Seleziona una pagina

Cambiare tema WordPress senza perdere dati

Come farlo, checklist da seguire e motivazioni

Seguire un metodo per cambiare tema WordPress senza problemi

Chi gestisce un sito o un blog realizzato con il CMS WordPress, per questioni relative al restyling grafico, all’usabilità o ad una migliore fruizione della lettura delle pagine, dovrà affrontare un problema: cambiare tema di WordPress senza perdere dati.
In questa pagina avrai subito la risposta su come effettuare il cambio seguendo step by step le indicazioni direttamente dalla dashboard di WordPress. Se però vuoi essere sicuro di svolgere un lavoro corretto, ti invitiamo a proseguire la lettura dei punti fondamentali per cambiare tema WordPress lato Seo. In questo modo eviterai di perdere posizionamento nella Serp di Google e, se non lo avevi già fatto, il tuo sito/blog adotterà gli accorgimenti necessari per scalare la classifica sul motore di ricerca.
Infine, nell’ultima sezione, vengono affrontate le molteplici motivazioni per le quali cambiare tema WordPress è considerato un’opportunità e non una perdita di tempo.Cambiare tema wordpress senza perdere dati

Come cambiare tema WordPress senza perdere dati a seconda del tema scelto

Dopo aver effettuato il login al tuo hosting per WordPress, potrai accedere alla bacheca e, dal menu sulla sinistra, naviga questo percorso: Aspetto -> Temi. Nella pagina che si aprirà sullo stage a destra del CMS dovrai cliccare il pulsante Aggiungi nuovo”.
A questo punto dovrai seguire una delle due sezioni di questa pagina che fa al caso tuo in base al nuovo tema WordPress che hai scelto:

1. Temi WordPress scelti dal sito ufficiale

In questo caso, scegliendo un tema gratuito tra quelli disponibili sul sito ufficiale WordPress, potrai cercarlo e installarlo direttamente dalla dashboard. Nel campo ricerca in alto a destra è possibile inserire il nome esatto, se lo sai, del tema, oppure ricercarlo per parole chiave. Una volta selezionato quello che ti interessa, potrai visualizzare un’anteprima del suo aspetto e, se sei convinto, clicca sul pulsante “Installa”.

Cambiare tema wordpress senza perdere dati

Arrivato a questo punto, non cliccare sul bottone “Attiva” in quanto altrimenti tutto il tuo sito eseguirà subito il restyling, con tutti i possibili problemi del caso. Prova piuttosto a cliccare sul pulsante “Anteprima in tempo reale. Così facendo verrà simulata una preview dei tuoi contenuti in tempo reale per verificare se ci sono problemi grafici o strutturali. Non solo: con il menù che ti si aprirà sulla sinistra, potrai personalizzare il sito se si verificano problemi, adattandolo al nuovo tema. Cambiare tema WordPress senza perdere dati non è un lavoro breve. Naviga con attenzione tra le sezioni e scegli sempre con intelligenza un template che possa limitare queste modifiche, che non stravolga i tuoi contenuti sia dal punto di vista grafico che tecnico.Cambiare tema wordpress senza perdere dati

2. Temi WordPress Professionali acquistati su siti terzi

Avendo preferito acquistare un tema di WordPress presso siti terzi molto validi quali ad esempio Theme Forest avrai scaricato un file .zip.
Come hai seguito in precedenza, al percorso Aspetto -> Temi -> pulsante “Aggiungi nuovo”, in alto dovrai premere il bottone “Carica tema. Successivamente potrai cliccare su “Scegli file” ed eseguire così l’uploading del file che hai sul computer che dovrà avere lo stesso nome, presumibilmente, del template WordPress.Cambiare tema wordpress senza perdere dati

Installato il nuovo tema, come spiegato nel secondo paragrafo del punto 1, potrai eseguire l’ “Anteprima in tempo reale” e, se non trovi errori sostanziali o dopo aver personalizzato a dovere i contenuti, potrai premere il pulsante “Attiva” per passare al restyling del tuo sito.
Se dovessi avere, in seguito, alcuni ripensamenti, potrai tornare indietro e riattivare il vecchio template. Se vuoi avere maggiori dettagli sulla scelta dei temi premium, potresti leggere l’approfondimento sui temi WordPress professionali.Cambiare tema wordpress senza perdere dati

Il tuo nuovo template è ora funzionante, ma ti consiglio di continuare a leggere perché il tuo problema relativo a come cambiare tema WordPress senza perdere dati non è risolto al cento per cento. Dovrai seguire con attenzione una checklist tecnica fondamentale.

Segui 14 punti fondamentali per cambiare tema WordPress senza perdere dati lato Seo

Leggi con attenzione e metti in pratica i seguenti punti per non perdere posizioni nella Serp di Google o per ottimizzare al meglio il tuo sito, una volta che hai deciso di cambiare tema WordPress e non vuoi perdere banalmente i tuoi dati:

