Seleziona una pagina

Il tema dei giovani laureati senza lavoro è uno degli argomenti più discussi degli ultimi anni. Il mondo del lavoro è in uno stato di continua trasformazione che sta causando un notevole stato d’ansia tra studenti, neolaureati e giovani adulti. Come laureato disoccupato, infatti, è facile pensare agli studi universitari come a una scelta sbagliata che non ha portato al risultato tanto aspettato: cioè quello di trovare lavoro.

Personalmente, essendo stato in questa situazione, sono convinto che ci sia una via d’uscita. Prima di tutto è importante trascorrere tempo con se stessi per farsi un’idea chiara di ciò che si è e di ciò che si desidera, non soltanto con il pensiero ma anche con uno spirito proattivo, che ti possa aiutare a conoscerti e, di conseguenza, avvicinarti al lavoro tanto desiderato.

In questo articolo andremo a vedere:

  • perché le università non riescono a preparare i loro studenti ad entrare nel mondo del lavoro;
  • capire cosa cercano le aziende;
  • su quali professioni puntare per trovare lavoro.

Se anche tu appartieni alla categoria dei giovani laureati senza lavoro, ti potrebbe interessare il Master con Stage di Digital Coach®. Questo percorso formativo è perfetto per gli studenti che stanno completando il loro percorso di studi o i neolaureati che desiderano trovare lavoro e aspirano a fare carriera nel digitale.

 

Perché tanti giovani laureati sono senza lavoro?

Non è più una notizia che l’Italia stia vivendo un periodo difficile caratterizzato da un forte aumento del tasso di disoccupazione tra i giovani laureati. Spesso questi ultimi si ritrovano a svolgere mansioni non coincidenti con il titolo di studio o sottopagate.

Il motivo per il quale i giovani laureati faticano a trovare lavoro è semplice: le università non preparano efficacemente i loro studenti alle richieste attuali del mercato del lavoro.

Non solo assistiamo ad una crisi del sistema educativo, che vede le università riscontrare grandi difficoltà a rimanere al passo con i tempi, proponendo offerte formative non sempre corrispondenti alle esigenze del mercato di oggi. Vediamo una crisi anche a livello della società italiana, società che fatica a gestire la disoccupazione e che ha uno scarso rispetto per i giovani laureati disoccupati.

Di conseguenza, per evitare tale umiliazione e pressione sociale, i giovani laureati decidono o di prendere lavori sottopagati, oppure d’intraprendere un ulteriore percorso universitario con la speranza di uno sbocco futuro nel mondo del lavoro.

Le statistiche offrono una panoramica molto chiara sulla situazione dei giovani laureati senza lavoro. Secondo l’ultimo studio Eurostat sui laureati disoccupati, l’Italia è uno degli stati europei con il più piccolo tasso di laureati dipendenti, occupando nella classifica europea il penultimo posto dopo la Grecia. Inoltre, una statistica pubblicata da Istat sostiene che sono 1,8 milioni gli italiani tra i 20 e i 64 anni che svolgono lavori per i quali è richiesto un titolo di studio inferiore a quello conseguito.

 

Discrepanza tra laureati e mercato del lavoro

Da questa situazione, capiamo che esiste una discrepanza tra il sistema educativo e il mondo del lavoro, dove i neolaureati, pur avendo un titolo di studio, non hanno la garanzia di trovare lavoro.

Il motivo di tutto ciò è abbastanza semplice. Lo sbaglio che fanno molti giovani, e che ho fatto anche io a mia volta, è quello di non analizzare le tendenze del mercato del lavoro prima d’intraprendere un percorso universitario. Infatti, come tutti i mercati, anche quello del lavoro è regolamentato dalla legge della domanda e dell’offerta.

giovani laureati senza lavoro cosa scegliereL’aspettativa che si fanno molti giovani nel momento in cui si iscrivono all’università (e il più delle volte i genitori), è quella di poter entrare facilmente nel mondo del lavoro dopo aver ottenuto il titolo di studio. Purtroppo, la situazione reale è ben diversa. Dopo una triennale, o anche una magistrale, i giovani laureati si ritrovano spaesati e confusi perché comprendono per la prima volta quanto possa essere difficile trovare un lavoro attinente agli studi conseguiti.

La difficoltà nel trovare lavoro è ancor più frustrante quando si pensa al tempo investito, che può variare dai tre ai cinque anni, o anche di più, e all’investimento economico sostenuto per affrontare gli studi universitari.

Qui bisogna fare una precisazione per quanto riguarda i diversi titoli di studio. Per esempio, se una persona ha come obiettivo diventare avvocato, allora è giusto che la sua strategia sia quella d’intraprendere la facoltà di giurisprudenza, perché alla fine dei suoi studi avrà la possibilità di trovare lavoro ottenendo così il suo successo professionale e personale.

La situazione è completamente diversa quando parliamo di lauree generaliste, come comunicazione o economia, dove il percorso formativo non garantisce l’inserimento nel mondo del lavoro. Inoltre, gli sbocchi professionali che offrono questi titoli di studio o non sono ricercati, o sono saturi.

