Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.6 stelle
    4.6 / 5 (34 )
  • Vota!


Curriculum LinkedIn

Come cercare lavoro in modo efficace

curriculum-linkedin

Stai cercando lavoro o vuoi migliorare la tua attuale posizione e fare business? Pensi sia ancora efficace scrivere un curriculum vitae ed inviarlo alle aziende? Ecco, mi dispiace dirtelo ma purtroppo… ti sbagli di grosso!

Oggi il lavoro è poco e le aziende sono sommerse da cv che spesso vengono cestinati senza neanche essere stati aperti. Con questo non voglio demotivarti ma solo suggerirti un sistema più efficace. Credo infatti che seguendo i giusti step e specializzandosi, sia possibile raggiungere la posizione auspicata.
A mio avviso oggi per trovare lavoro bisogna giocare di strategia ed uno strumento che può essere molto utile in tal senso è certamente il curriculum LinkedIn.

 

Profilo LinkedIn

Cos’è e cosa ti offre la piattaforma

Inizio col dire che LinkedIn è un social network, anche se spesso non viene percepito come tale, a causa del suo tono più serio rispetto agli altri e del suo scopo principalmente lavorativo. A ben vedere, LinkedIn è il social network professionale per eccellenza.

Oggi conta circa 350 milioni di utenti in tutto il mondo, più di 7 milioni solo in Italia, ed è lo strumento più utilizzato da chi cerca e offre nuove opportunità di carriera. La conferma arriva proprio dalle aziende, sempre più propense a utilizzare il social network per la ricerca dei nuovi talenti.
Il motivo è presto detto: un curriculum LinkedIn è uno strumento più immediato da consultare e la piattaforma di consultazione ha una copertura territoriale pressoché globale. Ma soprattutto permette ai recruiter di selezionare i profili più interessanti ancor prima di pubblicare un’offerta di lavoro. 

curriculum-linkedinLe aziende pertanto si relazionano sempre di più con questo network, che negli Stati Uniti è già da tempo un’istituzione, e capita frequentemente che le persone vengano contattate tramite un curriculum LinkedIn e  poi assunte.

Un sistema di mailing in tempo reale vi avvertirà nel caso in cui qualcuno vi stia contattando. Esiste un tool per vedere chi ha visitato il tuo profilo: è molto utile perché fornisce una stima degli utenti che, cercando nel motore di ricerca una determinata professione, si sono imbattuti nel tuo profilo e segnala anche gli utenti che semplicemente hanno visitato il tuo profilo.

Se stai cercando un nuovo lavoro, quindi, faresti bene ad iscriverti e creare un curriculum LinkedIn. Oggi, la piattaforma creata nel 2002 da Reid Hoffman offre molto di più. Se inizialmente l’associazione LinkedIn = cv online era l’unica funzione riconosciuta, oggi il network è cresciuto ed offre molte altre potenzialità.

Una fra tutte, ad esempio, è che si tratta del luogo ideale dove costruire relazioni professionali capaci di e generare lead in ambito B2B (Business to Business).

I punti di forza di Linkedin sono molti; vediamone i principali:

  • il profilo personale è il più completo in circolazione e, come vedremo dopo, è molto di più di un semplice cv online
  • è un servizio altamente mirato dal momento che gli utenti sono attivi sul social network in quanto professionisti
  • ha un motore di ricerca interno: grazie a questo tool è possibile ricercare persone, gruppi, aziende e tanto altro
  • ti permette di aderire ai gruppi, che sono la vera risorsa del network: creati dagli stessi utenti, si configurano come spazi di discussione e confronto su tematiche attinenti al proprio ambito lavorativo. Molti di questi gruppi, come Job Seeker o Job Rumors, sono dedicati al mondo del lavoro, e spesso sono organizzati in sotto-gruppi dedicati alle specifiche città. I Gruppi, se correttamente frequentati, ti danno la possibilità di mostrare concretamente al tuo pubblico quanto sai fare
  • offre molte opzioni per proporre i tuoi contenuti, ad esempio Pulse, una vera e propria piattaforma Blog interna al social professionale
  • puoi promuovere la tua offerta mediante inserzioni focalizzate su competenze professionali
  • permette di generare un profilo professionale, un curriculum moderno e completo
  • attraverso le proprie connessioni è possibile mettersi in contatto e con qualcuno che si desidera conoscere, servendosi di un collegamento affidabile
  • permette di sfruttare i servizi della piattaforma e gli aggiornamenti del proprio network per trovare offerte di lavoro e/o opportunità di business
  • le aziende hanno la possibilità di pubblicare offerte di lavoro e di fare social recruiting cercando potenziali candidati
  • gli utenti in cerca di lavoro, come anche un lavoro online da casa, possono leggere i profili dei reclutatori e valutare la serietà della posizione lavorativa offerta
  • puoi aggiungere alla tua toolbar una serie di applicazioni: ad esempio i tool che permettono di integrare gli aggiornamenti provenienti da un blog gestito con WordPress oppure le presentazioni su SlideShare.

