Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.6 stelle
    4.6 / 5 (11 )
  • Vota!


Attività redditizie online ? attività redditizieChi non vorrebbe trovarne una, e oggi con Google è facile ottenere le risposte. Forse, anche  per questo le ricerche più popolari sul tema parlano chiaro. Gli utenti interrogano il motore di ricerca su questi argomenti: 

  • Attività redditizie oggi
  • Attività redditizie on line
  • Come aprire un negozio on line
  • Idee per lavorare da casa on line
  • Lavorare in proprio

 

Complice la crisi degli ultimi anni e la facilità di accesso alla rete, gli utenti hanno dimostrato una tendenza sempre più marcata nel ricercare il modo di generare attività redditizie aiutandosi con il web.

E tu? Stai valutando la possibilità di lavorare sfruttando la rete? Se la risposta è affermativa, ti interesserà conoscere quali sono le attività on line più remunerative.

In questo video ti spiegheremo quali sono le 4 attività più redditizie oggi da poter gestire con l’aiuto della rete:

 

1.ATTIVITA’ REDDITIZIE ONLINE: CREARE PRODOTTI E SERVIZI PROPRIETARI

 

E’ sicuramente l’attività redditizia più interessante per la nuova era digitale.  In passato i mercati sono stati dominati da chi aveva una forte presenza distributiva lavorare in proprioe di conseguenza il prodotto era messo in secondo piano. 

Nella nuova era digitale, la distribuzione è molto semplificata grazie ai media on line:

  • Motori di ricerca
  • Social media
  • Pubblicità on line

i quali ci consentono di attrarre verso il nostro prodotto ogni tipo di traffico/utenza.

Oggi dobbiamo cambiare focus, bisogna creare un prodotto o servizio proprietarioUn qualcosa che sia pensato e gestito da te, unico, esclusivo, non imitabile, perché legato al tuo brand e alla tua azienda.

In alternativa, se distribuisci prodotti di altri, sarai più soggetto alla concorrenza. Qualunque e-commerce potrà, potenzialmente, commercializzare lo stesso prodotto e questo sortirà nel medio termine una pressione sul prezzo, sul margine, difficile da gestire.

Mentre creando e gestendo il tuo prodotto/servizio in autonomia, se sarà abbastanza unico, speciale, differenziato, troverai sempre qualcuno che lo apprezzerà.

Probabilmente, questa è la più difendibile tra le opportunità che ti segnalo.

2. ATTIVITA’ REDDITIZIE: BUSINESS SCALABILE

 

Quali sono i prodotti scalabili?lavoro on line

Sono prodotti la cui caratteristica distintiva è il fatto che costo di produzione non cresce in maniera proporzionale al numero di copie prodotte. Questo risulta il medesimo per la creazione di una copia e di N copie. Quindi, dopo aver investito soldi, tempo ed energie per la prima copia e avendo individuato la giusta nicchia di mercato, potrai fare dei numeri sicuramente interessanti.

I prodotti digitali scalabili sono sono tra le nuove idee imprenditoriali più interessanti da perseguire in era digitale 

  • Software
  • Video
  • Libri on line cioè e-book

Il mondo dei software on line, il mondo di WordPress, dei plugin WordPress sono ricchi di esempi di imprenditori che sono riusciti a fare dei business scalabili attraverso prodotti digitali.

 

3. ATTIVITA’ REDDITIZIE: PRODOTTI AD ALTA INTENSITA’ DI CAPITALI

 

nuove attività redditizie Tale tipologia di business necessita di elevati capitali, come accade per le start up americane Google, Facebook, Twitter ecc… Questa è una ipotesi considerabile se conscio di avere una forte presa su:

  •  Venture Capital
  •  Investitori
  •  Business Angels

insomma, chiunque abbia la possibilità di versare ingenti capitali capaci di portare la tua azienda su palcoscenici importanti.

