Seleziona una pagina

MARKETING NON CONVENZIONALE

Dalla Comunicazione Non Convenzionale al Marketing Emozionale

 

Marketing non convenzionale: cos’è

 

Marketing non convenzionalePer marketing non convenzionale o comunicazione non convenzionale si intente un insieme di strategie di persuasione che scardina i vecchi paradigmi del marketing tradizionale trasformando il “Consumer” in “Prosumer”. Il consumatore non subisce passivamente il messaggio commerciale ma entra a far parte del processo di creazione e diffusione del prodotto o del servizio.

L’obiettivo è riuscire a coinvolgere il pubblico sfruttando i suoi stessi linguaggi. Per creare questo “rapporto sociale” il messaggio pubblicitario deve riuscire a dimostrare la qualità del prodotto tenendo in considerazione non solo il linguaggio, ma anche i valori del target a cui è destinato il messaggio. In questo modo la pubblicità diventa una vera e propria forma di intrattenimento, uno spettacolo capace di scuotere l’emotività del suo spettatore

È passata l’era in cui i pubblicitari si concentravano sul prodotto per aumentare le vendite. Per far crescere i fatturati e il Brand Engagement, le aziende e i Marketers devono puntare tutto sui Sentimenti e le Emozioni.

La principale forza di diffusione del marketing non convenzionale è data dal passaparola e dalle emozioni che scaturisce. Una campagna pubblicitaria diventa virale solo se suscita un sentimento, sia esso un sorriso o una riflessione. Inserire il prodotto in secondo piano dentro un video di Youtube esilarante è una delle strategie digitali più riuscite.

Ma l’utente non lo si sorprende e coinvolge solo con video e immagini divertenti. Anche se siamo nell’era del Visual, le parole sia scritte che ascoltate sono ancora un’arma vincente. Questo modo di raccontare il prodotto, sia esso un’azienda, un servizio o un personaggio, ha un nome, Storytelling.  

Lo Storytelling è diventato oggi una vera disciplina del digitale, fondamentale nella strategia di marketing virale. Lo Storytelling è l’arte di raccontare una storia tramite i canali digitali con l’obiettivo di legare empaticamente il pubblico a un brand.

Vuoi imparare tutti i segreti di questa disciplina? Con il Corso Digital Storytelling imparerai quali sono le caratteristiche di una comunicazione aziendale di successo, come fanno le grandi imprese a legare i propri utenti ad una storia e non direttamente ad un prodotto. Scoprirai come costruire un efficace customer journey che fa vendere senza vendere.

Spendere soldi in marketing non ha come obiettivo principale quello di aumentare i visitatori al proprio sito web. Da un punto di vista prettamente commerciale, l’investimento economico ha senso solo se ti aiuta a generare più entrate. Certo, questo può avvenire anche grazie all’aumento dei visitatori al sito, ma non solo.

Il Digital Marketing diventerà un posto sempre più affollato e spendere soldi per pagare un SEO Specialist e fare pubblicità non convenzionale con Google AdWords e i Social Media potrebbe non essere più sufficiente. Come accade in ogni ambito, anche nella comunicazione non convenzionale se tutti iniziano ad usare gli stessi strumenti e canali di marketing questi iniziano a perdere di efficacia.

Allora, dove dovresti spendere i tuoi soldi? E su che strategie di marketing dovresti puntare per aumentare il ROI?

 

Il Marketing Non Convenzionale è l’unione tra Pazienza e Creatività

 

Quando si parla di Marketing non convenzionale è sbagliato intenderlo come un insieme di azioni pratiche fatte tramite dei canali digitali. Per sfruttare le potenzialità della comunicazione non convenzionale, prima ancora delle competenze tecniche, bisogna possedere la capacità di vedere la non convenzionalità del marketing

Come? Sperimentando qualcosa di inaspettato che fa parlare la gente, essendo:

  • diversi
  • accessibili
  • memorabili
  • pazienti
  • genuini
  • creativi
  • coraggiosi

Essere diversi non significa necessariamente essere stravaganti e fuori dalle righe, ma sicuramente anticonvenzionali. Il tuo potenziale cliente deve fare diverse cose quando arriva sul tuo sito web. Bene, parti da qui. In primo luogo, deve ricordare il nome del tuo sito, in quanto probabilmente ne starà visitando una ventina simili al tuo. Il tuo primo obiettivo è quindi rendere la sua prima visita Memorabile in modo che il nome della tua azienda gli si stampi in mente. Ad esempio immagini creative e quando è possibile anche ironiche e divertenti, video che mostrano la storia della tua azienda e i tuoi dipendenti. In secondo luogo, il tuo potenziale cliente quando guarderà i tuoi prodotti o servizi dovrà essere in grado di immaginare nel tuo lavoro il suo lavoro. In altre parole, deve desiderare per sé la stessa qualità del tuo sito.