Ovviamente il punto di partenza per sfruttare al meglio tutte queste opportunità è la redazione di un profilo personale quanto più completo, un curriculum web coerente e focalizzato. Come in tutti i Social Network, poi, per ottenere risultati occorre applicazione: metodo, costanza e tempo.

 

Curriculum LinkedIn vs Curriculum vitae classico

 

Scopriamo le differenze

curriculum-linkedinProcediamo per gradi e cerchiamo di capire che differenze ci sono tra  il cv online e quello offline. C’era una volta il curriculum vitae in carta stampata da spedire con tante aspettative all’azienda desiderata. Poi è arrivato Internet e con esso un modo più semplice e più efficace per trovare o cambiare lavoro: LinkedIn, appunto. Innanzitutto va chiarito una volta per tutte che il curriculum LinkedIn non è il formato digitale del tuo curriculum vitae.

E’ un vero e proprio strumento di comunicazione attraverso cui dire chi sei, cosa fai, quali vantaggi porti, quali soluzioni offri e serve a darti un luogo per incontrare persone che potenzialmente possono essere interessate a tutto questo. In particolare, rispetto al classico curriculum, il profilo LinkedIn consente di costruire e modellare il proprio personal brand, gestendo al contempo la propria reputazione online grazie alla rete di contatti presente sul social network.

Prima di compilarlo, ti consiglio pertanto di porti alcune domande: quale obiettivo vorrei raggiungere con LinkedIn? In cosa posso distinguermi dagli altri?
Il profilo va compilato in maniera strategica: ogni sezione, ogni informazione immessa deve essere ragionata. Per aiutarti in tutto questo la piattaforma ti mette a disposizioni molti strumenti tra cui la possibilità di decidere in completa autonomia quali sezioni inserire e in che ordine andranno a formare il tuo profilo.

 

curriculum-linkedin

 

Vediamo nel dettaglio quali sono le differenze tra il cosiddetto curriculum LinkedIn e quello tradizionale:
  • Lunghezza: il curriculum tradizionale, per non rischiare di essere cestinato immediatamente, deve essere quanto più sintetico possibile. Questo non accade su LinkedIn, dove puoi inserire tutte le esperienze lavorative che vuoi; sarà il tuo riepilogo a dare coerenza al tutto e a mettere in luce gli aspetti chiave che ti caratterizzano
  • Differenza di tono: il cv online è un documento asettico e formale; su LinkedIn l’approccio, per quanto professionale, può essere più easy. Un esempio ne è l’uso frequente che si fa della prima persona piuttosto che della terza per parlare di sè e delle proprie esperienze
  • Contenuti multimediali: sul curriculum LinkedIn è possibile aggiungere contenuti multimediali (documenti, foto, video) che risultano accessibili direttamente dalla pagina. Questo permette a chi visiona il tuo profilo di avere un impatto immediato e chiaro alle tue competenze 
  • Segnalazioni ed endorsement: il contributo che i tuoi contatti possono dare confermando esperienze e competenze è importantissimo ed è prerogativa assoluta di LinkedIn. Inoltre puoi chiedere ai tuoi attuali o passati datori di lavoro/colleghi/clienti di scrivere raccomandazioni da pubblicare sul profilo.  Esse equivalgono alle famose lettere di referenze: i colleghi o i datori di lavoro possono presentarvi alla comunità professionale mettendo in luce le vostre competenze.
    In questo modo puoi proiettare un’immagine di te condivisa e quindi più solida 
  • Interessi: se nel curriculum classico la scelta di inserire questa sezione è a tua discrezione e spesso non cambia di molto il giudizio dei recruiter – che, a dire la verità, raramente la leggono, su LinkedIn può avere una sua importanza. Se compilata strategicamente anch’essa può contribuire a dare un’immagine ancora più coerente e completa al tuo profilo.