  1. Non dimenticarti MAI di effettuare un backup di tutto il sito: sia dei file presenti sul tuo spazio web, sia di tutto il database. In questo modo potrai facilmente eseguire un roll-back del sito, cioè tornare alla versione precedente senza perdere dati. Puoi utilizzare sia dei plugin che effettuano backup automatici di file e database, sia, più consigliato, svolgere un backup manualmente utilizzando un software FTP (File Transfer Protocol) quale Filezilla per collegarti al tuo hosting ed esportare tutto il database. Con l’occasione, potresti anche leggere la pagina dedicata ad hosting per WordPress, in cui potrai capire se i servizi scelti per ospitare il tuo sito sono in linea con le tue esigenze.
  2. Scegli attentamente il nuovo tema WordPress che sia compatibile, il più possibile, con i plugin e altri strumenti precedentemente installati sulla tua configurazione del sito. Se ad esempio hai un e-commerce e utilizzi WooCommerce, oppure WPML o bbPress, fai attenzione. Una scelta non oculata del nuovo template potrebbe farti perdere ordini, tracciabilità e clienti.
  3. Ricordati di utilizzare la funzione “Anteprima in tempo reale” per testare il nuovo template e poter cambiare tema WordPress senza perdere dati.
  4. Fai dei test sui 4 browser principali: Chrome, Firefox, Internet Explorer e Safari. Cambiare o modificare template potrebbe causare errori di visualizzazione.
  5. Accertati che il tuo sito sia responsive con l’installazione del nuovo tema WordPress e che si comporti bene sulle risoluzioni iOS e Android più diffuse.
  6. Gestisci, se possibile, le meta description e i title con un plugin come Yoast per evitare di perdere questi contenuti durante il passaggio da un tema all’altro di WordPress. Se sei interessato, puoi leggere un approfondimento su i 7 migliori plugin per blogger.
  7. Verifica che l’architettura delle pagine sul tuo sito sia rimasta intatta. La gerarchia e i collegamenti tra di essere non devono cambiare.
  8. Controlla che la formattazione non abbia subito modifiche nelle tue pagine. Il nuovo tema WordPress potrebbe gestire in modo diverso gli Headings, quindi verifica che i vari H1, H2, H3 e via così siano rimasti intatti. Essi sono fattori determinanti in ambito Seo.
  9. Cambiare tema WordPress, a volte, potrebbe comportare, più che una perdita di dati, una ripetizione inutile di blocchi di testo o gestione errata degli spazi bianchi nelle pagine. Naviga approfonditamente il sito per eliminarli.
  10. Prima di essere certo di mantenere il nuovo template WordPress, fai dei test di velocità delle pagine con il tool online Page Speed Insight e confrontali con i test del vecchio tema per fare un confronto. La velocità di caricamento di una pagina web è fondamentale per gli utenti.
  11. Valuta se, con il cambio del tema, puoi eliminare alcuni plugin installati precedentemente, oppure se devi sostituirli o aggiornarli. Meno plugin riuscirai ad utilizzare, più il sito sarà fruibile e veloce.
  12. Controlla le anteprime delle tue pagine o dei tuoi articoli sui principali social network. Se ci sono degli errori o delle modifiche, i plugin social che li gestiscono potrebbero avere subito delle variazioni.
  13. Cambiare tema WordPress senza perdere dati è fondamentale, ma è altresì importante osservare se ci sono variazioni negative nel volume di traffico una volta attivato il nuovo template. Controlla quindi con regolarità Google Analytics e verifica anche se aumenta il dato relativo alla frequenza di rimbalzo delle tue pagine.
  14. Utilizza frequentemente Google Search Console nei giorni successivi al cambio di template. Verifica se ci sono aumenti nelle impression o se si verificano errori 404 per mancanza di visualizzazione pagine, link “rotti” o quant’altro.Come cambiare tema wordpress senza perdere dati

Le motivazioni per cambiare tema WordPress

Arrivato a questo punto hai tutte le informazioni necessarie per cambiare tema WordPress senza perdere dati. La tua esigenza e la tua query sul motore di ricerca sono state espletate. Sai come passare ad un nuovo template da un punto di vista tecnico e hai una checklist dettagliata da seguire per prevenire errori ed essere tranquillo del cambiamento a livello di Seo optimization. In quest’ultima sezione risponderai al tuo ultimo dubbio, ovvero se ne vale la pena.
La risposta è: sì, è un bene cambiare template WordPress e rinnovarsi costantemente.

Le motivazioni sono molteplici. Rinnovare la grafica e stare “al passo coi tempi” con design sempre più moderni significa seguire i trend, andare incontro ai gusti dei lettori che, seppur affezionati magari al vecchio sito, troveranno nuovi stimoli per leggere le tue pagine o i tuoi articoli. Allo stesso tempo, il restyling sarà un modo per coinvolgere e richiedere nuovi feedback degli utenti che già ti seguivano per capire i loro gusti e ottimizzare le sezioni, oltre che avvicinare nuovi potenziali lettori.Cambiare tema wordpress seo

La scelta di un nuovo template WordPress a pagamento è un investimento che viene fatto perché desideri che il tuo sito sia professionale. Questa scelta può coincidere con un ampliamento delle sezioni e degli articoli del tuo blog. Vuoi che il tuo sito sia più facilmente gestibile, quindi dovrai scegliere con attenzione un tema che abbia maggiori funzioni e che assolva di default alcune richieste che prima venivano svolte da numerosi plugin. Un’espansione o tue nuove idee potrebbero portare alla scelta di avere un e-commerce, per cui dovrai essere molto selettivo nella scelta del nuovo tema, ma sarà essenziale cambiarlo anche per avere una user experience diversa rispetto a prima.

L’usabilità quindi per il tuo lettore è fondamentale oggi. Sia che utilizzi un PC o altri device mobili quali smartphone e tablet, con pochi clic dovrà essere in grado di leggere le news, gli approfondimenti o comprare facilmente un articolo dal tuo store. Al tempo stesso le prestazioni del tuo sito dovranno migliorare: tempi di caricamento ridotti, design fluido, backlink efficaci, tutto contribuirà ad ottenere una maggiore velocità e fruibilità dei contenuti.

Considerate le motivazioni, cambiare tema WordPress senza perdere dati, risulterà un lavoro meno fastidioso, ma necessario per incrementare le performance del tuo sito.

CONTATTACI!

Save

  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (1 )
  • Vota!


Valutazione Digital Coach su Google