Seleziona una pagina

Mettersi in proprio significa abbandonare il posto fisso e svolgere un’attività in piena autonomia diventando imprenditori di sé stessi.

Se hai un sogno imprenditoriale, o nutri un’insoddisfazione verso la tua occupazione attuale, ma non sai come iniziare a metterti in proprio, sei nel posto giusto!

Nei prossimi paragrafi, ti spiegherò che cosa significa mettersi in proprio. In particolare darai una concreta risposta alle seguenti domande:

  • hai delle idee imprenditoriali su nuove professioni emergenti, eppure non sai come svilupparle?
  • Credi sia difficile riuscire a mettersi in proprio con pochi soldi?
  • Sei sempre stato un lavoratore dipendente e credi che la tua età anagrafica non ti permetta di iniziare una nuova carriera imprenditoriale

Scoprirai, inoltre, perché proprio adesso è il momento giusto per mettersi in proprio nell’online, insieme ad alcuni suggerimenti utili su come iniziare la tua nuova attività professionale

Intanto, se sei interessato a dare una svolta alla tua carriera lavorativa, iscriviti al corso gratuito Lavorare in proprio online! Qui troverai 8 modi per metterti in proprio, anche partendo da competenze digitali nulle e senza capitali.

 

 

Trovi + di 100 video sul mio canale YouTube e oltre 60 podcast su Spotify.
Iscriviti ai link sotto!

 

Vuoi metterti in proprio on-line ma non sai quale strada intraprendere?
Affidati ad un nostro professionista!

RICHIEDI UNA CONSULENZA STRATEGICA GRATUITA

 

 

Come mettersi in proprio

 

Mettersi in proprio, inventarsi un lavoro e intraprendere una professione autonoma è il sogno di tutti coloro che vogliono avere un’occupazione senza vincoli imposti da terze persone. Spesso e volentieri, la paura di mettersi in proprio e fallire o di non sentirsi all’altezza del compito, porta molti ad abbandonare questa idea, conducendoli inevitabilmente ad avere una vita lavorativa poco soddisfacente.

Basterebbe solo avere coraggio e la determinazione per poter diventare dei lavoratori autonomi e ottenere una carriera brillante.

Ma cosa bisogna fare per essere un libero professionista? 

Dopo aver vagliato un’idea di business concreta, la prima cosa da fare per procedere è capire se si hanno o meno i finanziamenti per realizzarla.

Mettersi in proprio senza soldi è possibile, ma tutto dipende da che tipo di attività desideri aprire. Esistono diverse modalità per permettere a coloro che lo desiderano di mettersi in proprio ottenendo agevolazioni, ad esempio, adottando una Partita IVA con regime forfettario che prevede la tassazione ridotta del 15% e del 5% per le nuove attività.

Tutti utilizziamo internet con lo scopo di comprare, informarci, formarci, aggiornarci, socializzare. La maggior parte delle persone passa gran parte del proprio tempo sul web, quindi, se l’obiettivo prefissato è di metterti in proprio, le idee di business online sono la principale opzione da considerare.

Nel digitale si può avviare un’impresa anche senza avere grandissimi budget iniziali, inoltre esistono molteplici possibilità di finanziamento da parte di istituzioni private, statali e regionali.

 

 

Vediamo step by step cosa fare prima di avviare un’attività in proprio.

  1. Lascia da parte il “vorrei mettermi in proprio” e sostituiscilo con un “voglio farlo!” La convinzione è tutto. Bisogna essere decisi, non avere timore!
  2. Decidere se ti metterai in proprio nell’offline o nell’on-line.
  3. Analizza quali sono i tuoi desideri e cerca di capire come realizzarli.
  4. Va bene avere un progetto ambizioso, ma sarebbe opportuno fare dei piccoli passi per minimizzare i rischi.
  5. Prima testa la tua idea imprenditoriale, migliorala con le informazioni acquisite nei test e solo dopo punta a scalare i volumi.
  6. Fai un business plan completo di previsioni economico-finanziarie. Stima la quantità di capitali e liquidità di cui dovrai disporre almeno nel primo anno e valutane l’allocazione. 
  7. Definisci delle strategie alternative che determineranno il backup plan della tua attività in proprio.
  8. Le migliori idee per mettersi in proprio sono nell’on-line ed occorre formarsi e fare pratica su canali e strumenti digitali. Dovrai scegliere una scuola molto operativa e orientata all’impresa. Non certo un’università o business school per top manager, istituzioni troppo basate sulla teoria.

