Seleziona una pagina

LA FORZA DELLE IMMAGINI NEL MARKETING

 

La forza delle immagini nel marketing

Il potere della comunicazione visiva è sorprendente, per questo è importante riconoscerlo e capire come sfruttarlo per la propria strategia di marketing e di comunicazione. La forza del messaggio visivo contribuisce a consolidare la brand identity e permette di distinguere la propria attività da quelle dei competitors. E ancora, il potere comunicativo di un elemento visuale non ha confini linguistici: i messaggi da esso veicolati possono essere compresi nell’immediato da persone di lingue e culture diverse. Per questo, ai fini di una strategia di marketing ben strutturata, sarebbe consigliabile per un’azienda, o un libero professionista, includere degli elementi visuali nei propri contenuti, per renderli più forti, più chiari e più coinvolgenti per gli utenti, aumentando così le possibilità che essi si trasformino in clienti. 

La forza delle immagini nel marketingE tu avevi mai pensato a quanto sia importante la forza delle immagini nel marketing?

  1. Chiudi gli occhi e prova a visualizzare l’immagine di alcuni brand: Apple, Nike, Ferrari, Red Bull, Dove, Lacoste. Indovinati tutti? Bene, hai appena assodato quanto immagine e identità aziendale siano correlate.
  2. Quante volte ti è capitato di soffermarti su un’immagine che ha catturato la tua attenzione, che fosse per strada o su internet, e, solo in un secondo momento, di leggere il messaggio pubblicitario che la accompagnava? Le immagini hanno la forza di attrarci e di spingerci a leggere il messaggio che veicolano, o molto spesso sono esse stesse il messaggio.
  3. Quante volte invece hai letto un articolo di un blog, di un giornale, o un post sui social, perché il tuo occhio era stato colpito dalla sua immagine in evidenza? Le fotografie e le immagini non solo corredano i contenuti, ma rendono anche più piacevole la lettura di un testo. Anche l’impaginazione e la formattazione testuale (grassetto, colori, sottolineature, grandezza dei caratteri, elenchi puntati) giocano un ruolo di rilievo: questo perché l’occhio umano tende a scannerizzare un testo prima di leggerlo.
  4. E ancora, sapevi che un’immagine viene processata dal nostro cervello in soli 100 millisecondi? Stando ad una ricerca americana pubblicata su Neuron, in questo brevissimo arco temporale, le immagini non solo sono viste dal cervello umano, ma sono anche elaborate con precisione, secondo dimensione, colore, orientamento e illuminazione.

In questa sede capiremo quanto la forza delle immagini nel marketing sia fondamentale e come usarne il potenziale all’interno della propria attività o azienda:

  1. 3 modi di sfruttare la forza delle immagini nel marketing digitale
  2. La forza delle immagini nel marketing sui social
  3. Usare la forza delle immagini nel marketing: 4 tipi di contenuti visivi che dovresti usare nella comunicazione aziendale
  4. Case History: come la forza delle immagini interviene nel marketing
  5. Approfondimento: da dove deriva la forza delle immagini nel marketing

La forza delle immagini nel marketing colore

3 modi di sfruttare la forza delle immagini nel marketing digitale

  • Digital Storytelling
  • Visual content marketing
  • E-commerce 

 

Digital Storytelling

Il Digital Storytelling è uno degli esempi più tangibili di come si possa utilizzare il potere della comunicazione visuale per implementare le proprie strategie comunicative e di marketing digitale. Ma cosa si intende per storytelling?
Lo Storytelling è l’arte di suscitare emozioni attraverso una narrazione, andando a toccare l’inconscio delle persone e coinvolgendone la sfera emotiva. Attraverso questo tipo di racconto si crea una connessione con l’utente, il quale si identifica e si sente protagonista della storia, al punto di partecipare, condividere, il messaggio aziendale. Le emozioni veicolano il messaggio, che può essere costituito da una foto, da un video, da una gif, da un post sui social, dal blog di un’azienda, oppure dall’unione di alcuni di questi elementi. La forza delle immagini nel marketing emozionale aiuta aziende e liberi professionisti a relazionarsi meglio con il proprio pubblico e ottenere più potenziali clienti. Il Digital Storytelling rientra in parte nel processo di digitalizzazione delle aziende ed oggi spazia dal Brand Management, alla comunicazione, fino alla user experience di prodotti e servizi. Esso si avvale di strumenti e canali digitali, tramite cui sono creati e diffusi i racconti di un’azienda o di un brand, ma occorre fare alcune distinzioni:

