Seleziona una pagina

Scegliere la persona giusta che possa occuparsi dei propri bambini può diventare una vera e propria preoccupazione per un genitore. Perché non rivolgersi, allora, a delle cicogne? Nata come una startup innovativa, nel 2019 Le Cicogne è diventato il brand dedicato al baby-sitting di Orienta Family, una divisione dell’Orienta SpA che si occupa dei servizi per la famiglia. 

Le Cicogne permette di cercare la baby-sitter online in modo semplice, veloce e, soprattutto, sicuro. Oltre all’intermediazione tra domanda e offerta, questa piattaforma garantisce un valido aiuto nella gestione del rapporto lavorativo sotto tutti gli aspetti, dalla registrazione del contratto di assunzione fino all’emissione delle buste paga. Un servizio davvero innovativo, unico nel suo genere, che aiuta a districarsi in una burocrazia molto spesso ostica. 

Ho intervistato Monica Archibugi, la fondatrice de Le Cicogne, che ci ha parlato dei principali servizi offerti, delle strategie di marketing utilizzate e di quali sono le sfide future che attendono l’azienda.

Scopri come avviare un business digitale e vendere servizi online

WEBINAR GRATUITO

 

Vittoria Di Michele Web Content Marketing

Cos’è e come nasce l’idea di Le Cicogne?

 Le Cicogne Monica ArchibugiLe Cicogne è un servizio che vuole aiutare i genitori e le baby-sitter ad incontrarsi: è nato dalla mia esperienza personale durante il periodo universitario, in cui ero diventata “famosa” tra i genitori per avere la macchina e per poter accompagnare i figli a scuola, alle attività sportive o alle feste serali, nel caso degli adolescenti.

Quando io ero impegnata coinvolgevo amiche di cui mi fidavo che sapevo avessero la macchina come me: da qui il nome “Le Cicogne, che portano i bambini e li accompagnano. Successivamente è nato un gruppo Facebook, con cui tentavo di attutire le tante richieste che mi arrivavano dai genitori che si scambiavano il mio numero: ma queste non facevano altro che crescere esponenzialmente. Nel tempo, poi, si sono aggiunte anche le richieste di altre ragazze per trovare lavoro: così è nata Le Cicogne.

 

Vittoria Di Michele Web Content Marketing

Le Cicogne: quali sono i servizi più richiesti?

 Le Cicogne Monica ArchibugiInizialmente avevamo diviso i servizi in baby-sitting, baby-taxi e baby-tutoring. Poi nel tempo abbiamo capito che i genitori non avevano per forza bisogno di un unico servizio ma potevano avere necessità di tutti e tre o anche di altri servizi non elencati. Quindi abbiamo spostato il concetto sulla ricerca della persona, con più o meno caratteristiche compatibili: il focus di Le Cicogne va sulla ricerca di una baby-sitter online adatta per fare ciò che la famiglia richiede e che quindi, nel caso sia necessario, sia auto-munita, magari sappia parlare inglese, sappia cucinare per preparare i pasti oppure supportare i bambini nel fare i compiti; sono mansioni in più che il lavoratore deve saper fare, che lo rendono compatibile con le necessità del genitore.

trovare la bay sitter online

Aggiungo una cosa importante: il servizio è sempre rivolto ai privati; gli utenti finali sono sempre genitori da una parte e baby-sitter dall’altra; però abbiamo anche degli accordi aziendali, per cui tramite il welfare le aziende possono acquistare servizi per i propri dipendenti. Noi come azienda Le Cicogne non facciamo baby-sitting, ma sono le persone iscritte alla piattaforma che lo fanno: il nostro compito è quello di fornire una tecnologia avanzata e innovativa per facilitare l’incontro tra genitori e baby-sitter con metodologie sicure e rapide soprattutto, perché altrimenti non vi è nulla che non funzioni nel passaparola.

