Seleziona una pagina

E-COMMERCE VINO

Come avviare una start up di successo

Il nettare di Bacco prodotto in Italia inizia ad essere venduto anche sul web e con un certo successo. Ma quali sono le potenzialità dell’e-commerce vino e quali sono canali da sfruttare?

Le modalità di vendita online sono diverse. Alcuni produttori vinicoli come Cantina Marone e Cantine Basento preferiscono avere un proprio sito e-commerce; altri piccoli produttori invece si affidano a siti specializzati nella vendita di vino online come Svinando, Wineverse,Tannico, i cosiddetti Wine Club. Altri ancora preferiscono vendere vino su ebay e Amazon come grossi market place che dominano il mercato. Alla domanda “Qual è il miglior sito per comprare vino onlineè difficile rispondere, perché ogni sito e-commerce, che sia un wine club, un market place o un sito nativo, ha una propria proposta e modello di business.  

Il dato importante è che in Italia la penetrazione dell’e-commerce vino sulla vendita totale del prodotto è una delle più basse al mondo. Questo è il motivo per cui gli imprenditori sono attratti da investimenti in canali di vendita online e creazione di siti wine ecommerce dove vendere vini di qualità o gestire di business incentrati su e-commerce vino estero. Per farlo al meglio, molti si stanno specializzando nell’apprendere le tecniche migliori in fatto di e-commerce che possano aiutarli nell’impostare un modello vincente, seguendo ad esempio corsi specifici come il Master online in E-Commerce.

e-commerce vino

 

Le vendite di vino online in Italia 

Stando ad un recente sondaggio su e-commerce vino di Wine2Wine (osservatorio di Vinitaly) che ha coinvolto 450 cantine in tutta Italia, oltre il 35% delle aziende intervistate vende il proprio vino online e nel 42% dei casi il canale delle vendite on-line rappresenta il 2-3% del fatturato annuo totale, mentre nel 21% dei casi questa percentuale aumenta di oltre il 10%.

La vendita avviene principalmente attraverso il proprio sito aziendale (51%) o utilizzando siti specializzati nella vendita di vino online (28%). Il 22% delle aziende intervistate preferisce invece non investire in un proprio canale online ma affidarsi unicamente a siti specializzati come Svinando, Wineverse, Tannico, Vinix.

Sullo scenario vinicolo mondiale, dopo la Francia l’Italia è il secondo principale produttore di vino del mondo e si conferma un player consistente nel mercato; mentre è il terzo consumatore di vino al mondo. Il nostro Bel Paese è sempre sul podio sia in termini di consumo che di produzione.

 

E-commerce vino: i modelli di business  

Ad oggi, il mercato del vino ha un valore totale di circa 250 € Mld e le vendite online valgono appena 5,5 € Mld. Nonostante la forte crescita del canale online sia evidente, i dati dimostrano come il suo potenziale sia quasi del tutto inesplorato. La bassissima penetrazione nel mercato italiano è data sia dalla capillarità dei produttori nel territorio sia dalla mancanza di un player di riferimento all’interno del mercato online: dunque il mercato online vinicolo è ancora acerbo e le opportunità per investire sono enormi.

La maggior parte delle aziende di produzione dispone soltanto di siti e commerce vino vetrina, cioè non interattivi e con contenuti prevalentemente informativi sui prodotti, senza alcuna funzionalità di vendita e gli operatori attivi sul mercato sono per lo più rivenditori. Solo negli ultimi anni anche in Italia sono nate diverse piattaforme che hanno cercato di sfruttare diversi modelli di business flessibili. 

I modelli di business dei migliori siti e-commerce vino

  • Flash sales – Vendite private (Svinando, Tannico): è un modello di vendita utilizzato con successo per diverse categorie merceologiche e permette ai clienti di sfruttare delle occasioni attraverso selezioni temporanee di bottiglie prodotte da piccoli-medi viticoltori a prezzi inferiori a quelli di listino. Le vendite durano per un periodo limitato e l’offerta del sito cambia continuamente.
  • Catalogo (Xtrawine, Vino75): è il classico negozio online con ampio catalogo prodotti e schema di funzionamento equivalente a quello del negozio fisico; è il modello naturale di quegli operatori dell’offline che affiancano alla loro attività tipica anche una vetrina online.
  • Marketplace (eBay- Amazon): queste piattaforme sono il mezzo attraverso il quale avvengono le compravendite tra domanda e offerta. 
  • SubscriptionAbbonamento (Vinitaly Wine Club, Tannico Club): modello di business innovativo attraverso il quale il cliente paga un “abbonamento” mensile grazie al quale riceve periodicamente una selezione di vini curata dal sito. Ci sono diversi tipi di abbonamento basati sulle diverse esigenze del cliente. 
  • Social commerce- Grupppo d’acquisto (Vinix): questo nuovo modello di business è basato sul concetto di gruppi d’acquisto, dove cordate di potenziali clienti si uniscono per creare un unico grande ordine d’acquisto, sfruttando così i vantaggi di prezzo e trattamento sull’acquisto di grandi quantità.

