Seleziona una pagina

La Smart Organization si può annoverare tra le numerose opportunità oggi offerte dall’era digitale.
Questo concetto, come avrai capito, nasce proprio dall’esigenza delle organizzazioni di rispondere in maniera proattiva ai cambiamenti imposti dalla rivoluzione digitale.

In questo articolo ti spiegherò cosa è un’organizzazione “smart” rispondendo alle seguenti domande:

  • quali sono le caratteristiche e i principi di questa organizzazione?
  • quale preparazione bisogna avere per operare al suo interno?
  • che tipo di peculiarità professionali deve possedere il leader?
  • quali sono le opportunità per le imprese che vogliono innovarsi in tal senso?

Il tipo di innovazione di cui oggi si parla è certamente digitale, ma per metterla in pratica ci vogliono le giuste competenze in ambito marketing e comunicazione. Per questo motivo Digital Coach® ha ideato un percorso di studio chiamato Digital Innovation Program, pensato proprio per chi come te, desidera innovare il proprio business in ottica digital.

Smart Organization: cos’è

La definizione di Smart Organization rimanda ad un nuovo tipo di organizzazione, figlia dell’industria 4.0 e della trasformazione digitale, caratterizzata da nuovi meccanismi operativi e di funzionamento.

In particolare essa si distingue per:

  • smart working
  • ricorso a strumenti informatici di collaborazione
  • uso estensivo di tool e software digitali
  • personale digitalmente competente
  • autonomia e auto-responsabilizzazione dei dipendenti
  • differente organizzazione degli spazi lavorativi
  • nuovo modello di leadership.

L’incessante progresso in termini di tecnologie dell’informazione, della comunicazione e dei contenuti, ha portato alla nascita di un nuovo paradigma organizzativo definito “smart”, acronimo di: Specific Measurable Achievable Realistic Time-related. Ovvero: Specifico Misurabile Raggiungibile Realistico e a Tempo determinato.

Certamente il ricorso al lavoro da remoto degli ultimi tempi non ha fatto altro che accelerare l’esigenza, da parte delle aziende, di rimodellare l’ambiente organizzativo e renderlo maggiormente digital-friendly.

 

Aspiri a diventare un leader nell’innovazione digitale e a progettare strategie digitali?
Scarica la Mini Guida sulla Digital Strategy!

 

Smart Organization: caratteristiche

Questo tipo di organizzazione si configura come un insieme di modelli, idee e concetti ben precisi, tenuti insieme da una filosofia di base fondata su un forte senso di:

  • innovazione smart organization caratteristiche
  • creatività
  • collaborazione e condivisione delle conoscenze.

Al di là della filosofia che lo permea, questo nuovo modello organizzativo si caratterizza per una serie di peculiarità che vanno a definirne la struttura.

 

Principi

Cosa c’è di così innovativo e dirompente in questa organizzazione? quali sono le sue caratteristiche? I cambiamenti più significativi in tal senso sono riassumibili in quattro principi:

  1. Process
  2. Place
  3. Platforms
  4. People

 

Processo

Uno degli approcci più innovativi è sicuramente l’adozione di processi di co-design o co-partecipazione. Con questo termine si intende una progettazione (design) partecipativa che prevede il coinvolgimento di tutti i portatori di interesse di un progetto: dagli impiegati agli utenti finali. process

Attività come queste sono organizzate in modo tale da rendere tutti i partecipanti co-autori del progetto stesso, nella sua fase iniziale, ovvero quella del brainstorming.

In sintesi, persone con capacità e ruoli differenti dialogano tra loro con l’intento di far convergere le loro idee verso un unico obiettivo.

 

Spazio

Con il concetto di spazio, nell’ottica di una Smart Organization, si intende una ridefinizione vera e propria dell’ambiente lavorativo. Dimentica dunque i classici uffici, le mura domestiche, e tutti quei luoghi non consoni al corretto svolgimento dell’attività lavorativa.
Immagina piuttosto degli spazi pensati e progettati su misura per il personale e per le mansioni che esso è chiamato a svolgere.
Il luogo organizzativo deve essere abitante e flessibile, e per esserlo è necessario che ci sia la co-presenza dei seguenti elementi:

  • sale riunioni per conferenze e meeting aziendali
  • spazi di lavoro condivisi (hot desking)
  • sistema di prenotazione (desk hotelling)
  • postazioni ergonomiche adeguate all’uso della tecnologia
  • postazioni per momenti di svago e relax (lounge area) 
  • elementi di design che rendano l’ambiente gradevole e confortevole.

