Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (18 )
  • Vota!


Conoscere i giusti strumenti per vendere online

Ti è mai capitato di sentir parlare di WooCommerce e degli step da non sottovalutare prima di iniziare a utilizzarlo?
Con questa mini guida proverò a spiegarti le diverse opzioni e tecniche che ti porteranno ad aprire il tuo e-commerce e vendere in tutto il mondo.
Da oggi, infatti, con l’avvento del digitale, il lavoro è completamente cambiato proprio perché grazie ad un semplice computer e ad una rete hai la possibilità di lavorare online e vivere viaggiando. Ma hai mai sentito parlare di nomadismo digitale?

Che cos’è WooCommerce

WooCommerce è il plugin per realizzare un sito di e-commerce su WordPress. E’ il giusto strumento sia per le piccole attività che hanno un numero non troppo elevato di prodotti, sia per le grandi aziende che registrano una vastità di prodotti all’interno del proprio catalogo. Ad usarlo, infatti, oltre ai privati vi sono anche gli imprenditori che stanno spostando la propria attività fisica sul digitale. L’installazione del plugin non sconvolgerà la struttura del tuo WordPress. Lo so, ti sembrerà abbastanza complicato, ma credimi: ogni momento è buono per iniziare il tuo business online. 

Come si installa WooCommerce

Una volta entrati nel backend del nostro WordPress, clicca su Aggiungi nuovo Plugin e nel campo “cerca plugin” scrivi “WooCommerce“. Dopo aver trovato il plugin che hai cercato clicca su Istalla adesso: una volta installato ti apparirà un’altra schermata che ti inviterà ad attivare il plugin.

Woocommerce: installare il plugin

Come scegliere il plugin giusto per te

Nella ricerca che hai fatto per trovare il WooCommerce più adatto a te certamente ti sarai imbattuto in una schermata con una serie di plugin riportanti lo stesso nome ma con caratteristiche diverse. 
Ora tu mi chiederai: prima di scaricare il plugin più performante per il mio shop online, quali sono le caratteristiche fondamentali e necessarie per sviluppare la mia rete di vendita?

WooCommerce: la ricerca del plugin giusto

Qui di seguito proverò a darti qualche suggerimento da non sottovalutare:

  • Data dell’ultimo aggiornamento: è molto importante trovarsi davanti ad un plugin che con aggiornamenti costanti;
  • Numero di installazioni: verificare quante persone prima di te lo hanno già installato;
  • Recensioni e valutazioni: leggere con attenzione i commenti degli utenti che già hanno installato e hanno iniziato ad usare il plugin

Sin dai primi passi che muoverai per installare il plugin di WordPress riuscirai a renderti conto, oltre a trovarti davanti ad un servizio completamente gratuito, di quanto basti poco per prenderci dimestichezza. Ci troviamo, infatti, davanti ad un plugin eclettico e ad un servizio completamente gratuito. 

WooCommerce: da blog a sito e-commerce

Una volta scaricato ed attivato il plugin di WooCommerce la schermata che ti apparirà è la seguente. Da qui, puoi iniziare la tua configurazione per le impostazioni per il tuo e-commerce.

WooCommerce: primi passi nell'e-commerce

 

Cliccando sul pulsante “Vai” ti rendi conto che ci sono quattro step per completare in modo corretto la tua configurazione. 

WooCommerce: configurazione negozio

Con questo primo passaggio vengono create le prime pagine fondamentali del tuo negozio:

  • Lo shop: è la pagina che mostrerà tutti i prodotti al tuo cliente;
  • Il carrello: il luogo dove il cliente può rendersi conto di cosa ha inserito fino a quel momento;
  • La cassa: la pagina dove l’acquirente può pagare i suoi prodotti (vedremo più avanti i diversi tipi di pagamento che puoi decidere di mettere a disposizione del tuo cliente);
  • L’account personale: ogni cliente può usufruire di questa pagina per gestire le proprie informazioni e verificare lo storico dei propri acquisti fino a quel momento.