 

aprire e-commerce vino

 

Quali sono le opportunità

In generale i siti di e-commerce vino offrono tanti benefici e opportunità sia al consumer che al produttore.

Il consumer: ha un’ampia gamma di offerta a disposizione, con una ricchezza di contenuti didattici on line sulla bottiglia che sta per acquistare e informazioni aggiuntive sul mondo del vino. Pensiamo ad esempio ai suggerimenti per cene, occasioni particolari o ai consigli di abbinamento, nonché l’accesso alle migliori cantine con un click con ampie scelte di acquisto. Dietro il progetto di vendere online il vino, c’è alla base l’idea vincente di unire l’acquisto online alle emozioni e al gusto che il consumer prova acquistando la bottiglia all’enoteca vicino a casa. Se a questo aggiungiamo anche la possibilità di acquistare prodotti non sempre facilmente reperibili capirete bene che le potenzialità insite di un e-commerce vino sono enormi.

L’imprenditore: potrà implementare politiche di vendita aggressive attraverso affiliazioni; potrà agire più facilmente non solo su territorio nazionale ma individuando ulteriori mercati di nicchia per la vendita del proprio prodotto all’estero senza dover sostenere i costi di una rete vendita.

Ecco perché nel mondo digitale negli ultimi anni le start-up che hanno investito sulla vendita online del vino in modo innovativo si affiancano ai portali delle grandi cantine che preferiscono esternalizzare su altre piattaforme e usare il web per comunicare il brand e interagire con il pubblico.

 

Le sfide di un e-commerce vino

Non è facile vendere vino online per diversi motivi, e il ritardo della presenza italiana nell’implementazione di siti e-commerce vino è legata a fattori oggettivi ma anche emozionali.

Il vino è un prodotto emozionale, il suo consumo inizia già prima dell’acquisto con l’acquisizione delle informazioni relative al prodotto. Vendere il vino “decontestualizzato” è difficile e per una bottiglia l’appeal a distanza è ben diverso dall’appeal in cantina dal produttore oppure in enoteca. Inoltre, nell’ambito delle normali vendite online, spesso manca l’educazione del cliente sul prodotto venduto, sul marchio perché le informazioni fornite sono basiche e non vanno al di là della tradizionale scheda prodotto.  

Una sfida importante sono le voci di trasporto e immagazzinaggio del vino: sono complesse e costose, gravate da rischi di rottura e danneggiamento. I costi di spedizione non sono proporzionali al costo del vino, legato al peso e non alle caratteristiche peculiari dello stesso. Anche nell’esportazione all’estero la parte più onerosa degli e-commerce vino è la gestione documentale e gli adempimenti fiscali burocratici previsti dalla normativa comunitaria per la vendita al di fuori del mercato nazionale. Infine la presenza di “vincoli di quantità” sull’acquisto online non aiuta: gli operatori online prevedono una quantità minima di acquisto elevata al fine di azzerare i costi di spedizione e il consumer non è allettato all’acquisto.

Vendere online minimizzando i rischi e massimizzando i risultati non è semplice ma non impossibile, come dimostra questo Webinar gratuito su E-Commerce e Dropshipping.

Come ovviare a queste sfide? Te lo spiego nei prossimi paragrafi.

 

Corso E-Commerce per specializzarsi

In un settore particolare come quello dell’eccellenza vinicola italiana, sono tantissimi gli operatori online che negli ultimi anni ricercano figure professionali legate all’ecommerce, siano essi siti che includono una vasta gamma di prodotti (Eataly), sia rivenditori focalizzati solo sulla vendita di vini (Xtrawine, Callmewine). Un esempio di professionisti del digitale sono l’e-commerce Manager o l’e-Commerce Specialist per gestire siti on-line di successo.

Se sei un imprenditore o un rivenditore puoi avviare una start up di successo proprio nell’e-commerce vino, iniziando dalla vendita di prodotti della tua stessa azienda. In tal caso, ti servirà acquisire competenze tecniche per farlo o raccogliere informazioni utili nel mondo delle start up. Il successo di un progetto e-commerce, qualsiasi sia il servizio o il prodotto in vendita, presuppone la disponibilità di competenze digitali adeguate nell’ambito del Digital Marketing.

test e-commerce specialist

 

Digital-Coach fra corsi specifici e master propone una formazione avanzata e aggiornata sul tema dell’E-Commerce e delle Start up, completata da corsi di approfondimento. Se la tua azienda ha deciso di puntare sul commercio elettronico e ricerca figure professionali specifiche da inserire nel proprio organico o formare un team interno di professionisti del digitale, potresti essere interessato al nostro Corso E-Commerce Specialist.

