Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.8 stelle
    4.8 / 5 (16 )
  • Vota!


In questo articolo parleremo di Startup innovative, per capire più da vicino cosa sono e quali sono i principi da seguire per distinguersi quando si vuole aprire una società online. In particolare ci rifaremo a esempi di startup italiane e startup di successo in Italia.

Start up innovative: cosa sono

Startup innovativeCome specificato dal Decreto Crescita 2.0, le Startup innovative sono particolari società di capitali come Srl, Spa ma anche società cooperative, di diritto italiano o europeo e residenti fisicamente in Italia con una caratteristica precisa. Tali società devono avere come oggetto principale della propria attività la produzione, lo sviluppo e la commercializzazione di servizi o prodotti innovativi ad alto tasso di tecnologia. Lo scopo di questo tipo di impresa è quello di promuovere l’occupazione e l’imprenditoria giovanile con un occhio particolare all’innovazione e sviluppo tecnologico, centrale per la ripresa e la crescita del nostro paese.

La cosa interessante sta nel fatto che queste imprese, una volta iscritte nella sezione speciale dell’apposito Registro riservata alle startup innovative, possono godere di alcune esenzioni e agevolazioni fiscali: è previsto infatti un regime agevolato della durata di 5 anni una volta costituita la società. Questo spiega perché il numero di iscrizioni alla suddetta sezione è in costante aumento: nell’ultimo trimestre del 2016 sono più di 6.700 le startup innovative italiane.

Se ti interessa capire come si strutturano progetti di startup innovative per lanciare il tuo business online scopri di più del nostro Start Up Program.  

 

Startup innovative idee:

come distinguersi dai competitor grazie all’innovazione

Quando parliamo di startup innovative la prima cose da chiedersi sono:

  • che tipo di innovazione potrei realizzare al fine di distinguermi dai competitor e dunque avere successo nel mio progetto online?
  • requisiti per start up innovative: quali sono?

Sicuramente il primo passo è scegliere l’ambito in cui muoversi e prendere in seria considerazione il web: con il boom degli ultimi anni dell’economia digitale e del commercio elettronico è senza ombra di dubbio il settore più propizio.

Ecco di seguito le strade che potresti perseguire per innovare online: 

Startup innovative esempi: Innovazione sui canali di marketing

significa prendere un prodotto o servizio che è sempre esistito ma portarlo online. In particolare portare online il tuo modello di acquisizione dei clienti per il tuo prodotto o servizio. Ciò significa che non hai più bisogno dei capitali e dei mezzi necessari per andare in televisione, sui giornali, in radio per acquistare degli spazi pubblicitari, ma che puoi sfruttare i motori di ricerca, i social, youtube, le email ed altro ancora, per riuscire ad acquisire clienti. Non produci innovazione sui prodotti o servizi bensì sulle modalità di acquisizione clienti.

Startup innovative esempi: Innovazione di processo

anche qui il prodotto è tradizionale, quello che è sempre esistito, ma il processo produttivo per arrivare alla realizzazione di questo prodotto viene profondamente innovato grazie al digitale. Più precisamente i modelli di innovazione di processo attualmente id maggior successo sono quelli in cui le start up online stanno sempre più delegando al cliente una parte del processo produttivo.Facciamo un esempio: bigliettini da visita online. In passato per creare un bigliettino da visita si doveva chiamare un grafico, fare insieme una serie di bozze, valutare le diverse proposte e solo dopo le modifiche finali si poteva mandare in produzione il prodotto ultimato.

Oggi, grazie al digitale, ci sono società che ti offrono la possibilità di andare su un portale, inserire le informazioni che vuoi mettere nel tuo biglietto da visita, scegliere dei template grafici già pronti dove è possibile modificare colori e altri piccoli elementi di creatività, poi si può vedere l’anteprima dei diversi formati, scegliere la soluzione che ci va più a genio e passare alla fine direttamente all’ordine. Il produttore finale ha avuto l’enorme vantaggio di poter risparmiare tempo e risorse nel processo produttivo, che di fatto gli è stato delegato. Sono molti altri i prodotti con cui è possibile fare questo: dalle magliette alle scarpe a mille altre situazioni in cui si possono personalizzare online prodotti fisici o servizi.

Startup innovative esempi: Innovazione dei canali di vendita

nei decenni precedenti abbiamo visto il dominio dei centri commerciali, dei franchising, dei negozi su strada. Oggi siamo nell’era del commercio online, ovvero dell’e-commerce. Per perseguire questo modello di innovazione potresti prendere un prodotto o servizio, o una categoria di prodotti o servizi, che online non sono sufficientemente forti ed affermati e iniziare a vendere questi prodotti o servizi in modalità e-commerce. Ciò significa innovare semplicemente nel canale di vendita perché si diventa in grado di servire clienti che sono ovunque in Italia, ma anche all’estero (particolare attenzione andrebbe posta sulla grande possibilità di vendere online prodotti italiani all’estero!).