Il workplace deve essere dunque revisionato in modo da ottimizzare il costo e lo spazio di edificio e uffici. Per questo motivo dovrai rinunciare alla classica disposizione delle scrivanie una dopo l’altra, con un singolo laptop e telefono per postazione, e pensare invece alla creazione di spazi condivisi, in cui il tuo personale possa lavorare da solo o in team in contesti informali. In questo modo si creerà un ambiente maggiormente collaborativo, meno angusto ed alienante.

Per un corretto utilizzo delle aree di lavoro flessibili, dovrai pensare anche ad un sistema di prenotazione che interessi sia gli hot desking, che le sale meeting per le riunioni con i clienti e tra dipendenti. Il sistema di prenotazioni potrà avvenire attraverso apposite app o software che consentiranno ai tuoi dipendenti di trovare scrivanie disponibili prima di arrivare in ufficio. Nel caso dell’utilizzo di tecnologie più sofisticate, sarà inoltre possibile conoscere la postazione dei colleghi con cui si intende lavorare.

 

Piattaforme

Sebbene lo spazio fisico occupato da una Smart Organization ricopra un ruolo di primo piano, atto a favorire il confronto tra gli individui, l’ambiente lavorativo creato è al contempo estremamente digitalizzato.
Le piattaforme digitali sono fondamentali per il successo di una Smart Organization. Il loro utilizzo riguarda sia processi interni all’organizzazione, che il contatto con il pubblico target e/o cliente finale. 

 

Persone

Il vero cuore del cambiamento sono le persone, che con il loro insieme di conoscenze, informazioni ed esperienze, costituiscono il capitale intellettuale dell’organizzazione, risorsa primaria in grado di generare innovazione.

Le figure professionali operanti all’interno di una Smart Organization, oltre a competenze più di carattere trasversale, come la capacità di ascolto e di lavoro in team, devono possedere una preparazione tecnica in linea con le esigenze di oggi, e riguardante dunque l’utilizzo professionale degli strumenti digitali.

 

Desideri acquisire competenze verticali di questo tipo?
I
scriviti al corso!

OTTIENI LA CERTIFICAZIONE DIGITAL MARKETING SPECIALIST

 

Campi d’azione: dal fare all’essere digitale

Parlando di digitalizzazione aziendale si intende primariamente il passaggio dai metodi tradizionali a quelli digitali. L’intero processo produttivo subisce dunque un profondo cambiamento, dovuto all’uso delle tecnologie in ogni fase del processo: dalla progettazione alle relazioni con clienti e fornitori, fino ad arrivare alla vendita e a tutte le operazioni e strategie di marketing.

All’interno di un’organizzazione smart, tutto si incentra dunque sullo scambio di dati in digitale. Ma per farlo è necessario dotarsi di tecnologie ben precise, pianificare nuovi modelli, e abbracciare una differente cultura aziendale. 

In particolare, esistono cinque campi d’azione su cui un’organizzazione smart dovrebbe agire per digitalizzarsi e ridefinire i propri obiettivi:

  • tecnologie
  • nuovo modello organizzativo aziendale
  • nuovi modelli di business
  • competenze
  • cultura.

 

Tecnologie

Il primo tra gli ambiti di investimento per una Smart Organization nell’era digitale è sicuramente quello tecnologico.

Quest’ultimo riguarda primariamente la raccolta e l’analisi dei dati, e le tecnologie di comunicazione machine to machine.

In particolare di fondamentale importanza saranno:

  • software per l’acquisizione e gestione dei dati
  • internet ad alta velocità
  • big data
  • cloud computing
  • robotica avanzata.

 

Nuovo modello organizzativo aziendale

Il nuovo modello organizzativo aziendale, ossia la struttura di una Smart Organization, si caratterizza invece per:

  • realtà aumentata e virtuale a sostegno dei processi produttivi
  • sistemi di analisi in tempo reale delle performance
  • strumenti per lo smart working
  • sistemi gestionali che favoriscano integrazione e cooperazione.

