Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 5 stelle
    5 / 5 (4 )
  • Vota!


Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare di SEO, legato soprattutto al macro settore del Web Marketing. Il termine SEO è un acronimo che sta per Search Engine Optimization e da come si può intuire già dalla sua definizione, indica tutte quelle tecniche fondamentali mirate all’ottimizzazione di un contenuto, di un blog, il cui obiettivo è quello di innalzare e migliorare il suo posizionamento sul motore di ricerca, e di conseguenza incrementare il traffico al proprio sito web. A tal proposito, oggi ci concentreremo sulle strategie digitali applicate dalle aziende, per questo ho deciso di intervistare Ivano di Biasi CEO & Project Manager di SEOZoom, considerato uno degli strumenti di Web Marketing più evoluti e più richiesti sul mercato italiano.

 

Foto profilo Maurizio Buonocore SEOZoomCiao Ivano, di che cosa ti occupi all’interno di SEOZoom?

Foto Profilo Ivano Di Biasi SEOZoom

A livello professionale nasco come programmatore, e successivamente mi sono appassionato al mondo SEO, in realtà da più di dieci anni. E dunque è nato questo desiderio di sviluppare un tool che fosse in grado soprattutto di soddisfare le mie esigenze sul lato SEO, anche perché fino a quel momento non ero riuscito a trovare in altri strumenti ciò di cui avevo bisogno. Tre anni fa abbiamo rilasciato la nostra piattaforma che è stata sviluppata da professionisti SEO e rivolta a coloro che hanno bisogno di ottimizzare il lato SEO. Mi occupo quindi di progettazione e sviluppo di una piattaforma che possa soddisfare tutte le esigenze di SEO come nel mio caso, raccolta dati e di informazioni, e soprattutto potenziare le nuove funzionalità del tool.

 

Foto profilo Maurizio Buonocore SEOZoomCome si è evoluta SEOZoom negli anni rispetto all’espansione del Web Marketing e quale impatto ha avuto sul mercato digitale?

Foto Profilo Ivano Di Biasi SEOZoom

La nostra azienda è un’agenzia SEO, nel senso che siamo nati come software house, quindi ci occupavamo principalmente di software. In seguito all’evoluzione delle dinamiche di marketing, mi sono avvicinato alla parte SEO. Possiamo dire che l’evoluzione aziendale è stata caratterizzata dal passaggio del software alla consulenza specifica SEO. L’impatto di SEOZoom sul mercato digitale è stato notevole, infatti ad oggi più di 16.000 aziende utilizzano la nostra piattaforma, le quali avevano utilizzato fino a quel momento altri strumenti o piattaforme straniere. Il successo è dovuto ad una capillarità dei dati impressionante, basti pensare che i competitors in media lavorano su circa 20 milioni di parole chiave, a differenza di SEOZoom che lavora invece su mezzo miliardo di parole chiave in Italia. Come ho accennato poc’anzi, l’impatto è stato molto forte, proprio perché il nostro software fornisce una quantità di dati superiore rispetto ad altri tool, e soprattutto la risposta da parte degli utenti ha contribuito ad un incremento delle vendite e del fatturato.

 

Foto profilo Maurizio Buonocore SEOZoomQual è il vostro modello di business e a quale target vi rivolgete?

Foto Profilo Ivano Di Biasi SEOZoom

Diciamo che il nostro obiettivo è stato quello di fare quello che ci piace e soprattutto riuscire a farlo meglio degli altri. Essendo molto conosciuto nel settore SEO, la risposta è stata molto positiva grazie anche al passaparola il quale ha contribuito a far conoscere prima ad amici e poi ai colleghi le funzionalità e le potenzialità della suite di SEOZoom, e dunque in origine non c’è stato un modello di business studiato a tavolino. Sicuramente ci sono stati dei cambi di rotta nel tempo, ovvero siamo partiti fornendo un servizio solo per i tecnici o addetti ai lavori nel campo SEO. Ci siamo resi conto però che la figura del SEO in Italia è molto diversa da quella americana o quella inglese, la quale è molto più poliedrica e opera in più settori rispetto al mercato italiano. Sul nostro territorio ci sono molti più SEO Copywriter che vendono servizi SEO, ossia creano contenuti mirati al raggiungimento di risultati, ma comunque non rispecchiano in pieno l’attività SEO. Infatti, abbiamo creato degli strumenti specifici anche per tali figure le quali sviluppano contenuti per portare traffico al proprio sito, perché abbiamo individuato una lacuna relativa a questa tipologia di servizio che avrebbe potuto rispondere non solo ai bisogni di un SEO Copywriter ma anche di chi lavora sulle Keyword Research.

 

Foto profilo Maurizio Buonocore SEOZoomIn base alla tua esperienza all’interno dell’azienda, qual è secondo te il punto di forza del gruppo SEOZoom rispetto ai competitors?