 

 

4. ATTIVITA’ REDDITIZIE: PRODOTTI PER NICCHIE DI MERCATO DI CUI SEI MOLTO ESPERTO

 

come aprire un negozio on lineSe hai una passione per qualcosa e sei consapevole che puoi diventare leader nella corrispondente nicchia di mercato, potresti iniziare un’attività on line, in tale settore.

Gli elementi essenziali di successo possono così riassumersi:

  • Specificità del mercato in cui vuoi operare
  • Elevata competenza, tale da farti diventare leader
  • Passione per il settore (che ti ha portato a farne il tuo lavoro)

 

Scrivere il testo qui in mezzo per attivare il form per effettuare il download nella pagina Risorse gratuite

 

APPROFONDIMENTI

ATTIVITA’ REDDITIZIE: BUSINESS SCALABILE

 

Un ingrediente fondamentale nella ricetta di successo di un’impresa è la scalabilità. 

Come detto in precedenza, avere un business model scalabile significa, che la propria attività è replicabile, quindi, risulta possibile aumentare le dimensioni e il giro d’affari in maniera anche esponenziale.

 

UN ESEMPIO DI BUSINESS SCALABILE: Digital Maker

 

Per comprendere pienamente il concetto di “scalabilità nel business” è utile fare un esempio. Si pensi ad un artigiano tradizionale e ad un maker che producono entrambi tavoli per la casa.

  • Nel primo caso, l’artigiano impiegherà un tot numero di ore per produrre il tavolo in oggetto e se deve realizzarne uno simile o uguale impiegherà all’incirca lo stesso tempo che è stato necessario per realizzare il primo.

 

  • Nel secondo caso, la dinamica cambia. Il maker, grazie alla sua stampante 3D, impiegherà il suo tempo quasi esclusivamente per la progettazione dell’oggetto, così, potrà realizzare con la sua stampante una quantità illimitata di tavoli uguali oattività redditizie future se volesse accelerare i tempi di stampaggio, basterà acquistare altre stampanti 3D!

 

Questo esempio ci porta anche a ripensare alla figura dell’artigiano. Quest’ultimo si rinnova grazie all’uso della tecnologia diventando un Digital Maker.

Quello della scalabilità è un elemento spesso sottovalutato da chi intraprende un’attività e soprattutto gli startupper! Avere una buona business idea non significa avere un successo garantito e quindi un’attività redditizia futura se questa non si presta ad essere scalabile.

 

 

STARTUP:

 

Negli ultimi anni si parla sempre più di “Startup, ma vediamo di cosa si tratta esattamente:

attività redditizie 2015

 

 

Wikipedia riporta la seguente descrizione:

“In economia con il termine startup si identifica una nuova impresa nelle forme di un’organizzazione temporanea o una società di capitali in cerca di un business model ripetibile e scalabile. Inizialmente il termine veniva usato unicamente per startup operanti nel settore Internet o tecnologie dell’informazione. Oggi, con la crescente influenza del software, anche altri settori sono interessati dal fenomeno.”

Come emerge dalla definizione universalmente riconosciuta di Steve Blank, la scalabilità è un elemento cardine di questa tipologia di impresa. L’avvio di un’attività redditizia imprenditoriale non scalabile, come l’apertura di un ristorante, non coincide dunque, con la creazione di una startup ma di una società tradizionale.

STARTUP E PAESE ITALIA:

After A Slow Burn, Italy’s Tech Startups Turn Up The Heat.  

Ovvero, dopo una partenza lenta, le startup italiane vanno verso il successo. Titola così Forbes, magazine americano tra i più noti sul mondo dell’impresa, in un recente articolo, che guarda all’ecosistema delle startup italiane e dei suoi protagonisti.

