Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.8 stelle
    4.8 / 5 (11 )
  • Vota!


Hai mai pensato ad un Podcast per la tua comunicazione online? Ti sei mai domandato qual è la migliore strumentazione podcast?

STRUMENTAZIONE PODCAST

 

strumentazione podcast

 

In una strategia di Content Marketing, lo strumento del Podcast nel corso degli anni ha assunto sempre più importanza. Comunicare non solo attraverso gli articoli di un blog, ma anche con la registrazione di un contenuto (audio o video), offre un’opportunità per essere più espliciti e raccontare in modo più diretto idee e considerazioni. Quello che forse un po’ frena chi vorrebbe avvicinarsi a questo modo di comunicare, è l’aspetto tecnico, sopratutto per le difficoltà che si potrebbero incontrare nell’utilizzo della strumentazione Podcast.

In questo articolo mi concentrerò sui Podcast audio e cercherò di mostrarti che non è affatto difficile e che, con un investimento minimo e qualche semplice accorgimento, potrai registrare un Podcast in modo professionale, ottenendo ottimi risultati.

In particolare vedrai:

1. Cos’è un podcast
2. La strumentazione necessaria per un podcast audio
3. Come creare un podcast audio
4. Alcuni consigli pratici di registrazione

Cos’è un Podcast

Podcast deriva da Podcasting, un termine coniato nel 2004 dal giornalista britannico Ben Hammersley in un articolo pubblicato sul quotidiano The Guardian. É un contenuto (audio o video) registrato in digitale, reso disponibile in Internet e che si può:

. ascoltare direttamente sul sito che lo mette a disposizione 
. scaricare da un aggregatore (es. iTunes o Stitcher) e salvare in un dispositivo per ascoltarlo liberamente
. ascoltare attraverso piattaforme o applicazioni (es. SoundCloud o Spreaker

 

Strumentazione Podcast: cosa serve

 

strumentazione podcast

 

Creare Podcast audio di buona qualità senza essere dei professionisti è possibile. Non occorre spendere grandi cifre, esistono sul mercato apparecchiature a prezzi accessibili, che permettono di registrare in autonomia, a casa propria, ottenendo ottimi risultati. Ovviamente, oltre a un computer, occorre la strumentazione Podcast base.

In particolare ti servono:

  1. Un software per la registrazione dell’audio in digitale
  2. Un microfono
  3. Un pannello per trattamento acustico
  4. Una cuffia

 

1. Programmi per creare Podcast audio

La registrazione del nostro contenuto digitale, si effettua utilizzando un programma per registrare audio. Oltre alla registrazione, il software consente di effettuare l’editing, cioè quella fase, dopo la registrazione, in cui pulire il file da rumori, pause, errori. Esistono diversi software sul mercato, molti sono gratuiti e semplici da usare, anche per chi non ha confidenza con questo genere di attività.

 

strumentazione podcast

Strumentazione Podcast: Audacity

Il primo che vi consiglio è Audacity un software gratuito e opensource per editare e registrare file audio. Esiste sia per Windows che per Mac e il suo uso è molto semplice e intuitivo. Per esportare le registrazioni di Audacity in formato Mp3 (il più utilizzato per i Podcast audio), bisogna scaricare anche il plugin Lame Mp3. 

 

Un altro software molto semplice è AVS Audio Editor, anche questo è gratuito, esiste però solo la versione per Windows. Consente di esportare l’audio nei formati più conosciuti. Nel programma sono inclusi una ventina di effetti e filtri, molto utili in fase di editing.

 

Per chi utilizza Mac c’è GarageBand, il software nativo di Apple, nato per fare musica, ma perfetto anche per registrare solo la voce. Contiene anche una library con diversi effetti audio, utili per dare al vostro contenuto audio un taglio più professionale. Esporta in diversi formati, compreso Mp3.

 

2. Strumentazione Podcast: il microfono

Un elemento molto importante per ottenere un ottimo risultato è senza dubbio il microfono. Esistono fondamentalmente due tipologie di microfoni: dinamici e a condensatore. I microfoni dinamici sono quelli più utilizzati principalmente negli eventi live; i microfoni a condensatore vengono usati invece per le registrazioni in studio. Nella scelta del microfono valutate un modello che possa essere fissato con un supporto da tavolo e che vi permetta di ospitare una o più persone durante la registrazione. 

 

Per un podcast professionale (e che vi permetta di registrare con più ospiti), vi consigliamo caldamente di utilizzare un microfono a condensatore. In commercio si trovano diversi modelli, con prezzi che variano molto. Per un ottimo risultato non è necessario spendere cifre elevate. Il vantaggio, oltre alla qualità audio, sta anche nella possibilità di trovare modelli che si collegano direttamente al computer attraverso la presa usb, questo rende tutto molto più semplice, non dovendo installare nessun software o impostare delle regolazioni. Qui vi suggeriamo tre modelli:

 

strumentazione podcast

Strumentazione Podcast: Behringer C-1U Usb

 

Il primo è il Behringer C-1U Usb, ha un costo molto basso a cui va aggiunto quello per l’acquisto di un supporto da tavolo. É un microfono a cardioide, per registrare frontalmente e quindi non adatto per registrazioni a più voci

 

 

 

strumentazione podcast

Samson C01U Pro

 

Un modello molto buono nel rapporto qualità prezzo è il Samson C01U Pro, dotato di ingresso per la cuffia e supporto da tavolo. Ha la caratteristica di essere un supercardioide, cioè di avere una buona ricezione non solo frontale ma anche posteriore, utile se abbiamo degli ospiti in registrazione.