 

In questa seconda schermata puoi scegliere alcune opzioni di base di quello che sarà il negozio online: 

WooCommerce: setup locale negozio

  • Dove si trova il negozio;
  • La valuta che decidi di utilizzare;
  • La posizione della valuta: ti permette di decidere dove posizionare il simbolo rispetto al prezzo;
  • I diversi separatori per i prezzi per le migliaia;
  • Il numero di decimali da mostrare

Prima di passare al passaggio successivo puoi anche scrivere le unità relative al peso e agli eventuali centrimenti del tuoi prodotti.
La terza pagina è dedicata alla configurazione delle spedizioni. Questa schermata si dedica completamente alle impostazioni di quest’ultime indicando principalmente i costi differenziandoli tra quelli nazionali e quelli internazionali.

Puoi anche decidere di fleggare la voce sull’imposta: i tuoi prodotti sul tuo sito appariranno comprensivi di IVA o al netto di IVA. L’IVA in Italia è del 22%; non dimenticarti di inserire l’IVA anche nella spedizione dei prodotti.

Woocommerce: spedizione ed imposta

L’ultimo step, prima che il tuo negozio sarà definitivamente pronto, riguarda i pagamenti. Come ben tua saprai, esistono diversi metodi di pagamento ma è importante specificare qual è più adatto per il tuo e-commerce.

WooCommerce: tipologia di pagamenti

Puoi inserire l’indirizzo email della tua paypall ed eventualmente abilitare metodi di pagamento anche offline. I tuoi clienti avranno la possibilità di effettuare il pagamento dei tuoi prodotti tramite:

  • Assegno
  • Contrassegno
  • Bonifico Bancario

Parlando, inoltre, di pagamenti ti invito a scaricare anche il plugin PDF Invoice, attraverso il quale hai la possibilità di emettere le fatture ai tuoi clienti. Alla fine dell’acquisto, nel caso in cui lo richiedesse, la fattura sarà immediata ed il cliente la potrà scaricare in breve tempo sul suo desktop. Non dimenticarti di inserire il logo della tua azienda, così il cliente, anche a distanza di mesi, non si dimenticherà del tuo negozio.

WooCommerce: il negozio è pronto

Come gestire gli ordini

Quando il cliente acquisterà un prodotto,  ti arriverà un’email con i relativi dati di acquisto. Nel caso in cui non avessi la possibilità di guardare la tua casella elettronica in tempo reale, non preoccuparti. Non appena entrerai sul pannello del tuo backend, sulla tua schermata, sulla sinistra, cliccando su WooCommerce apparirà una notifica alla voce ordini.

WooCommerce: Modifica ordine

Cliccandoci sopra verrai trasportato in un’altra aerea all’interno della quale hai la possibilità di reperire delle informazioni importanti sul prodotto che hai appena venduto: 
chi ha acquistato sul tuo sito; 
quale prodotto ha acquistato; 
il metodo di pagamento che ha utilizzato; 
il tipo di spedizione che ha scelto.
Prima di andare sull’ordine, ti consiglio di guardare alle voci che trovi nella schermata che ti ho indicato. Quando avrai tanti ordini, infatti, e avrai il bisogno di trovarne uno in particolare potrai cercarli attraverso la voce Cerca un cliente.
Cliccando sul numero di ordine Si aprirà una schermata intera nella quale ci sono dettagli sulla fatturazione della persona che ha acquistato, dettagli sulla spedizione contenenti anche il numero di cellulare e l’indirizzo email. Nel caso l’indirizzo di spedizione che il cliente ha registrato dovesse essere diverso da quello della fatturazione lo deve specificare ed indicarne uno ulteriore.
Nel momento in cui l’ordine è ancora in fase di lavorazione, possiamo decidere di aggiungere una nota includendo quello che sarà il codice di spedizione. 
Una volta ricevuto il pagamento, potrai preparare il pacco e spedirlo. E’ importante, nella schermata principale, non dimenticarti di cambiare lo stato dell’ordine: dovrai cliccare su “ordine completato”. Solo così il cliente capirà che a breve arriverà il suo acquisto.

