Seleziona una pagina

GZIP WordPress

Come abilitare la compressione delle pagine del sito

GZIP-Wordpress

Vuoi attivare la compressione GZIP su WordPress del tuo sito web e non sai come fare? Ecco qui di seguito la soluzione al tuo problema.

Il tuo obiettivo è abilitare la compressione GZIP su WordPress? Allora ti dico subito che fai benissimo ad averne l’intenzione. Questa operazione, comporta alcuni benefici: si riducono i tempi di caricamento, in particolare quello mobile, migliora notevolmente l’esperienza utente (UX), nonché si potrà ottenere una netta riduzione del consumo di dati da parte del client. L’attivazione GZIP, fa la differenza tra un sito che carica in un secondo, ed uno che va a rilento. Visto? Avresti mai pensato di ottenere tanti vantaggi con una singola operazione?

Detto questo, vediamo allora come attivare e controllare la compressione GZIP, facendo chiarezza su alcuni concetti importanti.

Che cos’è allora la compressione GZIP?

Quando parliamo di compressione GZIP WordPress, ci riferiamo ad uno dei modi più conosciuti ed efficaci di comprimere le pagine internet sul CMS più famoso al mondo. Abilitandola sul sito, viene ridotta la dimensione di risposta del 70% circa e visto e considerato che, il 90% del traffico sul web passa attraverso l’utilizzo di browser, gli stessi affermano di appoggiare e negoziare automaticamente GIZP.

Ma GZIP cos’è?

Non è altro che un formato di file, grazie all’utilizzo di un’applicazione software, attiva la compressione e la decompressione. La compressione GZIP, viene abilitata dalla parte del server e consente una riduzione dei file HTML, dei file Java Script, e dei fogli di stile, non funzionando sulle immagini, perché queste sono compresse in maniera differente.

Quando attraverso un browser viene visitato un sito web, lo stesso esamina se è attiva la compressione GZIP, ovvero verifica se è presente l’header di risposta ” content-encoding:gzip”. Se presente, il server propone i file compressi e di minore dimensione, al contrario invece, se il browser rileva che la compressione non è attiva , il server propone i file non compressi. Bisogna fare attenzione che se non è attivato GZIP, quando effettuerai la verifica con gli strumenti di test della velocità come Google Page Speed Insights o GTmetrix, potrebbero essere rilevati alcuni errori.

Avviso assenza di compressione GZIP su WordPress in Google Page Speed Insights

Come si evince dall’immagine sottostante, Google ci dice di attivare la compressione del testo attraverso GZIP, deflate o brotli, facendo questo si possono ridurre il numero di byte trasmessi tramite la rete.

avviso-abilitazione-compressione-gzip-pagespeed-insights

Avviso assenza di compressione in GTmetrix

Anche GTmetrix consiglia l’abilitazione della compressione, per diminuire la dimensione dei file inviati dal tuo server al tuo browser, migliorandone la velocità di caricamento.

abilitare-compressione-gzip-gtmetrix

Come verificare se la compressione GZIP su WordPress è abilitata?

I Principali browser, supportano la compressione GZIP da diverso tempo, quello che devi fare è verificare se sul tuo host, non sia disabilitata di default. Tuttavia un modo semplice e veloce, è quello di utilizzare uno dei tanti strumenti gratuiti che si trovano in rete, ne esistono diversi, sono in grado di effettuare una verifica GZIP sul tuo sito, comunicandoti in maniera precisa, se la compressione è in atto oppure no, basterà inserire l’URL del sito che ci interessa verificare, ed il gioco è fatto. Te ne cito alcuni:

Verifica la compressione Gzip su WordPress con Website Planet

Attraverso Website Planet, inserisci l’URL del tuo sito web, otterrai o un messaggio di errore, se la pagina non è compressa con GZIP o viceversa, se è compressa e la quantità di dati risparmiata.

check-gzip-compression-website-planet

check-compression-site-base64

Verifica della compressione GZIP con base64.guru

Altro modo per verificare se la compressione è attiva, è il test del sito web con base64.guru, si inserisce il dominio del tuo sito nel box, si clicca sul pulsante “check if gzip is enabled”, e si attende qualche secondo per ricevere la risposta.