Ci siamo resi conto che i genitori da soli non sapevano come regolarizzare il rapporto di lavoro instaurato, per questo abbiamo studiato un sistema grazie al quale, tramite il consulente di lavoro aziendale e la firma di una delega da parte dell’utente, possiamo fare per suo conto la comunicazione INPS, l’emissione del contratto e della busta paga, gestendo per lui i pagamenti. Da che siamo nati come intermediari, il nostro servizio si è esteso anche alla regolarizzazione del lavoro domestico; quindi è quello il servizio a pagamento, mentre tutto il resto è gratuito tramite il portale Le Cicogne.

test vendere servizi online

PROGRAMMA COMPLETO

 

Vittoria Di Michele Web Content Marketing

I principali canali di digital marketing che utilizzate

 Le Cicogne Monica ArchibugiNoi abbiamo sempre usato Facebook e Google, a periodi più l’uno o più l’altro, a seconda delle persone che hanno seguito ed aiutato Le Cicogne; non siamo molto forti, devo essere onesta, nelle campagne marketing poiché ci siamo sempre focalizzati tantissimo sul servizio, sul rendere felici gli utenti quindi essere sempre reperibili telefonicamente, via email o via chat. Questo stesso servizio, quando funziona, va a generare un passaparola talmente positivo che a noi il lavoro arriva, gli utenti arrivano a Le Cicogne senza dover fare troppe campagne di marketing. Questo da un lato è molto positivo, dall’altra è anche sintomo del fatto che dovremmo un attimo incrementare il lato marketing. Il lavoro è tanto e la parte “prodotto” ci porta via tanto tempo.

 

 

Vittoria Di Michele Web Content Marketing

Di quali figure si compone il team di lavoro?

 Le Cicogne Monica ArchibugiAbbiamo uno sviluppatore (risorsa fondamentale!) e una seconda figura IT che sviluppa solo front end. Poi abbiamo una persona full time nel customer care e a suo supporto un’altra part-time. C’è il consulente del lavoro che serve per studiare come supportare gli utilizzatori del servizio ed essere sempre in regola con norme e aggiornamenti, far in modo che la busta paga sia corretta. Poi una figura che fa un po’ le veci del consulente, così che questo venga coinvolto solo quando ci sono cose nuove e non cose ordinarie da discutere. Questa è una parte che, nonostante possa sembrare non innovativa, in realtà secondo me è proprio il nocciolo del servizio che offre Le Cicogne e dove vogliamo essere innovativi, cioè andare a prendere un qualcosa che è non innovativo, come un servizio del CAF, la regolarizzazione all’INPS, che sono cose che esistono da tantissimi anni e noi non stiamo cercando di cambiarle, come dicevo prima riguardo il passaparola: in realtà noi vogliamo solo accelerarle, migliorarle, innovarle.

Dai una svolta alla tua vita grazie alle professioni emergenti dell’Online

ISCRIVITI AL WEBINAR GRATUITO

 

Vittoria Di Michele Web Content Marketing

Quanto è importante per voi la community social?

 Le Cicogne Monica ArchibugiLe Cicogne nasce grazie alla community, questo gruppo su Facebook è stato proprio il primissimo simbolo di community, quando all’epoca ancora non erano state definite come tali, quindi era molto bello vedere un gruppo Facebook così attivo, appena io scrivevo qualcosa c’era subito una risposta in pochi secondi e in meno di 5 minuti riuscivo ad avere risposte a sondaggi, risposte generiche a domande che io ponevo al gruppo, ma anche risposte ad offerte lavorative che arrivavano da parte dei genitori: le pubblicavo lì per i genitori che non avevano accesso a questo gruppo. Questo gruppo si è evoluto tantissimo negli anni, tutt’oggi esiste però proprio perché abbiamo il portale in cui gli utenti agiscono autonomamente, è venuto un po’ meno. In realtà non penso che sia meno utile, anzi: io vorrei riprenderlo in mano e far sì che qualcuno del team abbia lo stesso rapporto che avevo io all’inizio, quando ci si conosceva per nome, si chattava. Per rispondere alla tua domanda, la community social è importantissima per Le Cicogne oggi forse è passata in secondo piano rispetto all’inizio ma per una questione di tempo e risorse.

 

Vittoria Di Michele Web Content Marketing

C’è ancora scetticismo nei confronti dei servizi online?

