Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.7 stelle
    4.7 / 5 (24 )
  • Vota!


The Italian Community è una startup e un portale che comprende una Business Directory per attività italiane nel Regno Unito, con varie sezioni per aiutare gli italiani a sentirsi a casa anche all’estero.
Ho intervistato Claudio Colombo, Head of Growth di The Italian Community, che ci racconta la strategia SEO che usa il portale.

 

Cos’è e Cosa fa The Italian Community?

 

Per chi non la conoscesse, The Italian Community è una startup ed un portale che comprende una Business Directory per attività italiane nel Regno Unito, possiamo dire una sorta di Pagine Gialle del Regno Unito.

Comprende una sezione lavoro con offerte per italiani a Londra e nel Regno Unito, un blog per aiutare coloro che si vogliono trasferire e comprende infine un ecommerce di prodotti italiani per gli amanti del Made in Italy.

 

 

La SEO come punto di partenza

 

Come ti sei affacciato alla SEO?

Ho iniziato a lavorare nella SEO più di 10 anni fa per un e-commerce di prodotti IT e da quel momento mi sono appassionato e specializzato sempre più in questa materia.

Ho fatto anche un Master Digital & Social Media Marketing a Digital Coach che mi è servito molto per affinare le mie tecniche e adesso continuo a collaborare come figura di Coach

 

Quanto è importante la SEO nella strategia digitale di The Italian Community?

La SEO per The Italian Community è fondamentale, basti pensare che il 90% delle nostre visite, che sono milioni all’ anno, arrivano dai motori di ricerca.

In generale il mio pensiero è che puntare sulla SEO sia fondamentale, non solo per The Italian Community, ma per tutti i business.

A differenza di Google Ads, ad esempio, dove paghi per essere visibile ma appena smetti di pagare scompari;  a differenza dei Social Media, dove crei pagine e profili su piattaforme che non ti appartengono, quindi devi sottostare alle loro regole e se per caso chiudessero ti ritroveresti con un pugno di mosche in mano, la SEO è un lavoro che fai sul tuo sito di proprietà e ti consente dei risultati che rimangono nel tempo.

Chiaramente bisogna continuare a lavorarci e stare aggiornati con le modifiche degli algoritmi, ma una volta che riesci a posizionare la pagina, hai un risultato che resterà nel tempo.

Una SEO strategy ad hoc

 

In cosa consiste la SEO strategy di The Italian Community?

La SEO strategy di The Italian Community si basa sulla produzione di contenuti e sulla ricerca continua di backlink.

Per quanto riguarda la ricerca di backlink abbiamo la fortuna che molti arrivano organicamente, soprattutto da testate giornalistiche anche molto importanti.

Oltre a questo facciamo anche molta PR, per cercare di farci conoscere il più possibile e fare in modo che si parli di noi. Per quanto riguarda la produzione di contenuti facciamo una divisione tra B2B e B2C e nell’ambito di business cerchiamo di produrre contenuti con l’obiettivo di attrarre attività italiane che vogliono internazionalizzarsi e farsi conoscere all’estero, oltre che attrarre attività già presenti sul territorio britannico a cui proporre l’iscrizione alla business directory e la pubblicazione di offerte di lavoro per italiani.

Per quanto riguarda i customer produciamo 2 tipologie di contenuti: un per gli italiani che sono già nel Regno Unito, a cui proponiamo offerte di lavoro, consigliamo le attività italiane presenti sul territorio e proponiamo prodotti italiani acquistabili nel nostro shop online.

Un’altra tipologia di contenuti è per gli italiani che sono in Italia ma che hanno l’intenzione di trasferirsi. A loro diamo indicazioni su come fare e quello che serve per trasferirsi, inoltre tramite dei partner che abbiamo selezionato, li supportiamo durante questo periodo, aiutandoli nella ricerca lavoro, nella ricerca di un corso di inglese e nella ricerca della casa.

 

 

Quali sono i tools principali che utilizzate per la SEO strategy di The Italian Community?

I tools principali che utilizziamo per la SEO strategy di The Italian Community sono SemRush, per l’analisi di keyword, competitors e backlinks, Google Adwords per l’analisi dei volumi di ricerca ed avendo un sito WordPress utilizziamo Yoast per semplificare la scrittura di SEO Title e Desription e WP Rich Snippet per i dati strutturati. Utilizziamo inoltre Google Analytics per l’analisi del sito.

 

 

 

Quale consiglio daresti per impostare una SEO strategy di successo?

Secondo quello che sto notando, l’utilizzo metodico delle keyword sta perdendo di importanza, nel senso che Google sembra dare sempre più importanza al comportamento generale degli utenti sul sito e sulle singole pagine.

Quindi fattori come il tempo di permanenza sul sito, il numero di pagine per sessione, il bounce rate stanno diventando sempre più importanti.

Per questo bisogna curare molto il contenuto del sito e delle singole pagine, che deve essere di valore, e pensare molto attentamente alla struttura di link interni del sito.

In secondo piano metterei ancora i backlink e al terzo gradino di importanza metterei lunghezza del testo e utilizzo ad hoc delle parole chiave, sia nel testo che nei tag.

Questi gli importantissimi consigli di un SEO specialist importante come Claudio Colombo, che forte del suo campo ci svela anche i segreti della SEO strategy che utilizza con The Italian Community.

Un ringraziamento a Claudio va anche per la disponibilità che ha mostrato nel fare l’intervista.

Chiara Capomaggi on FacebookChiara Capomaggi on LinkedinChiara Capomaggi on Twitter
Chiara Capomaggi
Laureata in valorizzazione dei Beni Culturali con magistrale in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici.
Art e web content writer.
Appassionata di arte e di viaggi.