Prima di poter caricare il tuo primo prodotto, ti aiuto a conoscere quali sono gli step per poter vendere in Italia correttamente su WooCommerce.

Come vendere su WooCommerce in Italia

Per vendere correttamente in italia con WooComemrce non devi sottovalutare degli aspetti molto importanti che qui di seguito ti proverò ad elencare:

  • Creazione dei tuoi dati: nella home page del tuo sito devi scrivere in maniera corretta i tuoi dati. L’indirizzo di posta elettrocnica certificato ci aiuta molto in questo; attraverso quest’ultimo, infatti, si può risalire con facilità alla sede legale dell’azienda;
  • Creazione della pagine per le privacy policies: crearla significa garantire agli utenti il trattamento dei loro dati personali;
  • Creazione delle condizioni generali di vendita: in questa fase bisgona essere molto chiari e precisi; ci dobbiamo mettere il più possibile nei panni di chi compra dal nostro store online e facilitargli il percorso da percorrere. Un suggerimento che mi sento di darti è  focalizzarti sulle cinque W classiche del giornalismo e scrivere chi vende, cosa vende, come lo vende, quando lo vende e quanto costa. Non dimenticare che le condizioni generali vanno inserite anche all’interno del corpo dell’email;
  • Creazione del box dove inserire il Codice Fiscale e la Partita IVA così da farli apparire come dati nella schermata che il cliente dovrà compilare in un secondo momento;
  • Creazione della piattaforma ODR per i consumatori non soddisfatti degli acquisti. L’idea di far nascere questa pagina è nata dopo un calo delle vendite online negli scorsi anni, infatti, molti clienti che non sempre si trovavano bene con gli acquisti non avavano nessuno spazio utile per scrivere le proprie lamentele. 

Creare il nostro primo prodotto

Direttamente dalla barra laterale sinistra che trovi sul tuo wordpress, puoi aggiungere il tuo primo prodotto. La schermata che ti si aprirà è molto simile a quella che sei stato abituato a visualizzare fino ad adesso per creare un tuo nuovo articolo.

WooCommerce: aggiungi nuovo prodotto

 

Nello spazio apposito scrivi il nome del tuo prodotto fleggando in modo corretto la catogoria ma puoi anche riportare una breve descrizione dettagliata che sarà visibile a tutti. A questo punto, dopo aver inserito in modo corretto i tag, puoi caricare l’immagine del prodotto che hai deciso di mettere in vendita.

Come usare correttamente i tag e le categorie di WooCommerce

Prima di caricare l’articolo sul tuo negozio online, è fondamentale che tu sappia utilizzare le categorie e i tag. 
L’utilizzo di questi ultimi consente al tuo visitatore di approdare con più facilità nella pagina da lui ricercata. Non sottovalutare, però, l’importanza dei tag: ti serviranno a migliorare anche l’ottimizzazione SEO sul tuo sito.

Le categorie, invece, ti sono d’ausilio per posizionare in modo migliore i prodotti sul nostro sito. Ad ogni categoria è possibile assegnare un nome. WooCommerce ti consente di inserire anche un nome amichevole; nel caso lo spazio dedicato a quest’ultimo lo volessi lasciare vuoto, lo stesso plugin penserà a compilarlo in modo automatico utilizzando il nome della categoria stessa.
Tra le impostazioni della nostra pagina, direttamente dall’opzione genitore, puoi decidere se far appartenere un prodotto alla categoria madre o ad una sottocategoria. 

 

Se dovesse far parte della categoria genitore puoi selezionare la voce nessuna; altrimenti far riferimento alla categoria genitore.
Nello spazio dedicato alla descrizione, aggiungi del testo per fornire maggiori informazioni sulla categoria alla quale si fa riferimento. Nello spazio Thumbnail potrai caricare un’immagine visibile nel tema prescelto che rappresenti la categoria. A questo punto, dopo aver riempito tutti i campi, vedrai finalmente apparirà l’impostazione da te selezionata.

