Seleziona una pagina

Ti stai chiedendo Instagram Shopping cos’è e come funziona? Nell’utilizzare la vetrina Instagram ti sei imbattuto nel messaggio “Instagram Shopping non approvato” e vuoi capire il perché?

Vorresti collegare il catalogo Facebook a Instagram ma non sai come fare? e ti stai domandando se Instagram Shopping e Facebook business manager possano interagire tra loro e ottimizzare il tuo business?

Se ti stai ponendo queste domande, sei nel posto giusto, seguimi! In questa guida ti spiegherò cos’è e come funziona Instagram Shopping online e come integrarlo al meglio con Facebook Shopping.

Scopri il Corso E-commerce Manager

 

Cos’è Instagram Shopping

Il tag shopping su Instagram è la nuova funzione che ti offre il noto social network per vendere online da questa piattaforma degli articoli fisici (esclusi servizi e prodotti digitali).

Instagram Shopping, tag shopping Instagram o vetrina è la soluzione ideale per chiunque voglia vendere direttamente i propri prodotti su questo social media.

I vantaggi in più che ti da uno shop online sul tu profilo Instagram aziendale, per la vendita diretta dei propri prodotti, sono che:

  • nel negozio online si aggiungono tutti i prodotti che desideri illimitatamente;
  • puoi garantire un’esperienza utente migliore e aumentare le vendite della tua attività;
  • la sponsorizzazione degli articoli è facile e immediata;
  • hai migliori condizioni di vendita;
  • agevola la comunicazione venditore-clienti;
  • puoi ricavare dati statistici facilmente (vedere le visualizzazioni, i clic e gli acquisti per ogni tuo prodotto);
  • può essere connesso alle principali piattaforme ecommerce.

 

In generale se il tuo tipo di vendita è occasionale per disfarti delle vecchie cose come: oggettistica, abbigliamento o cianfrusaglie che hai in casa, puoi servirti dei servizi marketplace. Invece, se la tua presenza sul social è orientata alla promozione di un attività continuativa dovresti allora preferire l’Instagram Shopping.

 

Lo shoppable post arriva in Italia

shoppable postLo shoppable post è il nuovo tipo di post che la funzione shopping del social acquisito da Mark Zuckerberg permette di pubblicare. 

Questo innovativo post di Instagram prevede un tag shopping dei prodotti speciale che collega gli oggetti della foto direttamente all’e-commerce corrispondente: è questa la nuovissima frontiera dello shoppable content.

Quante volte vi sarà capitato di scorrere le foto, scorgere gli oggetti più svariati (vestiti, scarpe, mobili, gadget, motori, orologi etc.), ed esclamare:

ma che bello, lo comprerei!

Se ugualmente a te è successo di avere la voglia compulsiva di fare shopping su Instagram sappi che: il social media di fotografie più utilizzato al mondo ci semplifica la vita mettendoci disposizione anche la sua vetrina per l’acquisto: gli shoppable posts rendono fattibile tutto ciò.

Il servizio nato dalla partnership tra Instagram e Shopify (una delle le piattaforme di e-commerce più utilizzata) è stato testato in America per circa un anno su un campione di aziende selezionate. Dopo il successo ottenuto l’iniziativa raggiunge perfino altri nove paesi tra cui l’Italia. Le aziende hanno così in mano un potente strumento per portare il content marketing in altri lidi e sfruttare l’influenza delle immagini su Instagram per incrementare le conversioni. 

 

Cos’è lo shoppable content

lo shoppable content è una strategia che unisce lo storytelling visivo all’acquisto immediato per aumentarne l’efficacia e rendere la user experience più esauriente e immersiva. 

shoppable contents letteralmente vuol dire “contenuti acquistabile” e si riferisce a tutti quei mezzi comunicativi, quali foto e video, in cui è fattibile selezionare un prodotto e comprarlo immediatamente dopo averlo visto. L’esigenza di alzare nuovamente l’asticella del content marketing deriva dalla consapevolezza del mercato: oggi le aziende, infatti, devono interfacciarsi con clienti sempre più esigenti, resi tali dal continuo avanzare della tecnologia e dalla conseguente fattibilità di avere “ora” quello di cui necessitano. Tutti i social ormai sono delle vetrine e sotto questa luce ogni utente vorrebbe ottenere rapidamente quello che cattura la sua attenzione tra un contenuto comunicativo e un altro. 

