Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.8 stelle
    4.8 / 5 (38 )
  • Vota!


efarma-anteprima-sito-farmacia-online

eFarma: anteprima sito farmacia online

Il mondo dell‘e-commerce ha aperto le porte anche ai farmaci. Quello che prima del 2016 era vietato, infatti, adesso è un mercato florido e in continuo sviluppo. La prima farmacia italiana ad aver esteso il proprio servizio online è eFarma, fondata dal giovane farmacista Francesco Zaccariello.

Lo abbiamo intervistato per conoscere la storia della sua attività.

 

 

Intervista al dottor Francesco Zaccariello

 

I primi passi

 

caroline kumar marketingPartendo dalla laurea in Farmacia, ci racconti com’è nata l’idea di vendere farmaci online?

Francesco Zaccariello eFarmaIn realtà mi sono avvicinato a questo mondo prima di iniziare il mio percorso di studio, perché già da ragazzino mi divertivo a vendere oggetti personali su eBAy. Quando ho iniziato a studiare Farmacia, poi, ho sviluppato per gioco community e siti web. Poco prima della laurea, tra il 2011 e il 2012, ho iniziato a interessarmi all’e-commerce farmaceutico, per unire la mia professione e la mia passione per il digital.

Dopo un anno e mezzo di studio e analisi dei trend e dei competitor del settore, che allora in Italia non esistevano ancora perché non si potevano vendere online farmaci da banco, ho studiato soprattutto il mercato europeo e in particolare la Germania e alcune case histories americane, pur sapendo che fosse un mondo completamente diverso dal mio. In seguito ho deciso di fondare eFarma, un’avventura impegnativa quanto divertente. 

 

Un nuovo modo di acquistare farmaci

 

caroline kumar marketingPerché tanti preferiscono acquistare farmaci online piuttosto che nella farmacia del vicinato? Come accorciate la distanza fisica?

Francesco Zaccariello eFarmaInnanzitutto vorrei chiarire il significato del termine “farmacia online” per capire cosa si possa acquistare sul web. In Italia dal 2016 è possibile acquistare farmaci online senza l’obbligo di prescrizione medica, i così detti farmaci da banco. Possono vendere online solo le farmacie e para farmacie autorizzate che già hanno un punto vendita fisico ed estendono la vendita anche online attraverso un iter burocratico gestito dal Ministero della Salute.

Noi siamo stati i primi in Italia a ricevere questa autorizzazione.

Perché si comprano online i farmaci da banco? I motivi per cui si compra online sono svariati: perché si vive in periferie e piccole isole e si vuole accedere ad un catalogo di farmaci più vasto, si trovano offerte particolari oppure prodotti che non si riescono a reperire diversamente. Spesso si associa al mondo dell’online la leva del prezzo anche se non è così, perché noi applichiamo delle scontistiche ma la leva del prezzo non è un elemento rilevante.

farmaciSi compra online perché si hanno a disposizione 60.000 prodotti che probabilmente la farmacia sotto casa non ha. Diamo la possibilità di accedere ad una mole di contenuti non indifferente, con le foto dei prodotti sempre aggiornate (abbiamo il primo archivio fotografico ad alta risoluzione in Italia), e questo consente all’utente di stare a casa in

comodità e leggere tutti gli aspetti del prodotto tramite schede tecniche esaustive.

Proponiamo inoltre una serie di servizi che garantiscono una esperienza di acquisto unica: ad esempio abbiamo lanciato un motore di ricerca per ingrediente. Infine il nostro e-commerce è asincrono, dato che si può acquistare quando si vuole, e le spese di spedizione sono molto basse. 

 

 

 

I prodotti più venduti

 

caroline kumar marketingCosa viene acquistato di più?

Francesco Zaccariello eFarmaI prodotti più ricercati sono quelli che creano più imbarazzo all’interno della farmacia: i più riguardano la sfera sessuale, la caduta dei capelli e il dimagrimento. Come categorie vendiamo soprattutto integratori, cosmetici e farmaci da banco. Un dato interessante è che acquistano da noi diversi anziani digitali, ossia gli over 65.

 

 

Strategia di marketing

 

caroline kumar marketingIn che modo comunicate con la clientela?

Francesco Zaccariello eFarmaLa nostra strategia di comunicazione parte dalla figura del farmacista, che è quello che siamo io e i miei collaboratori. Teniamo a sottolineare che dietro la tastiera ci sono dei professionisti affidabili. Siamo stati i primi in Italia a sviluppare un servizio clienti gestito da farmacisti attraverso una live chat attiva dalle 9 di mattina alle 18 di sera, dove facciamo consulenze molto spesso per i clienti più anziani anche con supporto telefonico.

Un altro aspetto importante è la struttura del menu del sito, dove si trovano per prime  le voci “rimedi per“, ovvero un elenco dei problemi fisici più diffusi tra noi. Cerchiamo quindi di soddisfare le esigenze del cliente. Inoltre gli articoli del nostro blog vengono scritti da farmacisti che danno risposte online alle problematiche più diffuse. Professionalità, garanzia e sicurezza è il nostro marchio di fabbrica.

 

 

 

Un successo costruito negli anni

 

caroline kumar marketingQual è la chiave del vostro successo?

Francesco Zaccariello eFarmaSenz’altro il focus, la determinazione e la costanza. Ho sempre creduto nel mio progetto di estendere il commercio di farmaci dei miei genitori anche online, persino quando in italia non esisteva una normativa in tal senso. Noi, infatti, abbiamo iniziato nel 2012 e abbiamo ricevuto l’autorizzazione solo nel 2016. Sono stati degli anni duri, perché i risultati del nostro lavoro erano scarsi, ma ce l’abbiamo messa tutta per farcela. 

 

medicine online

 

Vorresti avviare anche tu un’attività, ma non sapresti da che parte iniziare?

Ti consiglio di dare un’occhiata al nostro corso ” Come mettersi in proprio grazie al digitale “.

Puoi seguire anche da casa! 

 

ARTICOLI CORRELATI:

marketing manager farmacia

 

 

 

 

Caroline Kumar on FacebookCaroline Kumar on GoogleCaroline Kumar on InstagramCaroline Kumar on LinkedinCaroline Kumar on PinterestCaroline Kumar on Twitter
Caroline Kumar
Studentessa di Digital Marketing e laureata in Comunicazione. Piuttosto curiosa e sempre in movimento, mi piace sperimentare i nuovi mestieri digitali.