 

Cosa fa un E-Commerce Manager?

È un professionista con competenze tecniche che servono a definire le strategie in tutte le aree di business. Supervisiona e coordina i collaboratori che gestiscono operativamente ciascuna di esse e i provider esterni utilizzati, monitora i risultati e i KPI da essi prodotti. La miglior garanzia che un E-commerce Manager sappia definire strategie efficaci e coordinare risorse umane e tecniche è l’aver avuto esperienze professionali dirette come E-Commerce Specialist in queste aree.

A chi è rivolto:

  • Dipendenti che devono gestire un progetto E-commerce, o lavoratori autonomi che operano nel settore digitale e vogliono aggiornare le loro competenze.
  • Imprenditori o aspiranti imprenditori che vogliono portare online la propria attività per accrescere il proprio business.
  • Giovani e neolaureati che vogliono acquisire le competenze e professionalità necessarie per essere riconosciuti come un E-commerce specialist e E-Commerce Manager.

A conclusione del corso E-commerce Specialist riceverai un Attestato di partecipazione. Se desideri un percorso formativo che rilasci una Certificazione di profitto (voto finale) e frequenza effettiva, oltre ad una Certificazione delle competenze acquisite, e diventare E-commerce Manager allora ti segnaliamo i seguenti percorsi formativi :

I Master sono infatti i programmi di formazione digitale più completi e quelli che ti permettono di certificare le tue competenze. L’E-commerce program è invece un corso di altissima formazione che prevede Coaching + Formazione + Orientamento + Praticantato e altri servizi (eventi di networking e annunci di lavoro). Entrambi ti permettono poi di frequentare un tirocino serale online della durata di 4 mesi.

Prima di descriverti le singole specializzazioni, ti suggerisco di usufruire di una sessione di coaching gratuito per capire qual può essere l’indirizzo migliore per le tue esigenze.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

 

Master E-Commerce

È un programma per supportare un aspirante imprenditore a realizzare il proprio sito e-commerce, aprire il proprio negozio online, usare i canali di marketing e gli strumenti digitali necessari per farsi conoscere online, acquisire clienti e vendere online.  

 

E-Commerce Program

È un corso di altissima formazione che prevede Coaching + Formazione + Orientamento + Praticantato e altri servizi (eventi di networking e annunci di lavoro). 

 

Corso E-Commerce Manager Certification

È il percorso di studi che ti permette di certificare le tue competenze di E-commerce manager. Il piano di studi è stato pensato per consentire all’aspirante Ecommerce Manager di formarsi su tutte le aree che potranno rientrare sotto il suo coordinamento sia manageriale che operativo. Sono previsti moduli formativi sull’Ecommerce Management e altri moduli dedicati al temi strategici e trasversali di SEO, SEM & Display Advertising per saper battere la concorrenza, Inbound Marketing per generare potenziali clienti e saper trasformare i visitatori del negozio online in acquirenti e altri ancora.

Grazie alle competenze acquisite seguendo il Corso E-Commerce Specialist, il Corso E-Commerce Manager o uno qualsiasi dei master, potrai candidarti alle offerte di lavoro pubblicate in Digital Jobs, il portale di Placement di Digital Coach in cui trovare aziende che assumono nel digitale.

 

Master Start Up

Se invece sei un Imprenditore con una tua idea di sviluppo e vuoi aprire una start up di successo o magari scoprire come finanziare una start up innovativa e gestirla nel tempo per distinguerti dalla concorrenza, dai una occhiata al nostro Master Start Up.

 A chi è rivolto: start up ecommerce vino

  • Ad aspiranti startupper e a chi vuole realizzare il proprio sogno imprenditoriale usando il digitale per capire i principi che dovresti seguire per massimizzare le probabilità di raggiungere il miglior risultato nella tua attività imprenditoriale.
  • Ad imprenditori e aspiranti imprenditori che vogliono creare un e-commerce di successo: alla base lo studio di come funziona il commercio su internet, quali sono i canali per vendere online, su cosa deve focalizzarsi l’e-commerce manager, quale è la normativa e-commerce, quali le soluzioni di e-commerce software e CMS per l’e-commerce, come gestire le spedizioni, il magazzino ed il customer service.

Digital Coach è una scuola di formazione digitale che offre la più ampia e specializzata offerta formativa attualmente disponibile in Italia nel segmento del Digital Marketing: oltre 50 tra corsi e master, percorsi di certificazione e corsi brevi. Tutte le lezioni hanno un taglio pratico operativo, sono erogate presso la sede di Milano ma fruibili anche in diretta online o on demand.

Le soluzioni possono essere tante e per conoscere meglio quella più adatta alle tue esigenze puoi partecipare alle sessioni gratuite di orientamento e presentazione dei Master e delle Certificazioni Digitali. 

 

Valutazione Digital Coach su Google
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[i]
[i]
[index]
[index]