Devi infatti imparare a:

  • usare operativamente i motori di ricerca;
  • fare l’advertising su Google, Facebook, LinkedIn, YouTube;
  • gestire il tuo sito web;
  • leggere gli analytics.

Questi aspetti non sono affatto da sottovalutare, anzi, se vuoi diventare imprenditore e ottenere un business di successo devi partire con un piano di marketing digitale ben strutturato, meglio se frutto di una specializzazione conseguita grazie ad un Master in Digital Marketing. 

 

 

 

8 idee imprenditoriali per lavorare in proprio

 

Che tipo di attività si può aprire? Quali sono i migliori progetti per diventare imprenditori? Vediamone alcuni, partendo da quelli dedicati ai prodotti fisici con alcune indicazioni su quale negozio aprire per guadagnare, mentre successivamente, vedremo invece i modelli imprenditoriali nel mondo dei servizi.

 

E-commerce monoprodotto, o monobrand proprietario

 

 attività che funzionano

Questa nuova professione emergente, la mia preferita, consiste nel vendere on line articoli prodotti da te. Se ritieni troppo complessa o impegnativa la produzione del prodotto o servizio che intendi vendere sul web, puoi ricorrere ad una strategia alternativa per metterti in proprio estremamente efficace.

Devi creare un brand (marchio), che registrerai e userai per brandizzare prodotti di cui esternalizzerai la produzione ad uno o più fornitori.

Ad esempio: tutto potrebbe partire dall’idea di realizzare un’impresa familiare che produce vini. Cosa potresti fare?

  • Produci il tuo vino,
  • crei il relativo brand,
  • vendi su internet esclusivamente i tuoi vini.

Perché è interessante avviare questa carriera imprenditoriale? Chi ama e apprezza il vino prodotto da te, dopo averlo provato la prima volta, ti seguirà e tornerà senz’altro per acquistarlo nuovamente sul tuo e-Commerce.

E se non possedessi un vigneto?

Beh, in questo caso, il segreto è creare ex-novo la marca del prodotto. Il vino lo acquisterai da produttori locali, mentre tu concentrerai tutte le tue energie nel promuovere e affermare il brand da te creato, vendendolo su internet. Potrai decidere di venderlo non solo in tutta Italia con consegna a domicilio, ma anche all’estero.

 

 

test aprire un negozio online

 

 

Marketplace multibrand di nicchia

 

idee vincenti per mettersi in proprioAvviare un tuo e-shop non ti convince? Ti stai chiedendo ancora che lavoro fare in proprio? La seconda idea per intraprendere un nuovo mestiere, è utilizzare un marketplace di nicchia. Con questo termine intendiamo un e-shop multibrand, tipo i centri commerciali che affittano i propri spazi a più aziende, ognuna delle quali produce i propri prodotti e possiede la propria marca. Realizzare un’impresa di questo genere è interessante perché più aziende fanno team per attirare traffico nel mercato online. Capita nei veri centri commerciali offline, dove se mi reco nello store Nike, ormai che sono lì potrei decidere di entrare in quello di altre marche presenti. Attenzione però ad evitare la concorrenza di grandi marketplace generalisti, primo su tutti Amazon. Per fronteggiarli devi giocare sul fronte della specializzazione, ovvero essere alquanto verticale in un settore. Ad esempio potresti creare un marketplace dove si vendono solo vini o uno che vende solo formaggi, o ancora uno in cui si vendono solo cappelli.

 

 

E-commerce Export

 le migliori attività da aprire

Un’altra idea originale per lavorare autonomamente si basa sulla creazione di un eCommerce che esporta all’estero prodotti italiani. Torniamo all’esempio precedente dei vini: dopo aver fatto uno studio attento, hai capito che giapponesi, tedeschi e inglesi adorano il vino italiano.

Ecco cosa potresti fare:

  • creare un portale tradotto nella lingua dei mercati esteri dove vuoi operare;
  • dare avvio ad operazioni promozionali su Google, Facebook, Instagram, investendo il budget pubblicitario in maniera precisa e mirata, ad esempio targettizzando uomini tra i 50 e i 70 anni e interessati ai prodotti italiani.