Come creare un prodotto semplice

Guardando sulla destra dalla tua schermata WordPress dove sei abituato a scrivere il tuo articolo, vedrai che ci sono altre voci che ti permettono di fornire maggiorni informazioni sul prodotto che hai intenzione di mettere in vendita:

  • Salva Bozze: hai la possibilità di salvare le modifiche che hai apportato fino a questo momento;
  • Antepirma: cliccando su questa opzione ti si aprirà un’altra pagina nella quale puoi vedere il tuo lavoro svolto fino a quel momento senza che gli altri lo possano guardare;
  • Stato: mostro il punto in cui si trova il prodotto; è una valida alternativa tra bozza e pubblicità.
  • Visibilità: hai la possibilità di decidere chi può vedere il tuo prodotto;
  • Pubblica immediatamente:quando pensi che non dovrai apportare altre modifiche alla tua pagina questa opzione di permette di pubblicarla direttamente;
  • Visibilità catalogo: per questa voce troverai diverse opzioni. Potrai decidere, infatti, se far apparire il tuo prodotto nella pagina del negozio e sui risultati di ricerca; se farlo apparire nella pagina dedicata allo shop e nelle diverse categorie ma non falro apparire nei risultati di ricerca. Potresti decidere anche di farlo apparire soltanto nei risultati di ricerca. In ultimo potresti decidere di far vedere il tuo articolo soltanto a chi vuoi tu condividendogli il link. Un pò quello che succede quando carichi un video su Youtube e tra le opzioni decidi di salvarlo come non elencato. ( riguardare la forma)

Rimanendo sempre sul lato destro della tua schermata e scendendo un po’ ti renderai conto che ci sono altre voci che puoi utilizzare. Hai la possibilità, infatti, di inserire la singola immagine del prodotto e una serie di immagini secondarie da inserire nella voce galleria che l’utente può vedere una volta che apre la pagina del prodotto a cui è interessato.

Rimanendo sempre su questa schermata e scendendo un po’, il primo spazio che puoi decidere di andare a modificare è quello relativo al Codice Univoco, conosciuto meglio come COD.

Il Cod: a cosa serve

Che cos’è il Cod? Il COD è un codice univoco da assegnare ad ogni singolo prodotto che hai in vendita sul sito. Assegnarlo ti aiuterà a gestire meglio i tuoi articoli nel magazzino.
Puoi decidere anche di scaricare un ulteriore plugin che permetterà ai visitatori di fare una ricerca più approfondita grazie ai filtri con i quali riuscirà a trovare il suo prodotto occupando meno tempo. 
Sempre in questa schermata puoi inserire il prezzo del prodotto ed, eventualmente, il prezzo in saldo.

Di seguito ti mostrerò le altre voci presenti nella schermata:

Inventario e magazzino

 

Woocommerce:Inventario

L’inventario ti aiuterà a gestire il magazzino di uno specifico prodotto. Se dedicertai di fleggare la voce gestisci magazzino avrai, di conseguenza, la possibilità di gestire l’inventario per ogni singolo prodotto.
Un passaggio importante è l’inserimento della giusta quantità del prodotto. Il suggerimento che mi sento di darti è di prestare attenzione alla tipologia di e-commerce. Nel caso in cui il tuo fosse di abbigliamento, è preferibile inserire per ogni colore e taglia le diverse disponibilità. In caso di mancanza di prodotto, all’acquirente risulterà come prodotto esaurito. Se decidi di fleggare e abilitare, perciò, la gestione dell’inventario, passerai anche alla gestione del magazzino.

WooCommerce:ordine arretrato

Andando avanti e cliccando su Permetti ordini arretrati, invece, potrai dare la possibilità al cliente di acquistare un prodotto anche se non è disponibile. Naturalmente questa opzione la puoi prendere in considerazione solo e soltanto se sei certo che avrai modo di far arrivare il prodotto selezionato al cliente in un secondo momento.
Il discorso cambia per i prodotti che fanno parte delle edizioni limitate(EX: dischi, libri, merchandaisng vario). In questo caso è opportuno selezionare la voce venduto singolarmente proprio perché si tratterrebbe di prodotti pregiati con una tiratura limitata.

