Seleziona una pagina

LAVORARE NELLA FORMAZIONE AZIENDALE

Diventa un Digital Coach certificato

 

Ti sei appena laureato e sei in cerca di occupazione? Il tuo sogno è sempre stato quello di fare il formatore? Hai scelto un corso di laurea pertinente con la tua ambizione di lavorare nella formazione?

In realtà ti rendi conto che le nozioni apprese sono molto teoriche e magari poco aderenti alla realtà in cui siamo immersi, sempre in continua e profonda trasformazione. Ti chiedi quindi quale sia il modo più efficace per lavorare nella formazione aziendale ma non sai da dove iniziare. E così la prima cosa che ti è venuta in mente è cercare su Google informazioni su “corsi di formazione utili per trovare lavoro”.

 

Lavorare nella formazione aziendale Immagine di copertina

 

Un’altra possibilità è che tu sia già un formatore aziendale o un esperto di formazione e ti rendi conto che le tue conoscenze faticano a stare al passo con realtà aziendali che investono molte delle loro risorse nei piani di Industria 4.0, o che impiegano la maggior parte delle loro energie in complessi progetti di digitalizzazione.

Quindi ti chiedi: come è possibile lavorare nella formazione aziendale in maniera efficace e in sintonia con tutte le tematiche legate alla Quarta Rivoluzione Industriale?

In questa pagina valuteremo la situazione attuale e le prospettive che si aprono all’interno del mercato del lavoro, per poi arrivare a capire come cercare corsi di formazione che danno lavoro e quali competenze saranno necessarie per lavorare nella formazione professionale del futuro.

 

NUOVE PROSPETTIVE PER LAVORARE NELLA FORMAZIONE AZIENDALE

Nel report del World Economic Forum pubblicato a fine 2016, in cui si analizzano le prospettive globali delle professioni del futuro fino al 2020, si parla di una “tempesta perfetta (che comporta) un cambiamento dei modelli di business in tutti i settori, con trasformazioni maggiormente dirompenti all’interno del mercato del lavoro (…) e che avranno un profondo impatto nel panorama dell’occupazione negli anni a venire”.

I fattori di questo cambiamento, come puoi vedere nella tabella, saranno di natura socio-demografica e soprattutto tecnologica. I futuri cambiamenti nel mondo delle professioni saranno decisamente sostanziali e comporteranno la necessità di riqualificazioni significative per i profili lavorativi già esistenti e nuovi percorsi di formazione per chi inizierà negli anni a venire.

 

 

Per esempio, vi sarà un forte incremento nella ricerca di figure con formazione matematica, ingegneristica e informatica grazie all’avvento sia di sistemi di automazione che alle necessità di analisi di Big Data. Forti decrementi invece si avranno nella ricerche di posizioni d’ufficio, nell’amministrazione, nella produzione, in quanto questi ruoli diventeranno ridondanti a causa del sopraggiungere di nuovi trend tecnologici.

I profili di altri comparti, come per esempio l’Education e il Training, potranno invece subire trasformazioni ma rimarranno comunque richiesti o potranno addirittura aumentare nei numeri perché avranno il compito di trainare il cambiamento all’interno della formazione nelle aziende.

 

Lavorare nella formazione aziendale WEF Job Family

 

Il Reskilling e il Retraining saranno quindi una priorità nella formazione del futuro. La formazione dovrà avvalersi non solo di conoscenze  innovative e abilità tecniche di base, ma dovrà anche servirsi di un set di competenze cross-funzionali più adeguate alle realtà del futuro.

In queste fasi di profondo cambiamento, le persone avranno bisogno di supporto e formazione per superare le barriere mentali e culturali al cambiamento. Ciò porterà i datori di lavoro a investire in modo importante nella formazione lavoro, incentivando quello che si può definire un “lifelong learning”, ossia un apprendimento costante lungo tutta la vita professionale dell’individuo.

Questo è il panorama delineato dal World Economic Forum nel suo report sui dirompenti cambiamenti all’interno nel mondo del lavoro. Ora valuteremo come da questo report si possano intravedere cambiamenti sostanziali nei lavori del futuro ma anche sfidanti prospettive di crescita per tutti coloro che si occupano di formazione in azienda.

