Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.8 stelle
    4.8 / 5 (22 )
  • Vota!


Il PPC Specialist si occupa di pianificare, gestire, monitorare e ottimizzare le campagne pubblicitarie a pagamento sui motori di ricerca, sulle piattaforme dedicate nei social media o di programmatic buying. Le attività di PPC sono molto performanti e trovano una connessione anche con il settore dell’Affiliate Marketing.

In questa intervista a Matteo Varani, Specialista PPC e Affiliate Manager con base a Tallin in Estonia, conosciamo meglio questa professione digitale richiesta a livello europeo.

 

PPC Specialist descrizione: chi è, cosa fa e quanto guadagna

 

Partendo dall’acronimo PPC, che sta per pay per click, potresti dirci qualcosa di più su questa figura? Di cosa si occupa, cosa fa un PPC Specialist?

               Il PPC specialist è colui che pianifica e gestisce le campagne pay per click o, come sono altrimenti dette, CPC (cost per click). Lo specialist, quindi, pianifica la campagna e la monitora attraverso tutta una serie di tool che si ritengono idonei per la pianificazione, lo sviluppo e il monitoraggio della campagna stessa.

 

Quali sono le competenze fondamentali e le skill strategiche che un PPC Specialist dovrebbe possedere?

          Innanzitutto ritengo che una conoscenza dell’online marketing e del digital marketing sia, ovviamente, fondamentale. E poi una conoscenza  sia della SEO che di altri settori del marketing online. Io più che una conoscenza prettamente tecnica, che si può sempre affilare e sviluppare, forse per la mia formazione umanistica, penso siano fondamentali degli skill più personali o umani, chiamiamoli così. Quindi essere una persona che ha costanza, una persona precisa, una persona che ha anche rapidità di intervento. Si, bisogna avere un background, una preparazione “tecnico-scientifica” ma è fondamentale anche il lato più personale, così come anche l’attitudine a saper affrontare un lavoro di routine, perché è un lavoro che richiede una certa routine; quindi se si cerca qualcosa di estremamente fantasioso forse non è il lavoro più adatto.

 

Hai parlato della tua formazione umanistica, ma per questa occupazione, secondo la tua esperienza, le aziende che tipologia di laureati cercano?

          Per essere, per wanna be a PPC Specialist il titolo universitario, per l’esperienza che ho vissuto io qui in Estonia ma anche in Germania (per il contesto italiano posso parlare meno perché non ho un’esperienza lavorativa in Italia), il titolo di studio è poco rilevante. Nel senso che si entra in un’azienda, in una agency o in un affiliate network ad un livello base, diciamo “principiante”, e poi lo sviluppo di capacità e conoscenze viene man mano. Per la maggio parte dei colleghi che ho avuto, la preparazione accademica non era ritenuta come dirimente nella scelta dei candidati. È chiaro che un laureato in marketing, con conoscenze sul digital marketing, ha una facilitazione nell’inserimento immediato. Però esiste tutta quella parte di capacità che si affinano giorno dopo giorno, col tempo.

Fino a qualche tempo fa quando si parlava di uno specialista PPC si pensava soprattutto ad una persona in grado di dare visibilità ad un sito o ad una campagna su Google attraverso attività Sem. Oggi è ancora così o il terreno di lavoro per un PPC Specialist si è esteso, per esempio con i social network?

               Sicuramente le altre piattaforme, quindi i social media, sono sempre più richieste. Io ricordo, qualche anno fa, dove lavoravo avevamo in gestione delle campagne PPC(PCP, i social erano visti come un grande punto di domanda, un po’ un buco nero dove succedeva tutto e il contrario di tutto. Quindi molti advertiser erano contrari alla promozione del loro prodotto attraverso campagne sui social media. Penso che però negli ultimi 5 anni, forse anche un po’ meno, i social media e tutto il mondo del mobile hanno prevalso su tutto l’online marketing. Si mira sempre di più all’utente che usa i social e che si connette sempre più da mobile, anziché dal pc fisso.

Il PPC Specialist ha a che fare anche con l’affiliate marketing, giusto?

               Esattamente, che poi è quello di cui mi occupo per la maggiore. Si, perché vi è una necessità di campagne CPC da parte degli advertiser. Ovvero, l’advertiser si rivolge all’affiliate marketing per richiedere la promozione del proprio prodotto attraverso varie modalità. Tradizionalmente, quello che va di più è il CPA (cost per action), che poi ha diverse declinazioni. Nel mondo del mobile va molto il CPI (cost per install), ma sicuramente il CPC è la modalità di maggiore impatto e diffusione per il prodotto. In genere sono aziende di media grandezza che vogliono far conoscere un nuovo loro prodotto, quelle che scelgono attraverso network di affiliazione il PPC perché hanno bisogno di una diffusione del brand. Mentre chi ha già un brand consolidato magari è più restio ad investire molto denaro su campagne CPC o PPC e preferisce trattare per campagne CPA.

Quanto può guadagnare, in linea di massima, uno Specialista PPC?

               Uno Specialista PPC, ovviamente dipende da paese a paese, penso che possa guadagnare sicuramente più di 2.000 euro netti al mese, 2500 anche 3000. Poi dipende anche dalla grandezza delle aziende.

 

Quali consigli daresti a chi volesse intraprendere questo tipo di carriera?

               Sicuramente provarci. Di non farsi scoraggiare, di provare perché ci sono tantissime opportunità in Europa. Paesi come Spagna e Germania sono ricchi di agenzie che cercano figure di questo tipo. Quindi essere anche disposti a muoversi, perché immagino che l’Italia da questo punto di vista riscontri un gap rispetto magari ad altri paesi. E poi di essere sempre disposti ad aggiornarsi, quindi informandosi attraverso i blog specializzati rispetto alle tendente del PPC e di tutto ciò che gira intorno all’affiliate marketing e, più in generale, all’online marketing. Vedere il PPC come un punto centrale Intorno al quale vi è un corollario di temi fondamentali per sviluppare la propria figura di specialista.

Juary Santini on GoogleJuary Santini on InstagramJuary Santini on Linkedin
Juary Santini
Neolaureato in Editoria e Giornalismo presso l'Università Sapienza di Roma.
Amo la scrittura e la musica, soprattutto italiana. Un giorno mi piacerebbe fare di queste due passioni la mia occupazione principale. Attualmente frequento il Master in Digital Marketing presso la Digital Coach di Milano, dove mi sto specializzando come Web Content Editor
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]