Seleziona una pagina

Oggi, siamo di fronte alla prospettiva di una nuova recessione economica, dovuta alla pandemia mondiale causata dal virus COVID-19. 

È in tempi come questi che molti di noi rivalutano la stabilità dei propri posti di lavoro, delle attività imprenditoriali e si domandano cosa vendere durante la crisi.

Ma un periodo di problemi economici può anche essere un momento di opportunità. Infatti, il mondo digitale sta vedendo crescere esponenzialmente tutte le sue possibilità, poiché, anche se le interazioni fisiche sono diminuite, quelle online stanno aumentando. 

 

Trovi + di 100 video sul mio canale YouTube e oltre 60 podcast su Spotify.
Iscriviti ai link sotto! 

 

 

 

Questo è il momento migliore per avventurarsi nell’imprenditoria online e di seguito ti voglio illustrare tutti i settori che stanno registrando una crescita incredibile. Se desideri acquisire le competenza necessarie per poter vendere anche tu online, dovresti valutare di acquisire le giuste competenze con il nostro Master in Digital Marketing.

In questo articolo, ti voglio parlare di quali beni e servizi si possono vendere durante la crisi, e più precisamente di sette prodotti che stanno esplodendo proprio in questo periodo e che possono essere venduti tramite dropshipping, amazon FBA, affiliate marketing o un piccolo Ecommerce.

 

Cosa vendere durante la crisi

 

Le recessioni comportano tempi difficili e d’incertezza economica, questo è sicuro. Ma per alcuni gruppi di professionisti, una recessione può effettivamente essere un’occasione per prosperare e crescere. Vediamo insieme sette prodotti da vendere durante la crisi:

  1. Formazione online
  2. Home entertainment
  3. Attrezzi per il fitness
  4. Integratori alimentari
  5. Vendere software
  6. Vendere consulenza
  7. Pulizie e sanificazione

 

Ti interessa lavorare in proprio online?
Scopri il corso ideato per essere indipendente e operativo anche da casa

lavorare-in-proprio-online-luca-papa

ISCRIVITI ORA

 

Formazione online

 

La pandemia ha portato alla chiusura momentanea delle scuole in tutto il mondo. A livello globale, oltre 1,2 miliardi di studenti non possono seguire le lezioni in aula.

Di conseguenza, l’istruzione è cambiata radicalmente, con l’ascesa distintiva dell’e-learning, in cui l’insegnamento è svolto in remoto e su piattaforme digitali.

È stato dimostrato che l’apprendimento online aumenta la capacità di conservare informazioni e richiede meno tempo, il che significa che alcuni dei cambiamenti che il coronavirus ha causato potrebbero essere mantenuti in futuro.

Il mercato dell’e-learning dovrebbe mostrare significative opportunità di crescita nei prossimi cinque anni. Dedicare parte del tempo che abbiamo recuperato ad aggiornare la propria formazione è molto importante. 

Oltre a contribuire a rafforzare la tua carriera durante questa incertezza economica, l’apprendimento di nuove competenze può dare un senso di controllo che aiuterà a far fronte all’ansia generata dall’epidemia e perché no, riqualificarti professionalmente.

 

Home entertainment

 

L’emergenza sanitaria sta cambiando il modo in cui consumiamo anche i media e intrattenimento. Gran parte della nostra vita sociale si è spostata online.

Di conseguenza, il consumo di intrattenimento è aumentato in particolare all’interno dei segmenti di televisione e giochi online. 

L’industria globale dei videogiochi è fiorente, nonostante la diffusa perturbazione economica causata dal coronavirus. Con il distanziamento sociale, che riduce al minimo l’attività dei consumatori e degli affari, i giochi offrono una distrazione coinvolgente per le persone a casa che sono in cerca di interazione sociale. Ecco perché la domanda di intrattenimento aumenta.

Anche le piattaforme di streaming video come Netflix e Amazon Prime hanno visto il più grande aumento del consumo di qualsiasi altro canale multimediale dal inizio del 2020.

 

vendere home entertainment

 

Attrezzi per il fitness

 

Molti fanatici del fitness cercheranno disperatamente di tornare in palestra dopo mesi di allenamento nel loro salotto, ma chi è attento alle finanze, e coloro che apprezzano la privacy e la flessibilità dell’esercizio fisico a casa, potrebbe voler attenersi ai nuovi programmi di allenamento digitale. 

