Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.8 stelle
    4.8 / 5 (34 )
  • Vota!


Stage SEO : la tua opportunità di lavoro nel web marketing

Stage SEO: il mio personale consiglio se stai cercando un’opportunità per lavorare nel digitale, in particolare nel ruolo di SEO specialist, professione ad oggi molto richiesta, è di iniziare proprio da questo step. Attraverso uno stage SEO, infatti, potrai implementare le tue competenze allenandoti direttamente sul campo così da proporti sul mercato del lavoro già formato. Inoltre potrai iniziare a prendere dei contatti utili con aziende e capire esattamente quali requisiti richiedono.

 

stage-SEO

 

Stage SEO: cosa fa esattamente un SEO specialist? 

Per SEO Specialist  si intende una figura professionale che, insieme ad altri digital jobs, è nata e si è imposta recentemente nel mercato del lavoro digitale. Si tratta di un’occupazione che può dare grandi soddisfazioni – anche in termini di guadagno – ed è in forte crescita; sicuramente il SEO specialist  è ad oggi, e sarà, una delle figure più richieste ed importanti nell’era dello sviluppo digitale. 

Ma procediamo per gradi: SEO Specialist cos’è?

Per capire quali possano essere i contenuti di uno stage SEO, ti spiego cosa fa questo professionista: si occupa principalmente dell’indicizzazione e del posizionamento nei motori di ricerca di siti e pagine web. Il suo scopo finale è quello di far salire un determinato sito posizionandolo nella top 10.
Stando alle statistiche, oltre l’80% dei fruitori di un sito proviene dai motori di ricerca, quindi per avere il maggior numero di utenti possibile è fondamentale che il sito abbia un buon posizionamento ed una buona indicizzazione.

Google, il principale motore di ricerca, utilizza dei tools per webmaster, cioè degli strumenti atti a migliorare il posizionamento di un sito web all’interno del motore di ricerca. Essere fra i primi è difficile, perciò bisogna utilizzare delle tecniche specifiche, seguire alcune importanti linee guida, fare analisi, saper leggere statistiche e report, avere tanta pazienza e tempo a disposizione.

Ecco spiegato come mai la figura del SEO specialist sia diventata tanto importante ed abbia assunto sempre più potere decisionale all’interno delle aziende per cui lavora, in quanto ne stabilisce la strategia di ottimizzazione delle azioni sia online che offline. Andando un po’ più a fondo, l’esperto SEO è colui che si occupa anche di link building, di contenuti, di ottimizzazione del sito, di analisi del target e dei competitor, di social media  e di molte altre risorse ed attività utili a portare i siti primi nei motori di ricerca.

 

 

Ok, ma come lo fa?

Il SEO è innanzitutto un analista che rende coerente e standardizza i seguenti attributi: il dominio (URL), la struttura del sito (layout), la grafica, il linguaggio di programmazione, i contenuti, le tecnologie di interazione.

Ma vediamo nello specifico quali sono le attività che compie l’esperto SEO e che probabilmente saranno oggetto del tuo stage SEO:

  • Analisi iniziale del sito web con l’obiettivo di renderlo SEF (Search Engine Friendly), migliorarne l’indicizzazione e il posizionamento sui motori di ricerca. Nel documento di analisi vengono presi in esame i principali fattori e aspetti SEO “on-page”

  • Analisi approfondita delle keyword, dei contenuti e delle campagne del tuo sito

  • Strategia SEO : il vero core business dell’esperto SEO, da cui se ne determina la bravura. Realizzare una campagna SEO di successo infatti è molto complesso poichè significa trovare una strategia SEO capace di annientare i competitor e oltre al raggiungimento del miglior posizionamento nelle SERP (Search Engine Results Page, ovvero pagina dei risultati del motore di ricerca), bisogna tenere conto del ritorno sull’investimento del nostro cliente. 