Per essere anticonvenzionale devi essere coraggioso. Fare una scelta che la gente non si aspetta e la fa discutere. Nessuno parla di un bar che fa un ottimo caffè espresso, anche se è una bevanda che piace a milioni di persone. Ma tutti parlerebbero di un bar che serve caffè al caramello e cannella in una tazzina a forma di wc. Magari qualcuno la troverà un’idea divertente, altri la detesteranno, ma di sicuro tutti se ne ricorderanno e ne continueranno a parlare.

Devi essere accessibile. L’accessibilità è niente di più e niente di meno che l’opinione del tuo spettatore. Devi essere consapevole di come gli utenti ti percepiscono. Essere inavvicinabile non aiuta ad acquisire clienti, meglio entrare subito in contatto con l’utente e usare toni anche meno formali. Sii genuino, sii onesto e trasparente e gli utenti non faticheranno ad apprezzarti.

Ci sono troppi siti impegnati a trasmettere la loro efficacia e efficienza, ma sempre meno sono quelli che si concentrano sul fare cose che strappano un sorriso o una riflessione. Per fare in modo che l’utente si ricordi di te adotta misure capaci di distinguerti dalla folla che vanno oltre la reperibilità di informazioni preziose.

Il genio del marketing non è colui che spende un mucchio di soldi per la pubblicità. Chiunque può acquistare annunci o banner pubblicitari e ottenere più visibilità sui motori di ricerca. Pensare a modi creativi per raggiungere il tuo target di mercato e implementare la tua strategia di marketing è la parte più difficile. Ma la strada più difficile è sempre quella più redditizia nel medio-lungo periodo. Il successo a lungo termine o di Long Tail (Coda Lunga) è quello più autentico e onesto.

Che cosa è la Coda Lunga? Si parla di Long Tail quando l’effetto di qualcosa che si è fatto oggi lo si riscontra molto più tardi ma si protrae nel tempo. In una società in cui tutti vogliono una gratificazione immediata, la Coda Lunga non è la soluzione più affascinante.

 

La comunicazione non convenzionale è la Coda Lunga

Il miglior marketing non ottiene immediatamente un aumento di traffico. Una buona comunicazione si costruisce e si migliora strada facendo, solo così cresce e diventa sempre più efficace. Le cose che farai oggi non influenzeranno il tuo business prima che siano passati almeno 6 mesi. Questi risultati non svaniranno nel giro di una notte ma si stabilizzeranno e cresceranno del tempo.

Negli anni passati “branding” significava avere un logo, un biglietto da visita e la carta intestata. Era ciò che i clienti e i potenziali clienti avrebbero visto. Oggi questo paradigma non vale niente. Il tuo marchio, il tuo brand, non è il logo, ma è fatto da molti ingredienti, tra questi i principali sono:

  • La qualità del prodotto e del servizio
  • La velocità con cui la si esprime
  • Il supporto che si dà ai clienti già esistenti
  • Il tono, l’aspetto e il sentimento che esprime l’intero progetto

Il tuo brand è un sottoprodotto delle tue azioni. Se sei bravo a comunicare il prodotto, sei veloce a dare assistenza agli utenti, ma il tuo prodotto non è di qualità il tuo marchio ne risentirà inevitabilmente. La costruzione e il mantenimento di un marchio non si ferma mai.

Non è più l’epoca di sponsorizzare il tuo Logo, il brand oggi deve essere raccontato.

 

Marketing Non Convenzionale esempi di strategie che funzionano

 

  • Ricevere una newsletter con l’uscita dell’ultimo articolo scritto da un blogger che segui e che riserva solo ai suoi iscritti ulteriori contenuti.

 

Questa attività di Email Marketing, se ben studiata, permette di mantenere un contatto diretto e gratificante da entrambe le parti. Nella prima sessione del corso imparerai cos’è il Direct Email Marketing, approfondirai alcuni concetti base come Transactional Email e Triggered Email, come creare Email pubblicitarie, come costruire un template Email efficace, esempi di NewsLetter, Info mail, cos’è lo Spam, come definire il target. Nella seconda sessione ti concentrerai sulla creazione della mailing list, la manutenzione del DataBase e sul monitoraggio.

