Seleziona una pagina

Linkedin alternative

Linkedin

Linkedin ha sempre più alternative ma rimane il social network professionale più diffuso in Italia e nel mondo,presente in oltre 200 paesi ha raggiunto i 630 milioni di utenti nel giugno 2019. È un networking che si occupa di creare e intrattenere relazioni online sulla base dei contatti lavorativi. L’ obbiettivo è creare una rete professionale per dare slancio alla propria carriera nel mondo lavorativo.

LinkedIn social network foto

Linkedin è un servizio web accessibile tramite browser o app, molto simile a social network come facebook e twitter, consente di pubblicare contenuti, far interagire domande ed offerte di lavoro, promuovere le pubblicità aziendali e tanto altro.

Linkedin non è la semplice trasposizione del tuo curriculum online, ovvero: compilare il tuo profilo e restare in attesa di una chiamata da parte delle aziende, che è praticamente inutile. Come in ogni situazione lavorativa, l’approccio di successo ti chiede di essere proattivo  e di impegnarti per primo a rendere il tuo profilo interessante per far avvicinare a te gli utenti

Limiti di Linkedin

Come qualsiasi social network, Linkedin presenta punti deboli che emergono soprattutto quando si inizia ad usarlo in modo sistematico. Occorre precisare che alcuni limiti non derivano da come questo viene usato:

  • il primo limite (tecnico) è che l’usabilità di alcune funzioni, la Gestione dei Contatti ad esempio, lascia ancora a desiderare
  • il secondo limite (tecnico) è nelle pagine aziendali, ancora un po’ troppo rigide in un ruolo vetrina
  • il secondo limite (d’uso) è la strana abitudine italiana a non rispondere ai messaggi InMail; è semplice ottenere il contatto, ma è praticamente impossibile ottenere un feedback o una risposta a una proposta commerciale. Una InMail è in genere l’esito di un lavoro e non è una delle tante mail spam che si spediscono a destra e sinistra senza criterio
  • il terzo limite (d’uso) deriva dall’abitudine di usare i gruppi per mettersi in mostra attraverso la pubblicazione di risorse, spesso neanche commentate, ma di rado entrare nelle discussioni.

Nonostante i suoi limiti Linkedin rimane il più diffuso, ma ci sono molti altri siti e piattaforme che posso aggiungere valori supplementari.

Molte piattaforme nei ultimi anni stanno aggiungendo valori supplementari a Linkedin,ma nonostante i suoi limiti e le diverse alternative Linkedin rimane il più diffuso.

Ecco 5 Linkedin alternative di networking professionali:

1. Meetup

Piattaforma Meetup foto

Meetup è un servizio di rete sociale, consente ai membri di trovare e unirsi a gruppi creati attorno a un comune interesse, come la politica, i libri, i giochi ecc. L’utente può inserire la località del proprio domicilio/residenza e l’argomento di proprio interesse per visualizzare i gruppi legati a quella località e argomento.

Nell’ era dei social network, Meetup è sicuramente una buona alternativa a Linkedin per interagire con persone che hanno interessi comuni, infatti, a differenza di Facebook, Twitter o altre piattaforme, questa permette di prendere parte a gruppi monotematici di proprio interesse. Per facilitare la ricerca dei gruppi durante la fase di iscrizione vengono chiesti gli interessi, con la possibilità di selezionarne diversi e anche specifici, questo passaggio permetterà di visualizzare nella homepage tutti quelli che rispondono alle categorie che abbiamo inserito.

La funzionalità della piattaforma è buona, l’interfaccia utente è semplice ed intuitiva, si capisce fin da subito come muoversi; l’unica nota stonata riguarda la  creazione dei gruppi su Meetup, dove per completare la procedura si deve forzatamente pagare, facendo un abbonamento Unlimited o Basic, senza un opzione gratuita.Le cifre non sono esagerate, ma per chi vuole creare un gruppo con scadenza o non vuole impegnarsi con un abbonamento mensile non è buona soluzione.

2. Spiceworks

Foto Spiceworks

Lanciato nel 2006, Spiceworks consente al reparto IT(Information e Technology) di poter tenere sempre sotto controllo tutti i computer connessi all’interno della rete aziendale. 

La piattaforma si controlla tramite un’interfaccia web. Il primo passo è quello di effettuare la scansione della rete per rilevare computer e dispositivi connessi, oltre i software installati su ogni terminale e le periferiche in uso. Qualunque cambiamento si verifichi su uno dei sistemi monitorati sarà tracciato da Spiceworks.

Spiceworks offre uno spazio per la condivisione delle risorse, collaborazione e consigli per i professionisti IT. A differenza di Linkedin, gli utenti di Spiceworks hanno accesso a un marketplace dove è possibile acquistare prodotti e servizi di informazione e tecnologia. Racchiude in un solo software tutti i desideri di un amministratore di rete. Include numerosissime funzioni per gestire la tua LAN a 360 gradi.