 

 

 

strumentazione podcast

Blue Yeti

 

Infine ti segnalo il Blue Yeti, un microfono di fascia leggermente superiore ai precedenti, sempre con attacco usb, dotato, oltre che del supporto da tavolo, anche di una presa cuffia e di un selettore per la direttività, che lo rende utilizzabile sia se registriamo da soli o con ospiti.

 

 

 

 

3. Pannello per trattamento acustico

 

strumentazione podcast

Anche se non strettamente necessario per la registrazione, ti consiglio di dotarti anche di un pannello per il trattamento acustico. Questo pannello, il cui costo non è eccessivo, opportunamente sistemato, consente di migliorare la resa del microfono e sopratutto migliora la qualità della registrazione, diminuendo le rifrazioni del suono.

 

4. La cuffia

strumentazione podcast

La cuffia non necessita di caratteristiche particolari, l’importante è che non sia molto “aperta” (per intenderci non vanno bene quelle da dj da discoteca). Deve avere i padiglioni auricolari “chiusi” esternamente, per evitare fastidiosi feedback audio. Una buona soluzione è la Samson SR450Evitate di usare auricolari tipo iPod.

 

 

Come creare un podcast audio

 

strumentazione podcast

 

Una volta che abbiamo la strumentazione Podcast, possiamo cominciare le nostre registrazioni.  Per prima cosa posizionare il microfono con il pannello acustico: considerate il fatto che probabilmente dovrete leggere e quindi tenete conto dello spazio necessario. 

Collegare il microfono all’ingresso usb del computer: attraverso questo collegamento il microfono viene alimentato e non è necessaria nessun’altra configurazione.

Avviare il software di registrazione che abbiamo installato in precedenza. Prima di iniziare bisogna impostare come fonte di ingresso il microfono esterno (e non quello interno al computer). Questa configurazione in genere si effettua nella sezione “Impostazioni” del software. Nel caso di Audacity è un menù a tendina con il simbolo del microfono e si trova in alto sulla sinistra.

Avviare la registrazione (oppure metterla in stand-by) ed effettuare alcune prove per verificare i livelli. Per ottenere registrazioni di buona qualità fate attenzione a non superare in ingresso la soglia di -1dB, per intenderci non dovete far accendere i led rossi dell’indicatore di livello.

Terminata la registrazione, salvate il file e procedete con la pulizia, eliminando errori, pause e rumori di fondo, utilizzando le funzioni di editing del vostro software. Quando avete terminato esportate la versione finale del file in Mp3, il formato ideale per i Podcast.

 

Strumentazione Podcast: alcuni consigli pratici per registrare

La realizzazione di un Podcast di successo si ottiene, oltre che utilizzando una strumentazione professionale come quella descritta sopra, anche applicando alcune semplici regole. 

Scegliete di registrare, se possibile, in una stanza piccola, con un tappeto e con pareti arredate (librerie, scaffali, tende). Questo attenua molto la rifrazione del suono e riduce la sensazione di “rimbombo” tipica delle stanze vuote o molto grandi.

Leggete con calma il vostro testo e sopratutto concentratevi su quello che state leggendo, senza “correre”. Non preoccupatevi di errori o piccoli rumori, potrete eliminarli dopo, in fase editing. 

Se riuscite, registrate tutto in un’unica sessione e non a blocchi, a distanza di tempo: questo permette di ottenere un risultato uniforme, sia per la qualità della registrazione che per il tono della vostra voce.

Controllate bene il livello di ingresso prima di iniziare a registrare, né troppo alto, né troppo basso (l’ideale è a -1dB come picco massimo): meglio verificare tutto prima, che accorgersi di un problema quando avete registrato tutto! 

Cercate di mantenere la stessa distanza dal microfono per tutta la durata della registrazione e di non allontanarvi troppo. In questo caso l’uso della cuffia, invece degli auricolari, vi aiuta molto.

All’inizio sembrerà tutto complicato, ma sono sicuro che dopo poche sessioni, se applicherai questi consigli, riuscirai a realizzare il tuo Podcast in modo professionale.

Vuoi diventare un professionista del marketing digitale? Clicca e scopri il Master in Marketing Digitale di Digital Coach, il percorso migliore per imparare ad utilizzare i principali strumenti tecnici, richiesti da chi ricerca professionisti del digitale.

 

Fabio Banzato on sablinkedinFabio Banzato on sabtwitter
Fabio Banzato
presso
Social media manager, web designer, content writer, fonico, giornalista