Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (4 )
  • Vota!


Pochi conoscono il lavoro del Webinar Specialist, ma nel 2015 chi è che non ha mai sentito parlare di webinar o di videoconferenza? O meglio, chi non si è mai collegato a un webinar attraverso le piattaforme webinar? Anche tra i non addetti ai lavori in campo digital, il termine webinar è entrato a far parte del gergo comune. L’evoluzione delle tecnologie, con device sempre più versatili e la connessione ad internet sempre più veloce, hanno permesso a tutte quelle forme di comunicazione online multimediali (audio e video) di essere molto utilizzate in ambito formativo e non solo. Tra queste il webinar è senza dubbio una delle soluzioni più interessanti e la figura del Webinar Specialist è diventata di conseguenza fondamentale. Ma un webinar cos’è? Secondo Wikipedia il webinar è “un neologismo dato dalla fusione dei termini web e seminar, coniato per identificare sessioni educative o informative la cui partecipazione in forma remota è possibile tramite una connessione informatica. In lingua italiana è anche noto come seminario online”. Fatta questa piccola premessa, oggi per la rubrica Lavoro e Professioni Digitali, ho intervistato un Webinar Specialist d’eccezione, uno dei maggiori esperti in Italia di webinar, tra l’altro incontrato all’ultimo Smau di Milano: Luca Vanin di webinarpro.it ed autore di diversi libri sull’argomento, tra i quali  Public Speaking Online uscito proprio lo scorso Ottobre.

StefanoBelliChi è e cosa fa un Webinar Specialist?

LucaVanin

Innanzitutto chiariamo prima cos’è un webinar. Il webinar è in buona sostanza qualsiasi evento online che in qualche modo porti le persone in un ambiente condiviso come potrebbe essere questo di hangout o altre piattaforme simili, creando un momento di formazione, promozione o comunicazione (in realtà può essere usato in tantissimi modi): interattivo, online e dal vivo. Il Webinar Specialist quindi, è una figura professionale che si occupa di webinar, organizza eventi online di qualità, concentrandosi soprattutto sugli elementi interattivi, di contenuto e di interazione oltre che ovviamente tutto ciò che riguarda la comunicazione: quello che io chiamo il public speaking online.

StefanoBelliQual è la job description del Webinar Specialist?

LucaVanin

Dobbiamo distinguere 2 sfumature. Il Webinar Specialist è la figura intorno a cui ruota attorno tutto il lavoro. Poi però esiste anche il Webinar Strategist, ovvero una persona che si occupa delle strategie non solo di utilizzo, ma anche di promozione del webinar. Quindi il webinar può essere visto sia come strumento di comunicazione e di formazione, ma anche come veicolo di ulteriori contenuti e di ulteriori strategie. Il Webinar Specialist è una persona molto preparata, conosce tutte le tipologie di eventi online e sa indirizzare il cliente verso la tipologia migliore. Infatti il termine webinar comprende diverse tipologie di eventi. Ad esempio tra una videoconferenza e un web meeting, le differenze sono abissali: nel primo l’attenzione è sul contenuto, nel secondo è sull’interazione. Il Webinar Specialist è quella figura professionale che ha ben chiare tutte queste sfumature con tutte le implicazioni che ne derivano. Quindi è una figura molto particolare perchè raccoglie in sè una forte componente formativa. Ad esempio se siamo in aula e ci muoviamo in aula, abbiamo una serie di feedback fisici che ci permettono di tarare l’intervento a seconda del comportamento dei nostri interlocutori. Nel webinar invece questo non accade. Il Webinar Specialist conosce le dinamiche di apprendimento tradizionali, conosce le dinamiche di apprendimento online e conosce le dinamiche della comunicazione multicanale. Siamo in una complessità tale per cui il Webinar Specialist deve avere questo tipo di competenze.

StefanoBelli Quali sono gli ambiti aziendali che sono maggiormente interessati al fenomeno del webinar?