Spedizione

In questa casella specifichiamo il peso e le dimensione del prodotto che intendiamo spedire. Dovrai sicuramente indicare i diversi costi in base alle caratteristiche del prodotto.

I vari costi di spedizione

Tra le diverse opzioni, infatti, che la tendina del sito ci mette a disposizione possiamo trovare anche:

  • Tariffa Unica: in questo caso si fa riferimento ai metodi standard di pagamento che sei solito fare negli uffici postali. Se lo riterrai opportuno potrai decidere di applicare costi diversi in base al peso e all’ingombro dei diversi prodotti.
  • Spedizione Gratuita: è quella che forse da utente, fino ad oggi, speravi di trovare nel tuo carrello nel momento in cui acquistavi un oggetto. La maggior parte delle volte questa opzione è riservata ad utenti che comprano prodotti con un minimo di spesa.
  • Ritiro in sede: è l’opzione che più delle altre possono prendere in considerazione gli utenti che hanno anche un negozio fisico, oltre quello online.
  • Table rate: se il cliente avesse intenzione di acquistare prodotti della stessa tipologia ovvero dello stesso Cod, ad esempio da uno a cinque rossetti, dovrà affrontare un costo di spedizione differente rispetto ad un’altra spesa. Al contrario, se il compratore avesse intenzione di acquistare una quantità di prodotti molto alta, potrebbe non pagare la spedizione.

Classi di spedizione

Tra le diverse opzioni che WooCommerce ti mette a disposizione, c’è anche la possibilità di aggiungere una classe di spedizione. Scegliendo l’opzione Tariffa Unica vedrai apparire, di conseguenza, dei nuovi campi:

  • Costo Classe di Spedizione EX: rossetto
  • Costo Classe di Spedizione: EX: trucchi
  • Costo senza classe di spedizione
  • Tipo di calcolo

In ogni casella potrai inserire il costo. In quella in cui non è menzionata la classe andrà inserito un importo che di solito non applichi ai prodotti che hanno una classe ben definita. Nella casella tipo di calcolo, potrai decidere se sommare le classi di spedizione al totale o se utilizzare solamente il costo della classe di spedizione più onerosa.

Altre caratteristiche del WooCommerce

Le possibilità che il plugin più utilizzato al mondo per realizzare i siti e-commerce ci offre non finiscono qui! 
Dopo aver fatto una panoramica di tutte le caratteristiche principali per poter utilizzare dai primi step il tuo WooCommerce, per continuare ad esplorare e ad rimanere sempre aggiornato sul tuo shop online, ti elencherò altre opzione da far trovare al tuo cliente nel momento in cui navigherà sul tuo sito.

Articoli collegati

La voce articoli collegati permetterà di associare il prodotto ad altri; l’obiettivo è quello di cercare di inserire nel carrello dell’acquirente più prodotti possibili. Sicuramente una peculiarità che puoi attuare è quella di far connettere tra di loro i prodotti nel tuo shop.
Per usufruire di questo servizio sono disponibili tre opzioni:

WooCommerce: articoli collegati

  • UP-SELLS: in questo caso i prodotti appaiono nella pagina del prodotto che il cliente ha acquistato. Il cliente troverà dei prodotti più costosi e, perciò, di una maggiore qualità.
  • CROSS-SELLS:  un’opzione che ti permette di far apparire altri prodotti simili a quelli che hai comprato, nella pagina del carrello.
  • PRODOTTI CORRELATI: come avrai letto già prima, sono molto importanti i tag e le categorie che assegni ad ogni prodotto. In questo caso il cliente troverà dei prodotti che hanno lo stesso tag ed appartengono alla stessa categoria del prodotto che hanno acquistato.

Attributi e Avanzato

WooCommerce:attributi

Gli attributi risultano essere molto importanti per i nostri prodotti per fornire ulteriori dettagli. Possono essere, inoltre, utili anche per creare i prodotti variabili. Discorso altrettanto inverso è per l’avanzato. Tra le opzioni che puoi inserire in questa schermata c’è la nota di acquisto che il cliente stesso potrà visualizzare dopo aver acquistato il prodotto, definire l’ordine dell’ultimo prodotto acquistato rispetto ad altri prodotti. Potrai decidere anche di attivare o meno delle recensioni.

