Seleziona una pagina

KEYWORD PLANNER

cos'è e come si usa lo strumento di Google Ads

 

keyword-planner-per-analisi-parole-chiaveKeyword Planner è un tool gratuito che Google mette a disposizione dei professionisti del digitale per analizzare le parole chiave cercando quelle più adatte alle proprie esigenze, sia per creare contenuti ottimizzati per i motori di ricerca, sia per avviare campagne pubblicitaria.

Si tratta di due canali digitali che fanno capo al web marketing, il quale è sempre più al centro delle nuove dinamiche delle strategie di marketing, ecco perché dovresti sapere di cosa si tratta iscrivendoti al Master Web Marketing. Di seguito ti spiegherò cos’è e come si usa il Keyword Planner.

 

Se ti appassiona il web e vuoi scoprire la professione digitale più adatta a te, rivolgiti ad un Career Coach esperto!

SCOPRI LA CONSULENZA DI CARRIERA

 

Cos’è il Keyword Planner

Il Keyword Planner è lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google. Questo tool gratuito è veramente efficace, perché al giorno d’oggi, sia che si voglia fare attività SEO (Search Engine Optimization), sia che si voglia avviare una campagna SEM (Search Engine Marketing) ricercare ed analizzare le parole chiave è sicuramente il primo passaggio fondamentale.

Adesso ti starai chiedendo: “Dove trovo Google Keyword Planner?”. È semplicissimo poiché lo strumento è integrato all’interno della piattaforma Google Ads. Per accedervi devi cliccare su “Strumenti e impostazioni” (cioè sul simbolo della chiave inglese che trovi in alto a destra) e successivamente su “Pianificazione” (che è la sezione in cui troverai lo strumento).

 

dove-trovare-keyword-planner

 

Per avere un’approfondita conoscenza del web e dei suoi strumenti ottieni la Certificazione Web Marketing Manager!

CERTIFICAZIONE WEB MARKETING MANAGER

 

A cosa serve Keyword Planner?

Prima di iniziare a scrivere una pagina, un articolo o avviare una campagna pubblicitaria bisogna avere chiaro in mente l’obiettivo da raggiungere ed il target di riferimento, solo così sarà possibile individuare le parole chiave più adatte da utilizzare per la propria scrittura e strategia di marketing. Lo strumento Keyword Planner Google serve proprio a questo e viene in aiuto fornendo l’integrazione di due funzioni:

  • individuare le parole chiave correlate rispetto alla keyword o keyphrase inserita per la ricerca;
  • ottenere il volume di ricerca per fare previsioni (cioè vedere quante volte una keyword o una keyphrase viene usata mensilmente).

Questo permette di aggiustare il tiro e avere informazioni più chiare rispetto all’idea iniziale. In linea con gli altri tool di Google, anche all’interno di Google Ads è possibile impostare il Paese e la lingua che si preferisce. Per questo, una volta entrati in piattaforma sarà possibile scegliere di utilizzare il Google Keyword Planner italiano. Ma come si usa? Te lo spiego subito.

 

Ti piacerebbe conoscere i tool più utilizzati nel web marketing? Ottieni la Certificazione Web Marketing Specialist!

CERTIFICAZIONE WEB MARKETING SPECIALIST

 

Come si usa Keyword Planner?

La ricerca delle parole chiave è un’attività legata sia alle strategie SEO che a quelle SEM. Non è difficile utilizzare il Keyword Planner ma, come per ogni altro strumento web, bisogna tener presente che c’è da far pratica e prendere dimestichezza con esso.

Come ti dicevo, questo tool gratuito è una risorsa integrata di Google Ads per la ricerca di keyword. Per tale motivo è bene conoscere il funzionamento di Google Ads, anche se non lo si vorrà utilizzare per avviare una campagna. Dunque, come usare Google Keyword Planner? Ti suggerisco di proseguire nella lettura, perché te lo spiegherò nei paragrafi che seguono.

 

Vorresti diventare un esperto SEO e SEM? Puoi farlo ottenendo la nostra Certificazione SEO-SEM Specialist!

