Seleziona una pagina

Sei curioso di sapere cos’è un piano editoriale Instagram e come crearlo? Stai leggendo l’articolo giusto!

Vedremo insieme come riuscire a organizzarlo in modo strategico ed efficace. Grazie all’esplosivo sviluppo della tecnologia, le aziende hanno imparato ad accogliere questi nuovi strumenti social web. Nello specifico, il Piano Editoriale aiuta a gestire e a organizzare la pubblicazione dei post su Instagram, in modo tale da mantenere vivo l’interesse e l’entusiasmo dei propri followers. Ci sono numerosi strumenti tra i quali potrai scegliere quello che sarà più compatibile alla tua strategia di marketing. Per riuscire a creare un piano editoriale che dia il suo incredibile contributo per il raggiungimento dei risultati prestabiliti, è necessario avere la giusta formazione, che riuscirai ad ottenere grazie al Corso Instagram Marketing.

 

Hai un’attività e sei curioso di sapere come fare il passo di qualità grazie a Instagram?
Affidati ai consigli di un professionista!

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

 

Piano Editoriale Instagram, cos’è e a cosa serve

Instagram è un Social Media che ha piacevolmente sorpreso milioni di utenti, grazie alle sue molteplici funzionalità:

  • si possono condividere foto e video;
  • pubblicare Storie, che restano sul proprio profilo per la durata di 24 ore;
  • fare le dirette, usate maggiormente da personaggi pubblici, per avere contatti diretti con i propri followers;
  • postare IGTV, ossia video lunghi che vengono caricati in un’app strettamente collegata ad Instagram.

La completezza di questo Social Media ha fatto sì che attirasse l’attenzione delle imprese che hanno ben pensato di utilizzarlo per fini professionali. Ovviamente, essendoci così tanta scelta nelle diverse modalità di pubblicazione dei contenuti, non sarebbe poi così produttivo se non fosse usato il piano editoriale Instagram: è un documento usato per migliorare, organizzare e strutturare con criterio la pubblicazione dei post in base alla propria strategia di content marketing. 

Come in ogni cosa, prima di iniziare, è necessario fermarsi un attimo a pensare e organizzarsi doverosamente. Iniziamo quindi dall’analisi dei dati dell’impresa e la conseguente strategia che si decide di seguire. È un passaggio necessario che permette di avere una visione più ampia e chiara, per poter procedere in maniera fluida nel creare un piano editoriale efficace. Da questo processo ne derivano moltissimi benefici, sia che si parli di piccole, medie o grandi realtà. 

 

Vuoi conoscere la tua reale predisposizione verso questa professione digitale?
Scoprilo in due minuti grazie a questo test!

test social media manager

 

Tante volte capita che si arrivi alla data in cui si è deciso di pubblicare un contenuto e se ne è sprovvisti; la tentazione di pubblicare delle foto o video di scarsa qualità è forte e si potrebbe cedere a costo di non saltare la pubblicazione prestabilita. Questo avviene perché si suol sminuire il tempo di cui si ha realmente bisogno per creare contenuti. È molto comune, agli inizi della propria carriera, non riuscire a gestire bene il proprio tempo cadendo spesso in esternazioni del tipo “quanto ci vorrà mai a postare delle foto su Instagram?”, “ci vogliono due secondi a scegliere i giusti hashtag!”.

creare piano editoriale instagramVuoi evitare situazioni del genere che al solo pensiero fanno sentire la classica sensazione di acqua alla gola? Bene! Crea un piano editoriale Instagram! Grazie ad esso avrai nelle tue mani una strategia di pubblicazione programmata e strutturata, in anticipo. Una volta stesa la tua strategia di marketing su Instagram, dovrai pianificare e organizzare i contenuti da divulgare, decidere in quale giorno specifico della settimana pubblicarli e iniziare a crearli come se non ci fosse un domani. Man mano che pubblichi contenuti già pronti, continui a produrne altri, e continui così, facendo attenzione ad avere sempre qualche contenuto jolly nel tuo archivio per qualsiasi imprevisto.

Il piano editoriale Instagram serve quindi a evitare due grandi errori che potresti fare usando questo social media a livello professionale: 1) postare ogni giorno in base alle idee che vengono sul momento; 2) peggio ancora non pubblicare niente, in quanto sprovvisto di contenuti, mentre molti tuoi follower aspettano con ansia le tue pubblicazioni! Concentrati sulla qualità di ciò che pubblichi e non sulla quantità!

 

Una delle caratteristiche principali di un professionista in ambito social, è saper organizzare tutti i post che verranno pubblicati. Scopri come diventarlo grazie al nostro corso!

CORSO SOCIAL MEDIA MANAGER

 

Guida per creare un Piano Editoriale Instagram

Per realizzare un piano editoriale Instagram efficace, è indispensabile seguire una scaletta, che ti aiuta ad individuare i diversi fattori da tenere in considerazione per la sua pianificazione. 