Come creare un prodotto digitale

Come ci suggerisce la definizione stessa, il prodotto di cui adesso andiamo a parlare è un articolo per cui chi lo acquista non deve sostenere spese di spedizione. Per te che avrai intenzione di caricare il prodotto infatti non appariranno più nel momento in cui fleggherai l’opzione virtual. Se nel tuo shop, perciò, vuoi vendere anche gli e-book, degli album musicali e qualsiasi altro prodotto di cui il cliente può usufruirne soltanto in modo digitale, questo è il luogo giusto per imparare le varie opzioni che hai a disposizione. Ma come non ti ricordi? Il procedimento è lo stesso dei primi passaggi, mi riferisco a quando hai creato e inserito i prodotti semplici. Quelle che cambieranno sono solo le opzioni.
Nella schermata in basso, infatti, oltre a cliccare virtual puoi decidere anche di cliccare sulla casella downloadable.

WooCommerce: prodotto scaricabile

Questa casella la devi fleggare solo se vuoi consentire al tuo cliente di scaricare l’acquisto dopo averlo comprato. Anche in questo caso, ci sono diversi tipi di Download che puoi suggerire al tuo cliente:

  • Downloadable files: si usa per scaricare il file;
  • Downloable limit: puoi decidere il numero di volte massime in cui il tuo prodotto è scaricabile;
  • Downloadable Expiry: il cliente ha un numero di giorni massimi dopo i quali il link risulterà scaduto;
  • Downloadable Type: puoi decidere, di un unico porodtto, cosa può e cosa non può scaricare l’acquirente.

Come creare gli attributi per un prodotto variabile

Il prodotto variabile è quello che interessa maggiormente a chi decide di scaricare WooCommerce per il proprio negozio online. 
A differenza del prodotto semplice visto sopra dove si può inserire soltanto il prezzo di listino ed il prezzo del prodotto in offerta, in questo caso puoi inserire le diverse caratteristiche e variabili che presenta. Si differenzia dal prodotto semplice anche perché ogni prodotto potrebbe variare di prezzo.
Il primo step da fare è creare gli attributi. Se il tuo business online si basa sulla vendita di abbigliamento creerai come attributi il colore e la taglia.

WooCommerce: aggiungi nuovo attributo

Possiamo decidere subito dopo di scrivere le caratteristiche del nostro prodotto nel box che troviamo sulla destra denominato Valore.
Attenzione a non dimenticare il simbolo “|” che lo stesso spazio ci suggerisce prima di iniziare a scrivere. Nel caso hai appena creato l’attributo delle taglie scriverai: s|m|l|xl.

Attributi:come selezionare la voce “Usato nelle variazioni”

Molto importante, prima di procedere, è selezionare la voce usato nelle variazioni: questa opzione ci consentirà di poter fare per ogni taglia un prezzo diverso. Una volta salvato il nostro nuovo attributo, ricaricando la pagina e tornando nuovamente sulla tendina, potrai renderti conto se le tue modifiche sono state apportate correttamente. 
Per ogni variazione che riscontrerai creata appositamente potrai inserire tutti i dati. Cliccando su procedi ti renderai conto che il sistema, in modo automatico, aggiungerà tutte le possibili variabili (EX: maglia gialla, taglia xl; maglia bianca taglia s e così via).

WooCommerce: caratteristiche del prodotto variabile

 

Nella schermata che appare subito dopo c’è la possibilità di configurare i prezzi di listino. Da questa schermata puoi apportare tante altre modifiche. Ti consiglio, almeno inizialmente di scrivere un prezzo di listino uguale per tutte le  variabili possibili del prodotto che hai inserito. Dopo aver terminato le modifiche, salverai la pagina e ricaricandola vedrai la scheda con il tuo prodotto direttamente sullo shop visibile a tutti. Il prodotto finalmente potrà essere acquistato e il tuo negozio online sarà il vero protagonista che ti permetterà di fatturare ma non solo: ti consentirà di far conoscere i prodotti.