Le fasi di una strategia SEO sono principalmente:

  • Ricerca delle keyword: identificazione di parole chiave coerenti con il sito e corrispondenti alle query effettuate dagli utenti.
  • Analisi dei competitor: identificazione dei principali competitor e studio dei loro punti di forza e di debolezza. Questa fase comprende lo studio delle SERP finalizzato al raggiungimento della prima pagina.
  • Ottimizzazione on-site: attività svolte sulle risorse del sito per renderle tecnicamente indicizzabili. In questa fase vengono ottimizzati tutti i contenuti del sito al fine di renderli di qualità, comprensibili da Google e pertinenti.
  • Indicizzazione: processo effettuato dai software dei motori di ricerca (crawler) attraverso il quale viene creata un’associazione tra una parola/frase ed una specifica risorsa web. Il compito dello specialista SEO è controllare che le risorse facenti parte del sito siano indicizzate correttamente da Google e nel caso contrario rimuoverne gli ostacoli.
  • Ottimizzazione off-site: attività finalizzate all’aumento della popolarità delle risorse del sito. Contenuti interessanti e di qualità tendono ad essere linkati da siti pertinenti di altrettanta qualità. In questa fase vengono individuati i corretti canali di condivisione per favorire la diffusione virale dei contenuti per attrarre link spontanei.
  • Monitoring: avendo precedentemente stabilito gli obiettivi del sito, vengono poi implementati i vari monitoraggi.

Per poter parlare di strategia SEO, tutte queste fasi devono essere presenti e, se una sola di queste fasi è assente oppure è svolta in maniera non corretta o superficiale, l’intera campagna è compromessa. 
Realizzare una strategia SEO significa prima di tutto acquisire traffico organico qualificato, cioè coerente ed interessato ai propri servizi/prodotti. Per valutare la bontà delle attività svolte dal SEO, il primo passo consiste nel visualizzare l’andamento organico.

E con questo veniamo ad un’altra fondamentale attività dell’esperto SEO, cioè il monitoraggio e le conseguenti eventuali migliorie da apportare al proprio lavoro:

  • Monitoraggio mensile dell’andamento del posizionamento su Google e delle visite del sito. Ogni mese va stilato un report che riporta dati, statistiche e anche eventuali modifiche di fine-tuning finalizzate al miglioramento delle performance.
  • Fine-tuning comprende modifiche continue alle pagine del sito web con lo scopo di migliorare sempre più le performance della strategia SEO. 
  • Infine, solo nel caso in cui il traffico organico del sito invece di migliorare dovesse peggiorare e il sito dovesse essere penalizzato, è necessaria un’ulteriore fase, cioè la Depenalizzazione: identificazione della causa/cause del declassamento inflitto da Google e conseguenti attività volte al recupero delle posizioni nella SERP e del conseguente traffico organico.

 

 

stage-SEO

 

 

La professione del SEO Specialist, dunque, è davvero complessa in quanto egli non si limita a mandare link a un sito o scrivere contenuti accattivanti ma, come abbiamo visto, ha bisogno innanzitutto di avere ben chiaro l’obiettivo da raggiungere. Una volta determinato questo obiettivo, è necessaria un’analisi attenta dei competitor, dello scenario, delle parole chiave, così come di tante altre piccole analisi importanti per la riuscita di una strategia SEO.
Con questa complessità si spiega il numero molto alto di offerte di lavoro SEO e, anche in tempi di crisi economica, quella appena descritta sembra essere una professione molto richiesta e anche piuttosto redditizia (come vedremo più avanti).

A questo punto diventa particolarmente utile capire:

Lavorare per la SEO : quali step seguire?

Come in ogni ambito, e soprattutto, data la sua complessità, per ricoprire il ruolo di specialista SEO, è fondamentale seguire due passaggi:

  •  formarsi: è consigliabile iniziare da un Corso Seo intensivo, approfondito e riconosciuto per acquisire la certificazione SEO Specialist. Inoltre, essendo una professione in continua evoluzione, come tutte quelle del lavoro digitale, è bene che la formazione sia un processo continuo di aggiornamento, anche attraverso la lettura costante di Blog che trattano con competenza questi argomenti.
  • fare uno stage SEO, possibilmente in una web agency. Come si sa, infatti, la pratica “sul campo” è la migliore scuola possibile. Oltre a darci modo di imparare il mestiere attraverso la possibilità di apprendere il know how da professionisti che si occupano di SEO tutti i giorni, lo stage ci permetterà di iniziare anche a prendere contatti utili per il nostro futuro professionale.

     

stage-SEOLa buona notizia è che il web è pieno di annunci di offerte di stage di SEO. 

