Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (13 )
  • Vota!


Ti sei mai chiesto chi coordini tutte le attività aziendali, dal lancio del prodotto alla ricerca delle giuste strategie da attuare?

In questo articolo ti parlerò proprio di questa figura professionale: per l’occasione, ho intervistato Chiara Braghin, una professionista operante da anni nel settore del digital marketing, ed attualmente Marketing Communication Manager presso TXT Spa.

Iniziamo subito con l’intervista!

 

Marta ChiarelloChi è il Marketing Communication Manager e di cosa si occupa?

Chiara Braghin Il Marketing Communication Manager è una figura abbastanza particolare che ha cominciato ad evolversi nell’arco degli anni. Attualmente, è colui che coordina le attività che precedono, ma anche che costituiscono, il lancio, nonché la successiva vendita, di un prodotto o di una linea di prodotti.

Occupandosi di marketing deve coordinare diversi ambiti: c’è il marketing del mondo web ed il marketing offline (anche se ormai è un mondo in cui si parla di omni-canalità); spesso e volentieri deve, comunque, tenere le fila di tutto il processo, secondo gli obiettivi aziendali.

Le funzioni di esperto di marketing variano da azienda ad azienda, quindi ci possono essere da una parte piccole medio aziende, dall’altra grandi aziende.

In sostanza, il Marketing Communication Manager si occupa principalmente di ricercare, condividere, analizzare, applicare e, anche, tradurre operativamente le varie strategie che sono volte a portare l’azienda al successo.

 

Marta Chiarello

Quali competenze deve avere un Marketing Communication Manager?        

Chiara Braghin

Le competenze che deve avere un Marketing Communication Manager sono sicuramente:

  •  Capacità imprenditoriali;
  •  Capacità commerciali, nel senso che nel momento in cui decidi di svolgere un ruolo di questo genere devi sentire l’azienda come se fosse tua;
  •  Capacità di analisi e di sintesi;
  •  Alla base di tutto dovrebbe esserci una grandissima capacità di ascolto, nel senso che bisogna fare diversi tipi di esperienze e/o testare nuove strategie. Mai aggrapparsi al concetto “abbiamo sempre fatto così!”;
  • Essere creativi, e quindi cercare di trovare sempre le novità, rimanere aggiornati e soprattutto essere sempre attenti ai cambiamenti. La curiosità è fondamentale;

 

Un’altra cosa che il Marketing Communication Manager deve avere fatto prima è ”l’operaio”, ossia deve essersi sporcato le mani in diversi ambiti del marketing, partendo dal content, dal web advertising, dal fatto di cercare di creare dei packaging diversi di un prodotto… quindi, è fondamentale svolgere diversi ruoli per apprendere appieno quali siano tutti i rami di questo settore e riuscire poi a tenere le fila del processo.

Chi si dichiara Marketing Communication Manager senza aver mai avuto un’esperienza in termini di operatività, è difficile riesca a svolgere il suo lavoro al meglio. Si potrebbero perdere quei passaggi fondamentali costituiti da un processo di costruzione.

Marta Chiarello

Qual è il percorso formativo necessario per diventare Marketing Communication Manager? Chiara Braghin

Parlando della mia esperienza, in primis ho fatto una laurea triennale con una specialistica nell’ambito della comunicazione, che poi ha preso una specializzazione nell’ambito del management aziendale (quindi settore economia). Pertanto, sono adatte lauree in discipline economiche, di marketing o, comunque, di comunicazione.

È fondamentale cercare di fare sempre dei corsi di aggiornamento, ad oggi, ci sono tantissime scuole che fanno dei corsi di aggiornamento, ma soprattutto, si dovrebbero cercare i master che effettivamente ti diano qualcosa in termini di esperienza e di contenuto.

Cercare di fare un’esperienza all’estero può essere sicuramente un pregio, perché ti apre le vedute a un mondo che non è il mercato attuale nostro, dal quale si può prendere il meglio integrandolo innovativamente al nostro mercato.