Corso Email Marketing

 

  • Semplificare e velocizzare i processi di acquisto e di reso di un prodotto acquistato su un e-commerce

 

Ottimizzare la User Experience dovrebbe essere il primo pensiero di chi ha intenzione di aprire un’attività online. In particolar modo, un e-commerce di successo deve non solo trasmettere la trasparenza e la bontà dei suoi prodotti, ma anche renderli acquistabili in pochi clic e non complicare le procedure di reso. Una cattiva esperienza di reso scoraggerebbe qualsiasi cliente a tornare ad acquistare nello stesso negozio online. La User Experience (UX) è il design immateriale di una strategia che ci porta ad una soluzione. Con questo corso imparerai a progettare il design immateriale, a creare una strategia efficace di esperienza utente in un sito web a 360 gradi. 

Corso User Experience

 

  • Poter contattare al telefono non solo il servizio clienti del sito, ma anche altre figure come i Responsabili di settore e l’Amministratore Delegato.

 

Un semplice servizio clienti potrebbe non tranquillizzare un potenziale cliente che vuole assicurarsi della professionalità dell’azienda e della sua trasparenza. Soprattutto se deve investire una cifra importate. Riuscire a parlare direttamente con il responsabile è una cosa che piace molto all’utente, che si sentirà speciale e di conseguenza più propenso all’acquisto. Anche se hai un sito web non significa che devi sparire dietro esso.

 

  • Se un utente fa un tweet esponendo un problema all’azienda o la contatta sulla chat della pagina Facebook, l’azienda deve essere in grado di dare una risposta entro un paio d’ore. Meglio ancora sarebbe dare la soluzione al problema manifestato dal cliente.

 

Per quanto riguarda il Customer Care i social sono un posso cruciale. Sui profili social si misura la percezione che gli utenti hanno dell’azienda. Rispondere velocemente e in maniera cortese e professionale anche ai commenti più duri per arginare una discussione polemica è uno dei compiti più difficili, ma anche uno dei più importanti a cui deve far fronte un brand che ha una presenza online. Il nostro Master Social Media Marketing si propone di formare specialisti che abbiano una conoscenza di tutti i social media, che sappiano comprendere come comunicare efficacemente su ciascuno di essi e integrarli sapientemente.

Master Social Media Marketing

 

  • Dopo un paio di giorni dall’acquisto contattare il cliente per assicurarsi che il prodotto/servizio lo abbia soddisfatto o se ha bisogno di maggiore assistenza.

 

Prendersi cura del cliente anche dopo l’acquisto è un’ottima strategia di marketing, non solo perché in caso di insoddisfazione si può subito correre ai ripari prima che l’utente lasci un commento negativo su qualche piattaforma, ma questa attenzione gratifica il cliente che si sente coccolato e preso in considerazione anche dopo aver speso i suoi soldi e in futuro tornerà sicuramente ad acquistare.

Vuoi diventare tu stesso un Coach di Digital Marketing Certificato e aiutare le aziende a digitalizzarsi? Dai un’occhiata al programma completo dedicato al Coaching. Tutti i nostri Corsi e Master sono disponibili sia in diretta online in fascia diurna dalle 14:30 alle 18:00 sia in fascia serale dalle 19:00 alle 22:30 o on demand quando e dove vuoi tu.

Digital Coaching Certification

 

3 tecniche di vendita non convenzionale per trovare nuovi clienti

 

Comunicazione non convenzionale1-Guest Post

Letteralmente Post Ospite. È un post come tutti gli altri, ma invece di essere pubblicato sul tuo sito è ospitato su un blog più famoso e conosciuto del tuo. Questa strategia conviene sia al blogger ospitante, in quanto riceve gratuitamente sul suo blog un contenuto unico e originale, sia per te che potrai sfruttare la fama del blog per farti conoscere e acquisire autorevolezza. Questa tecnica poco competitiva aiuta anche ai fini SEO, ma in questo caso non deve essere la tua priorità. Il modo in cui è possibile generare entrate attraverso il guest-posting è quello di scrivere su argomenti correlati alla tua attività e, naturalmente, citare la tua azienda/sito.

Una volta che avrai trovato un blog che accetta i guest post e che soddisfa i tuoi standard devi analizzare la struttura e i contenuti di questo blog. Il modo migliore per assicurarti che il tuo post venga accettato e diffuso a macchia d’olio è quello di adattare il contenuto del tuo post con le linee guida di SEO Copywriting del blog ospitante. In altre parole, devi creare un post destinato a quel pubblico specifico, il quale è abituato a leggere su quel blog degli articoli con quelle specifiche caratteristiche di forma. Rendere il tuo contenuto omogeneo agli altri contenuti aumenterà le probabilità che il tuo post venga accettato dal blogger ospitante. Statisticamente i post più accettati sono i “casi di studio” e “le guide lunghe e dettagliate”.