CERTIFICAZIONE SEO-SEM SPECIALIST

 

Come accedere al Keyword Planner

Il primo passaggio imprescindibile per poter utilizzare il Keyword Planner tool è quello di avere un’email Google. Qualora tu non abbia una Gmail puoi crearla con dei semplici passaggi. Ecco di seguito gli step per la creazione di un account per accedere allo strumento integrato di ricerca keywords:

  • crea un indirizzo Gmail qualora non lo avessi;
  • registrati a Google Ads con l’indirizzo Gmail creato.

Tra i vari passaggi per la creazione dell’account ti verrà richiesto di inserire anche il tuo nome e cognome, il Paese, la lingua, il fuso orario, il numero di telefono e di accettare la privacy policy. Una volta che l’account sarà verificato potrai iniziare ad utilizzare lo strumento di pianificazione delle parole chiave.

Una volta raggiunto lo strumento secondo il percorso di cui sopra, ti troverai a dover scegliere tra due opzioni, che ti mostro nell’immagine che segue.

 

come-usare-lo-strumento-di-pianificazione-di-parole-chiave

 

    • Individua nuove parole chiave: ti consente di ricevere idee e suggerimenti di keyword che potrebbero interessare al tuo target di riferimento, in base al prodotto o servizio che desideri offrire.

       

      keyword-tool

 

    • Ottieni volumi di ricerca e previsioni: ti permette di esaminare il volume di traffico ed altre metriche storiche, per poter fare previsioni sul loro rendimento. Analizzare la popolarità delle keyword, soprattutto su base mensile, è infatti fondamentale per fare stime di traffico, cioè per avere un’idea di quanto traffico di utenti si riuscirà a portare al proprio sito.

       

      google-keyword-planner-italiano

 

Ora ti spiegherò come si usa Keyword Planner applicato alla SEO ed alla SEM.

 

Keyword Planner e SEO

Quando si inserisce una query di ricerca, Google tende a restituire nelle prime posizioni i risultati che più si avvicinano al search intent dell’utente, in base ai termini che ha digitato. Per i professionisti del web che hanno la necessità di produrre contenuti online, Google mette a disposizione diversi tool, tra cui lo strumento di pianificazione delle parole chiave, che si può utilizzare anche scegliendo l’opzione “senza campagna”, cioè senza dover necessariamente attivare una campagna pubblicitaria Google Ads.

Ai fini SEO, la ricerca delle parole chiave è, infatti, un’attività fondamentale per far sì che una pagina si posizioni in alto in SERP per la ricerca organica ed avere, così, la possibilità di ricevere più click dagli utenti che sono alla ricerca di determinate informazioni che rispecchiano il contenuto di una data pagina o articolo.

Quali sono tutte le altre funzionalità del Keyword planner? Continua a leggere per scoprirlo!

 

Scopri di più sull’attività SEO guardando questo video!

 

Keyword Planner e SEM

A differenza della SEO, la SEM è quell’attività di web marketing che ti permette di promuovere il tuo sito sui motori di ricerca e sulla rete Display di Google tramite annunci a pagamento. Anche in questo caso, lo strumento di pianificazione delle parole chiave di Google è molto utile per individuare i termini più ricercati dagli utenti e, di conseguenza, quali sono quelli che ti permetteranno di posizionarti tra i primi 4 risultati a pagamento della SERP di Google. È fondamentale, inoltre, impostare l’obiettivo pubblicitario principale per campagna Ads, in base al prodotto o servizio che si vuole offrire e al target di riferimento.

Tra gli keyword research tool da utilizzare, il Keyword Planner è ideale innanzitutto perché è parte integrante di Google Ads e, dunque, adatto a gestire le campagne di advertising. Tra l’altro, prima di attivare la tua campagna potrai ottenere una stima del costo per click di ogni termine ed ottimizzare, così, il tuo budget, ti spiego come fare nel prossimo paragrafo.

 

Fai il test attitudinale per scoprire se quella del Web Marketing Specialist è la professione adatta a te!

test-attitudinale-web-marketing-specialist

 

 

Come pianificare un budget per una campagna di advertising

Lo strumento di pianificazione di parole chiave è molto utile a valutare i costi di di una campagna Display o di ricerca su Google Ads al fine di ottenere una stima stima dei risultati prima di avviare la campagna pubblicitaria. Aggiungendo le keyword al piano, non vedrai gli intervalli visualizzati per le medie dei volumi di ricerca, visualizzati per gli account creati senza carta o a basso budget, ma dei valori più precisi.