Come gestire le email

Ti sarà capitato, sicuramente, di iscriverti a qualche corso di formazione online e ricevere subito, nella tua casella di posta elettronica la conferma dei dati con la relativa registrazione avvenuta con successo. Immagino, perciò, che tu sappia l’argomento che andremo a trattare. In questo caso, però, a inviare le email sei tu e non gli altri. Aspetto ancora più importante è che dal tuo e-commerce puoi spedirne addirittura tre di email. Attraverso le diverse impostazioni del pannello del tuo WooComemrce, infatti, puoi decidere che tipo di email ed informazioni fornire al tuo cliente nel momento in cui acquisterà un prodotto dal tuo e-commerce.

La schermata iniziale

Inizialmente il sito offre la possibilità di inserire i tuoi dati che in seguito appariranno al cliente il quale riceverà un email riassuntiva contenente i dati da te inseriti. Oltre a prestare attenzione al contenuto delle varie email, WooCommerce presta molta attenzione alla grafica. Attraverso l’anteprima della grafica, di cui il plugin stesso inizialmente ti fornisce una versione molto semplice da adottare, potrai vedere se tutti i dati sono stati inseriti in modo corretto. Uno dei consigli che mi sento di darti è quello di sfruttare a pieno tutte le caratteristiche che mette a disposizione il plugin per la grafica in modo da far capire al cliente che il tuo è uno shop che presta attenzione ai minimi dettagli. Tra le modifiche, infatti, che si possono apportare avrai l’occasione di: 

  • Modificare l’immagine ed inserire il logo;
  • Modificare il colore dello sfondo del negozio online dove i clienti passano più tempo vedendo gli articoli;
  • Modificare il testo dell’email inserendo grassetti, corsivi, colori diversi cercando di dare risalto a qualcosa di più importante.

Le diverse tipologie di email 

Sempre grazie al tuo WooCommerce e alle varie opzioni che hai a disposizione, puoi decidere anche di inviare un’email all’acquirente nel momento in cui viene ricevuto un nuovo ordine. Il cliente in questo modo avrà la certezza che la sua operazione è andata a buon fine. Ti mostro le varie tipologie più comuni:

  • Email post acquisto: il cliente, infatti, riceverà un’email nella quale sarà confermata la sua richiesta di acquisto. Anche in questo caso, come nel caso dei nuovi ordini, sarai tu a scegliere il formato dell’email (Testo, HTML o Multiparte).
  • Email per pacco in arrivo: stai per mandare la terza email! Al tuo cliente, infatti, arriverà un’email nella quale non dovrai dimenticare di scrivere il nome della spedizione, la data e l’ora prevista della consegna.
  • Email con le fatture: se il cliente al momento dell’acquisto la dovesse richiedere, infatti, hai la possibilità di mandare un’email con la fatturazione previo i giusti dati che ti sono stati forniti dal cliente stesso.

 

L’obiettivo della mini guida è stato cercare di mostrarti le caratteristiche e i passaggi principali per avvicinarti al mondo del business online ed in particolare fornirti gli strumenti necessari e di base per guidarti passo dopo passo verso la creazione e realizzazione del tuo plugin personale su WooCommerce.

Per creare il tuo shop online ti consiglio di ti consiglio di seguire il Master E-Commerce.

ARTICOLI CORRELATI

Aprire un'attività online e come promuoverle online FASHION ECOMMERCE

Riccardo Savino on InstagramRiccardo Savino on LinkedinRiccardo Savino on Twitter
Riccardo Savino
Laureato in Scienze Umanistiche indirizzo Spettacolo a Roma, mi sono trasferito a Milano per iscrivermi al Master in Comunicazione Musicale in Cattolica. Da diversi anni lavoro nel campo della musica occupandomi di Promozione Musicale e Management di artisti. Mi definisco una persona ambiziosa, desiderosa di conoscere e sapere, che ama il confronto.
Ho deciso di iniziare questa nuova avventura formativa da Digital Coach per arricchire le mie conoscenze professionali nell'ambito del Digitale.
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]