 

Startup innovative: Innovazione di prodotto

in passato creare prodotti era interessante ma era molto più importante presidiare la distribuzione. Oggi, invece, l’innovazione di prodotto è altamente premiante. La distribuzione è diventato un problema molto relativo grazie alla facilità con cui si raggiungono i clienti: pensiamo alle  le e-mail, ai social e all’e-commerce. Quello che cambia oggi è che innovando sul prodotto puoi riuscire davvero a distinguerti. Avere un prodotto unico ed esclusivo è un asset, un patrimonio unico che online è decisamente importante e può fare la differenza per delle reali start up innovative. L’innovazione di prodotto è un’ottima strategia soprattutto per chi ha passioni o settori di riferimento su cui ritiene di essere particolarmente competente.

start up innovative

 

APPROFONDIMENTI

Startup innovative Italia: qual’è la situazione nel nostro paese?

L’Italia, con qualche anno di ritardo, si sta aprendo al fenomeno delle startup innovative. Il divario culturale e tecnologico si sta colmando grazie anche alle nuove generazioni che crescono più orientate all’innovazione imprenditoriale. I sistemi di crowdfunding, incubatori e organismi pubblici che offrono alle startup innovative finanziamenti, in alcuni casi anche a fondo perduto, stanno prendendo forma anche nel nostro paese. Tutti i dati dell’ecosistema delle start-up innovative, dei suoi molteplici attori, dagli startupper ai business angel cioè gli investor che erogano finanziamenti per le startup, sono disponibili nel rapporto The Italian Startup Ecosystem: Who’s Who, realizzato dagli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano.

 

Startup innovative 2016: dati ed esempi in Italia

Per osservare da vicino lo stato dell’arte e consultare l’elenco startup innovative e i dati trimestrali basta collegarsi al Registro Imprese delle Camere di Commercio e del Ministero dello Sviluppo Economico. Alla fine di dicembre 2015 le startup innovative iscritte al registro erano 5143, +9,3% rispetto al trimestre precedente. Siamo a marzo 2016 è già il numero totale è cresciuto a 5324. La vivacità tra gli operatori del settore è accompagnata anche dall’evoluzione normativa che regola e sostiene le startup negli ultimi anni. Il 17 febbraio 2016 è stato emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) il decreto che snellisce e facilita la parte amministrativa e burocratica per la registrazione di questo tipo di imprese. Sempre a febbraio il MiSE ha pubblicato un documento di sintesi relativo alla policy governativa a sostegno del fare startup in Italia. Nel prospetto vengono fornite indicazioni riguardo adempimenti, finanziamenti a startup disponibile in un’infografica che riportiamo qui sotto.

start up innovative

Agevolazioni fiscali Startup innovative 2017

Sapevi che con la Legge di Bilancio 2017 ci sono nuovi importanti sgravi fiscali per te che vuoi avviare una startup innovativa? Tra gli incentivi più rilevanti per chi decide di costituire una Startup innovativa citiamo: 

  • taglio dei costi per avviare l’impresa, 
  • costituzione con firma digitale senza oneri notarili,
  • detrazione Irpef del 30% per investimenti fino a 1 milione di euro, da mantenere per almeno 3 anni;
  • possibilità di accedere alle agevolazioni per l’acquisto di software e immobili grazie al superammortamento di140% e iperammortamento di 250%,
  • ai cittadini stranieri vengono rilasciati permessi di soggiorno agevolati per chi decide di costituire una start up innovativa in Italia,
  • Crowdfunding che consentono di raccogliere fondi attraverso piattaforme online secondo normativa Consob,
  • Internazionalizzazione attraverso il sostegno dell’ICE.

 

 

luca papa VIDEO E CONTENUTO A CURA DI LUCA PAPAlinkedin_badge

Digital Marketing Manager presso Digital Coach.

Sono Digital marketing manager di Digital Coach, formatore Google e consulente su tematiche di web marketing. In Digital Coach coordino l’attività di tutti i professionisti che svolgono docenza e insegno per Digital Coach e per Google discipline di Digital marketing quali Digital strategy, Inbound Marketing, SEM, Personal Branding.

start up innovativeTRASCRIZIONE VIDEO E APPROFONDIMENTO A CURA DI CHIARA LENAlinkedin_badge

Sono laureata in Comunicazione d’Impresa e ho lavorato in vari settori nelle Relazioni Esterne e nel branding e marketing aziendale. Ho frequentato un Master in Grafica e Web design e ho ottenuto le certificazioni Adobe in Visual Communication using Photoshop CS6 e Web Communication using Dreamweaver CS6. Sto frequentando il Master in Digital Marketing per fortificare le mie conoscenze in ambito SEO, SEM e Social media

Luca Papa
Digital Marketing Manager presso Digital Coach
Sono Digital marketing manager di Digital Coach, formatore Google e consulente su tematiche di web marketing. In Digital Coach coordino l'attività di tutti i professionisti che svolgono docenza e insegno per Digital Coach e per Google discipline di Digital marketing quali Digital strategy, Inbound Marketing, SEM, Personal Branding.