A prescindere dal percorso formativo, il Marketing Communication Manager deve avere una grande propensione a lavorare in team, sapersi rapportare con le persone, specialmente con i propri collaboratori. Altra base fondamentale è l’inglese, perché il mondo del marketing ha tantissime terminologie in inglese e quindi avere una buona dote di lettura, scrittura e di lingua parlata inglese, ti permette di fare marketing anche con aziende che lavorano con l’estero.

Marta Chiarello

In che tipo di azienda opera questo professionista e perché è una figura indispensabile in azienda? Chiara Braghin

L’azienda in cui opera questo tipo di figura può essere diversa. Al mondo d’oggi si parla di B2C, B2B, in entrambi si ha l’esigenza di avere questo tipo di figura professionale, ma a prescindere da B2C e B2B, quello che conta è la relazione che riesci ad instaurare con i tuoi fornitori, con i tuoi clienti, con le persone con le quali lavori… quindi, ci possono essere tantissime persone che hanno bisogno di questo professionista.

Ovviamente più è grande l’azienda, più ha bisogno di una figura che vada a coordinare tutte le attività per i processi aziendali… può essere dal settore editoria, dal settore web agency, ci possono essere tantissime realtà che lo necessitano. Sicuramente un bar è difficile abbia bisogno di un Marketing Communication Manager, a meno che non sia una catena di un brand conosciuto che ha bisogno di una gestione, ma qui si parla di realtà ed aziende molto più strutturate.

Marta Chiarello

Marketing Communication Manager: quanto guadagna? Chiara Braghin

Lo stipendio dipende dal settore in cui operi, ci sono dei contratti che dipendono dal settore di commercio di cui fai parte e quindi c’è un po’ di variabilità. Dipende, anche, dalla conoscenza e dalla cultura che ha l’azienda stessa del ruolo, capire quanto effettivamente possa essere importante per un’azienda e quindi darne il giusto riconoscimento… però, diciamo che si parte dai 30.000 euro (netti, non lordi) in su all’anno. 

Marta Chiarello

Hai dei consigli da dare per chi vuole iniziare questa carriera? 

Chiara Braghin

In primis umiltà, poi essere curiosi, voler conoscere, cercare di rapportarsi ed avere la propensione a lavorare in team, creare squadra, questo è proprio fondamentale per il successo di un Marketing Communication Managerse lavora in modo individualista, non avrà mai un team di successo e probabilmente avrà molta difficoltà a perseguire gli obiettivi che l’azienda dà.

Si parla di comunicazione, quindi, se in primis tu non riesci a fare comunicazione di buon livello all’interno del tuo team, è difficile che poi tu riesca a trasferirla ai tuoi clienti, nella tua azienda o nel tuo business.

Consiglio di rimanere sempre sul pezzo, mai fermarsi, rimanere sempre aggiornati, leggere tantissimo, fare tanta pratica… per pratica intendo accettare diversi ruoli nell’ambito del marketing per farsi un’esperienza tale da metterla a frutto nell’arco degli anni.

Non si può intraprendere subito questa professione, ti faccio un esempio: se io sono stata solo responsabile di un prodotto, oppure sono stata nella logistica è difficile che io riesca effettivamente a capire subito o a svolgere correttamente questo tipo di ruolo. Ci sono delle basi fondamentali, quindi è importante fare molta pratica, avendo sempre i piedi per terra, ma soprattutto una buona dose di umiltà, per poi riuscire con il tempo a raggiungere i propri obiettivi. Del resto le cose belle della vita arrivano a chi sa aspettare!

 

Se l’articolo ti è piaciuto ti consiglio di approfondire queste professioni digitali:

Master Digital Communication

Master Digital Certification Program

Corso Web Marketing Manager 

Corso Digital Project Manager 

Marta Chiarello
Laureata in lingue con una grande passione per l'innovazione e il digital marketing.
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]