 Le Cicogne Monica ArchibugiPurtroppo sì. Non ho dubbi nel rispondere in questo modo. Le Cicogne ha a che fare con i bimbi, che sono il bene più prezioso per i genitori. Molti hanno difficoltà a fidarsi nel trovare uno sconosciuto su internet. Quello che vogliamo trasmettere agli utenti è che quando si cerca una baby-sitter, anche fuori dall’online, ci si affida ai bigliettini fuori scuola, annunci sul giornale, ed in ogni caso è un processo delicato: l’online vuole velocizzare questo metodo e migliorarlo.

Oltre ad incontrare sconosciuti con un annuncio e ricevere candidature in pochi minuti è possibile visualizzare recensioni, se presenti, ricevute dal candidato da parte di altre famiglie, creando un passaparola online utile a tutti. La cosa positiva è che questi feedback non possono che essere reali, perché deve esserci stata almeno una transazione economica tra il genitore e la baby-sitter per poterlo rilasciare, quindi devono aver lavorato insieme.

baby sitter in regola

Sappiamo che è la strada giusta da perseguire, sappiamo però, perché parliamo tanto con i nostri utenti, che c’è parecchio scetticismo sul trovare delle baby-sitter online; sicuramente di meno rispetto agli inizi, perché comunque Le Cicogne nasce offline nel 2011, poi nel 2013 è diventato una start-up quindi siamo oramai a 10 anni.

Sicuramente il fatto che molti servizi siano passati online ci aiuta. Perché il problema non ce l’abbiamo solo noi di Le Cicogne. Noi forse lo viviamo amplificato perché si tratta di bambini: però anche questo Covid per assurdo ci sta aiutando, perché tutti i servizi sono stati obbligati a passare al digitale, tutte le persone si sono dovute adattare al mondo digital, anche i servizi dell’INPS, del comune, possono essere fatti solo online adesso, quindi non importa che tu voglia o non voglia: lo devi fare.

Scopri Come Innovare i tuoi Processi Organizzativi e Digitalizzare la Tua Azienda

PROGRAMMA COMPLETO

 

Vittoria Di Michele Web Content Marketing

Le Cicogne: progetti e sfide per il futuro

 Le Cicogne Monica ArchibugiIn questo anno vorremmo estendere a colf e badanti il servizio che offriamo già, quindi la gestione del contratto in regola e dei pagamenti. E quindi Le Cicogne e Orienta Family in un certo senso saranno assolutamente la stessa cosa, avranno due nomi diversi poiché Le Cicogne è ormai un brand molto riconosciuto in Italia per il baby-sitting quindi non volevamo farlo sparire; quindi la sfida anche per il prossimo futuro sarà quella di rendere Orienta Family un brand altrettanto forte e conosciuto tanto quanto quello de Le Cicogne, e magari unirli sotto la stessa ala di Orienta Family.baby sitter online

Poi consideriamo sempre l’idea dell’estero. Orienta comunque ha già degli uffici in Polonia e in Germania, quindi abbiamo già su questi territori dei colleghi con cui possiamo collaborare; e ricordiamoci che il lavoro domestico non riguarda sono baby-sitter, colf e badanti, ma si estende anche a giardinieri, maggiordomi, cuochi e molte altre mansioni che andremo ad ampliare, l’importante è che rientrino nel lavoro domestico, disciplinato dal contratto nazionale.

 

Conclusioni

Insomma, sono ormai innumerevoli gli strumenti che ci permettono di accedere a diversi servizi online in maniera davvero rapida e immediata, letteralmente con un semplice click. Le Cicogne, grazie al suo portale che consente di trovare baby-sitter online, è l’esempio concreto di come la digitalizzazione sia la strategia vincente per proporsi al meglio su un mercato in continua evoluzione. Con il passare del tempo, l’innovazione digitale rappresenta una strada imprescindibile per qualsiasi realtà aziendale che voglia rimanere competitiva, qualunque sia il suo settore. 

 

Richiedi una Consulenza Strategica Gratuita su come Aprire un’Attività Online

PRENOTA IL TUO COACHING

 

Potrebbero interessarti anche questi articoli: 

digitalizzazione delle imprese digital transformation Vendere Inforpodotti