Il vantaggio di questa modalità di lavoro autonomo è riuscire a vendere alle persone in modo più attrattivo e ad un prezzo più alto, visto che si tratta di Made in Italy. Passiamo ora a valutare i modelli legati al mondo dei servizi.

 

 

 

 

 

 

Infoprodotti

 

Cosa sono? Ipotizziamo tu sia un esperto in giardinaggio e abbia accumulato moltissima esperienza in questo ambito. Come potresti avviare un’attività in proprio in questo settore? Potresti creare prodotti informativi digitali tipo e-book, video corsi, mini-guide. Che tu venda 1, 10 o 100 copie i tuoi costi di produzione non aumenteranno e potrai venderle attraverso un sito web. Molto importante il fatto che in questo business puoi mettere a frutto le tue passioni in uno specifico settore verso il quale hai una preparazione considerevolmente elevata.

 

 

Cerchi un’idea vincente per diventare imprenditore? Guadagna con i servizi digitalizzabili!

CORSO PER CREARE E VENDERE INFOPRODOTTI

 

 

Consulenza on-line

nuove idee nuove imprese

Il tuo lavoro part-time non ti soddisfa e vuoi scoprire come avere un secondo lavoro? Uno dei generi di lavori da fare in proprio preferiti, sono le consulenze. Se hai maturato forte esperienza e passione riguardanti un preciso settore, come ad esempio la nutrizione, potrai monetizzare questo know-how anche vendendo sul web i tuoi programmi di consulenza nutrizionale. Se vuoi promuovere e vendere su internet i tuoi servizi ti basterà usare un sito che abbia un semplice carrello elettronico. Non è necessario creare insomma un vero e proprio portale e-Commerce. Inoltre puoi erogare consulenze attraverso appuntamenti tramite delle videocall (con Skype e programmi similari), oppure incontrare fisicamente i clienti cui offri la consulenza.

 

 

 

Crearsi un’occupazione non è mai stato così semplice! Scopri come fare!

DIVENTA FREELANCE

 

 

Coaching Online

 

Anche per questa professione da fare in autonomia ti farò un esempio: poniamo il caso che tu faccia il “life coach”, ovvero un esperto che aiuta le persone a migliorare l’equilibrio psicofisico, mentale, economico e finanziario delle persone.

Puoi creare un sito web con relativo blog collegato. Scriverai articoli sul tuo blog e pubblicherai video su YouTube e Facebook su tematiche riguardanti il life coaching, cercando di trasmettere il meglio della tua filosofia di lavoro.

Usando l’advertising su Facebook, YouTube e Google potrai mostrare i tuoi contenuti a migliaia di persone con target specifici come: età, interessi, professione, al fine di generare le vendite dei tuoi programmi di Coaching 1 to 1 da erogare tramite videoconferenza sempre su Skype.

 

Digital Coaching

 

Un’altra opzione notevolmente valida per ricollocarsi a livello lavorativo è quella relativa ai servizi di coaching legati al trasferimento di competenze digitali alle aziende. Il Digital Coach è una figura a metà tra il formatore ed il consulente.

idee per mettersi in proprio

Attraverso sessioni 1 to 1 aiuta le aziende a digitalizzarsi, ovvero per esempio:

  • promuoversi su Facebook, Instagram, LinkedIn
  • realizzare siti web
  • posizionarsi sui motori di ricerca (SEO)
  • vendere sul internet
  • fare pubblicità su Google, Facebook, LinkedIn ….
  • gestire un blog.

 

 

 

 

Affiliazioni on line

 

Diventare publisher nelle affiliazioni è un ottimo modo per iniziare la tua carriera da libero professionista.

Se hai una grande esperienza, un forte know-how nel settore assicurativo puoi aprire un blog nel quale affronti varie tematiche riguardanti questo ambito, offrendo moltissime informazioni utili ai visitatori del tuo sito. Quando inizierai a generare un traffico importante potrai facilmente convertirlo in fatturato. Come? Aderendo ad un programma di affiliazione di un’assicurazione!