Cercando infatti  “Stage SEO” sui principali siti, social o motori di ricerca di lavoro,escono moltissimi risultati quali Agenzia SEO Italia, stage SEO in Italia; SEO italiano, SEO specialist Italia ecc…

Questo ci consente di affermare con un buon grado di sicurezza che se stai pensando di diventare SEO questo è il momento giusto!

Ma scendiamo un po’ più a fondo:

 

 

Stage SEO in Italia: una panoramica sulle offerte di lavoro 

Consultando siti quali Trovit, Indeed,LinkedIn, Monster possiamo delineare chiaramente che tipo di lavoro andremo a svolgere e dove.
Innanzitutto partiamo dal considerare la geolocalizzazione delle offerte di lavoro SEO e stage di SEO.

Le regioni che già hanno il maggior numero di SEO, e che cercano stagisti o consulenti – sia junior che specialist – in quest’ambito sono, nell’ordine: 

  • Lombardia
  • Veneto
  • Emilia Romagna
  • Lazio
  • Campania e Sicilia
  • Piemonte
  • Toscana

Se invece ci riferiamo alle province:

  • Milano
  • Padova e Verona
  • Bologna
  • Roma

Vediamo poi in cosa consiste concretamente uno stage SEO?

Analizzando le numerose inserzioni di Stage SEO pubblicate su Trovit, Indeed, Monster e LinkedIn si evince che la tipologia contrattuale proposta inizialmente è solitamente uno stage della durata di sei mesi con possibilità di inserimento in azienda o a finalizzato all’assunzione. E’ quasi sempre richiesta la disponibilità immediata e full time. E’ offerto un rimborso spese pari a 400€ medie mensili. 

Solitamente sono le web agency a cercare candidati per gli stage di SEO; a questi viene offerta la possibilità di lavorare in un ambiente di lavoro giovane, informale e meritocratico, con la possibilità di crescita sia professionale che economica. Gli annunci sottolineano spesso la facoltà data allo stagiaire di lavorare su progetti concreti in modo da poter arricchire il proprio curriculum vitae e a volte egli viene anche allettato con l’esplicita possibilità di ottenere un contratto lavorativo duraturo dopo lo stage. In alcuni casi si legge inoltre che il candidato riceverà una formazione specifica, mirata al raggiungimento dell’autonomia nello svolgimento delle varie attività di Web Marketing e di Search Engine Optimization.  

Alcune offerte di lavoro danno delle indicazioni di massima delle attività che lo stagista andrà concretamente a compiere, come, ad esempio redigere testi per il web, svolgere diverse attività di link building, Social Media Marketing e altre attività di web marketing oppure supporto nella gestione di campagne pubblicitarie, SEO e SEM. Durante lo stage SEO quindi, al candidato, verrà richiesto di affiancare i SEO senior specialist per tutte le attività on-site e off-site finalizzate al miglioramento dei posizionamenti e della visibilità di siti web. Solitamente, però, l’apprendista non si occuperà solo di SEO ma verrà inserito nell’area Web Marketing, venendo inizialmente assemblate in un unico stage le attività di social media e web marketing. Dapprima si occuperà quindi di tutti gli aspetti di digital marketing che gli verranno richiesti dall’azienda e, solo dopo, potrà specializzarsi nell’area di maggiore interesse.

Diventare SEO Specialist è una prospettiva allettante, sia perchè ci sono buone possibilità di trovare lavoro, sia in termini di stipendio. Un bravo SEO potrà infatti guadagnare da un minimo di 18.000€/anno (Junior) sino a 65.000€/anno (Senior).

Stage SEO: ecco i requisiti richiesti per accedere alla professione

 

stage-SEO

 

 

Analizzando diversi annunci di offerte di stage SEO  pubblicati sui principali siti, social o motori di ricerca di lavoro, si possono facilmente individuare quali siano i requisiti più richiesti per questo ruolo.

Di seguito riporto un elenco delle principali caratteristiche e skill necessarie, suddiviso per aree tematiche.