L’obiettivo di Spiceworks è quello di permettere alle aziende di semplificare il lavoro IT e di renderlo più efficiente. Questa piattaforma dispone anche di un sistema di Help Desk che permette di organizzare e gestire nel migliore dei modi le richieste di intervento. Purtroppo Spiceworks è localizzato solo in lingua inglese. Ma l’aspetto interessante è che la piattaforma è gratuita e quindi può essere liberamente utilizzato senza dover mettere mano al portafogli per acquistare una licenza.

3. Xing

Xing Foto

XING dal 2009 in Italia è un social network di stampo business, usato dalle aziende per cercare professionisti e ottenere maggiori informazioni sul personale da integrare nel loro gruppo.Viene fondato da Lars Hinrichs nell’agosto 2003 ad Amburgo in Germania. Inizialmente contava meno di 500 amici, oggi oltre 8 milioni di persone in tutto il mondo. Disponibile in 16 lingue, permette di creare un proprio profilo professionale online, un curriculum in cui inserire esperienze lavorative, attitudini, e soprattutto indicare cosa si offre e cosa si sta cercando.
Parecchio utilizzato soprattutto nei mercati di lingua tedesca (Germania, Austria, Svizzera), ha avuto una crescita esponenziale che lo ha portato ad acquisire i due Business Social Network spagnoli come eConozco e Neurona.

Iscrizione del tutto gratuita, anche se sono disponibili delle feature premium, che permettono agli utenti di avere una visibilità maggiore e degli strumenti di ricerca più specifici per trovare e farsi trovare più facilmente. Inoltre, con l’abbonamento premium, è possibile scrivere ad un utente con il quale non si è in contatto e scoprire chi ha visitato il tuo profilo. Il costo per l’abbonamento premium parte da 6,95€ al mese.

Su Xing è possibile organizzare eventi e gruppi con tematiche di interesse professionale.La piattaforma è disponibile anche in versione mobile con le app per tutti i dispositivi, dagli smartphone ai tablet ai cellulari di nuova generazione.

4. beBee

beBee Foto

social network fanno ormai parte della nostra vita e ne esistono di tutti i tipi. C’è Twitter che consente di condividere qualche breve pensiero, c’è Facebook che è il più famoso e consente di condividere tutto quello che riguarda la nostra vita privata, c’è LinkedIn che consente di condividere informazioni sulla nostra vita professionale e molti altri ancora. Ora ne arriva uno che vuole mettere insieme la nostra vita privata e quella professionale, questo nuovo social network è beBee

BeBee vuole creare un profilo completo ed unico, dove ogni utente possa condividere gli interessi professionali e quelli personali (in pratica l’idea è quella di unire le caratteristiche di Facebook con quelle di LinkedIn, ma con qualcosa in più).

BeBee è considerata un interessante alternativa a Linkedin accessibile anche da smartphone, attraverso la sua app potrete creare un profilo in modo semplice e rapido. Entrando nell’app (o anche nel sito) potrete inserire le vostre informazioni personali e scegliere le aree che più vi interessano e contraddistinguono.

Le informazioni che inserirete faranno in modo che beBee possa generare una bacheca dinamica che vi mostrerà sempre i post che si avvicinano maggiormente ai vostri interessi.

5. Opportunity

Foto MYopportunity.com

Opportunity Network mette in contatto domanda e offerta. La piattaforma promette di creare occasioni di lavoro, vendita e accrescimento della propria rete. Si rivolge ai manager d’affari, agli amministratori delegati di aziende e alla ricerca di nuove opportunità di business, rincentrando tutto sul business to business (B2B).

Brian Pallas, giovane laureato in economia alla Cattolica di Milano ha dato vita a Opportunity Network, un social network dedicato ai manager di tutto il mondo in cerca di affari. Nel variegato mondo dei social media sites, Brian Pallas ha trovato la nicchia di mercato inesplorata e l’ha resa profittevole: Opportunity Network dopo aver ricevuto settecentomila euro di finanziamenti a fine 2013, a metà  del 2015 è stata valutata oltre cento milioni di euro.

Opportunity Network funziona solamente come bacheca dove poter pubblicare annunci in cerca di investimenti. Non punta alla costruzione e moltiplicazione dei contatti, ma alla formazione di interazioni selettive e di qualità. Inoltre chi si iscrive al social network lo fa in totale anonimato.mentre le contrattazioni sono fatte in separata sede, faccia a faccia.

La pubblicazione degli annunci sulla bacheca è gratuita: la piattaforma si finanzia attraverso il pagamento della fee d’ingresso dei manager privati e degli abbonamenti pagati dagli enti e dalle banche. Gli istituti di credito utilizzano l’iscrizione a Opportunity Network come un servizio offerto alla propria clientela per aumentare il loro giro d’affari. Al momento sono quindici i potenziali settori d’investimento e oltre tremila le aziende di settantacinque paesi iscritte al servizio, tutte con un giro d’affari che va tra i dieci e i cinquecento milioni di euro.

Social Media Manager è la professione giusta per te?

INIZIA IL TEST

Valutazione Digital Coach su Google
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[i]
[i]
[index]
[index]