Seleziona una pagina

Si può vendere su Zalando? La risposta è sì.
È una tra le società europee di e-commerce più famosa al mondo. Creata nel 2008 a Berlino, negli anni si è evoluta offrendo il suo servizio di rivendita in 17 stati d’Europa verso l’abbigliamento generale e accessori. La piattaforma inoltre offre milioni di prodotti sempre aggiornati, tutti di qualità e a buon mercato.

 

Come iniziare a vendere su Zalando

L’utilizzo di Zalando lo conosciamo tutti: basta inserire uno o più prodotti dentro il carrello, pagare e con un click il gioco è fatto!
Per i rivenditori invece il problema è quello di vendere. Anche se difficilmente le persone scelgono di comprare qualcosa senza poter sentire la stoffa o il materiale, i tempi sono cambiati e molte persone scelgono di comprare online sia per mancanza di tempo nella loro routine quotidiana, sia per pura comodità. Ad oggi, sempre più negozianti, capiscono il valore di avere uno shop online dove poter vendere la propria merce, ma non tutti riescono ad aprire un sito di ecommerce, renderlo davvero valido e a farlo emergere come vorrebbero.

Per questo è fondamentale avere tutte le competenze necessarie per vendere online i prodotti della propria azienda. Scopri di più accedendo ai Corsi E-commerce.

 

Cos’è il Programma Partner

Ecco perché molte persone scelgono di avvicinarsi a siti più noti che facciano da sponsor, e che quindi possano fare da amplificatori del marchio facendo parte del Partner Program, vale a dire diventare un partner ufficiale.

I Partner che mettono in vendita i loro prodotti sul marketplace di Zalando, si dovranno occupare successivamente della creazione di un catalogo che deve essere multi-lingua, della logistica, del customer care e infine del marketing proprio. I brand e i rivenditori saranno responsabili della conformità dei prodotti, della spedizione, dei resi e cancellazioni. La vendita su Zalando, gioca in questo modo un ruolo da intermediario, guadagnando – come vedremo in seguito – in percentuale sulle vendite e sull’offerta dei propri servizi logistici e di marketing. Resta comunque ferma la sua funzione di garante della qualità del catalogo, imponendo regole severe che i venditori dovranno rispettare.

Il Partner Program consente al retailer di vendere i propri prodotti attraverso lo shop di Zalando.it.

Per vendere su Zalando bisognerà scrivere al seguente indirizzo: partnerprogram@zalando.it, dando alcune delle vostre informazioni. Così in pochi click potrete proporvi e successivamente vendere i vostri prodotti direttamente sul marketplace, iniziando così la collaborazione.

 

Vuoi essere uno specialista nel settore e-commerce e avere le qualità di un vero professionista?
Scoprilo qui con un semplice test!

 

test e-commerce specialist

 

Perché utilizzarlo e vantaggi per chi vende

Che siano importanti marchi o piccole attività, chi vende su Zalando ha molti vantaggi; i rivenditori possono raggiungere un’ampia clientela in poco tempo e poter gestire le offerte e i prezzi della merce accedendo alla piattaforma. Inoltre il sito offre assistenza costante oltre che il supporto tecnico e certamente, una notorietà che negli anni Zalando ha saputo acquisire con grande successo. Il marketplace tedesco è un canale di vendita strategico: attira nella media oltre 106 milioni di visite al mese. Il che rappresenta dunque una vetrina globale irrinunciabile per tutti i brand di moda. Non è necessario offrire sconti considerevoli, perché contrariamente ad altre piattaforme, per vendere su Zalando non è necessario intraprendere la cosiddetta “guerra dei prezzi”, ma è possibile vendere anche prodotti della stagione attuale allo stesso prezzo degli altri canali di vendita. Inoltre, offre la possibilità di restituire un ordine entro i 100 giorni, contribuendone a ridurre la frizione all’acquisto.Vantaggi di vendere su Zalando

Zalando conosce bene i propri utenti e ha estrema cura per i contenuti e i dettagli, creando un’esperienza di navigazione piacevole. Non importa quanto il tuo business sia grande o strutturato, l’importante è soddisfare i requisiti che impone la piattaforma. Viene richiesto in cambio che si segua rigidamente le regole del sito: vendere prodotti che rientrino nelle categorie abbigliamento, scarpe e accessori, oltre che il reso e la spedizione sempre gratuita.

È un canale orientato alla sostenibilità. Tra qualche anno, Zalando taglierà fuori dalla sua piattaforma tutti i brand che non rispetteranno i precisi canoni etici e sostenibili. E tutti noi sappiamo quanto questo sia importante, oggi più che mai. Avere una piattaforma che sia attenta alla tutela dell’ambiente, può solo che trarne beneficio anche all’immagine dei brand che si trovano all’interno.

Sono oltre 1000 i brand che hanno deciso di collaborare e vedere su Zalando, e molti sono i brand italiani che hanno già usufruito della collaborazione: come Armani, Versace, Missoni e Patrizia Pepe, tanto per citarne alcuni.