FORBES  cita queste 5 startup italiane di successo:attività commerciali innovative

 

MUSIXMAT:

L’app del bolognese Max Ciociola che permette di consultare i testi di 7 milioni di canzoni in 38 lingue diverse…I numeri continuano con utilizzatori per 30 Mio e 10 Mio di euro raccolti (Roberto Condulmari, Kairos Legacy Patners e United Ventures) 

WAYNAUT:

Realizzato da Simone Lini, 25enne cremasco, è un portale che offre soluzioni di viaggio (economiche e veloci) unendo mezzi di trasporti tradizionali (metro, treno e bus) a sistemi innovativi (bike, car sharing, car pooling). Ha ricevuto un round di finanziamento da P101 e Club Italia.

DREXCODE:

Ideata da Federica Storace e Valera Cambrea, si tratta di una web boutique dove noleggiare abiti delle ultime collezioni di top designer italiani e stranieri per un valore del 10, 15% del prezzo di acquisto. (Innogest, LVenture Group, Ligur Capital e soci di Italian Angels for Growth).

SNAPBACK:

L’idea di Giuseppe Morlino e del suo team è un’App che consente con semplici gesti e comandi sonori di attivare smartphone, tablet, e dispositivi indossabili. Pensata all’interno del progetto Luiss Enlabs ha ricevuto 450mila euro di finanziamento, tra cui la vittoria al bando INCENSe (150mila euro) e un accesso ai fondi di Invitalia (300mila euro). Recentemente ha chiuso un nuovo round di investimento con LVenture Group.

BEMYEYE:

L’idea appartiene a Gian Luca Petrelli, 41enne di Milano (ex dipendente di Motorola, Petrelli ha raccolto 2,8 milioni di dollari da Capital Ventures, RedSeed Ventures, Pietro De Nardis e 360 Capital Partners)

Come funziona BeMeEye: i nostri collaboratori, scaricano gratuitamente l’App, ricevono una notifica su un lavoro da effettuare (verificare se un prodotto è presente o meno in un punto vendita, fingere di essere un cliente e annotare come un commesso spiega una promozione…), si recano sul luogo (entro sessanta secondi dalla notifica), realizzano il lavoro (rispondono a un sondaggio, scattano una foto come prova) e vengono pagati. Si va da 6 euro fino a 35 euro. 

Questa startup insieme ad altre del medesimo settore, sta trasformando sempre più il mercato della ricerca statistica. Oggi lo studio del consumatore e dei suoi behaviour non può prescindere dall’analisi delle sue scelte on line.

La trasformazione del mercato della ricerca statistica interessa in maniera più o meno importante tutti i settori di business, grazie alla sempre maggiore fruizione della rete.

Se desideri diventare un imprenditore online puoi considerare il nostro Corso Start Up ed il Master Start up 

 

 

luca papa VIDEO E CONTENUTO A CURA DI LUCA PAPAlinkedin_badge

Digital Marketing Manager presso Digital Coach.

Sono Digital marketing manager di Digital Coach, formatore Google e consulente su tematiche di web marketing. In Digital Coach coordino l’attività di tutti i professionisti che svolgono docenza e insegno per Digital Coach e per Google discipline di Digital marketing quali Digital strategy, Inbound Marketing, SEM, Personal Branding.

elisabetta_gravinaTRASCRIZIONE VIDEO E APPROFONDIMENTO A CURA DI ELISABETTA GRAVINAlinkedin_badge

Dopo la laurea in economia ho sempre lavorato nella ricerca, per aiutare aziende italiane ed estere a comprendere meglio i propri mercati e i consumatori. Riassumere la mia vita professionale? Una ricerca continua…che mi ha portato, oggi, al digital marketing con particolare interesse al Content & Seo Copywriting.

Luca Papa
Digital Marketing Manager presso Digital Coach
Sono Digital marketing manager di Digital Coach, formatore Google e consulente su tematiche di web marketing. In Digital Coach coordino l'attività di tutti i professionisti che svolgono docenza e insegno per Digital Coach e per Google discipline di Digital marketing quali Digital strategy, Inbound Marketing, SEM, Personal Branding.