 

LA FORMAZIONE AZIENDALE PER I LAVORI DEL FUTURO

Essere parte della Quarta Rivoluzione Industriale comporta che il 65% dei bambini che ora cominciano le elementari svolgeranno da adulti un lavoro che oggi non esiste. Proprio per questo è necessario focalizzarsi molto bene sullo sviluppo o sulla riqualificazione delle figure professionali all’interno delle aziende, di modo che queste possano essere sempre al passo con i cambiamenti in corso.

Anche in Italia l’interesse verso queste tematiche sta crescendo, tanto che le testate nazionali pubblicano di continuo focus sui lavori del futuro o sulle necessità di formazione per lavorare in un contesto professionale 4.0.

Se vuoi inoltre approfondire il tema delle professioni del futuro puoi leggerti questo interessante confronto tra quelle del passato e quelle del futuro.

Ma quali sono gli ambiti formativi dove c’è maggiore necessità di intervenire subito e in profondità? Il 30% degli italiani non ha alcuna competenza digitale, come riportato in questo report della Commissione Europea.

 

Lavorare nella formazione aziendale EC Digitalizzazione in Italia

L’alfabetizzazione digitale o ICT (Information Communication Technology) literacy è però, ricordiamolo, una delle competenze di base divenute necessarie per poter lavorare adeguatamente in qualsiasi contesto professionale. A tal proposito il report “Future of Jobs” riporta questa infografica esplicativa.

 

Abbiamo quindi una prima indicazione per un formatore su come orientarsi nella scelta di corsi per lavorare nella formazione aziendale: scegliere un percorso che permetta di coniugare le attitudini e le nozioni apprese in contesti più tradizionali come quello dell’Università con competenze tecniche specifiche del digitale.

Quindi: come lavorare nella formazione aziendale nello scenario di cambiamento appena delineato? Quali corsi professionali risultano più efficaci per lavorare nella formazione professionale?

 

 

 

 

 

IL DIGITAL COACH, LA FORMAZIONE AZIENDALE PER IL MARKETING DIGITALE

Abbiamo appena visto come la formazione in azienda sia sempre più centrale per avere lavoratori al passo con i tempi e come si stia cercando di investire sempre di più in questo ambito.

La velocità dei cambiamenti in atto e la lentezza delle istituzioni nel proporre percorsi formativi adatti a questi nuovi trend pone però un problema nel recruitment delle nuove figure professionali ricercate dal mercato.

Quindi: come può un formatore aziendale guidare questi cambiamenti dirompenti? La modalità più innovativa è diventare per primo un motore di trasformazione: frequentando un percorso specifico per diventare Coach Digitale potrà poi trasferire quanto appreso all’interno di corsi di formazione aziendali.

E’ questa la strada maestra della formazione per aziende che permetterà di percorrere con serenità la strada difficile e tortuosa della Quarta Rivoluzione Industriale.

 

 

 

 

COME DIVENTARE UN DIGITAL COACH CERTIFICATO

Dove trovare quindi corsi professionali che permettano di diventare un digital coach certificato? La scuola di formazione Digital Coach ha studiato un percorso di Digital Coaching Certification che ti permetterà di diventare un Digital Coach certificato attraverso lezioni in aula a Milano oppure online via webinar o on demand.

Questo corso di studi prevede la frequenza di un master in digital marketing composto da 170 ore di lezione (diurne o serali), approfondite ma pratiche in quanto tenute dai migliori professionisti del settore, e che spazia da argomenti web, social, e-commerce più tutto quanto si può trovare all’interno del vasto mondo del digital.

Il master viene poi abbinato ad un periodo di praticantato serale (una volta a settimana) di 12 mesi, che permetterà allo studente, grazie a trainer qualificati, di diventare operativo. In questo modo, lo studente potrà crearsi un portfolio di esperienze utile da presentare successivamente a potenziali clienti.

Alla fine del percorso è previsto il superamento di un esame di profitto che certificherà le competenze acquisite e che permetterà di lavorare nella formazione aziendale come digital coach certificato in una delle otto specializzazioni previste dal percorso di formazione.

Se dopo aver letto delle prospettive che si possono aprire decidi di specializzarti nel Digital Coaching e vuoi approfondire di più, clicca sul bottone per vedere in maniera più specifica tutti i dettagli del percorso Digital Coaching Certification:

 

oppure contatta direttamente Digital Coach se vuoi partecipare a una presentazione gratuita dei corsi o entrare in contatto con un career consultant specializzato con cui individuare le opportunità di carriera sulla base del tuo percorso di studi le lavorativo.

 

  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (20 )
  • Vota!


Valutazione Digital Coach su Google