La scienza dietro la formazione dell’abitudine suggerisce che l’esercizio fisico regolare per un periodo di tempo prolungato – in media da uno a due mesi – si trasformerà in un’abitudine, e quindi entro la fine del blocco, i fan del fitness potrebbero benissimo mantenere le loro abitudini di allenamento. 

L’industria del fitness si è adattata alla vita in blocco e potrebbe trattenere permanentemente quei cambiamenti. E sicuramente un settore su cui investire durante la crisi.

Le vendite di attrezzature per esercizi domestici sono aumentate vertiginosamente poiché le persone stanno lontane da palestre affollate e lezioni di ginnastica. 

Tappetini da yoga, tapis roulant, biciclette fitness e rematori sono stati i prodotti più venduti in Italia negli ultimi mesi.

Per le aziende che si occupano di salute e fitness, anche piccole palestre, agire ora è vitale per mitigare gli effetti delle restrizioni imposte dal governo, i cambiamenti comportamentali dei clienti e la recessione economica generale. 

Di seguito, si sei già un professionista in questo settore, potresti cercare di portare il tuo business online. Ecco alcune idee:

  •       Costruisci un sito web dove puoi offrire i tuoi servizi tramite sessioni video
  •       Usa la tua lista e-mail per inviare promozioni
  •       Vendi buoni regalo
  •       Avvia un podcast

Non bisogna essere per forza degli ingegneri informatici per costruire il proprio sito web, puoi usare un semplice CMS dopo aver appreso le competenze adatte nel corso Website Creation.

 

Integratori alimentari

 

Nella lista di prodotti che rispondono alla domanda “cosa vendere durante la crisi?”, puoi considerare gli integratori alimentari.

Con lo scoppio del COVID-19, le vendite di integratori, vitamina C e altre vitamine sono aumentate moltissimo. La vitamina C è stata a lungo considerata importante per il sistema immunitario e molti consumatori stanno cercando di rafforzare la propria salute.

Il blocco ha anche creato un’enorme richiesta di integratori a base di vitamina D. Questa vitamina si assorbe tramite la luce solare attraverso la pelle e, dato che le persone hanno trascorso molto tempo lontani dai raggi solari, alcuni sono preoccupati per l’effetto sulla loro salute. 

Di conseguenza, molte persone si rivolgono agli integratori. Anche le vendite di singoli e multivitaminici per bambini sono in rapida crescita, mentre i consumatori cercano di proteggere le loro famiglie da questi effetti del lockdown.

 

vendere integratori alimentari

 

Vendere software

 

Il quinto prodotto che ti suggerisco da vendere durante la crisi sono i software.

La vendita si software utili per poter fare smart working, video comunicazione e lavoro da remoto sono aumentate tantissimo in questo periodo.

vendere softwareI dati mostrano che i download globali di app aziendali tra cui piattaforme per il webinar e per le videoconferenze sono aumentati di quasi cinque volte dall’inizio dell’anno, perché l’epidemia di coronavirus ha modificato anche il modo in cui funzionano le aziende.

Mentre tali applicazioni hanno attirato 1,4 milioni di nuovi utenti su App Store e Google Play nella prima settimana di gennaio, questa cifra è balzata a un record di 6,7 milioni nella prima settimana di marzo, secondo la società di analisi delle app Sensor Tower.

Questi servizi spaziano da app di video conferenza come Zoom e Google Hangouts Meet a strumenti all’avanguardia ispirati a “Star Wars” per rendere il lavoro remoto più gestibile.

Alcuni software più recenti come Rumi e Spatial, consentono agli utenti di partecipare alle riunioni in sale digitali dove possono vedere e interagire con le versioni 3D digitalizzate dei loro colleghi.

 

Vendere consulenza 

 

Il sesto posto non è proprio di un prodotto, ma di un servizio da vendere durante la crisi.

Le aziende e l’economia punteranno sempre più sul digitale, ancora più di quanto non stava già succedendo prima della diffusione del virus.

Questa è sicuramente l’alternativa più concreta che le imprese hanno per reggere alla crisi che si preannuncia.

