dovrà gestirla. I contenuti di un sito devono essere usufruibili appena caricati con scritte leggibili e immagini che non “escono” dallo schermo.
  • Verifica la frequenza di rimbalzo per assicurarti che tutti i device e i browser mobile siano in grado di visualizzare correttamente il sito cercando di impedire qualsiasi tipo di disservizio all’utente.

 

Non va dimenticato inoltre che in Google Search Console viene segnalato se viene indicizzata la versione mobile, quindi può essere utilizzato come strumento di verifica.

  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (2 )
  • Vota!


[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]