Verifica GZIP WordPress con HTTP Compression Test di whatsmyip.org

Un altro strumento online di verifica è HTTP Compression Test del sito whatsmyip.org, anche qui inserisci l’URL del sito web e voilà.

check-gzip-compression-tool

Verifica Tramite l’header di risposta HTTP ” content-encoding:gzip”

check-gzip-enabled-online-devtools

Un ulteriore modo per accertare se la compressione GZIP WordPress è attiva oppure no, è controllare se l’header di risposta HTTP “content-encoding:gzip”, è attivata sul sito. Questo non è altro che l’header che il browser cerca quando invia una richiesta al server.

Come attivare la compressione Gzip su WordPress

Hai verificato? La compressione GZIP non è attiva? Niente paura, ci sono due modi semplicissimi per attivarla sul tuo server:

Attivare la compressione con un plugin per GZIP in WordPress

Ricorrere all’utilizzo di un plugin, è senza alcun dubbio la modalità più semplice. Un plugin non fa altro che aggiungere automaticamente, ciò che avresti dovuto fare manualmente. Di GZIP WordPress Plugin, ce ne sono diversi, sono suite di cache progettate per ottimizzare le prestazioni del sito, comprimere i file HTML, Java Script e CSS, vuol dire utilizzare un valido sistema per ottimizzare le prestazioni del sito web. Ma vediamo quali sono alcuni del plugin utilizzati per effettuare questa operazione:

gzip-wordpress-w3-total-cache

W3 Total Cache

Il GZIP WordPress W3 Total Cache, permette di attivare la compressione nella sezione apposita delle performance;

gzip-compression-enabled

WP Rocket

WP Rocket non fa altro che aggiungere in maniera automatica le regole di compressione nel file .htaccess tramite l’utilizzo del modulo mod_deflate;

attivare compressione-gzip-wordpress

Enable GZIP Compression

Enable GZIP Compression è un plugin che fa esattamente ciò che dice, ovvero, abilita e disabilita la compressione GZIP WordPress, supportando il server HTTP Apache.

abilitare-compressione-gzip-wordpress

PageSpeed Ninja

PageSpeed WordPress, è un plugin che ottimizza al meglio le prestazioni di WP. Può essere velocizzato il caricamento del sito su desktop e dispositivi mobili, risolvendo eventuali problematiche legate a Google Page Speed Insights con un clic.

plugin-per-gzip-wordpress

WP Super Cache

Anche WP Super Cache, offre la possibilità di comprimere il codice, attraverso la sua semplice installazione su WordPress.

Attivare GZIP tramite l’inserimento di codice all’interno di file specifici:

  • Abilitare GZIP su Apache HTTP Server

Apache viene utilizzato dalla maggior parte degli host, il modo più comune per abilitare la compressione GZIP, è mediante l’editing del file .htacces, basta semplicemente aggiungere il codice presente nell’immagine sottostante nel file .htaccess. Questo file, si trova nella cartella principale del sito, di solito questo è nascosto per impostazione predefinita, per potervi accedere, il modo migliore è tramite FTP, il file si trova nella root del sito WordPress. 

gzip-compression-wordpress-htaccess

Il codice presente nell’immagine, deve essere aggiunto sotto al codice già presente nel file .htaccess. Bisogna completare l’operazione come si vede nell’immagine esempio:

gzip-wordpress-htaccess

  • Abilitare GZIP sul Web Server NGINX

Vuoi attivare la compressione GZIP in WordPress su NGINX? Nessun problema, basterà aggiungere il codice sottostante, nel file nginx.conf:

nginx-test-gzip-compression

  • Abilitare compressione GZIP su IIS

Se il tuo sito gira su IIS, sappi che ci sono due modalità di compressione, quella statica e quella dinamica. Il nostro consiglio è quello di seguire la guida Microsoft su come abilitare la compressione.

Conclusione

Un sito Web per essere ben considerato dai motori di ricerca, deve avere un’ottima velocità di caricamento delle pagine, ci sono diversi modi per migliorare tale velocità, la GZIP WordPress Compression, è uno dei modi più semplici per farlo.

Se una pagina non carica in maniera veloce, è inevitabile che a pagare per questo, siano i profitti della tua attività. E’ importante verificare che la compressione GZIP sul tuo sito sia abilitata, se così non è, hai a disposizione numerosi strumenti, utilizzali così come descritto in questa pagina, per far si che il tuo sito sia sempre veloce come una saetta.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni su come testare e velocizzare il tuo sito, clicca sul pulsante qui sotto.

Velocità sito web: come testarla e velocizzare il sito

Valutazione Digital Coach su Google