  • Il Digital Storytelling è una forma di comunicazione che racconta qualcosa all’utente e lo coinvolge in modo appassionato. Ciò avviene attraverso strumenti digitali, come immagini, video e gif; su diversi canali, quali blog, social, siti web.
  • Il Brand Storytelling, detto anche Corporate Storytelling, o ancora Storytelling management, invece riguarda il racconto della storia del brand o dell’azienda. Tutto ciò rientra, ovviamente anche nel processo di costruzione della Brand Identity.

Se ti è piaciuta questa tematica, potresti approfondire seguendo questi corsi di Digital Coach:

La forza delle immagini nel marketing la chapelle coca cola

Campagna Coca-Cola del fotografo David LaChapelle

Visual Content Marketing

Il Visual Content Marketing, come ci suggerisce il suo nome, è una strategia che verte sui contenuti visuali. Il potere della comunicazione visiva permette di presentare meglio i contenuti, aumentando il grado di engagement degli utenti. La forza delle immagini trova, nel marketing di questo tipo, la massima espressione della sua potenzialità: favorisce la lead nurturing, coinvolge e fidelizza gli utenti, supporta lo storytelling, aumenta la visibilità online e le conversioni. 
Dov’è che il Visual Content è imprescindibile? In molti aspetti del marketing digitale.

  • Nel Social Media Marketing
  • Nell’Email Marketing 
  • Nell’Inbound Marketing
  • Nel Display Advertising
  • Nel Video Marketing
  • Nella User Experience
  • Nello Storytelling

 

E-commerceLa forza delle immagini nel marketing colore uomo donna

Il potere della comunicazione visuale si pone anche a servizio dell’E-commerce Marketing. Le immagini hanno la forza di abbattere la barriera fisica che c’è tra il cliente e il prodotto con cui non può avere contatto diretto. Infatti l’e-commerce è uno shop online, non è un luogo reale in cui il cliente può toccare con mano un prodotto, o avere esperienza fisica di un servizio a cui è interessato. Ecco che intervengono immagini e video a diminuire questa distanza tra utente e bene d’acquisto: tramite le immagini, un prodotto può essere guardato in ogni sua angolazione, ciò permette di sopperire alla mancanza di contatto tattile con esso e fa sì che il cliente si senta sicuro della sua scelta, arrivando all’acquisto. I video, ancor più delle foto, permettono agli utenti di avere una prefigurazione dell’esperienza che avranno con un prodotto o un servizio, in quanto abbattono le due dimensioni dello schermo, restituendo ai potenziali clienti l’idea della tridimensionalità, quindi di una maggiore aderenza alla realtà. La forza dei contenuti visuali in questa modalità di marketing è fondamentale perché aumenta considerevolmente il grado delle conversioni.

Se vuoi maggiori informazioni riguardo il mondo dell’E-commerce, consulta questa guida.

La forza delle immagini nel marketing sui social

  • Instagram (metti uno screenshot di un brand noto come immagine).
  • Facebook
  • Pinterest

Instagram

Instagram è, senza ombra di dubbio, il social network in cui le immagini hanno trovato il loro regno: qui gli utenti possono scattare foto, applicarvi dei filtri e condividerle in rete. Per le aziende e per i liberi professionisti è opportuno creare una strategia di marketing e di comunicazione visuale su questa piattaforma per l’alto tasso di coinvolgimento degli utenti. I contenuti visuali hanno la potenzialità di ingaggiare i followers, fidelizzarli e convertirli in futuri e assidui clienti. Abbiamo già visto come le immagini abbiano il potere di arrivare in modo diretto alle persone, andando a colpire le loro emozioni, scolpendosi nella loro memoria. Difatti è più facile ricordare qualcosa che genera un’emozione in noi, piuttosto che un contenuto comunicato in modo sterile e asettico.

a forza delle immagini nel marketing su Instagram rappresenta una forte spinta per le realtà aziendali perché dà loro visibilità, contribuisce alla brand awareness e rafforza la brand identity. Inoltre gli utenti così si avvicinano al brand, prendono confidenza con esso e in alcuni casi, l’engagement è talmente forte che la follower base si fa portavoce dei valori aziendali.