Caratteristiche anagrafiche e di background:

  • età tra i 18 ed i 25 anni (ma non sempre specificata)
  • diploma (obbligatorio)
  • laurea almeno triennale (ma non sempre richiesta) possibilmente in materie economiche e marketing o comunicazione
  • buona/ottima conoscenza dell’inglese
  • un forte interesse/passione per il mondo del Digital marketing e per tutte le tematiche online inerenti al mondo digitale e social
  • ottima capacità di comunicazione e di scrittura
  • buone capacità logiche e di analisi dei dati

Competenze tecniche

  • ottima conoscenza del pacchetto Office e di Microsoft Excel e Power Point
  • autonomia in ambito di programmazione web e competenze nell’ottimizzazione della visibilità dei siti web (Indicizzazione, SEO)
  • conoscenza, almeno teorica, dei principali concetti del SEO e del Web Marketing
  • familiarità con i principali strumenti di Web Analytics (soprattutto Google Analytics e Google Webmasters Tools)
  • conoscenze base di programmazione: nozioni base di HTML, PHP e Javascript  
  • conoscenza di base dei principali CMS Open Source (WordPress, Joomla, Drupal, PrestaShop)
  • buona conoscenza di strumenti di Web Design come Photoshop
  • dimestichezza con i principali social network e nozioni di brand reputation

Completano il profilo ideale:

  • orientamento al risultato
  • propensione al lavoro di gruppo
  • spiccate doti relazionali e abilità comunicative
  • capacità di problem solving
  • organizzazione e gestione del lavoro per metodi e programmazione
  • precisione
  • creatività 
  • proattività
  • flessibilità

Per darti una visione spero il più possibile completa ed esaustiva, concludo questa panoramica con una piccola nota dedicata a:

SEO, cos’è e a cosa serve

 

stage-SEO

 

Con la parola SEO, acronimo di Search Engine Optimization, si intende un insieme di pratiche e di strategie finalizzate ad aumentare la visibilità di un sito web migliorandone la posizione nelle classifiche dei motori di ricerca.

La SEO è costituita principalmente da due elementi:

  • interno o on-page SEO: coinvolge tutti gli elementi interni al sito internet ed è molto importante per il motori di ricerca perché permette loro di indicizzare il sito. Tra i principali fattori on-page troviamo, ad esempio, la struttura del sito attraverso una suddivisione chiara ed articolata in categorie e sotto-categorie; la gestione dei link interni e dei link in uscita; l’utilizzo dei giusti tag (meta-tag, titoli, grassetto ecc.); la struttura delle URL e la velocità di risposta ed affidabilità del server
  • esterno o off-page SEO: coinvolge tutti i fattori in grado di influire sulla SEO di un sito ma che non dipendono direttamente dal sito stesso. Tali elementi dipendono da altri siti web e, più precisamente, dal modo con cui questi siti si relazionano con il nostro. Questo processo di costruzione di relazioni si chiama link building e dipende, ad esempio, dai link ricevuti dal nostro sito (Inbound Link) oppure dai social signals (segnali sociali) cioè il numero di condivisioni e di apprezzamenti ricevuti da un sito o pagina web all’interno dei principali Social network.

Come abbiamo visto sopra, le attività che deve svolgere un esperto SEO per garantire un buon posizionamento sui motori di ricerca e una buona indicizzazione di un sito web sono molteplici e coinvolgono vari livelli di intervento. 

Da questo breve excursus, avrai quindi capito che la SEO è un processo organico che richiede un lavoro attento e soprattutto duraturo nel tempo, poichè non esistono trucchi e scorciatoie per posizionarsi tra i primi risultati di ricerca su Google.
E’ proprio per questo motivo che esistono così tante offerte di lavoro per apprendisti e specialisti in questo ambito, ed è da questa constatazione che nasce il mio suggerimento di iniziare ad avvicinarti a questa professione tanto richiesta attraverso uno stage SEO.

 

Vittoria Valli on sabemailVittoria Valli on sabfacebookVittoria Valli on sabgoogleVittoria Valli on sabinstagramVittoria Valli on sablinkedinVittoria Valli on sabpinterestVittoria Valli on sabtumblr
Vittoria Valli
presso
Ho una formazione umanistica: maturità classica e laurea magistrale in Lettere con indirizzo in Storia dell’Arte.
Amo la scrittura.
Ho pubblicato testi scientifici per l’Università e per il Ministero per i Beni e le Attività culturali.
Oggi sono Web Content Editor e SEO Copywriter e scrivo di tematiche digitali per il blog di Digital Coach; sto approfondendo le mie conoscenze in questo ambito con il master Digital Certification Program.
Altro settore di mia competenza è quello della comunicazione ed organizzazione di eventi, che ho imparato a promuovere efficacemente attraverso strumenti di Web e Social Media Marketing.