 

Nuovi modelli di business

All’interno di un’organizzazione, le aree marketing e operations, e quindi tutto ciò che concerne il post-vendita in termini di produzione, logistica e assistenza al cliente, ben si prestano all’utilizzo di tecnologie disruptive

Con nuovi modelli di business, si intende dunque l’impiego di canali e strumenti per:

  • promuovere e vendere prodotti e servizi 
  • analizzare comportamenti e bisogni degli utenti/clienti
  • acquisire e gestire potenziali clienti.

 

Vorresti automatizzare attività di marketing ma non sai da dove partire?
S
copri come fare con questa Mini Guida sul Marketing Automation!

 

Competenze

Le competenze devono essere pertinenti all’ambiente tecnologico dell’organizzazione. Di fatto qualsivoglia tecnologia perderà di utilità se non è accompagnata da personale competente nell’uso degli strumenti digitali.

L’adozione di digital skills tecnologiche e il relativo investimento in capitale umano, sono ciò che determina e alimenta la competitività di un’impresa altamente innovativa

Oltre a padroneggiare piattaforme di messaggistica e condivisione dei documenti, per un corretto svolgimento del lavoro a distanza, i dipendenti sono chiamati a padroneggiare tecnologie, strumenti e media digitali.

competenze

Questo tipo di abilità sono riassumibili nelle seguenti capacità:

  • elaborare contenuti digitali
  • ottimizzare il posizionamento di un sito web
  • implementare strategie di comunicazione attraverso i social media
  • sviluppare campagne di vendita online
  • gestire i processi di lead generation e lead demand
  • monitorare e analizzare dati e contenuti digitali.

Per un ulteriore approfondimento sul mondo lavorativo odierno, in termini di hard digital skills e principali professioni richieste, ti consiglio di dare un’occhiata al mio articolo sul mondo del lavoro.

 

Cultura

In base a quanto detto finora, avrai compreso che la Smart Organization è dotata di una propria cultura che le restituisce unicità come organizzazione.

Si tratta di una cultura result-oriented, dunque orientata all’obiettivo piuttosto che ai task, fondata su:

  • condivisione e interazione umana
  • apprendimento continuo
  • maggiore tolleranza all’errore
  • fiducia e auto-responsabilizzazione.

Tutto ciò determina una maggiore trasparenza e fluidità nella condivisione delle informazioni e delle conoscenze, viste come un patrimonio condiviso messo a disposizione dell’intera comunità, per permettere alla stessa di crescere e progredire. 

 

Desideri definire l’identità della tua organizzazione evidenziando ciò che la rende unica?

Approfondisci con la Mini Guida sull’Employer Branding!

 

L‘obiettivo di una Smart Organization è quello di creare continuamente nuove conoscenze, veicolarle tra le parti interessate ed integrarle in nuove tecnologie e prodotti. Il capitale intelligente, motore dell’innovazione, è l’unica chiave per avere successo come organizzazione all’interno dell’economia digitale.

Smart leadership

A fronte di un’organizzazione così strutturata, è necessario un modello di leadership che sappia gestirla, e che possieda dunque le seguenti competenze:

  • sociali
  • cognitive
  • tecniche.

 

Competenze sociali

All’interno di una Smart Organization le comunicazioni devono avvenire in maniera molto più fluida e aperta, rispetto ad una organizzazione di stampo tradizionale. La continua rivalutazione di compiti e incarichi da parte del leader, avviene attraverso l’interazione dello stesso con gli altri. Per questa ragione, lo stile di leadership ricercato si incentra sulla consultazione e sui rapporti interpersonali. leadership

Lo smart leader deve quindi possedere competenze sociali, ovvero abilità relazionali, che possano facilitare le relazioni e interazioni con gli altri. 

Competenze cognitive

Queste ti saranno maggiormente note, poiché costituiscono un requisito imprescindibile, soprattutto per chi è chiamato a dirigere e guidare un team di lavoro; e sono sintetizzabili in capacità di:

  • scrittura
  • comprensione di testi
  • analisi e sintesi
  • problem solving
  • decision making.