Per approfondire potresti leggere questo articolo su Come usare Instagram.

Facebooka forza delle immagini nel marketing Facebook

Facebook è senza ombra di dubbio il social network più utilizzato al mondo, con 2 miliardi di utenti attivi ogni mese. Sapresti immaginarlo senza immagini, né video? Questo è il social in cui contenuti testuali e visuali sono in un equilibrio felice. Per una qualsiasi azienda, dalla più piccola, fino ai colossi delle multinazionali, è necessario essere presente su questa piattaforma per parlare ai propri utenti, perché la maggior parte di loro è qui. La presenza di elementi visual fa aumentare notevolmente la visibilità organica dei post su questo social network, rende piacevole i contenuti per gli utenti, i quali navigano in Facebook per svagarsi, più che per leggere messaggi impegnati. L’utente a cui ci si rivolge è distratto, spesso è connesso da mobile, vuole contenuti belli e piacevoli, quindi sfruttare la forza delle immagini nel marketing è, su questo social, fondamentale.

Un brand, un’azienda, o un professionista, possono aprire una pagina e creare una vetrina con i propri prodotti e servizi, oppure entrare nel market place, dove si può pubblicizzare la propria attività attraverso le foto dei prodotti. Tutte queste attività di comunicazione avvicinano gli utenti al marchio, creando in loro un senso di community, di appartenenza, dall’alto grado di coinvolgimento.

Se vuoi approfondire potrebbe interessarti questa mini guida sul Facebook marketing.

Pinterest

Anche Pinterest, come Instagram, è un social prettamente visual. Qui le persone navigano per trovare ispirazione, per creare e reinventare progetti. Abbiamo già visto come le immagini siano più facili da processare per il nostro sistema cognitivo rispetto ai messaggi testuali ed è per questo motivo che anche su questo social la forza delle immagini incide nel marketing di un’azienda. Su Pinterest le persone attingono alle informazioni tramite immagini, in modo semplice e veloce, e sono invogliate a creare contenuti riguardo i propri interessi e gusti. Grazie alla sua grande usabilità, questo social genera grandi volumi di traffico, che hanno anche straordinari tassi di conversione, in quanto l’utenza è molto interessata ai prodotti che segue.

Per questi motivi Pinterest si è dimostrato un canale di inbound marketing molto potente per il B2C, quindi per una qualsiasi realtà aziendale sarebbe opportuno sfruttare le potenzialità di questo canale, molte delle quali sono ancora inesplorate. Il contenuto tipico di Pinterest è l’infografica, ovvero un contenuto grafico o visual in cui sono trasmesse informazioni che, veicolate da un testo, sarebbero di difficile comprensione. Invece, in questo modo la comunicazione è semplificata, resa più leggera e accattivante per l’utente.

Usare la forza delle immagini nel marketing:

4 tipi di contenuti visivi che dovresti usare nella comunicazione aziendale

Le tipologie di contenuti visuali che permettono di mettere la forza delle immagini a servizio del marketing digitale sono:

  • Immagini 
  • GIF
  • Infografiche
  • Video

Immagini 

Le immagini possono aumentare il CTR di un articolo, di un post, di un banner pubblicitario, perché invogliano gli utenti a leggere un contenuto. Inoltre gli elementi visual, come abbiamo visto, migliorano le user experience, rendendo i contenuti testuali più leggeri e più godibili per gli utenti. Ma che tipo di immagini possiamo inserire nei nostri contenuti? Si può scegliere sia dei JPEG che dei PNG.
Il JPEG è il formato di compressione delle immagini fotografiche più diffuso ed è il più utilizzato nei contenuti web per la sua leggerezza (il peso delle immagini jpeg può rientrare nell’ordine dei KB).