 

 

Le vie offerte da questo modello di comunicazione sono infinite e potenti perché toccano le corde emotive e sognatrici degli acquirenti latenti. Parliamo di prodotti che si inseriscono alla perfezione in un racconto senza snaturarlo, anzi dandogli valore con la propria presenza, e senza interromperlo (a differenza della classica pubblicità). Non a caso Instagram è nato come il “social dell’ispirazione”: già questo sembra un ottimo punto di partenza per sfruttare al meglio la creazione di storie e contenuti aprendo le porte a tante possibilità creative. Vediamo adesso come.

 

Si Può collegare il catalogo Facebook a Instagram?

La risposta è Si! Instagram si connette agevolmente al catalogo Facebook. Basta spuntare la pagina Facebook aziendale da congiungere, durante il processo di creazione della profilo business dell’Instagram shopping. Dopodiché si potranno taggare articoli con il tag shopping.

Partner che collaborano con Fb e consentono di configurare simultaneamente le vetrine dei social sono:

  • Bigcommerce (diretto competitor di Shopify)
  • ChannelAdvisor;
  • CommerceHub;
  • Quipt;
  • ShipStation;
  • Zentail.

Altresì Shopify si connette. Si tratta di una piattaforma per il commercio elettronico che consente agli utenti, che pagano un abbonamento mensile, di dare origine al proprio negozio online. Andando su questo strumento e aggiungendo un’applicazione è possibile connettere i due servizi: cosicché tutte le modifiche fatte nel negozio vengono automaticamente riportate sul negozio Fb e Insta.

 

Instagram Shopping: come attivarlo

Ora che abbiamo visto cos’è un Instagram Shopping passo subito a spiegarti come fare ad attivarlo. Per attivare il tag shopping su Instagramvendere prodotti devi possedere alcuni requisiti indispensabili:

  • un profilo business collegato alla pagina aziendale di Facebook;
  • un account configurato da un indirizzo IP situato in America, Regno Unito, Australia, Canada, Germania, Francia, Italia, Spagna o Brasile;
  • una pagina Facebook Shop approvata (fondamentale per il collegamento con i prodotti nella sezione “vetrina”).

Se soddisfi questi vincoli, potrai iniziare a caricare i post adibiti allo shopping su Instagram e permettere l’acquisto dei prodotti esplicitamente da una fotografia.

 

Creare il profilo Instagram aziendale

Creare un business profile sul famoso servizio di rete sociale è rapido e intuitivo. Gli step per crearla sono:

1) accedere ad un tuo usuale profilo; 

instagram accesso

2) selezionare su “impostazioni” e conseguentemente su “account” e “passa a un account professionale”;

instagram shopping impostazioni

3) scegliere la opzione “azienda” e premere su “avanti”;

profilo instagram aziendale

4) Indicare una categoria;

instagram shopping categoria profilo

5) Controllare le informazioni di contatto;

informazioni contatto

6)Congiungere alla pagina Facebook Shop oppure saltare il passaggio;

connetti a facebook shopping

Conclusi questi semplici procedimenti il gioco sarà fatto: verrai reindirizzato dal social media alla home principale dell’ account business, tramite il quale potrai ideare e gestire delle promozioni (per promuoverti) e analizzare tutti gli insights. Avrai così avviato un account aziendale con successo e ti resterà solamente da collegarlo alla vetrina su Facebook per aprire l’Instagram Shopping.

 

Creato il profilo aziendale prima di attivare il tag shopping su Instagram e taggare i prodotti devi fornire degli articoli. In che modo? I modi possibili sono due:

  1. associare Facebook shops;
  2. collegare un catalogo Facebook business manager.

Collegare Instagram a vetrina Facebook

Ora che hai il tuo profilo Instagram aziendale e ne sei l’amministratore devi congiungerlo al catalogo prodotti della vetrina Facebook per poter attivare il tag shopping su Instagram. I passi per farlo sono:

1) accedi a un account privato;

instagram accesso

2) entrare nella impostazioni e in seguito “account”;

instagram shopping impostazioni

3)successivamente cliccare “account collegati”;

collegare catalogo facebook a instagram

Verrà collegata istantaneamente la tua vetrina. Concluse queste facili procedure avrai finalmente connesso il catalogo Facebook a Instagram e sarai in grado di richiedere di attivare gli shoppable post.

Collegare a Facebook business manager 

In alternativa alla vetrina puoi collegare un catalogo in Business Manager con la lista dei prodotti da vendere. Si tratta di un file che riporta le informazioni della merce (ID, nome, categoria, disponibilità, URL del prodotto, URL dell’immagine e altro).