Le aziende sono costrette a spostarsi più rapidamente online per far funzionare le loro attività. Devono anche ridurre i costi e riprogettare il modo in cui viene svolto il lavoro per garantire la propria sopravvivenza in quella che potrebbe essere una lunga crisi.

Le tecnologie di automazione sono particolarmente adatte a un mondo in cui gli esseri umani non possono avvicinarsi l’uno all’altro.

La prossima fase della pandemia porterà una lezione oggettiva su come integrare i metodi di lavoro digitali per un lungo periodo di tempo.

digital coach chi èI processi sviluppati per affrontare questo periodo diventeranno i nuovi binari su cui gira il business che continuano anche dopo la crisi.

La maggior parte delle aziende in Italia non è pronta ad affrontare questa rivoluzione digitale e avrà bisogno di fornitori di servizi.

Questi sono le classiche web agency, i consulenti online, i consulenti digitali, ovvero tutta quella categoria di professionisti e professionalità che offrono servizi di web marketing.

In Digital Coach insegniamo tutte queste competenze sia per il lavoro come dipendente, sia per il lavoro in proprio.

La scuola, partner ufficiale Google, da oltre 10 anni forma, riqualifica, certifica e, in base alle necessità, inserisce nel mondo del lavoro studenti, impiegati aziendali, imprenditori e liberi professionisti.

Scopri i nostri percorsi formativo più indicati per acquisire da zero tutte le competenze necessarie:

Ma quello che in definitiva rappresenterebbe la svolta è il Corso per Diventare Consulente Online

 

Pulizie e sanificazione

 

Come avrete già intuito, altri prodotti da vendere durante la crisi sono quelli associati al settore delle pulizie e sanificazione.

Gli scaffali sono stati ripuliti da gel e saponi antibatterici per le mani non appena è diventato evidente che si stava diffondendo una malattia infettiva.

Le buone pratiche igieniche sono diventate una parte così intrinseca della nostra routine che non possiamo fare a meno. 

Con l’installazione di ulteriori stazioni di sanificazione delle mani in molti luoghi pubblici e la frequente disinfezione dei piani di lavoro, è normale affermare che il settore di pulizia e sanificazione ha subito una crescita esponenziale.

 

Stai valutando di riqualificarti professionalmente?
Prova subito il nostro servizio di orientamento professionale

RICHIEDI IL TUO COACHING DI CARRIERA GRATUITO

 

Conclusioni

 

Nei settori meno colpiti dall’epidemia, le aziende e i liberi professionisti devono sostanzialmente ripensare ciò che crea valore, ciò che è importante in questo momento e cosa lo sarà nel futuro, e quale ruolo può avere l’innovazione digitale nel aiutare le aziende ad adattarsi.

Al momento, è essenziale creare e mantenere una cultura digitale forte e pervasiva. Man mano che il lavoro diventa sempre più remoto, gli stili di leadership, le mentalità, le abitudini e i modi di lavorare ora contano più che mai.

 

Vorresti lavorare nel digitale? Scopri i Digital Jobs e inizia da qui!

ISCRIVITI AL WEBINAR GRATUITO

 

 

Luca Papa VIDEO E CONTENUTO A CURA DI LUCA PAPAlinkedin_badge

Digital Marketing Manager Presso Digital Coach.

Sono Digital marketing manager di Digital Coach, formatore Google e consulente su tematiche di web marketing. In Digital Coach coordino l’attività di tutti i professionisti che svolgono docenza e insegno per Digital Coach e per Google discipline di Digital marketing quali Digital strategy, Inbound Marketing, SEM, Personal Branding.

TRASCRIZIONE A CURA DI ALIN  BOLBOACAlinkedin_badge

Ciao sono Alin e aiuto le aziende a raggiungere i propri obiettivi nel mondo online, soprattutto grazie alla SEO e all’ottimizzazione dei contenuti sui motori di ricerca.

Luca Papa on FacebookLuca Papa on LinkedinLuca Papa on Youtube
Luca Papa
Digital Marketing Manager presso Digital Coach
Sono Digital marketing manager di Digital Coach, formatore Google e consulente su tematiche di web marketing. In Digital Coach coordino l'attività di tutti i professionisti che svolgono docenza e insegno per Digital Coach e per Google discipline di Digital marketing quali Digital strategy, Inbound Marketing, SEM, Personal Branding.
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[i]
[i]
[index]
[index]