Dunque questo formato ha il vantaggio di non appesantire in modo eccessivo il caricamento delle pagine di un sito, cosa che altrimenti potrebbe impattare negativamente sulla user experience, nonché nel posizionamento sui motori di ricerca. Quanti bounce negativi potrebbe avere un sito se le sue pagine non sono caricate velocemente? Il numero degli utenti che naviga da mobile è in continua crescita, quindi, oltre ad avere un sito mobile responsive, è utile per le aziende creare dei contenuti che possano essere velocemente fruiti dai loro potenziali clienti.


Il PNG, acronimo di Portable Network Graphics, è un tipo di file che supporta la compressione senza la perdita di dati, cosa che permette, rispetto al jpeg, una gestione del colore molto più performante e il mantenimento di trasparenze e opacità. Lo svantaggio di questo tipo di compressione sta nel fatto che i file .png hanno un peso di gran lunga superiore ai .jpeg, per cui sarebbe consigliabile utilizzarli per immagini di piccole e medie dimensioni all’interno delle proprie pagine web, al fine di non appesantirne il caricamento.
Se vuoi creare dei visual content originali per sfruttare al meglio la forza delle immagini nel tuo marketing, anche se non sei un fotografo professionista, ti interesserà sapere che esistono dei tool gratuiti su cui mettere alla prova la tua creatività, come:

GIF

GIF è acronimo di Graphics Interchange Format, un formato per immagini digitali di tipo bitmap. Le Gif sono delle fotografie animate, o anche dei micro video di pochi secondi, in cui viene riprodotto un piccolo movimento. Si tratta di un contenuto visual dall’alto grado di engagement per gli utenti, viene spesso utilizzato in campagne DEM, oppure su Facebook. Perché scegliere una GIF? Rispetto alle foto statiche una gif coinvolge di più perché è un’immagine dinamica, mentre in confronto a un video ha il vantaggio di avere un peso di gran lunga inferiore, caratteristica che non va a rallentare il caricamento dei contenuti. Se vuoi usare la forza di un contenuto visual dinamico e divertente nel tuo marketing, dovresti pensare a sfruttare le potenzialità delle GIF. In caso tu voglia provare a crearne una con le tue mani potresti usare il tool gratuito Gif maker.

Infografiche

Parlando di Pinterest abbiamo già anticipato qualcosa su questo tipo di contenuto che offre informazioni visive e grafiche in luogo di quelle testuali, arrivando agli utenti in modo chiaro e piacevole. Ma come puoi crearne di tue? Non serve necessariamente avere alte competenze di grafica o di design, basta un po’ di fantasia e pratica, esistono dei tool gratuiti e fruibili online sui quali sperimentare la tua creatività:

Video

Sapevi che il nostro cervello ricorda il 20% di ciò che leggiamo, il 30% di ciò che vediamo e il 70% di quello che vediamo e sentiamo? Un video, parafrasando la definizione del cinema, è una perfetta fusione tra immagine e suono ed è un modo molto efficace per mettere la forza delle immagini nel marketing a servizio della propria azienda. Molti brand si affidano a questo tipo di comunicazione per rinforzare la propria identità, far affezionare i propri clienti, coinvolgendoli affinché sentano come propri i valori aziendali trasmessi e ne diventino portavoce. Tramite i video, a volte i messaggi promozionali perdono quasi la veste di messaggi pubblicitari e sono avvertiti come una forma di intrattenimento dagli utenti. 
Vi riporto l’esempio di uno spot pubblicitario di Extra Gum, divenuto virale con più di 21 milioni di visualizzazioni su Youtube. Le gomme da masticare sono il prodotto pubblicizzato, ma sono solo un elemento narrativo che fa da sfondo alla storia di Sarah e Juan. Questo tipo di storytelling fa sì che gli utenti quasi si dimentichino il fatto che stiano guardando un video promozionale. 