Ma andiamo più nel dettaglio e parliamo di vantaggio multiplo.

 

Per i negozi

Per i commercianti indipendenti, entrare nella maratona del business online con un leader capace di generare traffico adeguato e un volume d’affari valido, diventa rilevante. Molto più significativo e di valore che creare dei luoghi in cui la merce viene consegnata a clienti che arrivano per ritirarla e che lasciano una firma su un foglio di carta.

Qui entra in gioco invece, la relazione iniziata su Zalando tra un consumatore e un commerciante fisico che può apportare anche quel tocco finale.

Abbiamo bisogno quindi di:

  • un nuovo tipo di generazione di commercianti non ingessati e fiacchi.
  • aziende che siano propense alla distribuzione e che sappiano impostare una vera relazione brand-rivenditori.

 

Per il consumatore

Scoprire e riscoprire dei nuovi negozi sotto una insegna funzionale e sicura come Zalando, moltiplica in un modo incomparabile le offerte che altri offrono nella vita reale. In funzione a ciò che ognuno cerca, si possono anche sviluppare delle nuove relazioni e modelli di business online che posizionino anche le piccole attività in un nuovo modello sociale.

 

 

 

Farlo al meglio con la strategia giusta

I clienti solitamente desiderano poter toccare con mano il prodotto e provarlo, per vedere se la taglia potrebbe essere giusta o meno. Come non essere d’accordo! L’impiccio di dover rispedire il pacco indietro non piace a nessuno, e dopotutto, l’esperienza dal vivo rimane un ingrediente importante dietro al successo.
Per i marchi più importanti sappiamo tutti quanto sia rilevante avere una strategia di vendita sul campo; i più famosi Atelier sono un esempio di quanto il saper vendere bene il prodotto e presentarlo al meglio possa influenzare positivamente le vendite e consolidare la posizione del proprio marchio nella mente dei consumatori.

Questo però non vuol dire che tu non possa fare la stessa cosa anche online! In tal caso, porsi dei precisi obiettivi e saper sviluppare una strategia di marketing propria può davvero fare la differenza, oltre che ad apprendere nuove conoscenze tecniche e informatiche all’avanguardia.vendere su zalando-strategia

Ecco perché esistono strumenti per far sì che i tuoi prodotti “prendano vita”, come la fotografia e la post produzione. Questi sono gli alleati di cui avrai bisogno. Utilizzare immagini di alta qualità può davvero fare la differenza per il tuo brand.

La rappresentazione del soggetto con una definizione elevata colpisce subito l’attenzione di chi sta scorrendo col dito i vostri prodotti, e quello che salta all’occhio sono proprio i dettagli, i colori che corrispondono il più possibile agli originali, le rifiniture perfettamente messe a fuoco, sono un preciso lavoro di post produzione.

Non meno importante è la descrizione del prodotto. Mostrando i numerosi dettagli dei vari materiali, della vestibilità e del design si potrà quindi raccontare come in un libro illustrato la storia del prodotto.

Così, saper offrire ai clienti la miglior esperienza anche davanti a uno smartphone o a un computer non sarà da meno. Si tratta di far fronte alla mancanza di tutte quelle informazioni e sensazioni che avrebbe il prodotto se fosse in negozio, dando l’opportunità di trasmettere l’impressione di avere il prodotto reale davanti agli occhi. E il cliente non sentirà nemmeno più il bisogno di provarlo.

  • La regola vale anche online: qualità + dettagli = + clienti e fatturato

Attrarre i clienti online è lo scopo, e Zalando ha capito il messaggio. Nonostante i numerosi brand che gli vengono assegnati, la società continua ad investire fondi e risorse. Non a caso è il primo shop online nel settore moda per il tasso di conversione. Il sito offre 7-8 immagini di alta qualità, inserendo alcune volte la visuale a 360°.

 

Se ti interessa conoscere i segreti per gestire un negozio online di successo

 SCOPRI IL CORSO E-COMMERCE SPECIALIST

 

 

Un e-commerce di valore

Come dicevo all’inizio, un proprio sito di e-commerce ti darebbe l’opportunità di dar valore alla tua azienda e condurre al successo la tua azienda/attività. Creare il tuo negozio online ti permetterà di vendere in totale autonomia senza essere solo un “ospite” su una piattaforma. Inoltre, potrebbe anche essere più semplice per i tuoi clienti che, scorrendo col mouse, avranno il focus solo sul tuo sito senza la disattenzione di altri competitor.

Per prima cosa, bisogna creare il valore oltre che il prodotto. Si parla più semplicemente di creare valore intorno al prodotto, andare oltre e iniziare a mirare sui servizi che possono offrire dei benefici ai clienti come:

  1. ridurre i rischi con garanzie, attestati etc;
  2. risparmio di tempo con servizi di logistica;
  3. customer care (telefono, email etc…) per guida, consulenza e supporto tecnico;
  4. aiuto nel processo decisionale di acquisto con forum, test, feedback dei clienti, o meglio ancora, un supposto “umano” che ti porta alla scelta del prodotto tramite customer care – come se fosse un reale venditore in persona;
  5. aiuto nel tenersi sempre aggiornato anche nel tempo tramite newsletter o sezione articoli sfruttando strumenti di Marketing Automation, per permettere di personalizzare i contenuti e le promozioni in base al singolo cliente.

