Seleziona una pagina

 

Bibite Paoletti nasce a Folignano nel 1910 quando il messo comunale Enrico Paoletti, gestore anche dell’osteria del paese, decide di dar vita a una piccola produzione di bibite gassate. Iniziando cosi la produzione nel 1922, sotto la casa paterna negli stessi locali dell’osteria: gassose e spume nella storica bottiglietta con la pallina di vetro che faceva da tappo.

 

Bibite Paoletti conta oltre 10mila follower su Facebook. Navigando su tutti i social network è riuscita piano piano sia con inserzioni ma sopra tutto in modo organico a vendere sia internazionale e locale. Per conoscere come è avvenuta questa digital transformation ho intervistato Chiara Poli, creatrice di strategie di comunicazioni e marketing ecc.

Andiamo!

 

 

 

Introduzione

 

Bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-studente

Chiara ci racconti chi sei e come è nata l’azienda?

bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-chiara-poli

Assolutamente si, mi chiamo Chiara Poli e sono una digital strategist ormai da diversi anni con l’azienda Bibite Paoletti. Ho iniziato questo percorso nel 2014 interrotto per qualche anno, per poi riprenderlo ad ottobre nel 2018. L’azienda in questione è un azienda storica italiana ascolana che lavora nel settore delle bibite gassate dal 1922 producendo appunto succhi made in Italy. La prima produzione è stata fatta con due prodotti primario, spuma e gassosa, integrando nel tempo tutte le altre bibite tradizionali come l’aranciata, la limonata ecc. Una volta avuto un successo straordinario Bibite Paoletti decise di integrare oltre alle bibite analcoliche la birra artigianale di 3 tipi: bianca, bionda e ambrata. E’ oggi conosciuta in tutto il mondo in particolar modo per la spuma.

 

Bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-image

 

Tradizione italiana e alta qualità degli ingredienti in 11 diversi sapori, tipici dell’italian style, perfetti per tutti quei momenti in cui nasce la voglia di dissetarsi in modo sfizioso e originale. La veste grafica elegante e leggermente retro’ è in linea con la italianità del prodotto; un design accattivante e raffinato per tutti i formati che ha come protagonista “frizzantina” la loro testimonial amatissima, sempre sensuale, allegra e solare. Le Bibite Paoletti sono ideali per ogni occasione

  • Frizzanti per le feste con gli amici
  • Rinfrescanti nelle calde giornate d’estate 
  • Gustose
  • Sempre all’insegna dell’inimitabile stile italiano 

 

Bibite in vetro da 0,25 cl Bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-bottiglie-da-25-cl

 

 

 

 

 

 

Professione digitale

 

Bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-studente

Che ruolo hai all’interno dell’azienda?

bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-chiara-poliSono una digital strategist e anche giornalista, mi occupo di tutto quello che è la comunicazione, in particolar modo quella online, sia per i social media sia per il sito web e per tutti quelli che possono essere i comunicati stampa, rassegna stampa, eventi ecc, tutto ciò che riguarda la comunicazione a 360°. C’è un altra mansione nel reparto commerciale che consiste nel contrattare con i clienti, inviare il materiale specifico contattando i dovuti distributori, concentrandosi più sulla parte offline della comunicazione.

 

Bibite Paoletti e i social media

 

Bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-studente

Quali sono le piattaforme più usate tra i social network?

bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-chiara-poliCome social network primari usiamo Facebook e Instagram. Come social secondario usiamo Googlemybusiness per la partecipazione agli eventi e per narrare l’azienda, un social molto utile per l’indicizzazione e per la SEO. Non tralasciamo Pinterest per trasmettere contenuti attraverso le immagini, Linkedin per opportunità lavorative e Youtube anche se da migliorare per averlo usato poco rispetto ad altri, per trasmettere i contenuti attraverso i video.

 

Struttura aziendale vecchio stampo

 

bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-azienda-storica

 

Bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-studente

Com’era strutturata l’azienda prima dell’avvento del mondo digitale?

bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-chiara-poliPrima dell’avvento del mondo del digitale l’azienda veniva monitorata da due fratelli tra cui uno, a malincuore è venuto a mancare. Negli anni 50 le Bibite Paoletti, e in particolare, la gassosa e la spuma, si affermano in tutto il territorio Piceno dove sono distribuite diffusamente e la posizione nel mercato della ditta aumentava. C’era un rapporto molto stretto con i propri clienti (b2b) con un immagine abbastanza forte attraverso il quale venne ricordata per la sua figura vintage. Inoltre c’è stata la partecipazione a eventi molto noti sia localmente che fuori dalle marche, anche a livello internazionale, inserendo la presenza nei film o fiction partecipando ad alcuni programmi della Rai e di Sky.

 

 

 

 

Bibite Paoletti rimane molto colpito e fidelizzato con un ottimo passa parola di clienti che contattano per acquistare online. Grazie alla comunicazione online sono riusciti ad aumentare tanti follower in maniera organica attraverso le recensioni rimanendo sempre il più possibile vicino il cliente per qualsiasi dubbio o chiarimento.

 

Strategia vincente 

 

Bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-studenteIn cosa il marketing digitale è vincente per il loro business?

bibite-paoletti-una-bella-storia-italiana-di-frizzante-passione-chiara-poli

Beh, sicuramente per creare conoscenza del brand, perché essendo un azienda non troppo grande e avendo competitor molto più grandi è difficile comunque fidelizzare i clienti. Inoltre c’è molta concorrenza nel settore delle bibite gassate sopratutto perché molte si sono dedicate al bio cosa che la nostra azienda non ha fatto per scelta, perché non avrebbe avuto alcun senso dividere anche questa sezione. E’ stato vincente anche perché siamo riusciti a scoprire distributori con pagine a nome Bibite Paoletti facendo pulizia nei vari canali di internet reimpostando la vera e propria presenza online rendendola attiva. La cosa che mi affascina particolarmente è proprio il contatto con i clienti, interagendo con loro ottenendo feedback, con il quale ci ha aiutato a capire come venivamo percepiti.

 

Se siete interessati alle tematiche trattate nel corso dell’intervista, vi suggerisco di dare un occhiata al corso E-commerce Management e quello di digital strategy proposti dalla nostra scuola. Tutti i nostri corsi sono disponibili in modalità: diretta online – in aula a milano – on demand quando vuoi.

 

ARTICOLI CORRELATI:

amazon-house-in-a-boxe-articolo-correlato the-fork-articolo-correlato

 

 

 

 

 

 

 

 

Suppa carlo
Sono uno studente di digital marketing. Ho intrapreso questo cammino dopo aver visto il mondo digitale in piena crescita, voglio specializzarmi e crescere in questo settore.