Case History: come la forza delle immagini interviene nel marketing

Benetton è un caso di brand che è riuscito a sfruttare la forza delle immagini nel marketing per produrre campagne sociali. Negli anni si è fatto portavoce di temi molto delicati, attraverso delle campagne di sensibilizzazione che illustrano, con messaggi chiari e diretti, i problemi del nostro tempo. Come si può leggere nel sito ufficiale, Benetton lega la sua identità all’impegno nel sociale e dichiara apertamente che i colori dei prodotti ispirano l’intera filosofia del marchio, “che crede in una società dove individui e comunità agiscono nel rispetto delle diversità e dell’ambiente che li circonda”.

Inoltre, attraverso le campagne sociali, Benetton ha sensibilizzato molte persone riguardo i problemi del nostro tempo, proponendo soluzioni costruttive che potessero cambiare positivamente la nostra società. Per molti anni questi messaggi sono stati creati dall’occhio e dalla sensibilità artistica di uno dei più grandi fotografi italiani dei nostri tempi, Oliviero Toscani. Dal sodalizio tra Benetton e il fotografo sono nate delle campagne scolpite nella memoria degli italiani. Ve ne offriamo alcuni esempi: 

La forza delle immagini nel marketing Oliviero ToscaniLa forza delle immagini nel marketing Oliviero Toscani Benetton campagne sociali

Approfondimento: da dove deriva la forza delle immagini nel marketing

Le immagini a volte parlano più delle parole, lo abbiamo visto attraverso vari esempi. Ma qual è la ragione che fa sì che i contenuti visuali abbiano questo impatto così forte sulle nostre emozioni? Di recente stanno prendendo piede gli studi di Neuromarketing, che indagano ciò che accade nel cervello degli esseri umani in risposta a diversi stimoli relativi a prodotti, brand e pubblicità. E addirittura si va nella direzione del branding sensoriale, un tipo di marketing che coinvolge tutti e 5 i sensi dell’uomo e li lega ad un determinato marchio. I sensi sono stimolati per entrare in relazione con i consumatori ad un livello emozionale e un brand che usa questo tipo di approccio crea un’immagine solida di sé nella mente dei consumatori.

Per capire la forza dei contenuti visuali bisogna riflettere anche sul fatto che abbiamo un primo approccio con la comunicazione visiva nell’infanzia, quando il nostro cervello non sa ancora associare i significati alle parole (significanti): con le immagini impariamo a conoscere il mondo. La forza della comunicazione visiva è così vivida proprio perché richiama una parte recondita della nostra memoria. La percezione delle forme e del colore influenza i comportamenti di acquisto degli utenti. Anche per questo motivo un’azienda, o un libero professionista, dovrebbe tenere in considerazione queste potenzialità, ad esempio nella scelta dei colori della propria immagine coordinata, nella creazione del logo e del sito o del packaging dei suoi prodotti. La forza delle immagini ha un ruolo importantissimo nel marketing. In comunicazione visiva, le forme spigolose di un oggetto comunicano forza, potenza, mentre curve sinuose generano una sensazione di accoglienza e di comfort. Mentre per quanto riguarda i colori esiste una sorte di guida delle emozioni da essi stimolate:

La forza delle immagini nel marketing colore

 

  • Giallo: ottimismo, chiarezza
  • Arancione: confidenza, allegria
  • Rosso: eccitazione, giovinezza
  • Viola: creatività, saggezza
  • Blu: fiducia, professionalità (di che colore è Linkedin?)
  • Verde: serenità, benessere
  • Bianco: neutralità, equilibrio

Fulmen in clausula: “Content is the king and Image is the queen”, che ne pensate?

 

PIU’ INFORMAZIONI

Per saperne di più su date di partenza dei corsi, modalità di frequenza, e altro ancora, contattaci! Siamo a tua disposizione.

CONTATTACI!

Save

 

  • Rating Lettori
  • Votato 4.6 stelle
    4.6 / 5 (18 )
  • Vota!


[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]