 

 

Che tipo di prodotti vendere su Zalando

Zalando è un portale interamente dedicato alla vendita di prodotti fashion e beauty, dai brand sportivi e lifestyle a una sezione riservata ai marchi di lusso nella sezione Premium. Gli articoli dello shopping club di Zalando, includono:

  • Moda donna, uomo e per bambini
  • Abbigliamento sportivo
  • Scarpe e accessori
  • Biancheria intima
  • Gioielli e orologi di design
  • Calzature dei migliori brand
  • Articoli di arredo per la casa.

Già da qualche anno inoltre, Zalando ha deciso di aprire una sezione dedicata al beauty e ai prodotti di bellezza. Viene definito “un passaggio naturale” l’apertura di questa nuova sezione, Il target sono principalmente le donne (il 70 per cento degli utenti di Zalando) e i giovani, dai 20 ai 35 anni.

I prodotti, se di un particolare brand, devono essere in vendita su Zalando solo se 100% originali. La qualità degli articoli deve essere quindi gestita dal team Buying del sito. Questi, non vengono in alcun modo manipolati da Zalando e vengono spediti con etichette ed eventuali confezioni originali. Se disponibili vengono inviati anche i certificati di originalità.

 

 Certificati e diventa un E-commerce Manager

 

Quanto costa vendere su Zalando

Il venditore è tenuto a versare delle commissioni che possono variare in base alla categoria del prodotto. Ad oggi il costo delle commissioni varia da un rivenditore all’altro. Dal 2020 a ciascun rivenditore saranno invece applicate commissioni standard in base alla categoria e al prezzo finale. Le commissioni che potrete ottenere vendendo su Zalando arriveranno fino all’ 8%, con alcuni regolamenti speciali per i “top seller“. L’accredito delle commissioni che hai generato tramite il marketing dei prodotti verrà effettuata entro i 60 giorni dal momento della vendita.

 

Come promuovere i prodotti su Zalando

Per alcune categorie, vendere su Zalando può risultare meno costoso rispetto ad altri competitor – come nell’esempio di Amazon. Per aumentare la visibilità e quindi aumentare la vendita dei propri prodotti su Zalando, i Partner hanno a disposizione i molteplici strumenti offerti da ZMS (Zalando Marketing Services), il gruppo dedicato al marketing.

Su i seguenti formati inoltre, i Partner possono attivare specifiche campagne.

  • Homepage Teaser: mostrata in prima o seconda posizione sulla home page il cui scopo è quello di suscitare la curiosità del pubblico prima che “apra la busta” ed esamini il contenuto.
  • Engagement Teaser: un’immagine o un video, sempre posizionato sulla home page, attira l’attenzione; Ideale per fare storytelling.
  • Category Ad: immagine che è collegata ad una categoria specifica, incrementando così la generazione di awareness e il coinvolgimento del pubblico.
  • Countdown Teaser: conto alla rovescia che serve a originare curiosità e popolarità sui nuovi prodotti.
  • In-catalogue Teaser: immagine che emerge durante la navigazione quando ti trovi all’interno della categoria.
  • Co-curated products: prodotti che vengono curati, volti a spingerli tra i primi nella pagina di ricerca.
  • Newsletter Teaser: campagna di newsletter informativa/creativa nei mercati europei.

Per la navigazione mobile invece:

  • Video
  • Caroselli di prodotto e di brand.

Uno dei servizi più innovativi è Collabary by Zalando, la piattaforma dedicata agli influencer, volta a facilitare la collaborazione tra marchi e content creator.

In un mondo ormai digitalizzato e in continuo sviluppo, bisogna stare al passo e aprirsi a nuove possibilità per cercare di migliorarsi e tenere sotto controllo la propria attività. Nel corso troverai tutto ciò che ti serve per poter lavorare in modo efficiente e ai massimi livelli nel mondo dell’e-commerce, con tutte le giuste competenze per diventare un leader nel tuo settore.

 

Ti servirà solo una guida per farlo

 RICHIEDI UNA CONSULENZA STRATEGICA GRATUITA

 

 

Articoli correlati:

come-creare-un-e-commerce   e-commerce-project-manager-chi-e-cosa-fa-quanto-guadagna   Mobile-commerce-come-fare-shopping-da-smartphone

 

Elisabetta Gava
Da sempre con una forte passione per la scrittura e la fotografia, ho coltivato l'interesse per i Social Media e per il Digital Marketing. Penso che non ci sia niente di meglio che trasformare le passioni nel proprio lavoro affinando creatività e competenza; per questo cerco sempre di migliorarmi.
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[i]
[i]
[index]
[index]