Definisci lo stile del tuo profilo Instagram

Instagram è il Social Media più “visivo” per eccellenza prediligendo la pubblicazione di foto e video. Quello che determina lo stile del tuo profilo sono i feed, ossia i contenuti che, una volta pubblicati restano sulla pagina principale del tuo account (non scompaiono dopo 24 ore come le Storie). Lo stile è determinato, nello specifico, dalla combinazione delle immagini

  • puoi scegliere un colore e mantenerlo come sfondo di ogni immagine che pubblicherai. Ad esempio, se scegli il bianco, il tuo profilo risulterà particolarmente luminoso e in questo modo verranno messi in risalto i soggetti delle foto;
  • usare i filtri. Magari scegline uno particolarmente compatibile con i tuoi contenuti e usa sempre quello, per dare al profilo un’idea di omogeneità;
  • fare un mix dei due temi precedenti per non annoiare l’utente.

 

Analisi SWOT, benchmarking e obiettivi

  • È essenziale, in questa fase di ideazione del tuo piano editoriale Instagram, procedere con l’analisi SWOT. Grazie a questopubblicare piano editoriale instagram
    strumento di pianificazione strategica, verranno valutati i punti di forza (Strengths), le debolezze (Weaknesses), le opportunità
    (Opportunities), e le minacce (Threats) della tua impresa, per avere più elementi in mano che ti permetteranno di prendere decisioni per il raggiungimento dei tuoi obiettivi. 
  • In questa stessa fase è incluso il benchmarking, ossia l’analisi della concorrenza. Quest’ultima servirà, grazie a un meccanismo di comparazione, per rendersi conto del come il competitor è riuscito a raggiungere determinati risultati, in modo tale da avere performance dello stesso livello o più qualitative.
  • Non meno importante è la scelta degli obiettivi. Ti devi porre la domanda: perché hai deciso di avere un profilo proprio su questo Social Media? La risposta a questo quesito sarà il tuo obiettivo da raggiungere e bisogna tenerla in considerazione durante la pianificazione dei contenuti.

 

Identifica le “buyer personas”

Dopo l’analisi approfondita del proprio brand, passiamo all’identificazione delle proprie “buyer personas”. Per fare questo dovrai semplicemente rivolgerti i seguenti interrogativi:

  1. A chi mi voglio rivolgere?
  2. Chi è il mio cliente tipo?
  3. A chi sto parlando?

Tutte queste domande definiscono nettamente un profilo di persona molto specifico a cui ti rivolgerai e che d’ora in poi rappresenterà la tua audience.

guida piano editoriale instagramSuccessivamente passiamo alla scelta del potenziale “soggetto” dei tuoi prossimi post che verranno distribuiti con criterio nel tuo piano editoriale Instagram. Nel prendere questa decisione, ti devi far guidare da un concetto base: “non pubblichi per te stesso, bensì per il tuo pubblico!”. Qualsiasi cosa ti verrà in mente di inserire nella lista dei contenuti da pubblicare, devi pensare che deve rientrare negli interessi della tua audience, per accattivarla e aumentare così i tuoi followers. 

Pensaci un attimo: per quanto i tuoi contenuti possano essere di alta qualità, se non rientrano negli interessi degli utenti, chi li guarderà? Chi diventerà o continuerà ad essere un tuo follower? Per essere sicuro di riuscire in questo, non puoi limitarti nella divulgazione asettica di contenuti anonimi, bensì devi distinguerti dalla massa! Ti potrebbe aiutare in questo lo Storytelling: rendendo i tuoi contenuti unici sia dal punto di vista visuale che concettuale, in modo da trasmettere emozioni in chi legge. Bene, piano piano stiamo capendo qual è la strada da prendere e che passi seguire per la creazione di un piano editoriale Instagram di successo!

 

 

Tipi di contenuti da distribuire nel tuo Piano Editoriale Instagram

Una volta capito cosa i tuoi followers si aspettano da te, devi metterti all’opera per creare contenuti che soddisfino le loro necessità e interessi. Vediamo insieme quali potresti proporre alla tua audience, magari alternandoli in modo tale da donare leggerezza e diversificazione al tuo profilo:

  1. Contenuti di particolare valore: sono quelli in cui dai una soluzione ai problemi degli utenti. In alcuni ambiti sono quei contenuti che soddisfano le loro necessità. Varia a seconda del tipo di business che hai.contenuti piano editoriale instagram
  2. Contenuti motivazionali: sono quelli in cui motivi l’utente a scegliere te e non la concorrenza, descrivendo il tuo prodotto ed evidenziando cosa lo differenzia da altri e quindi il perché dovrebbero preferirlo.
  3. Contenuti “nascosti”: mostrare il “come” svolgi il tuo lavoro e perché lo svolgi in quel determinato modo. Sarebbe il retroscena, la preparazione che poi porta al risultato finale.
  4. Contenuti divertenti: in cui evidenzi la parte divertente del tuo lavoro (non è applicabile a tutti i tipi di business).
  5. Contenuti di ispirazione: testimonianze di tuoi utenti che raccontano storie di successo.

