Seleziona una pagina

FORMAZIONE DISOCCUPATI

Come inserirsi nel mondo del lavoro tramite percorsi professionalizzanti

La formazione disoccupati è un tema cruciale e di grande attualità, in quanto è fondamentale consentire a disoccupati e inoccupati di adeguare il livello di qualifica professionale alle richieste del mercato del lavoro.

FORMAZIONE DISOCCUPATI

Chi affronta un periodo di disoccupazione può, grazie a un’adeguata formazione, acquisire nuove skills,  migliorare le proprie competenze e inserirsi nel mondo del lavoro attuando un circolo virtuoso tra domanda e offerta di lavoro. Le aziende hanno infatti tutto l’interesse a inglobare risorse umane in grado di portare know-how ed energie nuove nel proprio team. Quindi dopo aver giustamente pensato alla domanda di disoccupazione o all’assegno di disoccupazione, puntiamo tutto sulla formazione per guadagnarci una nuova qualifica professionale!

 

 

Formazione disoccupati: Percorsi di formazione

Esiste un’offerta formativa molto ampia basata su corsi di formazione per disoccupati promossi tramite il fondo sociale europeo, che consente a ogni paese membro di organizzare corsi gratuiti per chi è senza lavoro. Questi corsi sono spesso di breve e media durata e rivolti a persone che vogliano acquisire una competenza specifica per rientrare nel mercato del lavoro. Molto diffusi ad esempio sono corsi su paghe e contributi.

La disponibilità di un’ampia scelta di corsi di formazione per disoccupati gratuiti è certamente fondamentale per disoccupati e inoccupati ed è provato che le probabilità di trovare un lavoro per disoccupati e soggetti in cerca di prima occupazione aumentano notevolmente dopo la frequentazione di un corso professionalizzante. 

Secondo studi di mercato, è opportuno differenziare l’accesso all’offerta formativa in funzione del profilo professionale. Per i disoccupati è consigliata la frequenza di corsi di formazione brevi e intensivi, viceversa per gli inoccupati, è consigliabile orientarsi verso percorsi di formazione intensivi e di lunga durata, al fine di acquisire un adeguato bagaglio di competenze che compensi la mancanza di un profilo professionale.

 

Corsi di formazione gratuiti: il programma Garanzia Giovani

Il programma Garanzia giovani  (Youth Guarantee) è il Piano europeo ideato per i cosiddetti Neet, l’acronimo inglese che identifica  i giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni, che hanno concluso gli studi e sono senza occupazione (dall’inglese “Neither in employment nor in education and training”). La Garanzia giovani è rivolta ai Paesi con disoccupazione superiore al 25% e prevede stanziamenti per la realizzazione di misure di orientamento, istruzione, formazione e inserimento nel mercato del lavoro. Molte sono le aree in cui sono peviste misure specifiche per la formazione disoccupati: accoglienza, orientamento, formazione, accompagnamento al lavoro, apprendistato, tirocini, servizio civile, sostegno all’autoimprenditorialità, mobilità professionale all’interno del territorio nazionale o in Paesi Ue, bonus occupazionale per le imprese, formazione a distanza.

Queste misure si traducono a livello nazionale e regionale in programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi. La Garanzia giovani è una soluzione globale e gratuita per disoccupati sotto i trent’anni, basata sulla sinergia tra attori pubblici e privati, che riescono in questo modo a coinvolgere le energie più fresche, quelle che però fanno più fatica a inserirsi nel mondo del lavoro.

 

Il percorso formativo che fa la differenza

Per fare davvero la differenza, bisogna affrontare il percorso formativo con progettualità e scegliere nuovi corsi a contenuto fortemente professionalizzante, come quelli finalizzati a formare professionalità in settori specifici sia tradizionali che innovativi.FORMAZIONE DISOCCUPATI

L’attenzione ai contenuti della formazione è un tema fondamentale per persone di ogni fascia di età che hanno perso il lavoro e per giovani in cerca di prima occupazione. Ma i contenuti non riguardano solo la formazione disoccupati. Si tratta di un tema di ampia portata che coinvolge anche lavoratori dai 35 anni in su, che devono porsi l’obiettivo di investire in formazione continua, la cosiddetta lifelong learning, per acquisire capacità trasversali che aumentino le proprie competenze da utilizzare sul posto di lavoro e che soprattutto aiutino a ricollocarsi in caso di perdita del posto di lavoro. A questo scopo, è fondamentale rivolgersi ad operatori specializzati, a una scuola professionale o a un centro di formazione.

Un approccio al lavoro fondato sulla formazione continua da parte sia dei lavoratori che delle aziende porterebbe a un notevole aumento della produttività e quindi della redditività aziendale.

 

Il Digitale come nuova qualifica professionale

FORMAZIONE DISOCCUPATI
La richiesta di competenze digitali è in fase di crescita esponenziale: secondo la Commissione Europea, entro il 2020 il 90% delle professioni non ICT richiederà tali competenze. Le competenze digitali sono intese sia come digital hard skills, ovvero competenze digitali specialistiche, sia come digital soft skills, cioè la capacità di utilizzare gli strumenti digitali per finalità professionali non direttamente collegate al web.

Tuttavia, in Italia, è sempre più diffuso il fenomeno del digital mismatch, ovvero il divario tra le competenze digitali possedute dai lavoratori e quelle invece richieste dal mondo del lavoro. Tale fenomeno riguarda anche i più giovani, in quanto l’offerta formativa di scuola e università ancora non è adeguata alle richieste del sistema produttivo italiano.

 Per questo l’acquisizione di competenze digitali è cruciale nel mondo del lavoro attuale, può fare la differenza per i giovani in cerca di una prima occupazione, può dare un significativo impulso al reinserimento di un disoccupato nel mercato del lavoro e può determinare un avanzamento di carriera per lavoratori che abbiano deciso di riqualificarsi professionalmente nel digitale.

 

Scopri le opportunità di formazione lavoro con Digital-Coach:

Corsi professionalizzanti post diploma Master per disoccupati Riqualificazione professionale nel digitale Formazione obbligatoria fuori orario di lavoro

Save

 

 

  • Rating Lettori
  • Votato 4.9 stelle
    4.9 / 5 (6 )
  • Vota!


[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]