Seleziona una pagina

Pochi giorni fa abbiamo parlato del successo di Instagram partendo dalle basi dell’applicazione, il suo utilizzo, e approfondendo con alcune domande a Orazio Spoto  di Instagramers Italia

Ora vorrei mostrarvi alcuni esempi selezionati, che rappresentano come nel concreto, questo social network può portare ad avere visibilità e successo sia per i singoli soggetti che per le aziende.

Un esempio è quello di Daniel Arnold, “This Photographer Just Made $15K In One Day On Instagram”


 

L’americano Daniel Arnold aveva $90.03 nel suo conto bancario, quando ebbe un’idea molto furba: perché non vendere qualche foto  su Instagram?

E’ stato lodato da Gawker come  “MIGLIOR FOTOGRAFO SU INSTAGRAM”, due anni fa dopo aver ricevuto la sospensione del suo account per aver fotografato due bagnanti in topless sulla spiaggia, decise di riaprire il suo profilo con un nuovo account e ora è seguito da 22.000 followers e sono presenti 1300 foto.

Daniel fino a ieri  faceva le foto in giro per la città con l’Iphone per 8 ore al giorno, il suo era uno stile voyeristico umanistico urbano: scene di strada, volti in metropolitana, persone in momenti riflessivi, ma camminare per strada con un iPhone non paga le bollette, e all’alba del suo 34esimo compleanno e senza soldi per pagare l’affitto decide postare questo messaggio: “Ciao sono appena diventanto 34enne, per un giorno vendo le stampe del mio archivio Instagram per 150 dollari ognuna, giuro che non le venderò mai più a un prezzo così economico. Se sei interessato mandami lo screenshot delle foto alla mia mail e ti invierò un pacco via posta con la mia foto firmata. Buon mio compleanno”

Le risposte lo hanno travolto, ha guadagnato in un solo giorno 5000 dollari. Un acquirente ha voluto ogni foto che aveva più di 1000 like.

Dopotutto  afferma Daniel:  “ho mangiato toast a colazione, pranzo e cena per tutto febbraio, e non sono un imprenditore, sono un idiota del business”

Questi sono gli scatti che hanno avuto maggior successo @ARNODL_DANIEL:


 

Passiamo all ’azienda produttrice di birra, Heineken nota a tutti, la quale  ha lanciato un social contest per dare ai propri fan la possibilità di vincere dei biglietti per la finale degli US Open di quest’anno. Ma non si tratta del solito foto o video contest su Instagram, in questo caso Heineken ha puntato sull’originalità creando qualcosa di più creativo. In collaborazione con l’agenzia Wieden + Kennedy , il brand ha trasformato il suo feed di Instagram in un gioco che combina la caccia al tesoro e lo stile della serie tv “Dov’è Wally?”

Per partecipare i fan devono cercare su Instagram l’account @Crack_the_US_Open e seguire le semplici regole del gioco.

 

Dall’account  Crack_the_US_Open con il telefono in posizione orizzontale si presenta una vista panoramica molto divertente del pubblico nello stadio, formata da oltre 200 foto per realizzare una sorta di “mosaico-tribuna”.

 

 

Per vincere i biglietti era sufficiente seguire gli indizi pubblicati dall’account ufficale @Heineken_US  e commentare, prima degli altri partecipanti, con la “code-word” indicata la persona giusta tra la folla.

Questo contest rappresenta il giusto mix tra creatività e semplicità, e per una volta, anche nel mondo dei social “si va un po’ oltre” proponendo un utilizzo meno convenzionale di un mezzo. Il risultato è decisamente positivo e porta i fan ad avvicinarsi al brand in maniera originale aumentando spontaneamente il loro engagement.

Ma non solo in America sono stati  bravi, vi riporto una case history italiana in corso in questo periodo. Cibo e fotografia sono diventati compagni inseparabili. Anche il pranzo di tutti i giorni può essere un soggetto degno di nota, se si prepara la schiscetta giusta.

620xschiscetta

Prendendo spunto dal libro Il Re della Schiscetta, si può creare la schiscetta perfetta, quella degna del Re (o della Regina!), fotografarla  e condividerla.  Il libro, in uscita il 20 marzo, già aquistabile sullo shop di “Terre di mezzo” e per chi desiderasse utilizzarlo come ingresso alla fiera FA LA COSA GIUSTA, infatti il libro ritirato direttamente in Fieramilanocity darà diritto all’ingresso per 2 giorni alla fiera FA LA COSA GIUSTA, fiera nazionale  del consumo critico e degli stili di vita, dal 28 al 30 marzo prossimi.

Si possono scattare foto che ritraggono persone, animali e luoghi con una schiscetta piena del suo contenuto ben visibile, oppure “still life” della singola pietanza.

È necessario specificare, il nome della ricetta.

“Dal 1 al 25 marzo fai scattare la tua voglia di foodography! Tagga @terredimezzo e metti l’hashtag del contest #redellaschiscetta per un massimo di 5 foto caricate per persona.”

Si può partecipare anche in squadra con i propri  colleghi: in questo caso aggiungendo l’hashtag #cortigianidellaschiscetta e taggando i partecipanti al gruppo.

I primi tre classificati di ogni categoria saranno proclamati sui social network di Terre di mezzo (Facebook, Twitter, Instagram), e con una news dedicata sul sito terre.it. Riceveranno tre libri della collana di Terre di mezzo Editore dedicata alla cucina, una schiscetta di thegiftside.com, e saranno ospiti di Fa’ la cosa giusta! sabato 29 marzo allo showcooking dei due autori del libro Il Re della schiscettta, momento in cui saranno premiati.

 Dall’americano che mangiava toast per sopravvivere ed è diventanto ricco, alla famosa azienda Heineken, arrivando alla nostra Italia, con un contest sulla schiscetta di tutti i giorni in ufficio, questo è il potere di Instagram e delle sue immagini.

 

Alessandra Mare

Master in Digital e Social Media Marketing

DIGITAL-COACH.IT

Linkedin: www.linkedin.com/in/alessandramare

Twitter: twitter.com/Alessandra1Mare

Alessandra Mare