Farai accordi con una o più assicurazioni. Queste ti pagheranno provvigioni o fee (solitamente tra il 7% ed il 25%) per ogni utente proveniente dal tuo blog che acquisti un’assicurazione sul loro sito. Le tue fee saranno liquidate sulla base del tracciamento delle visite e della provenienza dei clienti acquisiti, possibile grazie software specifici.

 

Crearsi un lavoro con le affiliazioni è facile: scopri tutti i segreti per realizzare questo business!

GUADAGNARE CON LE AFFILIAZIONI

 

 

Idee per mettersi in proprio a 40 e 50 anni

 

Sei uscito dal mercato del lavoro ma hai delle intuizioni professionali per una nuova carriera lavorativa?

Nessun problema: ecco di seguito 4 suggerimenti per concretizzare il tuo rientro lavorativo mettendoti in proprio nel mondo dell’on-line.

 

 

 

Diventa un consulente online

 

Ti stai chiedendo come guadagnare soldi da casa? Ti consideri troppo vecchio per rientrare nell’universo lavorativo? Non demoralizzarti, mettersi in proprio a 40 anni o mettersi in proprio a 50 anni è possibile sfruttando expertise e know how acquisiti durante la vita professionale precedente e facendolo comodamente tra le mura domestiche.

mettersi in proprio a 50 anni

La definizione di consulente infatti implica necessariamente maturità ed esperienza in un determinato settore e la tua età può giocare a tuo favore, ti basterà semplicemente imparare le nozioni basilari del marketing digitale. 

Un esperto in risparmio energetico, a titolo esemplificativo, esporrà tutta la sua professionalità su un blog, sul suo profilo LinkedIn o altri social media, e magari promuoverà le sue consulenze attraverso sponsorizzazioni sui vari canali digitali. Troverà così i clienti on-line e potrà erogare il suo servizio fisicamente o in videoconferenza.

Puoi acquisire queste professionalità seguendo dei corsi ad hoc, che ti daranno le competenze necessarie per diventare un ricercato consulente online.

 

 

 

test consulente online

 

 

Crea la tua web agency

 

Il passo successivo per realizzarsi dopo i 40 o 50 anni è creare una piccola agenzia web in modalità smart.

Mentre per fare il consulente gestisci solo tu il cliente, con questa soluzione più evoluta, riuscirai ad aumentare il fatturato grazie alla possibilità di acquisire molti più clienti, che coordinerai insieme ad altri collaboratori, freelance e specializzati ognuno nel suo ambito. Non avrai bisogno di un ufficio o di dipendenti. Magari potrai optare verso un’agenzia specializzata, come una SEO agency, che si occupa del posizionamento sui motori di ricerca, oppure una dedicata all’advertising, oppure una generalista.

Sebbene dovrai condividere parte delle tue entrate con i tuoi aiutanti, questo modello d’impresa ti aiuterà a mantenere i costi fissi dell’esercizio molto bassi.

 

Trasformati in un micro influencer

 

mettersi in proprio a 30 anniIl terzo suggerimento se hai tra i 40 e i 50 anni, è diventare influencer. 

Se sei considerevolmente abile in un determinato settore lavorativo o nutri da sempre una passione personale, puoi diffondere queste conoscenze attraverso i canali social: YouTube e Instagram soprattutto, ma anche Facebook e LinkedIn. Qualche decina di migliaia di follower saranno sufficienti a dare visibilità ai tuoi profili e riuscire a monetizzare la tua presenza digitale. Come? Parlando o recensendo prodotti di aziende, dietro loro compenso, ovviamente!

Questa nuova idea imprenditoriale è anche uno dei modi per mettersi in proprio con pochi soldi e risulta ancora più credibile se interpretata da persone con anni di esperienza. Questa professione ha il vantaggio di poter essere sviluppata nei più svariati ambiti: turismo, tecnologia, assicurazioni, viaggi, cucina, spetta solo a te trovare il tuo!

 

 

Scopri i segreti di questa nuova professione digitale alternativa per diventare un lavoratore autonomo!

DIVENTA INFLUENCER NEL TUO SETTORE

 

 

Apri il tuo negozio online

 

La quarta idea per chi decide di intraprendere un’attività autonoma dai 40 anni in poi è di aprire un eCommerce. Ne abbiamo già parlato, ma in questa sede vorrei focalizzarmi soprattutto sulla necessità di portare traffico al sui sito.