Se ti senti sopraffatto, non trovi lavoro e hai bisogno di una mano per capire esattamente qual è la strada giusta per te, richiedi una sessione 1:1 gratuita con un nostro consulente, che ti fornirà un piano personalizzato al fine di farti capire come formarti e fare carriera nel digitale.

 

RICHIEDI LA TUA CONSULENZA DI CARRIERA GRATUITA

 

Giovani laureati disoccupati: cosa fare?

Prima di tutto, per evitare di cadere in stati d’ansia, frustrazioni o rimpianti, i giovani laureati senza lavoro devono fare essenzialmente tre cose:

  1. trascorrere attivamente tempo con se stessi per capire quali sono le proprie attitudini, i propri desideri e gli obiettivi che si vogliono raggiungere;
  2. analizzare e adattarsi alle attuali tendenze del mercato del lavoro;
  3. apprendere le giuste competenze che permettano loro di trovare facilmente il lavoro tanto desiderato.

Può sembrare semplice, ma in realtà tutto questo processo richiede tempo e impegno, ed è vitale per trovare il nostro successo professionale. 

 

Capire cosa cercano le aziende

giovani laureati senza lavoro aziendeDopo aver stabilito i nostri obbiettivi, dobbiamo studiare cosa cercano le aziende, cioè analizzare le tendenze del mercato. Capire cosa cercano non è difficile, alla fine troviamo tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno nella descrizione delle offerte di lavoro.

Sfortunatamente, il problema che c’è tra il mondo accademico e quello del lavoro consiste nell’impreparazione professionale dei giovani laureati. Le università al posto di focalizzarsi su una formazione più pratica, cioè sullo sviluppo di competenze utili per il mercato del lavoro, si concentrano su studi prevalentemente teorici, e quindi su concetti che o non sono più validi oggi, oppure sono difficili da mettere in pratica per la mancanza di esperienza.

Se guardiamo una ricerca pubblicata sul Giornale della Personalità e della Psicologia Sociale (Journal of Personality and Social Psychology), vediamo chiaramente che le aziende sono alla ricerca di persone con abilità di:

  • problem-solving,
  • pensiero critico.
  • conoscenza applicata in contesti del mondo reale.

Di conseguenza, una delle basi che i giovani laureati disoccupati devono costruire per poter entrare efficacemente nel mondo del lavoro, è di analizzare e acquisire le competenze richieste per le posizioni desiderate. Per esempio, se un ruolo professionale richiede l’uso di diversi strumenti, o di skills particolari, la cosa migliore da fare man mano che si cerca lavoro è proprio quella di assimilare quelle determinate competenze che, alla fine, ci aiuteranno ad avere più possibilità di trovare lavoro. In passato sarebbe stato difficile, ma oggi, grazie all’infinità di informazione presente nell’online, possiamo facilmente imparare nuove competenze e, di conseguenza, far crescere il nostro valore.

 

Le professioni su cui puntare oggi

Viviamo in un’epoca in cui usiamo internet per fare di tutto, dal pianificare una vacanza fino a pagare le bollette. Questa sua crescente popolarità ha creato enormi opportunità per le aziende di espandere la propria influenza e, allo stesso tempo, ha dato vita a numerosi sbocchi professionali.

Vediamo insieme di seguito le principali professioni che offre questo settore anche in base alle nostre attitudini o al background universitario.

Social Media Specialist: professione adatta alle persone che amano le relazioni e la comunicazione sia interpersonale che aziendale. Il suo ruolo è quello di aiutare le aziende a comunicare con i propri clienti attraverso i vari social (Facebook, Instagram, Twitter e altri social media marketing) analizzando simultaneamente il comportamento e l’interazione dei clienti con il brand. In più, sono responsabili della creazione di campagne pubblicitarie e di contenuti al fine di attrarre potenziali clienti e coinvolgere quelli già esistenti.

Web Analytics Specialist: figura adeguata per profili tecnici, scientifici o con una mente analitica, amante di numeri e statistiche. Sul web esiste un’enorme quantità di dati e d’informazioni che bisogna analizzare e classificare per poter realizzare delle strategie efficaci. Di conseguenza, il ruolo degli analisti è proprio quello di gestire, organizzare, esaminare ed interpretare dati in modo che le aziende li possano utilizzare nelle loro campagne digitali. Se sei un giovane laureato con un profilo scientifico o hai una mente analitica, in questo caso la professione del Web Analytics Specialist può essere un’ottima opportunità di carriera.

SEO/SEM Specialist: l’obiettivo del Search Engine Optimization Specialist e del Search Engine Marketing Specialist, è quello di ottenere il massimo traffico sui siti web posizionandoli in alto nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) al fine di generare più conversioni. Queste professioni molto ricercate nel mercato del lavoro sono adatte sia per profili umanistici, sia per profili tecnici; per esempio, se il tuo background universitario è lettere o giornalismo, ti potrebbe interessare la professione del SEO Copywriting o del Content Marketing Specialist.