Il successo di questo social network è quindi dovuto al mix di utilità e interattività che offre all’utente.
Non ti ho ancora convinto? Leggi allora come è semplice compilare il tuo curriculum LinkedIn.

 

Come utilizzare LinkedIn

Importare cv su LinkedIn:come farlo

curriculum-linkedin

 

Se sul tuo profilo non hai ancora indicato nessuna esperienza lavorativa o voci relative alla tua formazione, puoi importare queste informazioni direttamente dal tuo curriculum al profilo. Ecco come:

  1. Clicca su “Profilo” nella parte superiore della tua home page
  2. Posiziona il cursore sulla freccia in giù accanto al pulsante “Visualizzazione del profilo” e seleziona “Importa CV”
  3. Clicca su “Scegli file” o “Sfoglia” per individuare il tuo curriculum sul computer
  4. Clicca su “Carica curriculum”. I tuoi lavori appariranno come singole esperienze, e gli studi fatti saranno raccolti sotto la voce “Istruzione”. LinkedIn è in grado di recuperare con precisione queste informazione facendo una scansione del CV che hai caricato. Verrai indirizzato a una pagina dove potrai rivedere le informazioni estratte dal tuo curriculum
  5. Verifica tutti i campi per accertarti che le informazioni siano complete e corrette
  6. Clicca su “Salva”.

Bada bene che l’opzione “Importa CV” potrebbe non essere disponibile se hai già inserito una quantità sufficiente di informazioni sul tuo profilo LinkedIn. Al momento è possibile importare soltanto curriculum in lingua inglese e francese.

Ma veniamo ora ad un’altra opportunità che ti offre la piattaforma:

Come caricare il curriculum quando ci si candida ad un’offerta di lavoro su LinkedIn

Se stai inoltrando la tua candidatura per un’offerta di lavoro attraverso LinkedIn puoi allegare il tuo curriculum vitae alla candidatura direttamente dal tuo profilo LinkedIn.

Nella sezione “CV/lettera di presentazione”  della finestra della candidatura, clicca su “Carica un file”, seleziona il documento dal computer. Il tuo curriculum verrà caricato quando inoltrerai la tua candidatura.

Il curriculum da allegare deve rispondere ai seguenti requisiti: 

  • Le dimensioni del file devono essere inferiore a 5MB.
  • Il formato del file deve essere solo Microsoft Word o PDF.

CV da LinkedIn: come esportarlo

curriculum-linkedinE se invece volessi fare l’esatto contrario, cioè ricavare il curriculum dal tuo profilo LinkedIn? No Panic.
Ecco dei semplici consigli per convertire il tuo profilo di LinkedIn in un curriculum in pdf.

La buona notizia è che se vuoi soltanto stampare il tuo profilo in pdf, puoi farlo semplicemente così:

  1. Clicca su Profilo nella parte superiore della tua home page.
  2. Posiziona il cursore sul freccia in giù accanto al visualizzazione del profilo pulsante.
  3. Seleziona Salva come PDF .

Il file PDF verrà scaricato e salvato nel percorso predefinito per i download sul tuo computer. Una volta aperto il file, puoi stamparlo.

La notizia un po’ meno buona invece è che fino a qualche tempo fa potevi anche creare un vero e proprio cv da LinkedIn usando l’apposito tool “Resume Builder“, funzione che è stata poi soppressa.

Ti sei scoraggiato? Non farlo!

Innanzitutto devi sapere che esistono diversi tool esterni alla piattaforma che ti consentono ugualmente di creare il tuo cv in pdf importando le informazioni inserite in LinkedIn.
Questi ti permettono anche di rendere il tuo cv molto accattivante esteticamente. Tra questi i più popolari sono:

  • https://www.doyoubuzz.com/it/
  • https://www.resumonk.com/ 
  • https://www.visualcv.com/ (a pagamento).

Se ancora non sei pienamente soddisfatto delle potenzialità del curriculum LinkedIn, sto per illustrarti una delle funzioni, a mio avviso, più interessanti.