Se, per ipotesi, tu avessi la passione della bigiotteria, potresti vendere prodotti di altri in modalità dropshipping: è una modalità smart che ti consentirebbe, attraverso accordi con i produttori, di non ricevere mai la merce, e quindi di non dover gestire logistica e magazzino. Il cliente finale riceve la merce direttamente dal realizzatore, tu dovrai solamente gestire le pagine del tuo Internet shop, capaci di attirare traffico e generare gli ordini, che poi girerai al produttore. 

È quindi molto importante conoscere tutte le tecniche e le strategie necessarie ad acquisire lead e generare conversioni. Vuoi assimilare queste nozioni? Ti basterà seguire dei corsi di marketing digitale oppure uno ancora più specifico su come creare un e-Commerce o dropshipping

 

Idee di business per imprenditrici donne

 

Il mondo dell’imprenditoria si tinge di rosa! Sono in costante aumento le imprese guidate da donne di successo che hanno avuto l’audacia di inseguire le proprie ambizioni costruendosi una carriera solida e duratura. Le donne sono particolarmente brillanti e brave sotto molti aspetti, tra cui quello comunicativo, ed oggi più che mai stanno conquistando spazi e creando nuove prospettive negli ambiti più disparati.

In un mondo in cui gli stereotipi di genere iniziano finalmente ad essere superati, è il momento di agire e di far diventare la propria vita lavorativa un susseguirsi di successi. Se anche tu stai coltivando da molto tempo il sogno di metterti in proprio e avere un’impresa tutta tua senza rinunciare alla vita privata, non farti intimorire da chi ti dice che sarà difficile, con pazienza e costanza tutto si può realizzare.

Una delle professioni per donne più in voga negli ultimi anni, è senza dubbio quella da freelance, che ti consente di mettere in luce le tue doti comunicative conciliando comodamente lavoro e famiglia.

Digital Coach, negli anni, ha visto crescere e formarsi dal punto di vista professionale migliaia di donne che volevano riposizionarsi e avviare con grade soddisfazione un progetto imprenditoriale.

Nel mondo dell’on line c’è posto per tutti, puoi scegliere di formarti in tantissimi ambiti, diventando una consulente o avviando una digital agency, tutto dipende da te!

 

Concilia comodamente lavoro e vita privata diventando una consulente on-line

SCOPRI IL CORSO

 

 

Mettersi in proprio online, 4 motivi per farlo ora!

 

 

Ci sono 4 ottimi motivi per cui conviene diventare imprenditore nell’online adesso:

#1. L’on-line sta letteralmente esplodendo

La crisi derivante dalla pandemia ha accelerato notevolmente l’evoluzione di alcuni processi già in corso da anni. Lavoro agile, e-Commerce, vendite on line, conference call, hanno impresso una spinta propulsiva inimmaginabile fino a poco tempo fa a tutto ciò che è digitale, spingendo anche i più restii ad adeguarsi alle nuove tecnologie.

#2. L’ascesa dello smart working

Quella che prima era una metodologia lavorativa residuale, è divenuta improvvisamente predominante. Quasi tutti i lavori impiegatizi sono stati trasferiti on line, obbligando migliaia di lavoratori ad utilizzare strumenti digitali che permettono di condividere informazioni o comunicare con i colleghi. Tra loro ci sono anche i tuoi potenziali clienti ed ora sono abituati ad interagire con fornitori e consulenti attraverso strumenti digitali da remoto.

#3. Ora hai meno da perdere

La terza ragione che ti spingerà a diventare libero professionista, è motivazionale. Riguarda la tua paura di abbandonare dei percorsi già rodati, con alcune solide certezze. Sono state proprio queste sicurezze che ti hanno impedito, nel tempo, di dare seguito al desiderio di dedicarti ad una professione più appagante, stimolante, nonostante tutti gli aspetti negativi del tuo attuale ruolo lavorativo. La crisi in atto però ha già messo in difficoltà molti mestieri, forse anche il tuo. Ma è proprio nei momenti più complicati che scopriamo in noi la spinta necessaria utile a cambiare il nostro percorso e fare qualcosa che non abbiamo mai avuto il coraggio di fare.

