Seleziona una pagina

Grazie a Marco Spreafico, professionista nel digitale come User Interface (UI) Designer presso Creeo Studio, ti racconterò quali sono le mansioni e il percorso formativo di questa recentissima figura digital che si sta affermando in Italia all’interno delle agenzie di marketing e nelle medio-grandi imprese.

Lo UI designer ha delle competenze specifiche e non va confuso con una figura ad esso spesso associata come l’user experience designer. Se la grafica e il digital sono la tua passione questa professione fa al caso tuo!

 

 

Richiedi un Coaching Gratuito su come formarti

PRENOTALO SUBITO

 

Giulia Martoccia wex content

Chi è lo User Interface Designer, di cosa si occupa?

Marco Spreafico User Interface DesignerLo User Interface (UI) Designer è una figura professionale nata nell’ultimo decennio da non confondere con quella più diffusa dello User Experience (UX) Designer. È un professionista nel campo dell’esperienza visiva digitale che utilizza diversi strumenti di design spaziando da quelli tradizionali di grafica per la tipografia ad altri più recenti creati per disegnare interfacce di piattaforme digitali.

È una branca della grafica tradizionale, riposizionatasi per acquisire un ruolo nel settore digitale e creare una gerarchia visiva per gli utenti che interagiscono con contenuti online.

 

Giulia Martoccia wex content

Quali competenze deve avere uno UI Designer?

Marco Spreafico User Interface DesignerLa curiosità è una delle caratteristiche principali per diventare uno UI designer.
Sicuramente bisogna aver diverse passioni come l’arte, la lettura e per le notizie riguardo ciò che accade nel mondo. Questo è un aspetto importante, giacché ogni progetto assegnato sarà diverso da quello precedente e solo grazie alla curiosità si può fare un lavoro migliore in diversi campi.

Per quanto riguarda le competenze tecniche, sono essenziali l’attitudine al design, la conoscenza degli strumenti base del mestiere come il pacchetto Adobe e i programmi di prototipazione nati recentemente per creare interfacce visive, ad esempio: Sketch e Figma.

 

test-sulle-professioni digitali

CERTIFICAZIONI DIGITAL MARKETING

 

 

Giulia Martoccia wex content

Qual è il percorso formativo per diventare UI Designer?

Marco Spreafico User Interface DesignerIl mio percorso è stato tutto improntato sulla grafica: dalle scuole superiori con indirizzo design, al post diploma in art direction.
Ma la vera esperienza l’ho fatta sul campo iniziando 6 anni fa con un’agenzia a Milano. È un lavoro in continua evoluzione e ogni giorno mi documento sulle varie piattaforme online.

La comunicazione visiva richiede sempre di essere aggiornati sui nuovi trend e le nuove tecnologie. Utilizzo anche alcune estensioni come Muzli di Google per tutti gli articoli sul mondo della comunicazione digitale.
Consiglio anche il libro “Le leggi della semplicità” di John Maeda che tutti gli UI designer dovrebbero leggere.

 

CORSO USER EXPERIENCE

 

Giulia Martoccia wex content

In che tipo di azienda opera questo professionista?

Marco Spreafico UI designerLo User Interface Designer opera principalmente in agenzie di comunicazione digital.
Una volta le agenzie tradizionali gestivano sia la stampa che il web ma adesso la mole di lavoro online è triplicata e servono molte figure dedicate ai diversi aspetti sia della comunicazione digitale che per pianificare le strategie digitali. 

Un’altro settore dove lo UI designer è richiesto è nelle grandi aziende strutturate, anche in questo caso con un team dedicato ai vari settori digital.

 

test consulente online

SCOPRI COME DIVENTARE CONSULENTE ONLINE

 

 

Giulia Martoccia wex content

Con quali altri professionisti del digital interagisce?

Marco Spreafico User Interface DesignerNella fase iniziale sicuramente collabora in sinergia con lo user experience designer per implementare la strategia concordata, mentre nella fase finale con il frontend developer per sviluppare concretamente le interfacce web.
Entrambe sono due figure sempre presenti, anche nelle piccole e medie agenzie.

In grandi aziende, invece, i ruoli solitamente si ramificano per cui collabori con il project manager che si occupa di far rispettare il timing e della gestione budget, e con il motion designer, una figura affermatasi negli ultimi tre anni, responsabile della parte animata che rende le interfacce più interessanti.

Altre figure da menzionare sono sicuramente il digital art director, per la parte creativa; il digital strategist, per la strategia delle campagne adv di Google, Instagram etc; il digital copy che elabora i testi.

 

Giulia Martoccia wex content

Qual è la differenza tra UI Designer e UX Designer?

Marco Spreafico UI designerLo User experience designer è molto più tecnico e si occupa di elaborare la struttura di navigazione del sito, in poche parole gli elementi da inserire e la loro posizione all’interno del contenuto digitale. Un esempio concreto: Instagram ha cambiato la user experience, sostituendo il bottone centrale di avvio dei post con quello dei reel. Questa decisione è strategica ed è stata presa dagli UX designer per mettere in evidenza i video e competere con TikTok.
user interface designer cosa fa
Lo user interface designer, al contrario, progetta nella pratica le decisioni prese a livello di UX, ad esempio quali colori usare, i font, lo stile dei bottoni all’interno dei contenuti etc.
Sono due figure i cui ruoli sono paragonabili all’ingegnere edilizio, per lo UX designer, e l’interior designer per lo UI. Il primo progetta la struttura dell’abitazione, il secondo rende gli ambienti più gradevoli per chi ci abita.

Sono due professioni diverse, ma necessarie l’una all’altra: a volte lo UI designer fornisce importanti feedback riguardo le strategie UX migliorandole, e viceversa.

 

Giulia Martoccia wex content

User Interface Designer: quanto guadagna mediamente?

Marco Spreafico UI designerDipende molto dal livello di seniority. Lo user interface junior designer guadagna tra i 24.000€ e i 26.000€ all’anno, mentre le figure più avanzate tra i 28.000-42.000€ all’anno.

 

 

Conclusioni

Lo user interface designer è una delle recentissime professioni digitali, nata per rispondere all’esigenza di “abbellire” e facilitare l’utilizzo di diversi strumenti elettronici come software, device mobili, e siti web.
Il suo compito è quello di progettare interfacce visive di navigazione che siano allo stesso tempo coerenti, semplici e intuitive.

Una figura digitale in cui convergono conoscenze di graphic design tradizionale con competenze di web design, il tutto per raggiungere un solo scopo: quello di facilitare e indirizzare le azioni degli utenti nel trovare ciò che cercano.

Scopri come dare una svolta alla tua vita grazie alle professioni emergenti dell’Online

ISCRIVITI AL WEBINAR GRATUITO

 

Articoli Correlati:

user-experience Voice User Interface

Valutazione Recensioni Opinioni Digital Coach su Google Recensioni Digital Coach su Google