Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.6 stelle
    4.6 / 5 (50 )
  • Vota!


Che lavoro fai? La Fashion Influencer! Quante volte abbiamo sentito parlare di questo personaggio che lavora nel settore moda con un grande numero di follower ed è  in grado in “influenzare” le opinioni degli altri con i suoi post. Con tanta concorrenza, differenziarsi è molto importante. Annacarla e Simona, per farlo,  hanno deciso di non mostrare il volto.

Tra i cultori della cosiddetta “arte dell’influencer” e appassionati di moda, in molte oggi decidono di intraprendere con tutte le proprie forze questa professione.Il fenomeno tende a diffondersi soprattutto tra le più giovani che vogliono distinguersi.  Il “come” è possibile farlo, ce lo racconta Simona Carlucci, una delle creatrici della pagina Instagram di Influencer No face: Annacarla&Simona.

 

La storia di Annacarla&Simona

 

Barbara Sasso-Annacarla e Simona Com’è nato Annacarla&Simona? Qual è la vostra storia?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaIo e Annacarla ci siamo conosciute dieci anni fa a Firenze  perché abbiamo frequentato lo stesso corso di Marketing al Polimoda, stessa classe, stessi interessi. Da subito l’intesa è stata magnetica e da allora è nata una forte amicizia. Dopo la laurea ci siamo divise per un paio di anno per motivi di lavoro e di studi per poi ritrovarci a Milano insieme. Un giorno durante una nostra passeggiata in centro ci siamo guardate e ci siamo chieste il perché non facessimo anche noi una pagina dedicata alla moda, ai viaggi, al lifestyle tenendo presente  le nostre passioni. Quel giorno di quattro anni fa nasceva Annacarla e Simona! 

 

Una nuova figura professionale

 

Barbara Sasso-Annacarla e SimonaL’ispirazione di creare questa nuova figura di Influencer No face com’è avvenuta?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaL’idea dell’Influencer No Face nasce dapprima per motivi di privacy. Io lavoravo per una grande azienda di moda come pr celebrities e non era tra i miei obiettivi farmi riconoscere in giro anche come l’influencer per antonomasia. Annacarla invece è una ragazza da sempre molto riservata (non ha nemmeno una sua pagina Facebook) e per questo – di comune accordo – abbiamo scelto questa formula del no face. La frase che più ci caratterizza è diventata il nostro motto: “Preferiamo essere più una rivista da sfogliare che delle influencer da seguire”. Poi, visto e considerato l’entusiasmo delle persone che ci seguono e, notando quanto loro amino quest’idea, non abbiamo potuto far altro che accogliere tutta la gratitudine per poi concentrarci, a capofitto, su questo format.

 

Annacarla e Simona

 

Come emergere

 

Barbara Sasso-Annacarla e Simona  In che modo siete riuscite ad emergere fra le Fashion Influencer?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaAnnacarla e Simona emergono semplicemente essendo loro stesse. Mostriamo, giorno per giorno,  quello che siamo senza filtri e sicuramente questa cosa ha permesso ad ognuna di noi, sia insieme che separatamente, di far emergere la parte più vera di noi.
Sicuramente siamo le uniche al momento con questa caratteristica che può attrarre o frenare dei brand che vogliono lavorare con noi.  Ci sono molto brand con i quali lavoriamo da sempre e che da sempre sostengono questa nostra scelta e persone, tra cui la nostra manager Elena, che ci dà forza giorno per giorno per dare sempre il meglio.
 
 
 
 

La forza del digitale 

 

Barbara Sasso-Annacarla e SimonaIl digital e il social sono stati fondamentali per il vostro lavoro? In che misura?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaI social sono fondamentali quando si inizia a parlare di blogger, influencer, it girls, ecc…;per Annacarla e Simona, sono stati molto importanti per emergere.
È la vetrina più veloce che si possa avere per comunicare in tempo reale con il mondo intero. Sia dal punto di vista degli influencer che dal punto di vista dei brand è un canale perfetto e immediato in cui comunicare chi si è.
Noi in particolare abbiamo prima creato la nostra pagina IG, proprio per una questione di visibilità, e poi un blog dove all’interno abbiamo un nostro e-commerce creato per una linea di gioielli anelli di Annacarla e Simona.
 
 
 
Annacarla e Simona

 

Spunti e consigli 

 

Barbara Sasso-Annacarla e SimonaCosa consigli di dire a chi inizia in questo settore?

Simona Carlucci-Annacarla e SimonaSemplicemente di essere sempre se stessi, come Annacarla e Simona. Di non mentire su chi si è perché chi ci segue riconosce dov’è la menzogna. E poi è così bello essere apprezzati per quello che siamo senza doverci nascondere o trasformarci.  
E cosa molto importante che ci verrebbe da dire è quella di cercare di essere sempre un po’ più unici rispetto agli altri, di far venire fuori quella vostra unicità che in piccolo ci rende speciali.
 
 

Se anche tu vuoi unire la tua professione al digitale guarda questi corsi offerti da Digital Coach

Anche Online, da casa!

Articoli Correlati:

Barbara Sasso
Attualmente mi occupo di analizzare le varie esigenze e bisogni di ogni singola clientela, creando occupazione e inclusione sociale attraverso l’erogazione professionale di crediti e microcrediti, l’educazione finanziaria e l’offerta di servizi di avviamento e accompagnamento all’impresa, in un’ottica di sostenibilità dell'attività utilizzando strategie di business.
Appassionata di comunicazione, di marketing e di digital strategy.