Curriculum infografico 

curriculum-linkedinIn un periodo come il nostro in cui le aziende sono sommerse di cv tutti uguali, solitamente tutti cv in formato europeo, promuovere se stessi con un buon profilo LinkedIn è già un buon passo, ma si può fare di più. Mi permetto quindi di consigliarti un ulteriore step particolarmente efficace in termini di visibilità: importare e pubblicare dentro la piattaforma un tuo cv infografico.

Oggi infatti ci sono modi di creare un curriculum vitae moderno, di grande impatto visivo, molto più professionale, fatto più di grafici, timeline interattive ed immagini più che di parole.

Si tratta del curriculum infografico che si può condividere online come fosse una pagina web professionale.
Per uscire quindi dalla concorrenza del mercato del lavoro e spuntarla rispetto agli altri candidati (senza dare retta ai vecchi clichè), il modo migliore è scrivere un curriculum diverso dal solito, raccontando una storia, usando poche parole, in modo visivo.

L’applicazione online che trasforma un curriculum in un’infografica dove basta un colpo d’occhio  per sapere tutto sulle esperienze di una persona.
La propria storia professionale, invece che essere descritta con un elenco, viene raccontata tramite una timeline (una linea temporale), corredata da grafici e inserita in una pagina bella da vedere e molto flessibile.

Se si desidera realizzare un curriculum vitae diverso da quello tradizionale e perfetto per il social recruiting, il curriculum infografico può rappresentare la soluzione.

Le infografiche stanno avendo un’enorme diffusione negli ultimi anni. Catturano immediatamente l’attenzione dell’esaminatore e permettono di creare curricula creativi in grado di stupire non solo per le proprie competenze, ma anche per la propria personalità e fantasia, in virtù del layout e dei diagrammi che si scelgono.

Con questo metodo d’avanguardia la formazione, le competenze e gli incarichi di lavoro diventano dati tradotti in grafica, con pochi click. L’infografica, infatti è proprio questo: la proiezione in forma grafica e visiva di informazioni che altrimenti sarebbero solo testuali, quindi meno accattivanti.

Il vantaggio consiste nel mettere in evidenza ciò che desideriamo, scelta naturalmente legata alla posizione per cui ci si candida.

Questo particolare cv è fortemente raccomandato per i web designers e tutte le figure professionali del web marketing, ma è molto efficace anche qualsiasi tipo di impiego richiesto. Infatti, non è necessario essere esperti di web design perchè si può creare un ottimo curriculum infografico utilizzando semplici piattaforme online gratuite. Inserendo i dati testuali tipici di un CV e scegliendo un layout grafico accattivante, si può ottenere un’infografica che racchiuda la nostra storia professionale e formativa.

Ti suggerisco un paio di siti per creare online un curriculum infografico:

  • Vizualize.me
    È un’applicazione online a cui ci si può registrare con le stesse credenziali di LinkedIn o creare un nuovo account e in pochi clic si ha la versione infografica del proprio cv, colorata e graficamente accattivante. Ha anche il pregio di essere sempre facilmente aggiornabile; l’unico difetto, a mio avviso, è che non consente la trasformazione dell’infografica in un file pdf.
  • Kinzaa
    A Kinzaa è possibile accedere tramite le credenziali Facebook e, dopo aver importato i dati dal profilo LinkedIn , questa applicazione genera un curriculum infografico che si concentra nel dettaglio sulle capacità di un utente e sul suo percorso lavorativo. Plus di questa piattaforma è che consente di esprimere le proprie preferenze circa l’ambiente di lavoro quali dimensioni del team, durata della giornata lavorativa, dress code.

Come non utilizzare LinkedIn

Gli errori, più frequenti, da evitare 

curriculum-linkedin

A questo punto avrai capito quanto possa essere utile essere presenti con un curriculum LinkedIn ben fatto. Può servire a tutti, sia a chi cerca lavoro sia a chi un lavoro lo ha già ma magari vuole ampliare la propria rete di contatti o fare carriera. Probabilmente vi sono professioni che ne possono beneficiare più di altri, ma in ogni caso è davvero importante capire come utilizzarlo al meglio.

Altrettanto importante per avere un cv online efficace è evitare di compiere errori che possano determinare ripercussioni sulla reputazione professionale. Paura, eh?!? Non preoccuparti: ho pensato io a stilare per te un vademecum in negativo, cioè tutto ciò che non devi assolutamente fare sul tuo profilo Linkedin.

