Seleziona una pagina

Tutti i giorni siamo sempre più connessi con tablet e smartphone. Questo è quello che si evince secondo una ricerca effettuata da We Are Social, infatti tendiamo sempre più a utilizzarli quando siamo in viaggio, nelle file d’attesa o quando andiamo al supermercato ed è un fenomeno in crescita che riguarda tutto il mondo.

Dalla ricerca si evidenzia chiaramente che il 35% della popolazione mondiale è connessa su internet e che almeno un 26% di loro ha almeno un account su un social network. Altro dato interessante è la penetrazione del mobile che sempre stando alla ricerca ha raggiunto il 93%

C’è da dire anche che la diffusione di internet va a pari passo con lo sviluppo di una nazione, infatti la diffusione è alll’81% in America del nord, 78% nell’Europa dell’ovest e 63% in Oceania scendendo drasticamente al 18% in Africa e addirittura 12% nel sud dell’Asia.
Ovviamente stesso discorso riguarda l’uso dei mezzi social quali Facebook, Twitter, ecc… .

we are social dati mobile

Spostandoci appunto nella parte social di internet, e precisamente nella zona che riguarda gli utenti attivi, troviamo al primo posto con quasi 1,2 miliardi di users Facebook ma sorprendentemente al secondo e terzo posto ci sono rispettivamente QQ e QZone i social cinesi (Facebook e similia sono vietati).
Altro dato interessante riguarda WhatsApp, che si è rivelato il sistema di messaggistica istantanea più usata al mondo guadagnandosi un quarto posto con i suoi 400 milioni di utenti attivi seguito da Google+ (300 milioni), WeChat (272 milioni) e Linkedin (259 milioni). Twitter si piazza al terzultimo posto con “soli” 232 milioni di utenti, poi Tublr con 230 milioni e Tacent Weibo con 220 milioni di user attivi.

In generale quindi i numeri parlano di un 151% di ecosistema mobile in Europa centrale, 101% in America del nord, 90% in Asia, ma essa tocca il picco più basso con un 67% nel continente africano.

Per quanto riguarda la diffusione della banda larga sul mobile ci possiamo ricollegare tranquillamente a quanto detto prima, cioè che la sua diffusione sembra andare di pari passo con lo sviluppo della nazione, infatti possiamo notare una percentuale molto alta in America e Oceania (rispettivamente 72% e 66%), che arriva al 55% in Europa e cade precipitosamente al di sotto del 10% in Africa per poi raggiungere addirittura il 4% nel sud dell’ Asia.

Schermata 2014-02-24 alle 16.13.44

Veniamo ora alla situazione nel nostro paese, purtroppo anche in questo caso l’Italia non fa una gran bella figura, con una penetrazione di internet del 58% sul territorio, che equivale a circa 35 milioni e mezzo di utenti, stando così dietro alla Polonia (65%) e allontanandosi anni luce da quella che è la situazione nel Regno Unito, Canada e Germania (rispettivamente 87%, 86% e 84%). Dietro di noi c’è l’Argentina con un 55% e la Russia (53%).
Lo stesso non si può dire del tempo trascorso sul web giornalmente che arriva mediamente a 4.8 ore su pc fisso o portatile e di 2 ore sul mobile, in linea quindi con paesi come Turchia e Canada e leggermente superiore rispetto a Cina, Australia e Regno Unito. Dato curioso invece riguarda i primi classificati, infatti si può notare che sono tutti paesi in via di sviluppo e sono Brasile, sud Africa, Indonesia e Messico; quest’ultimo addirittura ha la media di ore trascorse sul web via mobile più alta di tutte con i suoi 3.2 ore giornaliere.

L’utilizzo dei mezzi social e il tempo trascorso su di essi invece sono buoni e si parla rispettivamente di un ottimo 42% di utenti attivi (Facebook penetration) e 2.5 ore spese giornalmente.
Ci classifichiamo al quarto posto invece per quanto riguarda la penetrazione del mobile, che nel nostro paese è arrivata a un buon 158%, cioè poco più di 97 milioni di abbonamenti, un dato eccezionale considerando che la popolazione italiana ammonta a circa di 60 milioni.

we are social statistiche web

Altri dati interessanti sono poi che il 16% degli utilizzatori di smartphone e tablet usano servizi di geo localizzazione e il 47% usa costantemente app sul prorpio dispositivo mobile.

Facebook è il social network piu utilizzato dall’83% di utenti seguito da Google+ (53%)e Twitter (41%), basso invece l’uso del social network professionale Linkedin (24%) e quello di condivisione foto Instagram (17%).

Numeri interessanti invece per la diffusione degli smartphone che sul totale della popolazione raggiunge il 41% e il 92% degli utenti li utilizza per fare ricerche a livello locale, l’84%  per cercare prodotti e servizi e il 30% per fare acquisti.

A questo punto non ci resta che vedere come saranno i numeri di questo 2014.

 

Edoardo Erroi
Master in Digital & Social Media Marketing
Digital Coach
it.linkedin.com/in/edoardoerroi/
google.com/+EdoardoErroiOfficial

 

 

 

Edoardo Erroi