LucaVanin Indubbiamente il primo ambito aziendale dove il webinar porta i suoi vantaggi è quello della formazione. Bisogna fare attenzione però, perché a volte si ha a che fare con aziende multinazionali che hanno sedi dislocate in diversi paesi nel mondo, il cui principale problema è il fuso orario, cosa non semplice da gestire, sia per chi deve seguire il webinar sia per chi deve fare il formatore. Dal punto di vista delle risorse ci permette di tagliare i costi prima di tutto e non spostare le persone. Altro ambito è tutto quello che riguarda la comunicazione e marketing. Il webinar marketing a prescindere dall’uso che se ne fa è un ottimo strumento di conversione. Negli Stati Uniti Hubspot dice che il webinar è tra i primi 5 strumenti da utilizzare in merito alla conversione, non solo come strumento utile per informazione. Il webinar è uno strumento straordinario anche per fare content marketing, il Content Marketing Institute ha un report annuale in cui parla dell’efficacia del webinar come strumento di content marketing. È uno strumento straordinario perchè tu eroghi dei contenuti e li costruisci con le persone. Quando hai dei partecipanti che sanno ciò di cui stai parlando tu costruisci con loro il contenuto, cioè crei un evento, e loro diventano parte attiva del tuo evento. È diverso dagli strumenti di web marketing tradizionali, è qualcosa di più evoluto e anche più complesso e più difficile da gestire. Riassumendo quindi gli ambiti sono quelli della formazione/comunicazione, un altro ambito molto importante è quello della collaborazione, che è un po’ una via di mezzo tra le due. Si possono ad esempio fare gruppi di brainstorming tramite il webinar, ciò vuol dire prendere 10-20 persone sparse per il mondo e condividere con loro uno spazio di apprendimento e creare delle idee.  

StefanoBelli

Ad oggi qual è la situazione in Italia? Ci puoi dare qualche numero?

LucaVanin Noi stiamo lavorando a stretto contatto con una delle piattaforme webinar più diffuse al mondo che è Citrix di Gotowebinar, stiamo collaborando con loro su questo versante. Ma mi credi se ti dico che non si trovano dei numeri attendibili? Abbiamo grandi player di piattaforme webinar software come Adobe Connect, Citrix, Webex, che sono molto riservati sui loro dati. L’aspetto interessante è invece quanto si guadagna con un webinar. È facile trovare il classico guru americano che dice che con un webinar puoi guadagnare fino a 10-20-30000$ in un’ora. Credevo fosse impossibile, poi seguendo il suo ragionamento mi sono messo a far un conto di un webinar dove noi avevamo venduto un nostro corso, e noi in un’ora avevamo venduto 7000€ di corsi, e ti sto parlando solo degli inizi di questa attività. Quindi era paradossale come a distanza di poco tempo anche noi fossimo riusciti a fare buoni risultati. Si può effettivamente guadagnare tanto, dipende ovviamente dal prodotto, ma soprattutto da come lo si presenta. Purtroppo come strumento in Italia non è sempre ben utilizzato. Sul nostro blog addirittura suggeriamo agli utenti come evitare di perdere tempo con i webinar nei primi 5 minuti.

RICHIEDI RISORSE GRATUITE

Ti piacerebbe lavorare in proprio o guadagnare su internet, diventare un professionista nel marketing digitale per avere soddisfazione e la libertà che sogni?

Informati chiedendo RISORSE GRATUITE, AGGIORNAMENTI, INTERVISTE ED OFFERTE DI LAVORO NEL DIGITALE ti basta indicare i tuoi interessi/obiettivi e la tua email nel form sottostante.Ti invieremo contenuti allineati ai tuoi interessi e ti garantiamo che non cediamo ne cederemo a terzi il tuo indirizzo e-mail .

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.
Stefano Belli on sabtwitterStefano Belli on sabpinterestStefano Belli on sablinkedinStefano Belli on sabinstagramStefano Belli on sabgoogleStefano Belli on sabfacebookStefano Belli on sabemail
Stefano Belli
Nutro un amore viscerale per tutto quello che è internet, tecnologia e innovazione. Una tesi scritta nel 2011 studiando il fenomeno della "social innovation" cioè di "internet come fattore di innovazione", soprattutto grazie ai social. Sono una persona che ama studiare, informarsi ed evolvere! Seguitemi sui social!