#4. L’on-line costa meno

L’ultima motivazione per cui secondo me vale la pena intraprendere una nuova professione autonoma nel digitale è relativa ai costi di avvio. L’investimento iniziale è di gran lunga inferiore a qualsiasi altro mestiere di tipo fisico. Non hai costi di affitto, ristrutturazione, utenze, personale. Le uniche cose di cui necessiti per avviare una professione imprenditoriale sono una formazione iniziale e qualche software che ti supporti nel tuo lavoro. Poche migliaia di euro ed il gioco è fatto. Quindi se vuoi aprire un’attività senza soldi l’online è sicuramente il settore adatto a te.

 

3 errori da evitare quando ti metti in proprio

 

Per diventare un imprenditore affermato, occorre sviluppare abilità e competenze indispensabili per l’ambiente lavorativo, che ti permetteranno nel tempo di far fronte ai vari problemi che si presenteranno. La strada non sarà sempre in discesa, ragion per cui, bisognerà prepararsi ad affrontare ogni evenienza con la giusta carica.

I vantaggi e gli svantaggi di lavorare in proprio sono molti, andiamo a scoprire 3 errori da non commettere quando avvierai la tua carriera lavorativa imprenditoriale:

  • considerare il cliente come un capo: una delle agevolazioni più grandi del lavoro autonomo è quello di poter gestire autonomamente gli orari e i giorni in cui lavorare. Dipendere dai propri clienti è controproducente, non vorrai mica finire col diventare loro dipendente?? Gestisci al meglio i tuoi impegni lavorativi e trai tutti i benefici che ti regala il tuo affare personale;
  • pensare di poter svolgere qualsiasi incarico da solo: è impensabile amministrare un’impresa da soli, è fondamentale quindi scegliere dei collaboratori che possano aiutarti a gestire la mole di lavoro che avrai giornalmente. Per questo motivo, scegli bene le persone che ti affiancheranno e costruisci un rapporto di fiducia reciproca con loro;
  • pensare da dipendente: per gestire un business è importante avere una mentalità imprenditoriale, non basta lavorare sodo e avere il prodotto migliore degli altri. Bisogna buttarsi, assumersi rischi, responsabilità e investire in attività di marketing on-line e offline che facciano conoscere il nostro brand per farlo arrivare al successo.

 

 

Sogni di avviare un’impresa online? Siamo qui per realizzare ogni tuo desiderio!

AVVIA IL TUO E-SHOP

 

 

Conclusioni

 

Sulla base di ciò che hai letto, hai sicuramente compreso che le opportunità di business sul web sono tante e diverse tra loro. Il comune denominatore è la competenza nell’uso dei canali di marketing on-line. Ho avuto il piacere di insegnare ad usare il Digital Marketing a migliaia di persone di tutte le età (dai 20 ai 55 anni), ognuno dei quali con esperienze pregresse in settori diversi ma tutte motivate dall’idea di trasformare la propria passione in un business digitale. Ci vuole qualche mese per imparare ad usare Google Ads, Facebook Ads, Youtube, un sito web, un software di email marketing ed uno di Analytics. Ma una volta fatte tue queste competenze, possono accompagnarti in qualunque avventura on line!

Se desideri approfondire trovi sul sito di Digital Coach® un mio corso dal titolo “Mettersi in proprio grazie al digitale” e molti altri programmi grazie ai quali potrai acquisire le competenze digitali necessarie a gestire un business online.

 

Hai delle fantastiche idee per avviare un’impresa on line
e vuoi il parere da parte di un professionista?

RICHIEDI UNA CONSULENZA STRATEGICA GRATUITA

 

 

lorena de lucaOTTIMIZZAZIONE A CURA DI LORENA DE LUCAlinkedin_badge

Appassionata di Digital Marketing, lingue straniere e viaggi. Esperienza in ambito manageriale lavorando in Spagna, Inghilterra e Portogallo. Corso di Specializzazione in Traduzione preso in UK. Esperta di SEO & Content Marketing, mi occupo di copywriting e di creare contenuti originali per siti web e Social Media!

Chiara CarnevaleTRASCRIZIONE E OTTIMIZZAZIONE A CURA DI CHIARA CARNEVALE linkedin_badge

Studio Digital Marketing e mi formo giornalmente in questo ambito. Il mio obiettivo principale è quello di poter contribuire, grazie alle mie conoscenze, a creare un impatto positivo nel mondo e nella vita delle persone.