Per aiutarti a capire meglio il tipo di contenuti che corrispondono a quelli appena descritti nel piano editoriale Instagram, ti faccio un esempio pratico prendendo in considerazione un’istruttrice di yoga:

  1. pubblica video in cui fa lezione di yoga;
  2. spiega in un video il perché dovrebbero preferire lei ad un’altra, evidenziandone le differenze che aiutano a prendere la decisione nella sua direzione;
  3. crea dei post con contenuti in cui mostra il modo in cui si allena per poi arrivare a registrare la lezione che pubblicherà;
  4. condivide video in cui si vedono piccole cadute divertenti mentre si esercita, questo aiuta i suoi follower a capire che anche un’istruttrice cade tante volte prima di raggiungere un risultato, e lo fa divertendosi;
  5. realizza dei post con i feedback di clienti che hanno trovato le sue lezioni molto utili.

 

 

Pianifica il Piano Editoriale Instagram e pubblica i post

Per creare un Piano Editoriale per Instagram, devi tenere conto dei seguenti fattori:

  • feedback ricevuti dai tuoi followers, quindi pianificare i tuoi contenuti in base a quelle che sono le loro esigenze e richieste;
  • rendere unicamente originali i contenuti che pubblicherai, distinguendoti dalla massa grazie a nuove idee creative;
  • cercare di adattare prodotti o servizi che offri in base al periodo dell’anno.

Tenendo conto di tutti i fattori analizzati finora, a questo punto non resta altro che iniziare a pensare quella che sarà la struttura del tuo piano editoriale Instagram e pianificare in essa i contenuti da pubblicare.

Il punto di partenza riguarda i canali all’interno di Instagram dove pubblicare.

  • Feed: foto e/o video
  • IGTV: video lunghi 
  • Storie.

Decidi come distribuire con criterio i diversi tipi di foto e video che hai intenzione di condividere nei diversi canali interni e organizza il piano editoriale Instagram, non resterà altro che produrre i contenuti decisi ed inserirli nel calendario per poi vederli pubblicare nei tempi prestabiliti.

 

 

Tools utili per fare piani editoriali

Per fare un piano editoriale Instagram ci sono diverse modalità che potrai analizzare e scegliere in base alle tue preferenze. Vediamone insieme qualcuna.

  1. Foglio Excel: questa modalità di piano editoriale Instagram excel molto schematica che si estende sulla griglia di celle excel che conosciamo tutti. Ma tuttavia, non è la preferita dagli esperti che si occupano nello specifico di Instagram, che nella maggior parte dei casi prediligono una struttura più grafica e curata dal punto di vista visivo. 
  2. Calendario Google: è l’alternativa più pratica ed è alla portata di tutti. È un perfetto esempio di piano editoriale Instagram per chi gestisce uno stesso profilo con più persone e quindi offre la comodità di notare subito modifiche “live” grazie alla condivisione dello stesso. 
  3. Template: ve ne sono una miriade e possono tutti essere scaricati dal web. La grande disponibilità di un “piano editoriale Instagram template” permette di poter scegliere in base alle differenti necessità professionali e aziendali.
  4. Evernote: è un’app che dà la possibilità di consultare il tuo piano editoriale Instagram ovunque ti trovi e in qualsiasi momento.
  5. Postpickr: è un’alternativa che offre sia un piano gratuito che a pagamento. Varia in base alle funzionalità di cui si ha bisogno.

 

Ti interessa lavorare in proprio online?
Scopri il corso ideato per riqualificarti con il digitale ed essere indipendente e operativo anche da casa

CORSO LAVORA IN PROPRIO ONLINE

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

piano marketing facebook  social media manager  come scaricare la lista dei follower instagram

Lorena De Luca
Appassionata di Digital Marketing, lingue straniere e viaggi.
Esperienza in ambito manageriale lavorando in Spagna, Inghilterra e Portogallo. Corso di Specializzazione in Traduzione preso in UK.
Esperta di SEO & Content Marketing, al momento practitioner nel team di Marketing Automation presso Digital Coach. Felicissima ed entusiasta di questo percorso!
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[index]
[index]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[523.251,659.255,783.991]
[i]
[i]
[i]
[i]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[13]
[13]
[13]
[13]
[12]
[12]
[12]
[12]
[10]
[10]
[10]
[10]
[11]
[11]
[11]
[11]
[14]
[14]
[14]
[14]
[15]
[15]
[15]
[15]
[16]
[16]
[16]
[16]
[17]
[17]
[17]
[17]
[18]
[18]
[18]
[18]
[19]
[19]
[19]
[19]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[i]
[index]
[index]
[i]
[i]
[index]
[index]