Dopo aver aggiunto le keyword selezionate al piano, clicca su “Aggiungi parole chiave” per salvarle e poi su “Visualizza previsioni” in fondo alla pagina. A questo punto, il Keyword Planner ti mostrerà una stima del rendimento delle tue parole chiave (impression, click, posizione media, costo). Aggiungendo le keyword selezionate al piano e inserendo un intervallo di tempo, potrai modificare il tuo CPC massimo, in modo da regolare il tuo budget e controllare le stime delle impressioni. 

keyword-planner-gratis

 

Come scegliere le parole chiave per Google Ads

La keyword research è il punto di partenza per attivare una campagna pubblicitaria con Google Ads. Ecco di seguito i passaggi per ricercare le giuste parole chiave per attirare l’attenzione:

  • accedere al Keyword Planner;
  • digitare il termine (o i termini) da cui si vuole partire con la ricerca;
  • controllare che le impostazioni di Paese e lingua siano quelle desiderate;
  • fare click su “Inizia”.

A questo punto, il keyword planner ti mostrerà i termini correlati alla parola chiave ricercata (puoi digitarne anche più di una) e ti suggerirà anche eventuali keyword alternative da poter utilizzare. Devi tener d’occhio soprattutto due aspetti:

  • volumi di ricerca mensili (per essere costantemente aggiornato);
  • parole chiave della concorrenza (che è sempre bene monitorare).

Puoi affinare la ricerca settando ulteriori filtri, come ad esempio vedere il comportamento di una determinata keyword in relazione ai diversi dispositivi (mobile, tablet, pc) o confrontare i risultati ottenuti nei volumi di ricerca con periodi precedenti.

 

Come analizzare le keyword dei competitor

Un importante aspetto da considerare riguarda l’analisi delle parole chiave della concorrenza. Prima di partire con la propria strategia di marketing, infatti, è bene verificare quali siano le keyword sulle quali i brand dello stesso settore stanno investendo. Ciò consente di attuare un piano di attacco oppure di difesa a seconda dei casi, al fine di ottenere più click o impression sugli annunci. Ovviamente non è ammesso copiare e non esistono linee guida per queste azioni, ma monitorare e studiare i potenziali rivali è sicuramente utile per il proprio tornaconto.

Adesso che sai come usare il Keyword planner per individuare parole chiave non ti resta che salvarle. Come fare? Te lo spiego subito.

 

Se ti incuriosisce sapere come funzionano le campagne Ads iscriviti al nostro corso breve SEM BASE! 

CORSO SEM BASE

 

Come esportare l’elenco di parole chiave

Una volta che lo strumento per la ricerca delle parole chiave avrà individuato le keywords più adatte che ti occorrono per scrivere articoli e pagine o per avviare una campagna pubblicitaria dovrai esportarle dal Keyword Planner. È possibile scaricare la lista in diversi formati, io per praticità ti consiglio il file Excel. Ecco i 3 semplici passaggi da fare:

  • click su “Scarica”;
  • selezione del formato da scaricare;
  • nuovamente click su “Scarica” per far partire il download del file.

Lo strumento di pianificazione di keyword ti permetterà di salvare il file automaticamente sul tuo pc e, una volta aperto, potrai vedere sia la lista delle keywords per la ricerca che hai inserito, sia il volume mensile. Potrai quindi selezionare le parole chiave più adatte alle tue esigenze ed iniziare il tuo lavoro online. Ti invito ad approfondire l’importanza che hanno le parole chiave nel Digital Marketing.

 

Iscriviti al nostro corso di preparazione ed ottieni la Certificazione Google Ads!

PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE GOOGLE ADS

 

Conclusioni

Ora che hai capito cos’è e quanto sia utile Keyword Planner sarai sicuramente ben predisposto ad approfondire la conoscenza di questo tool che Google ti mette a disposizione gratuitamente. Il suo utilizzo ti aiuterà davvero tantissimo a gestire efficacemente il tuo business online.