Per aggiungere il file catalogo in Business Manager procedi come segue:

  • apri Business Manager,
  • vai sulle “impostazioni”;
  • poi su “Persone e risorse”;
  • seleziona “catalogo dei prodotti” poi “aggiungi catalogo”;
  • genera un catalogo prodotti assegnando un nome e indicando la tipologia di articoli e cliccando su “crea catalogo”;
  • Congiungi delle persone al tuo catalogo prodotti (assegnando loro dei ruoli di gestione del catalogo) oppure clicca su Salta;
  • Salva le modifiche.

facebook business manager

Per il congiungimento Da “gestione dei cataloghi” selezioni il catalogo. Dalla tab “canali” ti porti su “shopping su Instagram” e poi su “collega profilo” e “aggiungi un nuovo profilo”. Ora troverai L’account collegato istantaneamente al catalogo business manager. Avrai connesso Instagram a Facebook business manager e sarai pronto per l’attivazione degli shoppable post.

 

Attivare il tag shopping su Instagram

Terminate gli steps precedenti potrai, in fine, inoltrare la richiesta di attivare Instagram Shopping seguendo i seguenti passaggi:

1)Accedere a Instagram e poi andare nelle “impostazioni”;

instagram accesso

2)selezionare “azienda”;

instagram shopping impostazioni azienda

3)Cliccare su “iscriviti a shopping”.

iscriviti a shopping su instagram

A questo punto, la tua richiesta sarà inoltrata e analizzata. Se viene ritenuta idonea il tag shopping verrà abilitato. Normalmente il social impiega pochi giorni, in certi casi potrebbe richiedere un lasso di tempo superiore. Generalmente un paio di giorni bastano e appena ottenuta l’approvazione, riceverai una notifica di avviso sul tuo account.

 

Come funziona il tag shopping su Instagram

Adesso che hai il tuo Instagram shopping vorrai comprendere come fare concretamente a usufruire del tag shopping su Instagram. Superate le procedure di configurazione fare degli shoppable post è intuitivo e ti permetterà di vendere su Instagram i tuoi prodotti.

 

Tag shopping Instagram: fare shoppable post

Il procedimento per creare uno shoppable post è immediato, basta seguire brevi e intuitivi passaggi. 

Come realizzare il post 

Lo shoppable post si crea come qualsiasi altro post ma con qualche semplice passaggio in più:

  1. Carica la tua immagine su Instagram: carica la foto, contenente il prodotto o i prodotti, proprio come faresti con qualsiasi altra immagine.
  2. Tagga i prodotti: una volta aggiunta la foto, seleziona per l’opzione “tag products“.
  3. Crea il collegamento con i prodotti su Facebook: una volta selezionato l’elemento da taggare comparirà la lista dei prodotti Facebook, seleziona il prodotto da collegare e abilita il tag. Pertanto ogni prodotto avrà all’interno della fotografia tutte le info necessarie e il prezzo relativo.
  4. Pubblica il post. 

tag shopping instagramtag prodotto shopping su instagram

 

L’uso da parte dell’utente

Dopo aver pubblicato il post l’utente riconoscerà la natura “shoppable” della foto grazie alla presenza dell’icona a forma di shopping bag situata nell’immagine, in basso a sinistra. Basterà un tap su questa icona per far comparire dei pop-up rettangolari all’interno della foto, uno per ogni prodotto taggato, con il nome del prodotto, le caratteristiche e ovviamente il prezzo. L’utente, a questo punto, potrà selezionare il prodotto che gli interessa e visualizzarlo nel dettaglio. Nel momento in cui fosse interessato all’acquisto, basterà un clic su “Shop Now” per essere catapultato immediatamente nella pagina dell’e-commerce di riferimento per procedere con il pagamento.

tag instagram shopping

Tag shopping non approvato?

Se qualcosa non ha funzionato correttamente potresti visualizzare nelle impostazioni la scritta: “Instagram Shopping not approved” oppure “il tuo account non è stato approvato per lo shopping su Instagram”. Per risolvere l’inconveniente controlla di avere rispettato questi passaggi:

  1. rispetti le Condizioni di vendita e normative Ricorda che puoi vendere articoli fisici (esclusi servizi e prodotti digitali);
  2. la tua attività è situata nei mercati consentiti? Ricorda che devi avere l’account configurato da un indirizzo IP situato nei paesi consentiti;
  3. la vetrina o il catalogo business manager sono connessi correttamente? Prova a verificarlo andando nelle”impostazioni” poi su “account” e infine su account “collegati”.

Se hai rispettato tutto e il problema sussiste puoi andare nelle “impostazioni” cliccare su “assistenza” e “segnala un problema” oppure selezionare “centro assistenza” e passare direttamente al centro assistenza Instagram.

