Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.7 stelle
    4.7 / 5 (35 )
  • Vota!


Ti interesserebbe lavorare in una concessionarie pubblicitaria, centri media, in E-commerce o nel reparto media di grandi aziende? Diventare Web Trafficker potrebbe fare al caso tuo.

Veri e propri esperti della comunicazione sul web, nell’ambito della gestione delle campagne Adv, i Web Trafficker assumono una ruolo fondamentale all’interno di un’azienda. Come si può facilmente intuire dall’etimologia stessa della parola, le agenzie o le concessionarie pubblicitarie si affidano a questi specialisti del campo digitale per generare e convertire traffico web di utenti interessati a prodotti e servizi. Non si può parlare di una sola mansione specifica, il compito del Web Trafficker può spaziare dall’analisi del traffico di dati alla gestione delle campagne DEM di Email Marketing fino all’implementazione delle tecniche di Affiliation, Location Based Marketing, Real Time Bidding, and so on

In questa intervista approfondiremo il ruolo e le qualità che questa figura professionale deve avere con l’aiuto di Irene Danesi, Junior Web Trafficker Specialist di B2X S.r.l. 

 

 

 

Ciao Irene, parlaci un po’ di te e spiegaci chi è il Web Trafficker:

Ciao, sono Irene Danesi e lavoro per B2x, una società che si occupa di outsourcing per quanto riguarda società/clienti e-commerce. Mi occupo di portare traffico “di qualità” sul sito. Più precisamente, per quanto riguarda il mio lavoro come Web Trafficker, mi occupo della parte a pagamento, vale a dire costruire strategie di business attraverso l’utilizzo di piattaforme come Adwords o Facebook Ads, piuttosto che generare traffico attraverso il canale di affiliazione, il tutto in linea con i bisogni del cliente (e-commerce nel mio caso).

 

 

Quali competenze deve avere? 

Sicuramente, un Web Trafficker deve saper mettere in atto strategie di Media Mix efficienti. Ritengo infatti che sia importante avere delle conoscenze di base di Marketing e Economia, insieme ad una grande passione per il Digitale. Non è necessario avere competenze in materia di programmazione, anche se un’infarinatura generale può senz’altro essere un punto a favore per riuscire a relazionarsi con i tecnici e arrivare, quindi, ad una strategia più completa. Un esempio? Lavorare come Web Trafficker significa anche riuscire a capire il meccanismo di tracciamento dei dati per individuare i canali più importanti da tenere in considerazione in fatto di traffico online.

 

 

Quali tool utilizza?

Ricollegandomi al discorso delle competenze, un Web Trafficker deve saper utilizzare strumenti come Google Adwords e Analytics, oltre a Business Manager e le piattaforme proprietarie di società di publisher e affiliazione con le quali il Web Trafficker si interfaccia. Ad esempio conoscere Adwords, aiuta a capire meglio l’andamento delle tue campagne nel momento in cui si a che fare con leads o conversioni generate da piattaforme come Criteo, una società di remarketing, o Zanox, che si occupa di affiliation. In sostanza, conoscere anche altre piattaforme è un plus che può aiutare a diventare il più indipendente possibile dalle agenzie esterne.  

 

 

Con quali figure si relaziona all’interno di un’azienda?

All’interno di un’azienda, il Web Trafficker si relaziona con il reparto Marketing, nel mio caso specifico con gli Store Manager dell’e-commerce, e quindi con chi si occupa della gestione del sito internet. Sicuramente il Web Trafficker si interfaccia con agenzie esterne e, come accennavo precedentemente, con i tecnici e programmatori. In fase di costruzione e del settaggio delle varie campagne è importante infatti saper relazionarsi con equipe di esperti, anche soprattutto con chi si occupa di Seo o di comunicazione.

 

 

Quale percorso consigli di seguire per diventare Web Trafficker?

Dipende molto dalle proprie competenze e dalla propria soggettività. Secondo la mia personalissima opinione, consiglierei di seguire un percorso in Marketing e Economia, ma anche Master post-laurea improntati sul Digital Marketing e corsi di aggiornamento online e non. Rimanere informati è la chiave per chi vuole intraprendere la carriera di Web Trafficker.

 

 

Quanto guadagna? (Mediamente)

Ovviamente, tutto dipende dalla grandezza dell’azienda, dalla città e dal paese in cui si lavora. In linea generale, si stimano tra i 25-30K per una figura junior.

 

 

 

Prima di concludere, un consiglio per chi vuole intraprendere questo percorso?

Curiosità, sensibilità e attenzione verso il cliente e soprattutto verso i social network. Comprendere il comportamento degli utenti anche attraverso altri canali di comunicazione è senza dubbio un’arma vincente per riuscire ad individuare il target e acquisire nuovi clienti. 

 

 

Vuoi intraprendere una delle carriere più emergenti del mondo Digital? Ottieni la Certificazione Web Trafficker e scegli tu la modalità: ONLINE, IN AULA o ON DEMAND. 

Giulia Gennari
Le lingue sono la mia passione, il Digital Marketing la mia strada. Il mio sogno? Vivere viaggiando.
[index]
[index]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]