E-commerce Specialist: il ruolo di questo specialista è quello di pianificare ed implementare strategie di commercio elettronico al fine di generare più vendite. Questo ruolo è più adeguato a persone orientate al risultato, amanti di numeri e statistiche, anche se è molto importante aver acquisito competenze in più ambiti del digitale, come la SEO e la SEM. 

Il settore del digitale non offre solo figure specialistiche, ma anche figure manageriali. Questi professionisti devono aver acquisito ampie competenze in questo settore per poter ricoprire questo ruolo. Se hai uno spirito intraprendente o se hai studi in management, forse la professione del Digital Marketing Manager è quella più adatta a te. Invece, per approfondire l’argomento degli studi nell’ambito del digitale, ti invito a leggere il nostro articolo Laurea in Digital Marketing.

All’inizio ti potrai sentire un po’ sopraffatto dalla diversità di professioni che offre il digitale, ma esplorando e acquisendo nuove informazioni, ogni giovane laureato senza lavoro può trovare la strada giusta per lui.

Sei curioso di vedere quale potrebbe essere la tua professione digitale? Scoprilo con un test.

 

test professioni digitali

 

 

Come e dove formarti

I corsi e certificazioni offerti da Digital Coach® sono strutturati per offrirti le giuste competenze per poter entrare nel mercato del lavoro di oggi.

I moduli formativi sono suddivisi in: Area Web, Area Social e Area E-Commerce. In funzione della certificazione scelta, si darà maggiore attenzione ad un’area rispetto ad un’altra, al fine di massimizzare le competenze richieste a seconda della professione che si vuole intraprendere.

Se invece vuoi studiare tutte le aree del digitale per poi essere inserito in uno stage retribuito in azienda, allora il Digital Certification Program è l’opzione più adatta a te. Questo percorso formativo è perfetto per i giovani laureati senza lavoro che desiderano specializzarsi e trovare un’occupazione.

Caratteristica fondamentale dei corsi Digital Coach è la Work Experience. Durante questa esperienza sarai inserito in uno dei numerosi team che sono coordinati da coach professionisti del settore. Qui avrai la possibilità di fare pratica su progetti reali e di acquisire le competenze operative utilizzate dalle aziende e dalle web agency.

Un’altra particolarità di questi corsi è la frequenza. Infatti puoi scegliere di frequentare le lezioni o in aula a Milano, o in diretta online tramite l’uso di un PC, oppure tramite le video lezioni registrate con la formula on demand.

Se anche tu fai parte della categoria giovani laureati senza lavoro e desideri sapere quali sono le strategie per orientarti nel digitale, ti consiglio di leggere il nostro e-book. Qui troverai utili informazioni che ti aiuteranno a capire cosa studiare e come trovare lavoro nel digitale.

SCOPRI I CORSI E MASTER NEL MARKETING

 

Fare carriera nel digitale

giovani laureati senza lavoro carrieraIl digitale ha trasformato le dinamiche di molti settori, dando vita a una varietà di nuove professioni. Mentre il marketing tradizionale esiste solo nella pubblicità stampata, nel marketing fisico o nella comunicazione telefonica/radiofonica/televisiva; il marketing digitale avviene nel grande cloud del web. Ciò significa che si possono realizzare infinite strategie per diversi obiettivi grazie all’uso e alla combinazione dei canali web e social.

Infatti, il modo principale in cui la grandi aziende dell’online generano le proprie entrare, come Google e Facebook, è attraverso i loro strumenti pubblicitari, utilizzati dagli inserzionisti al fine di generare conversioni.

Oggi il digital marketing comprende una grande varietà di professioni, ed è questa sua natura flessibile e versatile che lo rende così affascinante. Infatti, qualsiasi siano le tue attitudini o il tuo background universitario, puoi facilmente trovare la professione digitale più adeguata a te.

Conclusione

Attualmente il mercato del lavoro globale è alla ricerca di professionisti digitali qualificati che siano in grado di guidare i business verso il raggiungimento dei loro obiettivi. Quindi, i giovani laureati senza lavoro possono sicuramente qualificarsi e fare carriera in questo settore, applicando inoltre le informazioni acquisite durante gli anni di studi.

In questo articolo abbiamo visto come il digitale è in rapida e continua trasformazione, e coma offra enormi opportunità per tutti quelli che desiderano dare una svolta alla loro vita professionale. Di conseguenza, se desideri una formazione completa e un diploma professionale rilasciato dalla scuola italiana leader del settore, non esitare a contattarci.

Richiedi Maggiori Informazioni

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Cosa scegliere tra master e specialistica per trovare lavoro   i migliori siti dove trovare lavoro    trovare-lavoro-con-linkedin-scopri-come-fare

Paolo Salvadore
Con un background universitario in comunicazione e con un forte interesse verso i new media, ho deciso di specializzarmi nel settore del digital marketing. Oltre alla passione verso il digitale, mi piace suonare e praticare diversi sport.

Attualmente parte del Team Content Marketing presso Digital Coach.
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[i]
[i]
[index]
[index]