 

Instagram Shopping: punti forti e limiti

Gli shoppable post hanno una potenzialità tutta da esprimere e da scandagliare. Il loro utilizzo potrà fare la differenza per molti brand, soprattutto per le piccole e medie aziende che possono trovare in questo servizio un mezzo economico ma efficace grazie ai molti assi nella manica di cui dispone.

 

Punti forti dello shopping su Instagram

1 – L’uso di un canale di acquisto preferenziale: L’80% dei navigatori internet su Mobile utilizza lo Smartphone per prendere decisioni d’acquisto o relazionarsi con i brand interessati. Il 34% lo usa anche per finalizzare la transazione.

2 – L’individuazione di acquirenti latenti: Solitamente chi accede ad un e-commerce lo fa perché sta cercando qualcosa, perché si è informato precedentemente e sa cosa gli serve con esattezza. Utilizzando un post, in cui si racconta in primis una storia, sarà possibile intercettare anche quegli utenti che dapprima di quel momento non avevano in programma di comprare il prodotto mostrato: non si fa altro che anticipare le esigenze dell’utente e a volte dargli vita dal nulla, come? Basta creare un’immaginario dietro il prodotti e con i post di Instagram la sfida diventa più semplice.

3 – La creazione di un’esperienza completa e diretta: l’utente non avrà scuse, anche il più pigro cederà, non si tratta più di vedere un prodotto in una foto, andarlo a cercare nel browser e poi passare all’e-commerce. Rendere tutto più veloce è il metodo per “accompagnare” virtualmente il cliente durante la sua esperienza e lasciare poco margine ai ripensamenti.

4 – Il soddisfare una tendenza ormai dilagante: questo servizio si inserisce spontaneamente all’interno del solito e quotidiano agire dell’utente. Una semplice navigazione può trasformarsi in un’opportunità di acquisto anticipando persino le esigenze del proprio target. Lo shoppable post non ha fatto altro che concretizzare una tendenza ormai dilagante tra gli utenti: usare ogni giorno i social come vetrine o magazine di moda da sfogliare. 

5 – L’ispirazione: Se si è bravi a creare dei buoni contenuti il prodotto passerà in secondo piano rispetto a quello che rappresenta e questo lo renderà ancora più interessante agli occhi dell’utente.

 

 

Il rischio da scansare è sicuramente quello di adoperare il profilo Instagram come un surrogato della piattaforma e-commerce ufficiale! Questo è un errore da evitare assolutamente. Tenere solo un Instagram Shopping è svantaggioso, difatti, conviene possedere un proprio ecommerce. Creare un sito di e-commerce è certamente la scelta migliore.

 

Limiti del tag shopping su Instagram

1 – Minori probabilità di generare vendite.

Puntare su Instagram Shopping limita la tua strategia di vendita digitale: mediante i social puoi captare solo una domanda latente! Le persone tendenzialmente li utilizzano per svagarsi e intrattenersi e non come mezzi per acquisire beni materiali, digitali o servizi. Invece realizzando la tua piattaforma di vendita puoi arrivare, attraverso google, a incontrare la domanda consapevole delle persone che vogliono realmente acquistare, ed effettuano una ricerca mirata e finalizzata all’acquisto.

2 – esperienza utente decisamente inferiore.

Le funzionalità di un e-commerce sono nettamente superiori e puoi migliorare la user experience in ognuna delle fasi del digital customer journey:

  • nella fase di awarness (consapevolezza) puoi intercettare la domanda consapevole accrescendo le occasioni di conversione;
  • la clientela potenziale arriva sul tuo punto vendita online all’istante senza passare da terzi (social o ulteriori intermediari);
  • potresti offrire la facoltà di registrarsi nell’area riservata, per fidelizzare al tuo negozio facendo accrescere il tuo brand;
  • l’utente, selezionando un prodotto, leggendo delle recensioni può convincersi maggiormente ed effettuare l’acquisto;
  • inoltre può mettere il prodotto nel carrello e proseguire alla pagina del checkout in maniera ottimale e personalizzabile (Un esempio è il comando inventato da Amazon: compra ora con un click).

 

Realizza un e-commerce e porta online i prodotti che vendi nel sistema tradizionale

Sei un aspirante imprenditore, non hai le competenze necessarie? Richiedi maggiori informazioni su come creare il tuo negozio online.

INFO E-COMMERCE PROGRAM

Vittoria Salvo
Laureata in discipline della comunicazione e specializzata in televisione, cinema e new media, coltivo una grande passione per il mondo sfaccettato e dinamico della comunicazione digitale: dalla scrittura al visual e dai video al creative content.
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[i]
[i]
[index]
[index]