Foto Profilo Ivano Di Biasi SEOZoom

Il vero punto di forza è legato al fatto che abbiamo sviluppato SEOZoom il cui obiettivo non era quello di monetizzare, ma di creare un servizio che fosse innanzitutto utile per noi stessi che ci occupiamo di SEO, e allo stesso tempo ci siamo messi nei panni dei nostri clienti, cercando di capire le loro necessità. Mentre nelle altre aziende ci sono progettisti che si focalizzano su tutta una serie di competenze, senza però riuscire ad avere una visione omogenea e completa dello strumento. Noi fin dall’inizio avevamo le idee molto chiare sul servizio che stavamo andando a proporre, in quanto ci stavamo rivolgendo verso clienti in grado di comprendere le nostre stesse esigenze. Altro punto di forza è l’assistenza e la presenza del team di SEOZoom sui social e sulla nostra community. Ad esempio, interagiamo il più possibile non solo con gli utenti a pagamento, ma soprattutto con quelli che utilizzano la piattaforma nel periodo di prova, infatti ogni giorno riceviamo una mole impressionante di domande, richieste di informazioni, le quali devono essere fornite nell’arco di 24 ore, e dunque è necessaria una risposta immediata in modo tale da creare un rapporto diretto con chi utilizza la piattaforma.

 

Foto profilo Maurizio Buonocore SEOZoomQuali sono i canali digitali più efficaci per promuovere il brand di SEOZoom e come riuscite a fidelizzare con le aziende e con i clienti? 

Foto Profilo Ivano Di Biasi SEOZoom

La nostra strategia iniziale, quando abbiamo lanciato la piattaforma, è stata quella di fornire il servizio gratuitamente il primo anno. In questo modo abbiamo dato la possibilità ai nostri clienti di capire qual è stato il nostro percorso e come lo abbiamo realizzato. Non abbiamo applicato una strategia di marketing all’inizio, anche se dal momento in cui abbiamo sviluppato modelli di abbonamento dopo il primo anno, gli utenti avevano avuto modo di testare lo strumento di SEOZoom, e la maggior parte di essi oggi sono diventati nostri clienti paganti. Riguardo i canali digital mirati per promuovere il brand, in realtà stiamo sviluppando un piano marketing per Facebook, in quanto è quello che ha funzionato meglio e ha prodotto risultati efficaci, e soprattutto perché abbiamo la possibilità di comunicare direttamente con i nostri clienti. Fino ad ora non sono state create delle campagne sponsorizzate su Facebook anche se molto probabilmente verrano inaugurate dal mese di settembre, affidando la gestione delle campagne social ad una serie di colleghi all’interno dell’azienda molto specializzati e conosciuti in Italia, per capire se c’è la possibilità di far conoscere la nostra piattaforma ad un pubblico più ampio, ad esempio copywriter, blogger e non solo gli addetti ai lavori.  

 

Foto profilo Maurizio Buonocore SEOZoomQuali saranno i prossimi step digitali e su quali progetti il gruppo SEOZoom si concentrerà in futuro?

Foto Profilo Ivano Di Biasi SEOZoom

Ultimamente stiamo lavorando sulla gestione del piano editoriale, avvicinandoci alla figura del copywriter come ho accennato poc’anzi e a quella dell’editore, in quanto ci siamo resi conto che la maggior parte dei blogger sono diventati dei veri e propri editori, in grado di generare anche singolarmente una grande quantità di traffico. E dunque abbiamo realizzato una piattaforma per consentire ad essi di gestire una redazione e i propri copywriter, e monitorare il rendimento nel tempo. Il nostro obiettivo è quello di ampliare maggiormente questa sezione di SEOZoom, ad esempio stiamo facendo delle collaborazioni con dei provider che forniscono copywriter, infatti stiamo sviluppando un’integrazione con Melascrivi tramite il quale un editore o blogger all’interno dei SEOZoom avrà la possibilità di fare la keyword research, di scrivere e farsi scrivere gli articoli da un copywriter specifico che abbia le caratteristiche adeguate per quel determinato argomento.

Sui prossimi step, stiamo puntando maggiormente sull’uscita di SEOZoom nel mercato straniero, nello specifico in quello spagnolo e in quello inglese, anche in questo caso dal mese di settembre. L’approccio sui due mercati esteri rimarrà invariato rispetto a quello italiano, proponendo un prodotto di qualità superiore il cui obiettivo sarà surclassare i competitors soprattutto per la quantità di dati, magari gestendo il doppio o il triplo di keywords a differenza delle aziende inglesi e spagnole. Il servizio però sarà fruibile solo dagli utenti italiani, quindi non andremo a vendere all’estero, in quanto è necessaria prima un’organizzazione ben definita a livello strutturale, creando poi un’azienda in Inghilterra e in Spagna, e procedere in un secondo momento alla vendita del servizio anche ai clienti stranieri. 

Maurizio Buonocore on FacebookMaurizio Buonocore on Linkedin
Maurizio Buonocore
Mi occupo di comunicazione digitale da diversi anni. Le mie passioni principali sono la musica, o per meglio dire l'industria musicale, il Marketing e l'entertainment legato allo showbusiness. Proprio per questo, la scrittura e la condivisione dei contenuti permettono di esprimere al meglio i miei interessi.
Attualmente mi occupo di Content Marketing presso Digital Coach Milano, iscritto al programma Digital Project Manager.

Infatti creo Contenuti ed Articoli in chiave SEO/SEM, e sto applicando nella pratica diversi aspetti del Marketing Digitale.

Le aree di competenze principali sono le seguenti:
SEO/SEM, Google Adwords, Google Analytics, eCommerce strategies, Social Media Marketing, in quanto desidero fortemente lavorare in questo settore, grazie al quale poter costruire il mio futuro professionale.
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]