Il Corso WordPress for Blogging and SEO Copywriting ti consentirà di conoscere ed imparare ad usare le principali funzionalità di WordPress per la gestione di un blog e apprendere i principi seo base e l’utilizzo di tool utili per il Seo Copywriting.

Corso WordPress for Blogging and SEO Copywriting

 

2- Personal Branding

Per aumentare le tue entrate buona parte del tuo tempo lo dovrai dedicare a costruire il tuo marchio personale. Impara a monitorare con Google Trends quante volte e in con quali modalità le persone cercano il tuo nome. Questa attività non serve a nutrire o a ridimensionare il tuo ego. Il personal branding ti aiuta ad attrarre nuovi clienti.

Curare i profili social è il primo passo. È molto probabile che la gente ti trovi prima tramite Twitter, Facebook o Linkedin e acquisisca delle prime informazioni su di te. In base a questa prima impressione deciderà se visitare il tuo blog e prendere in considerazione i tuoi prodotti/servizi.

Ora immagino che avrai capito l’importanza di postare contenuti pertinenti per ogni piattaforma e di non pubblicare commenti/immagini che possano ledere la tua professionalità.

Se vuoi costruire un marchio personale che ti aiuti a generare reddito per il tuo business, è necessario concentrarsi su come aiutare gli altri. Ricordati che chi ti cerca ha delle esigenze da soddisfare e il tuo compito è quello di dare soluzioni o consigli coerenti. Indirettamente, questo farà sì che il tuo business cresca. I canali per interagire con i tuoi utenti sono diversi, tra questi i più diffusi sono il Blog, le e-mail (newsletter), le conferenze o gli eventi in diretta online tramite webinar o altri strumenti per lo streaming.

Corso Personal Branding

 

3- Creare software o contenuti di valore e darli via gratis

Perché dovresti investire tempo e soldi per costruire software, e-book, guide dettagliate per poi regalarle agli utenti?  Potrebbe non sembrare ragionevole, ma funziona molto bene.

Basta guardare cosa fanno i blogger di successo o molti specialisti di settore. Regalo contenuti e strumenti basici per aiutare gratuitamente il loro utente a risolvere un problema tecnico o a reperire specifiche informazioni con un semplice download. Cosa ci guadagnano? Aumentano il traffico e instaurano un primo contatto con un potenziale cliente, il quale se soddisfatto delle risorse gratuite prenderà più facilmente in considerazione i servizi a pagamento di chi è già stato in grado di aiutarlo.

Questo approccio funziona ancora meglio per i software. Prendiamo ad esempio SEMrush o SEOzoom. Queste piattaforme permettono molte funzionalità gratuite aumentando il loro traffico alla piattaforma. L’aumento di utenti che utilizzano i loro strumenti in maniera gratuita gli ha portato delle entrate supplementari, in quanto sempre più persone decidono di passare al pacchetto di abbonamento premium.

Molti software aggiungono nel tempo delle funzionalità e delle migliorie e gli utenti soddisfatti sono sempre disposti a pagare qualcosa in più per avere ulteriori analisi ed essere un passo avanti ai loro competitors.

Corso Content Marketing

 

In conclusione

 

Se stai cercando di far crescere il tuo business, comincia a pensare fuori dagli schemi. Le tattiche di comunicazione non convenzionale già conosciute come Google AdWords sono grandiose, ma non sempre redditizie. Per questo motivo, è necessario abituarsi a provare nuove strategie digitali che gli altri non hanno ancora utilizzato. Non tutti i metodi sopracitati andranno bene per il tuo business, ma sarà sufficiente testarli e adattarli alle esigenze della azienda.

Tutto quello che fai o non fai è comunicazione, di conseguenza tutto quello che fai o non fai è marketing.

Ogni forma di contatto che hai con i tuoi clienti o con il tuo pubblico è un’opportunità. Quanto velocemente rispondi alle email? Quanto sei puntuale nella consegna dei progetti? I tuoi clienti sentono che ti preoccupi per i loro interessi? Queste sono le domande principali che devi porti per portare al successo il tuo business online e procurarti gli strumenti digitali più adatti per soddisfare questi bisogni.

Vuoi specializzarti in una o più discipline del Digital Marketing ma hai bisogno di una lezione di orientamento?

Fissa una Consulenza Gratuita

Save

 

  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (5 )
  • Vota!


[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]