Eccolo:

  • Non utilizzare il tuo profilo in lingua italiana ma in inglese. Non ti do questo consiglio perchè io sia particolarmente esterofila, ma perchè le novità della piattaforma vengono rese disponibili dapprima solo per i profili in lingua inglese, quindi in caso contrario potresti perderti qualche interessante aggiornamento
  • Non trascurare l’immagine perchè anche l’occhio, si sa, vuole la sua parte! In primis quindi non lasciare il tuo profilo sprovvisto di foto ma non metterne una foto qualunque: sceglila con criterio.
    Sul curriculum LinkedIn non funzionano le foto “divertenti” (che magari hanno tanto presa su altri social), è pure sempre una piattaforma professionale.
    Evita quindi le immagini con gli occhiali da sole o quelle in cui risulti poco riconoscibile (tipo di spalle) e anche quelle oggettivamente brutte, sfocate o in cui sei venuto particolarmente male. 
  • Non invitare perfetti sconosciuti a collegarsi con te indicandoli tutti come “amici” e senza inserire nemmeno una nota personale nel messaggio
  • Non chiedere il collegamento a chiunque solo per accumulare contatti: non serve a nulla. Piuttosto scegli contatti di qualità e pertinenti con l’ambito in cui lavori.
  • Non trascurare il tuo profilo: compila più sezioni e nel modo più completo possibile. Anche una volta creato il “profilo perfetto” non lo abbandonare, aggiornalo spesso; rendilo vivo.
  • Non tralasciare l’aspetto “social” di LinkedIn, quindi comunica, scrivi articoli su Pulse, condividi; ovviamente solo contenuti di qualità, adeguati al tono professionale della piattaforma e coerenti con il tuo ruolo lavorativo. In caso contrario meglio tacere!
  • Non eccedere con le condivisioni: questo suggerimento, anche se può sembrare, non contraddice con quello precedente.
    In medio stat virtus dicevano i latini, e nel nostro caso significa che un paio di aggiornamenti al giorno sono sufficienti. Non esagerare quindi.
  • Anche se sei disoccupato e non te la passi bene, non stalkerare contatti, magari pure sconosciuti, chiedendogli un lavoro; semmai interagisci nei gruppi tematici dei lavori che possono interessarti: inizia discussioni, chiedi consigli, insomma fatti notare, ma sempre con stile.
  • Evita di chiedere segnalazioni a persone con cui non sei in ottimi rapporti e, in ogni caso, personalizza sempre il testo del massaggio
  • Non ignorare i messaggi che ricevi: a meno che non si tratta di contenuti spam o copia-incolla, cerca di rispondere e di interagire il più possibile con i tuoi interlocutori

 

Conclusioni

curriculum-linkedin

Il curriculum LinkedIn è molto di più di un semplice cv online gratis o di un contenitore ben strutturato delle tue competenze in ambito lavorativo. Come abbiamo visto, LinkedIn è un ottimo posto dove trovare offerte di lavoro ed opportunità di carriera ed è anche il sito migliore per cercare e trovare nuovi contatti professionali. In sintesi è il social network con lo spazio maggiore e meglio organizzato per la promozione di ciò che siamo come professionisti. Sono sicura che una volta imparato a conoscerlo e a sfruttarlo al meglio, magari anche grazie a questi miei semplici consigli, diventerà il tuo migliore alleato per trovare lavoro, come un lavoro in web agency, e fare business!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vittoria Valli on EmailVittoria Valli on FacebookVittoria Valli on GoogleVittoria Valli on InstagramVittoria Valli on LinkedinVittoria Valli on PinterestVittoria Valli on Tumblr
Vittoria Valli
Ho una formazione umanistica: maturità classica e laurea magistrale in Lettere con indirizzo in Storia dell’Arte.
Amo la scrittura.
Ho pubblicato testi scientifici per l’Università e per il Ministero per i Beni e le Attività culturali.
Oggi sono Web Content Editor e SEO Copywriter e scrivo di tematiche digitali per il blog di Digital Coach; ho approfondito le mie conoscenze in questo ambito con il master Digital Certification Program.
Altro settore di mia competenza è quello della comunicazione ed organizzazione di eventi, che ho imparato a promuovere efficacemente attraverso strumenti di Web e Social Media Marketing.