Seleziona una pagina
  • Rating Lettori
  • Votato 4.9 stelle
    4.9 / 5 (25 )
  • Vota!


Intervista a Yari Brugnoni, fondatore di Ninjalitics, il tool per Instagram attualmente più utilizzato dai professionisti, che ci spiega il progetto, com’è nato il tool e quali vantaggi apporta ai professionisti che lo utilizzano.

 

alessandro-coppola

Raccontaci il tuo progetto Ninjalitics, come nasce e gli obiettivi.

 

 

yari-brugnoniNinjalitics non è tanto vecchio, è nato ad aprile dell’ anno scorso, durante lo scandalo di Cambridge analitica.

A marzo è scoppiato lo scandalo con Facebook, che ha ritirato alcune Api al leader del mercato, Social blade, che per oltre un mese non è stato in grado di riprendersi.

Il punto di riferimento è venuto a mancare creando un vuoto nel mercato per i social media manager e agenzie, vuoto che siamo andati a colmare, perché io stesso ero un cliente di Social blade e senza quei dati non riuscivo più a dimostrare ai miei clienti i risultati che portavo.

 

alessandro-coppola

Quali sono state le figure fondamentali che ti hanno aiutato in fase di start up?

 

 

yari-brugnoni

Noi siamo soltanto in 2.

Ninjalitics è nato durante il nostro tempo libero, entrambi avevamo un lavoro a tempo pieno e lo portiamo avanti dopo l’orario lavorativo e weekend, soltanto di recente abbiamo aperto l’azienda e a marzo ci sposteremo full time.

Perché siamo solo in 2?

Perché siamo molto verticali e abbiamo delle conoscenze su quello che sta intorno allo sviluppo e al marketing, abbiamo una conoscenza verticale sul settore Instagram e programmazione, ma sappiamo anche come comunicare e ci aggiorniamo.

Diciamo che riusciamo a coprire bene tutte queste aree e dal momento in cui sai dove mettere mano, ti ci vuole molto meno tempo per farlo.

Altre figure fondamentali, ci sono state.

Mi piace ricordare Simone Leopizzi, quando lo abbiamo conosciuto è stata una delle prime persone a credere in Ninjalitics e a darci dei consigli su come migliorarlo.

Uno dei primissimi consigli che ci ha dato e abbiamo messo subito in atto è stato quello di aggiungere le liste all’interno della piattaforma, che da un lato ci ha permesso di raccogliere delle email, ma dall’altro di dare anche un servizio aggiuntivo agli utenti.

Effettivamente molto utile e anche noi stessi sappiamo che gli utenti che utilizzano le liste sono tendenzialmente persone che usano Instagram per del business.

Quindi, quando usciremo con dei prodotti in vendita su Ninjalitics avremo già creato un cluster, un segmento di persone che potrebbero andare ad acquistarlo.

In ultimo un network offline; conoscere le persone del proprio settore è stato importantissimo perché quando abbiamo creato la piattaforma sapevamo già a chi far vedere quello che avevamo fatto perché sapevamo che avrebbero apprezzato e da li è scaturito il passaparola.

 

 

 

alessandro-coppola

Per quanto riguarda appunto il lato business, quanto può essere importante per un Social Media Manager utilizzare strumenti come Ninjalitics?

 

yari-brugnoni

Ad oggi i social sono di fatto il nuovo strumento di divulgazione per chiunque, sia che tu sia un privato, un azienda o un influencer.

Instagram in particolar modo è il social network del momento che è in forte espansione e viene usato principalmente dai millennials, che sono la classe spendente di oggi.

Per un azienda è importantissimo essere su Instagram per comunicare a chi compra, dall’altro lato non è tutto rose e fiori, perché è anche molto facile “barare” e le opportunità per farlo sono tante.

Basti pensare a quanto sia facile ed economico comprare followers, comprare likes.

In questo ecosistema per un Influencer, un social media manager o un azienda è importantissimo riuscire a capire come va il proprio profilo.

Sto comunicando in maniera corretta al mio pubblico o al mio potenziale cliente?

Sia per capire come si stanno muovendo gli altri, o se voglio fare una campagna con questo Influencer, se è affidabile o meno.

Per poter monitorare questo tipo di parametri è fondamentale.

Ninjalitics arriva li, è lo strumento che cerca di aiutarti a valutare questi parametri, in primis su te stesso, sto funzionando bene e come posso migliorare?

in secondo luogo verso profili terzi, ovvero competitors o Influencer con cui vuoi fare una collaborazione ad esempio.

 

“Puoi migliorare solo ciò che misuri, altrimenti vai a sentimento. e non puoi sempre essere fortunato sulle scelte che fai a sentimento”

 

alessandro-coppola

Hai qualche consiglio per i giovani che vogliono creare strumenti come il tuo?

 

yari-brugnoni

Rispondo per quello che ha funzionato per Ninjalitics.

Prima cosa: Creare una community intorno alla tua idea, rafforzarla e farla tua, cioè di riuscire a portare dalla tua parte più persone possibili, dopodiché sviluppare il tuo prodotto, il tuo servizio sulla tua community, deve essere un prodotto che la tua community userebbe

Non è più: Faccio il prodotto e cerco di venderlo, ma trovo delle persone che hanno delle necessità glie le risolvo e gli propongo la soluzione.

Come seconda cosa: Creare un’ identità precisa di quello che è il tuo brand, nel momento in cui tu sei coerente ovunque, dalla comunicazione alla grafica e a qualsiasi cosa relativa al tuo brand, in quel momento stai a andando a fare del bene al tuo progetto

La coerenza viene sempre premiata e soprattutto gli utenti quando arrivano da te non sono confusi, hanno il messaggio chiaro e diretto e diventi riconoscibile.

Come ultima cosa: L’importanza del network, se non avessimo conosciuto persone a cui fare vedere quello che stavamo facendo probabilmente non saremmo qua oggi, allo stesso modo non ci siamo fermati a fare network ed è uno dei punti di forza di Ninjalitics.

Grazie al network che abbiamo creato, se tra un mese Ninjalitics dovesse chiudere per qualsiasi motivo, il network che ci stiamo costruendo ci rimarrà per sempre e potrà sempre essere utile in ottica di un futuro progetto, un futuro servizio, questo fa la differenza.

Parlare con più persone possibili del proprio settore ma anche di altri settori, riuscire a guardare cosa fanno gli altri settori, estrapolare quello che vince e rimodellarlo nel tuo, può darti quella chiave di differenziazione rispetto i competitors.

 

 

 

 

Alessandro Coppola
Consulente di marketing digitale a supporto di PMI e startup, appassionato di media e tecnologia, in continuo aggiornamento sugli strumenti digital.