 

Competenze tecniche

Queste abilità rimandano all’utilizzo dei vari social e digital tools. Come avrai compreso leggendo i paragrafi precedenti, il leader di una Smart Organization è un leader che guida e opera all’interno di un ambiente altamente digitalizzato, e potrà essere chiamato talvolta a dirigere gruppi di lavoro da remoto.

Pertanto, in qualità di futuro leader della tua Smart Organization, oltre a padroneggiare l’utilizzo di piattaforme collaborative, dovrai possedere una formazione specifica e aggiornata sul marketing digitale. 

Inoltre, poiché sarai chiamato a supervisionare e coordinare, sia sul piano tecnico che operativo, team di lavoro e specialisti di altre aree, dovrai acquisire delle specifiche competenze manageriali, da applicare al contesto digitale. 

 

Ti piacerebbe coordinare le attività di marketing online e padroneggiarne i relativi strumenti?

SCOPRI IL CORSO DIGITAL MARKETING MANAGER

 

 

Infine, è opportuno sottolineare, che questo nuovo modello di leadership si dovrà basare più sull’esperienza e sull’impegno per l’attività nel suo insieme, piuttosto che su ruoli gerarchici.

Smart Organization: opportunità per le imprese

La Smart Organization costituisce un nuovo modo di fare impresa, soprattutto in termini organizzativi e relazionali. Essa sfrutta le opportunità offerte dalle risorse smart in termini di tecnologie, conoscenze e informazioni.

Ma quali vantaggi e opportunità ne derivano per l’impresa?

  1. ottimizzazione del tempo e dello spazio
  2. rapidità, efficienza e pieno controllo del flusso di dati
  3. maggiore trasparenza, fiducia e senso di appartenenza tra i dipendenti
  4. accelerazione dei processi decisionali attraverso il coinvolgimento e la condivisione di idee
  5. comunicazione fluida e simmetrica
  6. maggiore senso di responsabilità individuale
  7. superamento di gerarchie rigide. 

Secondo un’indagine condotta da Unionicamere in accordo con Anpal, molte aziende, tra i mesi di maggio e giugno 2020, per fronteggiare l’attuale situazione di crisi, hanno introdotto soluzioni digitali per una innovativa organizzazione del lavoro.

Viene sottolineato inoltre come, in termini occupazionali, “le imprese già dotate di piani integrati di digitalizzazione” abbiano mostrato una maggiore resistenza occupazionale.

Richiedi un coaching strategico gratuito 

Il modo di fare business e relazionarsi con i propri colleghi, superiori o sottoposti in ambienti digitali, ha profondamente cambiato i rapporti tra le organizzazioni stesse e tra gli individui che ne fanno parte. Ecco perché oggi ti è capitato di sentir parlare di un nuovo tipo di organizzazione in cui creatività e immaginazione fanno da carburante all’innovazione. Ed in cui, nonostante l’uso estensivo di strumenti digitali, la comunicazione e la condivisione tra dipendenti vengono messe al primo posto.

Un’organizzazione diventa smart sotto vari aspetti, e poiché uno di questi riguarda la formazione digitale di dipendenti e team leader, dovrai prima di tutto metterti al passo con le skill richieste dal marketing digitale.

Non perdere l’opportunità offerta da Digital Coach® e richiedi una consulenza strategica gratuita su come costruire una digital business strategy, a partire dai canali online presidiati dalla tua azienda.

 

Prenota subito la tua consulenza individuale!

RICHIEDI UNA SESSIONE 1-1 GRATUITA

 

 

Articoli correlati:

imprenditore digitale

 

Irene Sacco on Linkedin
Irene Sacco
Sono laureata in Lingue e Culture Moderne, specializzata in Scienze Internazionali e Cina contemporanea. Dopo una breve esperienza professionale nel panorama digital di Shanghai, ho deciso di intraprendere un ulteriore percorso formativo incentrato sul digital marketing. Attualmente sto svolgendo un praticantato nel team Content Marketing di Digital Coach, all'interno del quale lavoro combinando insieme curiosità, creatività, passione per la scrittura e per la creazione di contenuti web.